User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 17
  1. #1
    piemonteis downunder
    Data Registrazione
    20 Mar 2002
    Località
    sydney
    Messaggi
    3,615
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Fratelli d'Italia, l'Italia s'e' desta!

    Qualcuno ha voglia di commentare quello che scrive MB in prima pagina
    su La Padania di oggi? Non vi sentite tutti piu' fieri di essere Italiani?

    Signore e signori, la festa è finita. L’Italia servile, provinciale, suddita volontaria e, scusate il termine, con le pezze al culo non c’è più, non saremo mai sudditi di certa marmaglia... Nessuno, sia tedesco, sia francese, sia qualche esaltato belga può più permettersi di trattarci come i cugini poveri, stupidi e un po’ mafiosi: l’Italia ha voltato pagina e alza la voce forte di un ruolo che, con enorme dispiacere dei cosiddetti partner, il presidente Berlusconi ha saputo ritagliarsi in due anni di lavoro e attraverso scelte coraggiose. Risponde a tono la nuova Italia e, novità che ribalta secoli di costume e malcostume nazionale, non ritratta ciò che ha detto per quieto vivere o timore reverenziale: anzi, lo rivendica con orgoglio guardando negli occhi avversari e detrattori.
    [...]


    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Località
    Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
    Messaggi
    12,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Fratelli d'Italia, l'Italia s'e' desta!

    In origine postato da aussiebloke
    Qualcuno ha voglia di commentare quello che scrive MB in prima pagina
    su La Padania di oggi? Non vi sentite tutti piu' fieri di essere Italiani?

    Signore e signori, la festa è finita. L’Italia servile, provinciale, suddita volontaria e, scusate il termine, con le pezze al culo non c’è più, non saremo mai sudditi di certa marmaglia... Nessuno, sia tedesco, sia francese, sia qualche esaltato belga può più permettersi di trattarci come i cugini poveri, stupidi e un po’ mafiosi: l’Italia ha voltato pagina e alza la voce forte di un ruolo che, con enorme dispiacere dei cosiddetti partner, il presidente Berlusconi ha saputo ritagliarsi in due anni di lavoro e attraverso scelte coraggiose. Risponde a tono la nuova Italia e, novità che ribalta secoli di costume e malcostume nazionale, non ritratta ciò che ha detto per quieto vivere o timore reverenziale: anzi, lo rivendica con orgoglio guardando negli occhi avversari e detrattori.
    [...]

    grande professionista bottarelli, un incrocio tra stArace e mino reitano...

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    16 Dec 2010
    Messaggi
    1,744
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    La Lega è oramai un partito di estrema destra che con l'autonomismo e l'indipendentismo non ha nulla a che fare. Sarebbe ora di svegliarsi.

  4. #4
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La Lupa romana è una cagna bastarda che muore allattando 2 figli di puttana
    Messaggi
    8,867
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    L'articolo completo

    SEMPRE CONTRO LA MASSONERIA

    Mai sudditi di certa marmaglia...

    Mauro Bottarelli
    Signore e signori, la festa è finita. L’Italia servile, provinciale, suddita volontaria e, scusate il termine, con le pezze al culo non c’è più, non saremo mai sudditi di certa marmaglia... Nessuno, sia tedesco, sia francese, sia qualche esaltato belga può più permettersi di trattarci come i cugini poveri, stupidi e un po’ mafiosi: l’Italia ha voltato pagina e alza la voce forte di un ruolo che, con enorme dispiacere dei cosiddetti partner, il presidente Berlusconi ha saputo ritagliarsi in due anni di lavoro e attraverso scelte coraggiose. Risponde a tono la nuova Italia e, novità che ribalta secoli di costume e malcostume nazionale, non ritratta ciò che ha detto per quieto vivere o timore reverenziale: anzi, lo rivendica con orgoglio guardando negli occhi avversari e detrattori. Volete la guerra? Accomodatevi, non aspettavamo altro. Quanto avvenuto ieri al Parlamento di Strasburgo, infatti, è la perfetta fotografia di questa nuova condizione e del malessere che la stessa procura ai padroni del vapore, ai campioni della democrazia che si permettono di accogliere un capo di governo e presidente di turno dell’Ue con cartelli di protesta in cui lo si definisce “padrino”. Una breve cronaca dell’accaduto può facilitare la comprensione. Appena ha iniziato a parlare, il premier italiano ha dovuto interrompersi perché dai banchi degli eurodeputati verdi sono stati sollevati cartelli con scritto, in diverse lingue, “La legge è uguale per tutti”. Il presidente dell’assemblea Pat Cox ha rapidamente riportato l’ordine invitando i parlamentari ad astenersi da “manifestazioni eccessive” e ad ascoltare “con attenzione” il presidente del Consiglio italiano. Ma, tanto per non smentire il clima di provocazione premeditata, la protesta è andata in scena anche più tardi con gli stessi cartelli. E stavolta il Cavaliere, che nel primo caso era rimasto in silenzio limitandosi a sorridere, ha replicato: «Se questa è la forma di democrazia che intendete usare per chiudere le parole del presidente del Consiglio europeo... ebbene qui sembrate dei turisti della democrazia». Apriti cielo, le verginelle del diritto e della resistenza piagnucolano, gridano all’oltraggio alle istituzioni, battono i pugni sul tavolo chiedendo alla mamma di intervenire a placare quell’impertinente di italiano.
    Ma, come nei musical, il meglio deve ancora arrivare. A far esplodere la polemica a livello continentale sarà infatti l’aspro diverbio tra Silvio Berlusconi e il capogruppo della Spd tedesca, Martin Schulz. Su dritta di mister “mi avvalgo della facoltà di non rispondere” alias Antonio Di Pietro, l’europarlamentare tedesco aveva infatti prima rimproverato Berlusconi di aver dimenticato di citare un ministro del suo governo, Umberto Bossi, le cui dichiarazioni sull’Europa “sono inaccettabili” e poi fatto proprie le tesi del leader dell’Italia dei Valori riguardo il fatto che «il virus del conflitto di interessi non deve estendersi a livello europeo». Il tedesco sul ministro Bossi aveva detto testualmente in aula a Berlusconi: «La benché minima affermazione di quest'uomo è peggiore di tutto ciò che questo Parlamento ha deciso contro l'Austria e l'appartenenza dei liberal-nazionali (di Joerg Haider) al governo di Vienna. Lei, signor presidente del Consiglio non è responsabile per il quoziente d'intelligenza dei suoi ministri, ma per quel che essi dicono sì. Le dichiarazioni di Bossi, suo ministro, che lei non ha nominato in alcun modo, non sono conciliabili con la carta dei diritti dell'Unione Europea».
    Infine Schultz ha provocatoriamente rivolto tre domande al capo del governo italiano: «Cosa pensa di fare per accelerare l’istituzione di una procura di Stato europea? Cosa pensa di fare per accelerare il mandato d’arresto europeo? E cosa pensa di fare nel riconoscimento reciproco di documenti nei processi penali?». Ovvero, Schultz voleva sapere se Berlusconi avrebbe facilitato la creazione di Forcolandia in nome del tacito patto tra partner o se intendeva affrontare l’ira funesta dell’eurosinistra forcaiola. Durante la risposta, ovviamente, scoppia la “bagarre”: il Cavaliere si rivolge a Schulz con ironia e replica: «So che in Italia c’è un produttore che sta facendo un film sui campi di concentramento nazisti: La suggerirò per il ruolo di kapò, lei sarebbe perfetto». Un commento che provoca reazioni di protesta sui banchi delle sinistre. Berlusconi osserva: «Io avevo risposto con ironia, lei invece ha parlato solo con cattiveria. Invito gli amici e i colleghi socialdemocratici ad ampliare le loro frequentazioni al di là dei loro colleghi italiani che si trovano nel Parlamento e la loro cultura al di là dei giornali di estrema sinistra che hanno fornito loro queste convinzioni». Il capogruppo del Pse, Enrique Baron, interviene chiedendo al presidente del Parlamento europeo, Pat Cox, di chiedere al premier italiano di «ritirare le parole» che ha rivolto a Schultz. Ma Berlusconi non demorde e rilancia: «Il signor Schultz mi ha offeso gravemente sul piano personale, gesticolando e su un tono davvero non ammissibile: io l’ho detto con ironia, se non capite l’ironia mi dispiace». Ai deputati socialisti che battevano le mani per protesta, Berlusconi dice: «Se questa è la forma di democrazia che intendete usare per chiudere le parole del presidente del Consiglio europeo vi posso dire che dovreste venire come turisti in Italia, ma che qui sembrate turisti della democrazia». E ancora: «Non ritiro quanto ho detto se lui non ritira». Nella conferenza stampa con Prodi e Cox, Berlusconi dichiara: «La mia era una battuta, non era e non voleva essere un’offesa. Era soltanto una battuta ironica, forse c’è stata una traduzione non ironica. Ho detto che era perfetto per la parte, l’ho detto sorridendo e alludendo al suo tono di voce imperativo e al suo gesticolante. Volete criminalizzare una battuta? Un attore che incarna una parte in un film può anche pensarla in modo opposto al personaggio che interpreta». Ovviamente da oggi la sinistra italiana avrà un nuovo pasionario da mostrare alla piazza, dopo Nanni Moretti e Pietro Ricca, il figlio del magistrato, l’“insultatore militante del Tribunale di Milano”, ora è il turno di Schultz, misconosciuto ex libraio tedesco che, come Michael Douglas in “Un giorno di ordinaria follia”, ha deciso per poche ore di uscire dall’anonimato parlamentare compiendo quello che in animo suo doveva essere un atto di coraggio civile e invece si è rivelato solo lo sfogo di un socialdemocratico frustrato a corto di argomenti. Gli è andata male, ha trovato qualcuno che gli ha risposto per le rime, guardandolo in faccia e sfoderando un sorriso che diceva più delle parole: la festa è finita, signori. E non solo per sei mesi. Peccato soltanto che sia il vice-premier Fini che il ministro Buttiglione non abbiano perso tempo nel definire la reazione di Berlusconi “non condivisibile” e “un episodio sfortunato”: forse non hanno ancora capito da che parte tira oggi il vento. Lo capiranno. Altrimenti peggio per loro. Del resto per scoprire se si hanno gli attributi non servono le verifiche o la maggiore collegialità.
    Mauro Bottarelli

  5. #5
    Forumista
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    995
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    VOMITEVOLE

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    9,909
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    E' tutta colpa della sinistra: quella che permise a Basaglia di aprire i manicomi !

  7. #7
    Iscritto
    Data Registrazione
    04 May 2002
    Messaggi
    822
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Pare che quel pagliaccio presenti domani sera a Roma il suo libro sul "petroliere Bush", scritto per una casa editrice vicina ai cessi sociali...

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Località
    Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
    Messaggi
    12,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Sì diociamo che la'ntimassone bottasgnaus ha ciccato in pieno ilr egistro con il suo trafiletto da documentario luce sull'ottimo andamento delal guerra in grecia (consottofondo di marcetta parapappaaaaaaaa parappappaaaaaaaaa), comunque, considerando la pietosa boccaloneria di berluscazzo va rilevato che l'attacco di Strunz era sì a berluscazzo però prednendo spunto da un attacco che era la solita commedia già vista contro haider, solo che stavolta il cattivone era bossi...quindi pena per il pidusita ma pena anche per l'utile idiota tedesco del caso...(e anche per bottasgnaus)

    comunque RICORDATEVI

    SEMPRE CONTRO LA MASSONERIA!

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    16 Dec 2010
    Messaggi
    1,744
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Nanths


    comunque RICORDATEVI

    SEMPRE CONTRO LA MASSONERIA!
    ...vorrei vedere un commento di Padus999...

  10. #10
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    9,909
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Nanths
    Sì diociamo che la'ntimassone bottasgnaus ha ciccato in pieno ilr egistro con il suo trafiletto da documentario luce sull'ottimo andamento delal guerra in grecia (consottofondo di marcetta parapappaaaaaaaa parappappaaaaaaaaa), comunque, considerando la pietosa boccaloneria di berluscazzo va rilevato che l'attacco di Strunz era sì a berluscazzo però prednendo spunto da un attacco che era la solita commedia già vista contro haider, solo che stavolta il cattivone era bossi...quindi pena per il pidusita ma pena anche per l'utile idiota tedesco del caso...(e anche per bottasgnaus)

    comunque RICORDATEVI

    SEMPRE CONTRO LA MASSONERIA!
    Scusa nanths, ma... ,con questo caldo? dgiiti almccuio!

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. L'ITALIA SE DESTA.....
    Di KINESIS nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 25-06-12, 10:46
  2. ASTENSIONISMO RECORD: L’ITALIA S’E’ DESTA, L’ITALIA S’E ROTTA
    Di destradipopolo nel forum Elezioni amministrative 2010
    Risposte: 53
    Ultimo Messaggio: 29-03-10, 18:45
  3. L'Italia s'è desta....
    Di mustang nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 17-10-08, 22:06
  4. Fratelli d'Italia la Padania s'è desta
    Di ugolupo nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 32
    Ultimo Messaggio: 17-04-08, 18:47
  5. L'Italia s'è desta!
    Di Walter nel forum Destra Radicale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 22-10-02, 18:26

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226