User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 19
  1. #1
    INSubrian SOCialism
    Data Registrazione
    11 Apr 2003
    Messaggi
    1,296
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito La LN ritira momentaneamente la delegazione al Governo Italiano



    http://www.ilnuovo.it/nuovo/foglia/0...181403,00.html

    La Lega "ritira" i ministri


    Maroni, Castelli e il Senatùr non adranno al prossimo consiglio dei ministri. "Senza riforme inutile stare al governo". Ma in Friuli il partito va in pezzi.
    di Gianluca Roselli


    MILANO - Tutti i ministri a casa, per ora solo di venerdì. Eccolo il primo segnale che la Lega spedisce nel mezzo del polverone sollevato dal tonfo elettorale in Friuli. Nonostante la sconfitta di Alessandra Guerra, il Carroccio non demorde. E sentendosi sotto processo, di fronte all’offensiva di An e Udc, che non escludono l’ipotesi di un rimpasto, ha deciso di partire in contropiede e di alzare i toni per chiedere un’accelerazione sulle riforme. Per farlo ha scelto una mossa ad effetto, come quella di disertare il prossimo consiglio dei ministri, in programma per venerdì. Lo annuncia a tarda sera, il segretario del Carroccio Giancarlo Giorgetti. Ma prima del giovane segretario, la linea l'aveva data Bossi in persona. “Bisogna fare le riforme, questo era il patto con Berlusconi. E io le riforme non le vedo camminare - ha detto Bossi oggi pomeriggio - Adesso battagliamo: o si trova la quadra o noi non staremo passivi, sennò rischiamo di restare lì a fare da copertura e questo non lo faremo mai”. Insomma, la verifica secondo Bossi consiste nel fare il punto sul cammino del programma di governo, che secondo il leader leghista registra un netto ritardo. “Io sono ministro delle Riforme - ha aggiunto Bossi - e mi devono spiegare che senso ha il mio ministero se non si fanno le riforme. Mi devono spiegare perché An e i democristiani sono contro il nord. Mi devono spiegare l’offensiva contro Tremonti. Mi devono spiegare i ritardi sulla legge per l’immigrazione e anche perché non è stata ancora avviata la riforma della giustizia. Ecco che cosa intendo io per verifica”.

    Insomma, il Senatùr sente il peso della sconfitta e, di conseguenza, il fiato sul collo di alcuni alleati di governo che ora non avranno più remore a chiedere il conto alla Lega e al ministro dell’Economia Giulio Tremonti, di cui qualche centrista chiede già la testa. E se da una parte l’Udc vuole vedere ridotto il peso politico del Carroccio nell’esecutivo, dall’altra Bossi si trova costretto a correre ai ripari. Così il Senatùr chiede a gran voce una verifica per accelerare sulle riforme, mentre sulla Padania di oggi sottolinea il tradimento di An e Forza Italia in Friuli come principale causa della sconfitta di Alessandra Guerra. “Forza Italia a livello locale ha organizzato la sconfitta della nostra candidata - ha detto senza mezzi termini Bossi - per questo motivo d’ora in avanti difficilmente faremo ancora accordi amministrativi importanti con Forza Italia”.

    Intanto, a gettare benzina sul fuoco, arriva anche una richiesta di chiarimento al governo da parte del ministro Bobo Maroni sul tema delle pensioni. “Il governo deve dire chiaramente se ha cambiato posizione in merito alla delega sulle pensioni - ha affermato Maroni - ho chiesto il 12 maggio un chiarimento per capire se la linea era quella che Palazzo Chigi aveva deciso, o se era quella nuova che compariva sui giornali. La mia posizione è nota a tutti. Ora aspetto di capire se è ancora la linea del governo o se qualcuno ha cambiato idea”. Fino a quando l’esecutivo non darà chiarimenti sulla sua posizione la delega rimane ferma. “Che cosa andrei a dire al Senato? Prima devo capire se il governo ha deciso di cambiare opinione. Se non l’ha fatto, la delega va avanti così, altrimenti verrà modificata”.

    Intanto ieri pomeriggio in via Bellerio si è tenuto un infuocato consiglio federale in cui si sono analizzate le cause della sconfitta. Un Bossi amareggiato si è sfogato con i suoi sui voti venuti a mancare da parte degli alleati, ma ha anche fatto capire che, forse, si sarebbe potuto ragionare di più sulla scelta della candidatura. Nonostante già da qualche giorno in Lega circolavano voci di una possibile sconfitta, fino all’ultimo il Senatùr ha sperato che i dati reali smentissero i sondaggi. L’amarezza, dunque, è stata grande, anche perché Bossi avrebbe anche espresso il rammarico di aver perso per strada una figura di primo piano come Sergio Cecotti, sacrificato sull’altare della scelta dell’ex-vicepresidente regionale. Ma in consiglio federale è stato anche preso atto del fatto che il Carroccio da solo va meglio che in coalizione, quindi la linea per le prossime elezioni locali sarà più che mai quella della corsa in solitaria. E si è anche ventilata l’ipotesi di una ricostituzione del Parlamento del Nord, istituzione nata a Mantova nella metà degli anni 90.

    Intanto, in Friuli, il segretario Bepi Zoppolato, le cui dimissioni sono state accettate, si lascia andare a qualche sfogo. “Mi sarei dimesso anche se avessimo vinto in contrasto con la politica di imporre candidati calati dall’alto, senza ascoltare il territorio. Io sono sempre stato contrario alla candidatura di Alessandra Guerra perché non aveva l’appoggio di tutti. Il candidato ideale doveva avere il sostegno pieno di tutte le forze politiche: deve unire e non dividere. Comunque è stata scelta lei e io ho obbedito, facendomi in quattro per tutta la campagna elettorale: il mio compito l’ho fatto fino in fondo, ma ora dico basta – spiega l’ormai ex-segretario della Lega Nord Friuli. Il quale approfitta anche per togliersi qualche rospo della gola. “Alessandra Guerra è stata brava ha gestire i suoi rapporti con il potere: per quanto ne so io, era spesso a Roma con Tremonti e Frattini. Bossi è stato mal consigliato, gli è stata descritta una situazione friulana molto diversa dalla realtà e, alla fine, la scelta è caduta su di lei. Ma Alessandra è da tempo che alle nostre riunioni non si fa vedere e che agisce sganciata dal partito locale. E poi si è proposta in modo arrogante, senza cercare il dialogo: o si era con lei oppure contro di lei. Io ho fatto il mio dovere lavorando per lei, ma ora dico quello che penso: la Guerra era una candidata sbagliata, già destinata alla sconfitta”. Una sconfitta che secondo Zoppolato è tutta della Guerra e non del partito: “Rispetto alle politiche siamo passati dall’8,2% al 9,3%, segno che sul territorio abbiamo lavorato bene: la Lega ha aumentato i consensi e potrà risorgere, a patto che si faccia politica col cuore, con gli ideali, e non pensando alle ‘cadreghe’…”.

    Ora, dopo le dimissioni di Zoppolato, in Friuli Bossi manderà un commissario per fare il punto della situazione e calmare le acque. Poi si passerà all’elezione di un nuovo segretario. La prima candidata naturalmente è lei, Alessandra, anche se Bossi preferirebbe un nome diverso, lasciando alla "signora in verde" il compito di guidare il gruppo in Regione, dai banchi dell’opposizione. Forse la ‘liaison’ tra il Senatùr e la bella Alessandra è davvero finita…

    (11 GIUGNO 2003, ORE 18:00, aggiornato alle 180)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    16 Dec 2010
    Messaggi
    1,744
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: La LN ritira momentaneamente la delegazione al Governo Italiano

    Originally posted by Conte Jean


    E si è anche ventilata l’ipotesi di una ricostituzione del Parlamento del Nord, istituzione nata a Mantova nella metà degli anni 90.
    Credo che Bossi non dovrebbe giocare con i nostri sentimenti, queste notizie al primo impatto mi fanno ridere (istericamente), poi mi fanno incazzare, e alla fine soffrire perchè queste sono cose in cui abbiamo creduto...

  3. #3
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La Lupa romana è una cagna bastarda che muore allattando 2 figli di puttana
    Messaggi
    8,867
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Il solito teatrino romano... impara l'arte e mettila da parte

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    16 Dec 2010
    Messaggi
    1,744
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Beli Mawyr
    Spero non me ne vorrai Bryger ma quelle faccine ... no ...

    Chiedo venia, ho modificato il commento.

  5. #5
    Forumista senior
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    2,748
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ma cosa volete ke sia...lunedi' sera una bella cenetta con il nano ad Arcore e da martedi' tutti di nuovo nell'ovile.......
    Secessiun!

  6. #6
    Globalization Is Freedom
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    2,486
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Secondo me, abbandonare il governo sarebbe una follia ancora maggiore che sostenerlo. La credibilità di Bossi ormai è a zero. Oltre tutto, è vero che una quota di elettori di FI-AN-UDC non votano per candidati leghisti; ma è ugualmente vero che una quota di elettori leghisti non votano per i candidati di FI-AN-UDC (e infatti la Lega, quando va da sola, prende più voti). Il punto non è questo. Il punto è capire perché ci si allea. Io, in fin dei conti, non ho proprio nulla in contrario con un'alleanza col centrodestra. Ma l'alleanza dev'essere motivata da qualcosa di più delle careghe; e, francamente, non mi pare che il contenuto sia altro.
    "Non spargerai false dicerie; non presterai mano al colpevole per essere testimone in favore di un'ingiustizia. Non seguirai la maggioranza per agire male e non deporrai in processo per deviate la maggioranza, per falsare la giustizia. Non favorirai nemmeno il debole nel suo processo" (Esodo 23: 1-3)

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    9,909
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Dopo quello che FI ha fatto in FVG per ostacolare, boicottare, denigrare la Lega, dai commenti di Rosso ("si vergognano della loro candidata"), alle telefonate di "consiglio" fatte durante la tregua dalla segreteria di un candidato di FI ("non votate Lega, mettete la croce su FI e, se volete, una anche su Illy"), strane sparizioni di preferenze, e via dicendo, e' questione di onore opporsi a qualsiasi collaborazione con l' ometto di Arcore.

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Località
    Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
    Messaggi
    12,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Question

    Umberto Bossi: "Berlusconi uomo del 'ni', ma ora deve intervenire
    Fini e Buttiglione contro il Nord"
    "Quindici giorni per le riforme
    oppure salutiamo e andiamo via"
    "Ci dicano se è cambiata la natura della Cdl
    e noi ci comporteremo di conseguenza"
    di GUIDO PASSALACQUA


    MILANO - L'obiettivo ora è Berlusconi. Per la prima volta Umberto Bossi, scottato dall'esito elettorale, ma ancor più preoccupato di essere messo in un angolo nella maggioranza, lancia un ultimatum al presidente del Consiglio: "Devi fare rispettare i patti e fare subito le riforme", altrimenti, dice, "che ci stiamo a fare nei ministeri?". Di rincalzo arriva Roberto Maroni, il più ministeriale dei leghisti, che dichiara: "Siamo al governo per fare le riforme, altrimenti dovremo fare una valutazione su queste cose". E annuncia per venerdì la segreteria politica della Lega dove si tireranno le somme e si dovrebbe decidere se restare o no nel governo. In realtà, se la Lega non fosse soddisfatta, il primo passo potrebbero essere le dimissioni di Umberto Bossi da ministro delle Riforme, il resto seguirebbe a ruota. Intanto la Lega si prepara a ritornare nel suo "splendido isolamento". Lunedì il consiglio federale ha deciso che il Carroccio alle prossime amministrative andrà da solo, ricompare il parlamento padano e Bossi minaccia sfracelli sulla Rai. Insomma, tutto è pronto per la rottura. Adesso, secondo Bossi, tocca al Cavaliere.

    - Pubblicità -

    "Berlusconi non interviene mai, lui non dice mai né sì né no, è per il ni romano, ma questa volta deve intervenire. Le riforme o le fa lui o nessuno, gli altri sono contro il Nord. Gli do il compito: "Fa tu le riforme, va tu in Parlamento, vai tu in commissione a fare le riforme. Sono stanco di fare la devolution di giorno e vedere la notte Fini che la disfa con l'interesse nazionale. Adesso tocca a Berlusconi".

    Altrimenti?
    "Altrimenti ci chiediamo cosa stiamo lì a fare, non possiamo stare passivamente al ministero, stiamo lì se le riforme si fanno. Hanno fatto il ministero delle Riforme, e allora le facciano, altrimenti è inutile".

    Lei dice di sentirsi inutile al ministero?
    "Sì, sono inutile, sono lì a fare niente: io non sono né Fini né Buttiglione, che pensano alle poltrone".

    Cosa succederà se Berlusconi non farà le riforme come lei chiede?
    "Intanto io sono convinto che Berlusconi dovrà agire attivamente: sa che deve richiamare gli alleati alle riforme".

    Ma se non andrà così?
    "Ci alziamo e li salutiamo, amici come prima...".

    Lei sta dicendo che lei potrebbe lasciare il ministero delle riforme e il governo?
    "Non si preoccupi di cosa farò io...".

    È un ultimatum a Berlusconi?
    "Ma no, io lo definirei uno stimolo forte per il presidente, è arrivato il momento che lui dica si fa così e colà".

    Sarà una estate calda...
    "Ma no... però adesso siamo al dunque, tra quindici giorni la devolution va al Senato, e allora ci devono dire se vogliono fare le riforme. Ci dicano se è cambiata la natura della Cdl, lo dicano e noi ci comporteremo di conseguenza".

    La verifica che chiede Fini dovrebbe servire anche a questo...
    "Fini? L'antiriformatore per eccellenza, ma che riforme può fare uno che tira fuori l'interesse nazionale".

    Come definirebbe il governo?
    "Siamo arenati. Per ora hanno prevalso i Fini e i Buttiglione, il Sud contro il Nord".

    Dicono, al contrario, che comanda solo l'asse Bossi-Tremonti.
    "Tremonti è un genio, ma ha il difetto di essere del Nord".

    Lei dipinge un quadro pessimistico della situazione.
    "Io non sono né ottimista né pessimista, voglio capire come si fa a continuare con gente come Buttiglione e Fini. Dico che arriva il semestre europeo e non abbiamo fatto una riforma".

    Nemmeno la Bossi-Fini?
    "Il ministro dell'Interno non ha fatto il regolamento di attuazione".

    E la devolution?
    "È la battaglia principale, ma quando mettono in mezzo l'interesse nazionale... Insomma devolution al palo, riforma della scuola bloccata, immigrazione bloccata, l'unica cosa che marcia è quella di cui si occupa Maroni, ma non basta. Per usare un eufemismo, non riteniamo la situazione idilliaca. Berlusconi deve spiegare agli alleati che non si può andare avanti così. Stavolta deve intervenire".

    Come?
    "Ci sono i mezzi per fare diventare sollecita la spiegazione".

    Diamo un voto al governo?
    "È preda della gestione".

    Un voto.
    "Non voglio fare polemiche, io dico la verità e le dico che una riforma è tale quando la gente ne avverte le conseguenze, ma quando vedo che quel democristiano di Pisanu non fa il regolamentodi attuazione, mi dico: che riforma è mai? Ma mi dica lei, che voto devo dare? Diciamo che il governo non è molto classificabile".

    Sarà contento il Cavaliere di sentirsi dare dell'inclassificabile.
    "Lui è in giro a mediare tra le guerre e le sommosse, ma il mondo è pieno di gente che lavorava all'estero e ha perso in casa".

    Una previsione?
    "No, il potere vero ce l'ha Berlusconi. Ma se saltasse in aria la coalizione Fini andrebbe al minimo e l'altro, Buttiglione, scomparirebbe".

    E la Lega?
    "Noi guadagneremmo di più, la Lega è il Nord. Si sa che noi prendiamo meno voti restando nella Casa delle libertà, dove siamo andati da soli abbiamo vinto, dove siamo andati nella Cdl abbiamo perso. Noi siamo stati fedeli all'alleanza e per adesso la fedeltà non ha portato a grandi cose".

    (12 giugno 2003)

  9. #9
    Veneta sempre itagliana mai
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    '' E' in gran parte merito di Luca Cordero di Montezemolo se la Juventus non si rivolse ai tribunali ordinari '' (Joseph S. Blatter - Presidente F.I.F.A. - Dicembre 2007)
    Messaggi
    63,122
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Stonewall
    è vero che una quota di elettori di FI-AN-UDC non votano per candidati leghisti; ma è ugualmente vero che una quota di elettori leghisti non votano per i candidati di FI-AN-UDC

    confermo in toto, qualcuno ricorderà i ballottaggi in Veneto per le cittadine di Castelfranco e Montebelluna alle penultime amministrative, dove l'appoggio della lega al polo al secondo turno non c'è stato, ed era decisivo, forse anche a causa dei candidati sindaci non proprio presentabilissimi.....vi ricordo per chi non lo sapesse che queste due cittadine del trevigiano sono tra le assi portanti dell'economia del Veneto....

  10. #10
    email non funzionante
    Data Registrazione
    16 Dec 2010
    Messaggi
    1,744
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Sinceramente non mi impressionano più le parole roboanti di Bossi, giudicherò solo i fatti.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 01-11-10, 00:22
  2. Pd: Veltroni e delegazione governo ombra a Casal di Principe
    Di travis nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 04-06-08, 15:57
  3. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 24-05-08, 20:53
  4. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 10-08-03, 18:58
  5. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 09-08-03, 20:28

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226