User Tag List

Risultati da 1 a 9 di 9
  1. #1
    Registered User
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    317
    Mentioned
    7 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Thumbs up L'inno che non vogliamo

    La banda altoatesina non vuole suonare Fratelli d’Italia


    È successo a Predazzo, in Val di Fiemme. I musicisti hanno rifiutato di eseguire l’inno di Mameli. Reazioni sdegnate delle autorità presenti e degli spettatori.


    MILANO – “Nemmeno la Wehrmacht nel ’44 era arrivata a tanto. I tedeschi l’inno d’Italia lo suonarono!”. È uno dei commenti a margine dell’increscioso episodio accaduto ieri a Predazzo, in provincia di Trento, durante il Concertone unitario delle sei bande della Magnifica Comunità di Fiemme. Il quotidiano L’Adige riferisce che nel corso della giornata conclusiva della 57° edizione della manifestazione, che dura tre giorni e vede le sei bande esibirsi singolarmente, il gruppo bandistico di Trodena si è rifiutato di eseguire Fratelli d’Italia.

    Lo sconcerto e le proteste sono subito esplose da parte del maestro che dirigeva la banda, mentre si sono levati i fischi di parte del pubblico. Lo Scario, la massima carica della Magnifica Comunità di Fiemme, patrocinatrice della manifestazione, Elvio Partel ha subito annunciato una riunione del Consiglio dei Regolani, l’organo rappresentativo dell’intera comunità, per decidere “una dura presa di posizione” nei confronti dei suonatori “ribelli”. Più morbido nelle reazioni il sindaco di Trodena, Edmund Lanziner, che prende le distanze dall’episodio e condanna l’accaduto, ma poi precisa che si è trattata di un’iniziativa presa da alcuni musicisti, non è stata una decisione dell’intera banda.

    (14 LUGLIO 2003; ORE 18.00)

    -------------------------------------------

    Che peccato che i ministri leghisti, che la dirigenza leghista e che gli amministratori leghisti non possano esprimere quelle posizioni di libertà tanto care al movimento di cui andavo fiero di militare......... Se non ci fossero questi semplici cittadini a ricordarci chi siamo e chi ci governa.........Manca terribilmente questa voce oggi! E' un vero peccato.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    16 Dec 2010
    Messaggi
    1,744
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Una buona notizia!

  3. #3
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La Lupa romana è una cagna bastarda che muore allattando 2 figli di puttana
    Messaggi
    8,867
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Mi spiace solamente per il pubblico lobotomizzato che ha fischiato la scelta di questi grandi artisti
    Tu che odi dio e la vita cristiana
    Senti la sua presenza come un doloroso cancro
    Vengano profanate e profanate aspramente
    Le praterie del cielo bagnate di sangue

    Odiatore di dio
    E della peste della luce

    Guarda negli occhi paralizzati di dio
    E sputa al suo cospetto
    Colpisci a morte il suo miserevole agnello
    Con la clava

    Dio, con ciò che ti appartiene ed i tuoi seguaci
    Hai mandato il mio regno di Norvegia in rovine
    I tempi antichi, le solide usanze e tradizioni
    Hai distrutto con la tua orrida parola
    Ora vai via dalla nostra terra!

  4. #4
    Moderatore
    Data Registrazione
    07 Mar 2002
    Messaggi
    4,076
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    grandissimi!!!

  5. #5
    Veneto
    Data Registrazione
    01 May 2002
    Località
    Veneto
    Messaggi
    1,508
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Shaytan
    Mi spiace solamente per il pubblico lobotomizzato che ha fischiato la scelta di questi grandi artisti
    Mah!forse era solo il seguito dei politici istituzionali.

  6. #6
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La Lupa romana è una cagna bastarda che muore allattando 2 figli di puttana
    Messaggi
    8,867
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Predazzo, boicottato l´Inno di Mameli
    Plateale rifiuto da parte
    dei bandisti di Trodena
    L´intolleranza
    Rovinato il finale del Concertone
    della Magnifica.
    Nemmeno
    la Wehrmacht
    osò tanto, nel ´44


    --------------------------------------------------------------------------------
    Il 57° Concertone di Fiemme
    a Predazzo, sconvolto dal rifiuto della banda di Trodena Foto Polo
    ##Lo scario Partel

    Di MARIO FELICETTI
    PREDAZZO - Nel 1944, come ricordavano ieri alcuni testimoni oculari di quell´avvenimento, anche i soldati-bandisti della Wehrmacht tedesca suonarono, proprio a Predazzo, l´Inno di Mameli. A distanza di quasi 60 anni, ieri mattina, alcuni bandisti di Trodena si sono platealmente rifiutati di eseguire, assieme alle altre cinque bande di Fiemme, l´inno nazionale italiano.
    Un comportamento giudicato giustamente irriverente, per non dire altro, da parte di tutti i presenti al 57° Concertone, patrocinato come sempre dalla Magnifica Comunità di Fiemme e che si è concluso ieri mattina a Predazzo, dopo le tre serate preliminari di mercoledì, giovedì e venerdì scorsi, che hanno documentato altrettanti concerti delle singole bande.
    E´ stato il comportamento di alcuni esponenti del gruppo bandistico altoatesino di Trodena, paese che storicamente fa parte del nesso comunitario e che quindi, come per il passato, ha partecipato alla manifestazione, e creare sconcerto e condanna unanime, sia tra gli altri bandisti di Fiemme che da parte delle autorità intervenute. Tra esse, il presidente della giunta regionale Carlo Andreotti e lo scario della stessa Comunità di Fiemme Elvio Partel, che ha annunciato una dura presa di posizione da parte dell´ente storico della valle, in occasione della prossima seduta del consiglio dei regolani.
    In fine dei conti, è stato detto, questa era la festa musicale della Comunità ed il comportamento di una decina di bandisti (non tutti per fortuna, come ha sottolineato il sindaco di Trodena Edmund Lanziner, comunque a sua volta amareggiato per questo episodio) è stato sicuramente riprovevole. Si possono nutrire tutti i sentimenti che si vogliono, ma immaginiamo che cosa sarebbe successo se le bande di Fiemme si fossero rifiutate di eseguite la marcia «Mein Heimatland» che ha il chiaro sapore di un inno al Sudtirolo e che tutti i presenti hanno regolarmente eseguito. Un episodio di intolleranza etnica e politica da condannare senza riserve e che è destinato ad avere ulteriori ripercussioni nei prossimi giorni.
    Per il resto, la giornata di ieri è stata assolutamente fantastica, nel pieno rispetto del programma previsto. Nella piazza principale del paese sono confluite le sei bande della Magnifica Comunità, Moena, Predazzo (che ha organizzato in modo impeccabile la manifestazione), Tesero, Cavalese, Molina di Fiemme e, appunto, Trodena, salutate dal pubblico delle grandi occasioni, formato da molti valligiani e tantissimi ospiti. Qui, in un clima di grande entusiasmo, oltre 250 bandisti hanno eseguito una decina di brani d´assieme, intervallati dai saluti ufficiali dal sindaco Renato Tonet, del presidente della banda di Predazzo Italo Craffonara, del presidente della Federazione Provinciale Claudio Lucchini, del presidente Andreotti e dello scario, il quale ha consegnato la classica targa dell´ente valligiano ai sette bandisti che quest´anno hanno raggiunto i 30 anni di attività, Valerio Dondio, Raffaele Fanton ed Enrico Bortoloti di Molina, Piero Degodenz e Paolo Longo di Tesero, Luciano Mochen e Ilaria Vadagnini di Moena.
    La conclusione del maxi concerto era appunto l´Inno di Mameli, con un finale che dovera essere di festa e che si è trasformato in un momento di amarezza. Il Concertone si è concluso con il magnifico pranzo offerto dalla Comunità presso lo Sporting Center e con un pomeriggio di amicizia tra i bandisti di Fiemme, L´appuntamento del prossimo anno è a Moena, la cui banda celebrerà nel 2004 anche il 150° di vita e di storia. E si annuncia fin d´ora una doppia festa memorabile.
    Tu che odi dio e la vita cristiana
    Senti la sua presenza come un doloroso cancro
    Vengano profanate e profanate aspramente
    Le praterie del cielo bagnate di sangue

    Odiatore di dio
    E della peste della luce

    Guarda negli occhi paralizzati di dio
    E sputa al suo cospetto
    Colpisci a morte il suo miserevole agnello
    Con la clava

    Dio, con ciò che ti appartiene ed i tuoi seguaci
    Hai mandato il mio regno di Norvegia in rovine
    I tempi antichi, le solide usanze e tradizioni
    Hai distrutto con la tua orrida parola
    Ora vai via dalla nostra terra!

  7. #7
    a mia insaputa
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Casa mia
    Messaggi
    2,342
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito



    Band of brothers...



    Se vedòm!
    Se vedòm!

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    9,909
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    E quelle facce da galera sarebbero i nostri alleati?

    Che vadano a cagare.

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Località
    Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
    Messaggi
    12,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    preferisci questi?




 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 40
    Ultimo Messaggio: 06-02-17, 10:49
  2. quale è per voi il secondo inno d'Italia dopo l'Inno di Mameli?
    Di Haxel nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 31-10-12, 09:13
  3. Risposte: 28
    Ultimo Messaggio: 27-08-07, 11:33
  4. Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 08-10-04, 20:01
  5. L’inno Che Non Vogliamo
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 25-05-03, 20:09

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226