User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    Una sola Patria
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Catania
    Messaggi
    12,978
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Baaria candidato all'Oscar

    Sara' 'Baaria' di Giuseppe Tornatore il candidato italiano agli Oscar. Il presidente Lombardo: ''e' un riconoscimento alla Sicilia''.''Voglio esprimere a nome mio e dell'intero governo regionale, le felicitazioni a Giuseppe Tornatore per questo riconoscimento che proietta Baaria nel panorama cinematografico internazionale'', ha dichiarato Raffaele Lombardo.Il regista:'sono molto contento e intimidito'.


    'Baaria' di Tornatore candidato italiano all'Oscar - Sicilia - ANSA.it

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    48,398
    Mentioned
    33 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Baaria candidato all'Oscar

    20/1/2010 (21:15)
    "Baaria" fuori dalla corsa agli Oscar
    Esclusa la pellicola di Tornatore.
    Fuori anche il film di Almodovar.
    Superfavorito "Il nastro bianco"
    LOS ANGELES

    Era nell’aria e neanche Giuseppe Tornatore aveva dato l’idea di crederci più di tanto in questa nomination per il suo "Baaria", un ritratto della sua Sicilia forse troppo intimo e complesso per i palati americani, e che oggi è stato ufficialmente escluso dalla corsa all’Oscar. Dal 2006, infatti, anno dell’ultima nomination italiana, quella della "Bestia nel Cuore" di Cristina Comencini, i sessantacinque pretendenti all’oscar per il miglior film in lingua straniera vengono sfoltiti a nove un paio di settimane prima della cerimonia di premiazione.

    E in questi nove non figura "Baaria", mentre c’è invece "Il nastro bianco", pellicola tedesca diretta da Michael Haneke e superfavorita per il successo finale, dopo anche la recente vittoria ai Golden Globe. Gli altri otto sono: "El Secreto de Sus Ojos" di Juan Jose Campanella, "Samson & Delilah" di Warwick Thornton, "The World Is Big and Salvation Lurks around the Corner" di Stephan Komandarev, "Un Prophète" di Jacques Audiard, "Ajami" di Scandar Copti e Yaron Shani, "Kelin" di Ermek Tursunov, "Winter in Wartime" di Martin Koolhoven e "The Milk of Sorrow" di Claudia Llosa, Perù.

    Non è la prima volta che il regista siciliano è costretto a riporre le ambizioni da Oscar anzitempo, era accaduto infatti anche nel 2008, quando a rappresentare l’Italia agli Oscar era stato scelto il giallo "La Sconosciuta". Anche in quel caso Tornatore non aveva potuto bissare il successo del 1990, con Nuovo Cinema Paradiso, che invece gli valse l’Oscar. Tornatore era tornato a concorrere per la statuetta dell’Academy anche nel 1996, con "L’uomo delle stelle" ed anche in questo caso non aveva avuto successo. Il regista siciliano è in buona compagnia a sorpresa infatti neppure Pedro Almodovar con il film che vede protagonista Penelope Cruz "Gli Abbracci spezzati" è riuscito ad arrivare fra i nove film preselezionati. «Era importante che il film arrivasse negli Stati Uniti e che avesse una lunga vita. Il pubblico lo ha accolto bene e se i premi verranno sarò felice, ma sarebbero qualcosa in più» aveva detto Tornatore dopo il successo della presentazione americana del film.

    Il regista è rientrato ieri da Los Angeles a Roma, dopo la cerimonia di premiazione dei Golden Globe. Sembrano lontani, e da quel 1999 è passato più di un decennio, i tempi in cui Roberto Benigni trionfava agli Oscar con la sua indimenticabile passeggiata sugli schienali delle poltrone, l’abbraccio di Sofia Loren, e il lungo discorso che ne seguì. Quello è stato l’ultimo successo del cinema italiano in America, dopo Benigni qualche timido tentativo con film, se non in un paio di casi, mai veramente in grado di vincere. Una lunga lista che va da "Fuori dal mondo" di Giuseppe Piccioni, a "I cento passi" di Marco Tullio Giordana, "La stanza del figlio" di Nanni Moretti, "Pinocchio" di Roberto Benigni, "Io non ho paura" di Gabriele Salvatores, "Le chiavi di casa" di Gianni Amelio, "La bestia nel cuore" di Cristina Comencini, "Nuovomond" di Emanuele Crialese, "La sconosciuta" di Giuseppe Tornatore, e "Gomorra" di Matteo Garrone, tutti sconfitti, a molti, come ’Baarià, ancora prima di partire.

    "Baaria" fuori dalla corsa agli Oscar - LASTAMPA.it
    Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove fanno il deserto dicono che è la pace.
    Tacito, Agricola, 30/32.

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 22-01-14, 20:22
  2. BAARìA
    Di danko nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 21-01-10, 08:30
  3. Baaria
    Di Supermario nel forum Cinema, Radio e TV
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 21-01-10, 08:28
  4. Candidato italiano all'Oscar: vi piace?
    Di Step nel forum Hdemia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 01-10-08, 13:30
  5. Candidato all'Oscar dei voltagabbana
    Di Delaware nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 02-08-02, 19:09

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226