User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: E ti pareva!

  1. #1
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,080
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Angry E ti pareva!

    Pensioni statali, veto di sindacati e An
    La proposta di Maroni, di equiparare i trattamenti per dipendenti pubblici e privati, spacca il governo e la maggioranza. No dal ministro Mazzella e Allenaza nazionale. Cgil, Cisl e Uil: sciopero


    MILANO – Giù le mani dalle pensioni degli statali. I sindacati, compatti, alzano le barricate e anche all’interno della maggioranza emergono forti malumori, dalle parti di An, sull’ipotesi di “riequilibrio dei requisiti” fra dipendenti pubblici e privati, avanzata due settimane fa dal ministro del Lavoro, Maroni, e ribadita giovedì, dopo un incontro di due ore con il titolare dell’Economia, Giulio Tremonti.

    Cgil, Cisl e Uil sono pronti allo sciopero generale contro ogni intervento sulle pensioni dei dipendenti pubblici: il leader della Cisl, Savino Pezzotta, ha diffidato il governo dal mettere in pratica queste “invenzioni di Ferragosto” e su questo punto anche Cgil e Uil sono irremovibili.

    Nella polemica è entrato anche il ministro “tecnico” della Funzione pubblica, Luigi Mazzella: fra i trattamenti previdenziali di pubblici e privati – ha precisato in una nota – vi è già una “sostanziale equipollenza” e in ogni caso il tema non è stato discusso in Consiglio dei ministri e va affrontato “in sede collegiale”. La replica di Maroni non si è fatta attendere: “non è giusto che con la stessa età e con la stessa anzianità contributiva si abbiano pensioni diverse”, ha detto il ministro, ma nessun caso saranno toccati i “diritti acquisiti”.

    L’assalto ai trattamenti degli statali non è piaciuto neanche agli alleati di Alleanza nazionale. Due sottosegretari di An, Learco Saporito (Funzione Pubblica) e Pasquale Viespoli (Welfare), in una nota congiunta, danno piena ragione al ministro Mazzella e invitano alla prudenza su possibili interventi sulle pensioni del pubblico impiego: già la riforma Dini le ha equiparate alle pensioni dei privati.

    Sopreso anche il coordinatore di AN, Ignazio La Russa: “Mi rifiuto di credere che esista davvero un accordo fra Tremonti e Maroni, del quale An è all'oscuro”. Senza una “sollecita precisazione”, il metodo sarebbe “davvero inaccettabile”.

    In serata ha cercato di ridurre la polemica un il comunicato del Tesoro, secondo cui l'incontro tra il ministro Giulio Tremonti e Roberto Maroni “si è esclusivamente concentrato su analisi tecniche. Ogni ipotesi ed ogni allarmismo sono dunque ingiustificati”.

    (2 AGOSTO 2003, ORE 10:55)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    a mia insaputa
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Casa mia
    Messaggi
    2,342
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Vista l'etnìa del dipendente statale medio,va da sè che AN tuteli il proprio serbatoio di voti.
    E magari l'imprenditore del nord,orgogliosamente italiano,che paga le tasse e mantiene il razzismo di stato,più o meno nascosto,è pure contento...


    Se vedòm!
    Se vedòm!

 

 

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226