User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    Veneta sempre itagliana mai
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    '' E' in gran parte merito di Luca Cordero di Montezemolo se la Juventus non si rivolse ai tribunali ordinari '' (Joseph S. Blatter - Presidente F.I.F.A. - Dicembre 2007)
    Messaggi
    63,122
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito L'ironia del picconatore Cossiga......

    dalla Padania di oggi:



    << AIUTIAMO PISANU : APRIAMO LE FRONTIERE... >>
    L'ultima ironica iniziativa del sen. Cossiga: un ddl per la libera immigrazione così Peppe non rompe più

    FRANCESCO COSSIGA
    Pubblichiamo, dedicato a Peppe Pisanu, il testo integrale del disegno di legge di iniziativa del senatore Francesco Cossiga per la “proclamazione del principio dell’universale diritto al possesso della Terra-Libertà di immigrazione in Italia e diritti connessi”.

    RELAZIONE

    Fondamento del presente disegno di legge è l’universalità del diritto di tutti e di ogni uomo a possedere la Terra.
    La realtà socio-politico-economica del bacino del Mediterraneo e del Terzo Mondo che, immediatamente o mediatamente, insiste su di esso, con il fenomeno in crescita dell’ “emigrazione continua”, vanifica ormai i concetti di: territorio, nazionalità, legalità.
    Questo vale soprattutto per l’Italia che, per vocazione “religiosa” e “sociale”, ha rinunziato con generosità non solo alla difesa dei suoi confini, ma anche alla tutela della sua identità, dopo essersi lasciato con coraggio dietro di sé il retaggio ormai antico di nazione europea, italica e cristiana e scoperto la sua vocazione multirazziale, multinazionale, multietnica e multireligiosa, con una spiccata preferenza per l’Islam e la cultura araba.
    Corifei di questa concezione sono sul piano religioso Mons. Raffaele Nogaro, Vescovo di Caserta, e sul piano politico l’antico esponente della sinistra cattolica filo-araba e anti-ebraica Giuseppe Pisanu, oggi Ministro dell'Interno.
    Per immodestamente realizzare le loro altissime idealità con uno strumento legislativo (il Ministro Pisanu non potrebbe prenderne l’iniziativa per gli ostacoli che troverebbe nella coalizione che non sarebbero compensati dagli appoggi, anche in funzione anti-berlusconiana, per i quali Egli è ormai “l’Icona della Sinistra”), pur non condividendone i principi ispiratori, da fedele quale sono alla concezione novalisiana e mitterandiana dell'Europa come cristianità, oso presentare in Sua vece questo disegno di legge, con il titolo: “Proclamazione del principio dell’universale diritto al possesso della Terra. Libertà di immigrazioni in Italia e diritti connessi”.

    ARTICOLO 1
    1. La Repubblica riconosce ed attua nel suo ordinamento il principio universale che la Terra è donata a Tutti gli uomini, senza distinzione di religione, razza, colore, sesso, cultura ed età, che di questa Terra fa parte il territorio nazionale italiano e che in esso ogni uomo e ogni donna hanno diritto di libero ingresso, di libera uscita, di residenza e lavoro, senza autorizzazioni, licenze, permessi e concessioni.
    2. I confini nazionali valgono soltanto come misura della dimensione territoriale dello Stato. Essi sono aperti a qualunque uomo, in ogni senso e direzione.

    ARTICOLO 2
    1. Chiunque, non possedendo la nazionalità italiana né di un paese dell’Unione Europea, purché straniero o apolide, entra anche illegalmente o con la violenza nel territorio nazionale, ha diritto alla residenza permanente in esso.
    2. A tal fine egli deve presentare domanda di certificazione ad una autorità di pubblica sicurezza o ad un sindaco, o a un parroco della Chiesa Cattolica o a un ministro di un altro culto religioso, oppure al Direttore dell’Istituto penitenziario cui sia stato eventualmente associato.
    3. Gli imam delle moschee musulmane di ogni rito possono procedere, anche d’ufficio e collettivamente, alla certificazione di cui al comma precedente.
    4. Il certificato di diritto alla residenza conferisce il diritto di essere iscritto nei registri della popolazione residente di qualunque Comune, a scelta dell'interessato.

    ARTICOLO 3
    1. Il diritto alla residenza, acquisito nelle forme previste dall’art. 2, conferisce tutti i diritti civili e politici del cittadino, escluso solo quello dell’elettorato attivo e passivo per la Camera dei Deputati e per il Senato della Repubblica.

    ARTICOLO 4
    1. L’interessato può essere privato del diritto di residenza solo con sentenza passata in giudicato che lo abbia condannato all’ergastolo.
    2. Chi si trova nella condizione di cui al comma primo del presente articolo, ottiene di diritto l'immediata scarcerazione, purché accetti di essere espulso e non rientri, almeno per tre anni, illegalmente nel territorio italiano.

    ARTICOLO 5
    1. Dopo due anni dall’acquisto del diritto di residenza, si acquista di pieno diritto la cittadinanza italiana, purché nel frattempo non sia stato con sentenza passata in giudicato alla pena minima di quindici anni di reclusione.
    2. Chi abbia acquistato la cittadinanza italiana a norma del primo comma, ha diritto a far entrare in Italia ed a trasmettere ad essi la cittadinanza italiana: il padre, la madre, anche adottivi, i fratelli e le sorelle con le loro mogli o mariti e i loro figli, anche adottivi, i nonni paterni e materni, gli zii, i fratelli del padre e della madre e i loro figli, anche adottivi.
    3. Essi acquisteranno tutti i diritti civili e politici.

    ARTICOLO 6
    1. I natanti di qualunque nazionalità che trasportino anche illegalmente immigranti hanno diritto: di ingresso e libera navigazione nel mare territoriale, di approdo privilegiato in qualunque porto italiano, di sbarcare liberamente - anche al di fuori dei porti e lontano dalle coste - su di essi gli immigranti trasportati, purché al momento di varcare le acque territoriali ne diano notizia alle autorità italiane, anche solo innalzando una bandiera di segnalazione dalle dimensioni di metri 2 per 3, di colore giallo con al centro un motivo di catene spezzate nere, caricate da una mezzaluna verde o rossa.
    2. Detti natanti non possono essere oggetto di ispezione alcuna e le autorità hanno il dovere di assisterli nella navigazione e nelle operazioni di sbarco degli immigranti.
    3. La violazione di questa prescrizione è punita con la pena della reclusione da uno a tre anni, senza il beneficio della sospensione condizionale della pena.

    ARTICOLO 7
    1. Alle forze di polizia e alle forze armate è vietato l’uso individuale o collettivo di armi da fuoco, per impedire l’accesso illegale nel territorio nazionale o, in occasione di esso, anche a fini di legittima difesa.
    2. Chi violi il divieto di cui al comma primo è punito con la reclusione da uno a tre anni, senza applicazione del beneficio della sospensione condizionale della pena.
    3. Se alla violazione del divieto di cui al comma primo, segue la morte di chi voleva entrare o è entrato in territorio italiano, la pena è dell'ergastolo.

    ARTICOLO 8
    1. Le comunità e le associazioni islamiche sono equiparate all’Amministrazione dello Stato per quanto attiene il potere di esproprio pubblico per la costruzione di moschee o altri edifici di culto o per le annesse abitazioni o uffici degli imam o dei loro assistenti.
    2. Nelle scuole o negli edifici pubblici, ove studino o lavorino musulmani, essi hanno diritto ad esporre, accanto al crocefisso o anche se esso non vi sia, i simboli dell’Islam.

    ARTICOLO 9
    1. Presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri è istituito l’Alto Commissariato per la Libertà Universale della Terra, per l’attuazione dei principi di cui all’articolo 1 della presente legge e per l’attuazione della legge stessa.
    2. L’Alto Commissariato è costituito dall'Alto Commissario, due Vice-Alti Commissari e dal Consiglio della Libertà Universale della Terra e supportato da uffici da esso costituiti.
    3. L’Alto Commissariato ha autonomia contabile e amministrativa e potestà di autonoma organizzazione.
    4. L’Alto Commissario ha il potere di emanare ordinanze aventi valore di regolamenti generali per l'attuazione dei principi e delle norme di cui al comma 1.
    5. L’Alto Commissario è nominato per cinque anni con decreto del Presidente della Repubblica, su proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri, sentite le Commissioni parlamentari che saranno designate dai rispettivi Presidenti delle Camere.
    6. Con la stessa procedura e con la stessa durata sono nominati i membri del Consiglio. I due Vice-Alti Commissari sono nominati dal Consiglio tra i suoi membri su proposta dell’Alto Commissario.
    7. L’Alto Commissario è il Capo dell'Alto Commissariato e ne presiede il Consiglio.

    ARTICOLO 10
    1. Nello stato di previsione della spesa della Presidenza del Consiglio è istituito con un unico capitolo il Fondo per la Libertà Universale della Terra, la cui autonoma amministrazione è di competenza dell'Alto Commissariato.
    2. Il fondo è alimentato dalle entrate dello Stato derivanti dall’aumento dell’uno per cento di tutte le imposte e tasse di competenza dello Stato medesimo. Dette somme sono versate al Fondo in un'unica soluzione, salvo conguaglio, all’inizio dell’anno finanziario.

    ARTICOLO 11
    1. La presente legge ha efficacia retroattiva ed entra in vigore il giorno stesso della sua pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    995
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    ...mitico Cossiga

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 09-07-13, 13:34
  2. E se il picconatore fosse stato Caricato?
    Di animal nel forum Padania!
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 09-06-13, 23:42
  3. L'Ironia di Cossiga nel suo Elogio a Veltroni
    Di Mantide nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 17-03-08, 05:19
  4. Tanta Ironia nell'Elogio a Veltroni di Cossiga
    Di Mantide nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 17-03-08, 05:15
  5. L'ironia del picconatore.....
    Di pensiero nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 27-06-03, 22:46

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226