User Tag List

Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 28
  1. #11
    Affus
    Ospite

    Predefinito

    Originally posted by Manuel
    Per fortuna la Chiesa si è evoluta ed oggi non vengono più lanciati questi anatemi contro chi ha un'altra fede religiosa ma si tende sempre a ricercare il dialogo, questa è la giusta via da seguire.
    col dialogo ....perderete le anime vostre ...........

    Fammi qualche esempio di dialogo di Nostro Signore con i suoi interlecutori , dove si nota questa grande disponibilita all'accoglienza . Oppure Lui è uno che non ha voluto far evolvere il suo pensiero ? Per me chi parla di dialogo diventa un criminale nell'ambito della fede , oggi come oggi .

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #12
    Non sono d'esempio in nulla
    Data Registrazione
    25 May 2003
    Località
    Firenze
    Messaggi
    8,665
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Tu peccato Manuel che fai affermazioni che non contano niente, proprio alla luce della Fede Cattolica che vuoi difendere....non esiste una evoluzione teologica, almeno diciamo, che non sia in contraddizione con quello che si affermava prima.

    Infatti il Magistero della Chiesa non è mai stato in contraddizione col precedente, te ne sei mai accorto? oppure parli tanto per fare?

    Se si amettesse la possibilità dell'evoluzione teologica a prescindere dal principio della non contraddizione, un domani un Pontefice potrebbe inventare cose completamente diverse da quelle insegante oggi, no? quale garanzia abbiamo di ciò che è vero e di ciò che è falso....tanto se ammettiamo "l'evoluzione" con contraddizione, ogni discorso diventa soggettivo e contestualizzabile ad un determinato momento storico.

    Quello che ti stò dicendo è già accaduto e tu lo sai, visto che parli di una chiesa evoluta; quindi evidentemente prima c'éra una chiesa non evoluta, ma secondo la Fede che tu dici di sostenere e chiamarsi Cattolica, l'assistenza infallibile dello Spirito Santo non è forse sempre presente ieri come oggi?

    Come può esserci contraddizione nella assistenza perfetta di Dio alla sua Chiesa? che cosa strana, ieri si prega per la conversione degli ebrei essendo i Deicidi nella S.Messa che ha fatto santi centinaia di fedeli, oggi chi lo fà và contro Dignitatis Humanae o Nostra Aetate che sono anche essi infallibili.

    Te Manuel credi nella religione dei modernisti trionfanti nel Concilio VaticanoII....non nella Fede Cattolica, ci riesci a capire almeno il perché del FATTO STORICO che vide "san" Kolbe stampare numerosissimi fascicoli con I PROTOCOLLI DEI SAVI ANZIANI DI SION? secondo te, perché l'ha fatto, era forse un fervente sostenitore dell'anti giudaismo-teologico e anche un martire della carità? era tutte è due, come ogni Cattolico non può non aspirare ad essere.....per informazione oggi in Francia lo avrebbero incarcerato.

    Padre Kolbe non aveva conpromessi e non si fece la sua religione....proprio perché non esiste evoluzione con possibile contraddizione all'interno della Fede Cattolica, essendo rivelata e la Chiesa quindi assistita dallo Spirito Santo fino al Concilio VaticanoII.

    Daniele

  3. #13
    Non sono d'esempio in nulla
    Data Registrazione
    25 May 2003
    Località
    Firenze
    Messaggi
    8,665
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Affus, ma che logica c'é in questa frase che scrivi:

    "Dobbiamo dedurre quindi che se Cristo fosse morto solo per mano degli ebrei e solo loro sono colpevoli della morte di Cristo a noi non ci ha salvati perchè è morto solo per loro ? !!! "

    No, fai delle deduzioni un pò contorte, almeno arbitrarie mi pare.

    Il Figlio di Dio è morto per tutti, a riscatto del peccato originale, anche ovviamente degli Ebrei......fatto è, che il Suo popolo non lo riconobbe e lo volle morto, quindi come stà scritto nei Vangeli se gli crediamo ispirati e quindi non mendaci, loro, gli ebrei sono ad oggi come ieri i responsabili, quindi colpevoli del Deicidio; tutto qui.

    Come sia possibile dire alla luce dei Vangeli e del Magistero fino al C.V.II che loro non sono più responsabili del Deicidio, senza cadere in banali contraddizioni....è un mistero....almeno fino alla Tesi di Cassiciacum, infatti per informazione io non sostengo la scismatica Fraternità Sacerdotale San PioX....le tue obbiezzioni le puoi fare a loro, che nei fatti non si giustificano se non con abili sofismi alla domanda: come fai a dire che Giovanni PaoloII è Vero Papa e poi disubbidirgli?

    Su l'esempio della sommossa è ovvio che i polizziotti ed i carabinieri hanno maggiore responsabilità e colpa, ma loro non erano il popolo eletto e benedetto da Dio come i giudei....

    ....ti ripeto, che la discriminazione biologico-razziale non è bagaglio di un Cattolico, l'antigiudaismo-teologico che lo si voglia o no è una conseguenza alla adesione ai Vangeli ed al Magistero della Chiesa.

    Daniele

  4. #14
    Affus
    Ospite

    Predefinito

    Originally posted by Sùrsum corda!
    Affus, ma che logica c'é in questa frase che scrivi:

    "Dobbiamo dedurre quindi che se Cristo fosse morto solo per mano degli ebrei e solo loro sono colpevoli della morte di Cristo a noi non ci ha salvati perchè è morto solo per loro ? !!! "

    No, fai delle deduzioni un pò contorte, almeno arbitrarie mi pare.

    Il Figlio di Dio è morto per tutti, a riscatto del peccato originale, anche ovviamente degli Ebrei......fatto è, che il Suo popolo non lo riconobbe e lo volle morto, quindi come stà scritto nei Vangeli se gli crediamo ispirati e quindi non mendaci, loro, gli ebrei sono ad oggi come ieri i responsabili, quindi colpevoli del Deicidio; tutto qui.

    Come sia possibile dire alla luce dei Vangeli e del Magistero fino al C.V.II che loro non sono più responsabili del Deicidio, senza cadere in banali contraddizioni....è un mistero....almeno fino alla Tesi di Cassiciacum, infatti per informazione io non sostengo la scismatica Fraternità Sacerdotale San PioX....le tue obbiezzioni le puoi fare a loro, che nei fatti non si giustificano se non con abili sofismi alla domanda: come fai a dire che Giovanni PaoloII è Vero Papa e poi disubbidirgli?

    Su l'esempio della sommossa è ovvio che i polizziotti ed i carabinieri hanno maggiore responsabilità e colpa, ma loro non erano il popolo eletto e benedetto da Dio come i giudei....

    ....ti ripeto, che la discriminazione biologico-razziale non è bagaglio di un Cattolico, l'antigiudaismo-teologico che lo si voglia o no è una conseguenza alla adesione ai Vangeli ed al Magistero della Chiesa.

    Daniele


    OK ! Va bene , gli ebrei hanno ucciso Cristo per mezzo dei Romani e Padre Kolbe non era per questo un nazista , ne un lefebvriano , ma un vero cattolico . C'è poi anche una religiosa ebrea fatta santa , la quale scrisse : "i responsabili di questo silenzio e di cio che sta accadendo , se la vedranno con Dio " .
    ed è stata fatta santa lo stesso , cioe Dio gli ha riconosciuto dei miracoli .


    Io faccio delle deduzioni contorte ?
    Chiedi ai tuoi amici cosa intendendete dire nella formula della consacrazione della vostra messa di san PioV . Li c 'è scritto che Cristo morì "per molti" ma la tradizione e i Concili e il magistero si è pronunciato ed ha detto che Cristo è morto per tutti e a causa di tutti. Voi , contro la precedente tradizione , continuate a dire che Cristo è morto solo per molti , cioe solo per alcuni .
    A quale tradizione vi riferite , alla vostra ? Alla vostra tradizione vi riferite quando dite che il Concilio è andato contro la tradizione?
    Riguardo agli ebrei , le scritture pero dicono pure che sono e rimangono il popolo eletto , sia nel vecchio che nel nuovo , oltre ad essere il popolo deicida . Come la mettiamo ?
    Per te c'è contraddizione e devi trovare delle scappatoie se non come fai ? per me non ci sono contraddizioni . Se sono stati i discendenti di Adamo a uccidere Cristo col peccato , allora siamo tutti colpevoli e gli ebrei sono stati gli esecutori morali e non materiali . Tutto qui .
    San Paolo dice che devi ringraziare quella disobbedienza , voluta da Dio stesso , se tu pagano peccatore hai preso il suo posto .
    Questo è l'insegnamento delle scritture e non le teorie teologicherazziali .
    Quinidi non sei autorizzato ad andare in giro a sputare in faccia a ogni ebreo che incontri e non sei autorizzato a scatenare il tuo odio antisemita contro di loro . Il vangelo non ti da nessuna autorizzazione , ma solo menti malate ti possono autorizzare .

  5. #15
    Cattolico Resiliente
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Avete il novo e ’l vecchio Testamento, e ’l pastor de la Chiesa che vi guida; questo vi basti a vostro salvamento. Se mala cupidigia altro vi grida, uomini siate, e non pecore matte, sì che ’l Giudeo di voi tra voi non rida! (Dante: Paradiso Canto V)
    Messaggi
    6,174
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Manuel
    Per fortuna la Chiesa si è evoluta ed oggi non vengono più lanciati questi anatemi contro chi ha un'altra fede religiosa ma si tende sempre a ricercare il dialogo, questa è la giusta via da seguire.
    Alla faccia del dialogo che cercavi.
    Beccati la risposta di affus.

  6. #16
    Cattolico Resiliente
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Avete il novo e ’l vecchio Testamento, e ’l pastor de la Chiesa che vi guida; questo vi basti a vostro salvamento. Se mala cupidigia altro vi grida, uomini siate, e non pecore matte, sì che ’l Giudeo di voi tra voi non rida! (Dante: Paradiso Canto V)
    Messaggi
    6,174
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Oli
    Questa frase dovrebbe fare riflettere, vero Bellarmino?
    E allora rifletti... caro.

  7. #17
    Non sono d'esempio in nulla
    Data Registrazione
    25 May 2003
    Località
    Firenze
    Messaggi
    8,665
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Guarda che di odio e sputi ne parli solo te.
    Fatto stà che io ho il mio padrino di battesimo che è un ebreo convertito, e quindi personalmente non odio "l'ebreo" in quanto tale, infatti lui rimane ebreo, ma prima è un Cattolico, quindi lui non è più portatore della colpa di Deicidio, solo dei suoi peccati è colpevole, ma questo come per me e te.

    Come ti ho detto si prega per gli ebrei nella messa di San PioV quale gesto d'amore vuoi di più? nella nuova messa non si prega per la conversione di nessuno....secondo il tuo ragionamento si dovrebbe pregare per la conversione di tutti, no? ma ciò non avviene? perché?

    Il fatto che osservi: "Li c 'è scritto che Cristo morì "per molti" ma la tradizione e i Concili e il magistero si è pronunciato ed ha detto che Cristo è morto per tutti e a causa di tutti. Voi , contro la precedente tradizione , continuate a dire che Cristo è morto solo per molti , cioe solo per alcuni ." è correttissimo, infatti Dio mori ucciso dalla volontà maligna dei giudei per redimere il peccato originale di tutti, giudei compresi, ma come è evidente ieri come oggi, solo molti lo adorano e riconoscono Signore e Cristo infatti mai sarà possibile in terra vivere con tutta l'umanità adorante Gesù....dal punto strettamente teologico io non ti posso dire niente con esatezza, o meglio ciò che scrivo lo scrivo sempre in onestà di pensiero e cuore, sul tema oltre questo per mia ignoranza non sò.....ti posso dire che sapere questo già mi soddisfava, ma prenderò la palla al balzo e chiederò ulteriori istruzioni.

    Citi le scritture senza citazioni e argomentazioni: Riguardo agli ebrei , le scritture pero dicono pure che sono e rimangono il popolo eletto , sia nel vecchio che nel nuovo , oltre ad essere il popolo deicida . Come la mettiamo ?
    Dove trovi tali tesi? facciamo il gioco che hai fatto con me, dimmi ora tu dove stà citato questo? solo un punto tra i numerosi che avvalorano l'antigiudaismo teologico lo puoi leggere nel libro degli Atti degli Apostoli:

    Atti 7
    1 Il sommo sacerdote gli chiese: "Sono vere queste accuse?"
    2 E questa fu la risposta di Stefano: "Fratelli e padri ascoltate! Il nostro Dio glorioso apparve al nostro antenato Abramo in Iraq, prima ancora che partisse per la Siria.
    3 Gli disse di lasciare il suo paese natìo e i suoi parenti per partire verso un paese che Dio stesso gli avrebbe indicato.
    4 Così Abramo lascio la terra dei Caldei e ando ad abitare in Siria, dove rimase finché suo padre morì. Poi Dio lo condusse qui, in Israele,
    5 ma non gli diede nessuna proprietà, neppure un palmo di terra.Nonostante cio, Dio gli promise che tutta la terra sarebbe stata sua e dei suoi discendenti, benché in quel periodo Abramo non avesse ancora figli.
    6 Poi Dio gli disse anche che questi suoi discendenti avrebbero lasciato quella terra per vivere in un paese straniero, dove sarebbero rimasti schiavi, maltrattati per quattrocento anni.
    7 "Ma io puniro la nazione che li terrà schiavi" aveva aggiunto il Signore. "Dopo di cio, il mio popolo tornerà in questa terra d'Israele, e qui mi adorerà".
    8 Poi Dio stabilì con Abramo il patto della circoncisione. E così nacque Isacco, figlio di Abramo, che fu circonciso otto giorni dopo la nascita.Isacco, poi, genero Giacobbe e Giacobbe, a sua volta, genero i dodici patriarchi [che diedero origine al popolo ebraico]
    9 Questi uomini, invidiosi del fratello Giuseppe, lo vendettero come schiavo e fu portato in Egitto. Ma Dio era con lui
    10 e lo libero da tutte le difficoltà; non solo, gli diede una tale saggezza, che il Faraone, re d'Egitto, lo elesse governatore del proprio regno e lo incarico di tutti gli affari della sua casa.
    11 Ma in Egitto e a Canaan ci fu una grande carestia, e i nostri antenati non riuscirono più a trovare cibo.
    12 Allora Giacobbe, avendo saputo che in Egitto c'era ancora grano, mando i suoi figli a comprarne.
    13 La seconda volta che vi andarono, Giuseppe si fece riconoscere dai fratelli, e così il Faraone venne a conoscere le origini di Giuseppe.
    14 "Allora Giuseppe fece venire in Egitto suo padre Giacobbe e tutta la parentela, settantacinque persone in tutto.
    15 Così Giacobbe e i suoi figli andarono in Egitto e fu proprio lì che morirono tutti questi nostri antenati;
    16 poi i loro corpi furono trasportati a Sichem e sepolti nella tomba che Abramo aveva comprato dai figli di Emmor, padre di Sichem.
    17 "Mentre s'avvicinava il momento in cui Dio avrebbe mantenuto la promessa che aveva fatto ad Abramo, il popolo giudeo cresceva e si moltiplicava in Egitto.
    18 In quel periodo, pero, salì al trono un altro re, che non sapeva niente di Giuseppe.
    19 Questo re perseguito la nostra gente e, agendo con furbizia, obbligo i genitori ad abbandonare i propri figli, perché morissero.
    20 "In quel periodo nacque Mosè, un bambino straordinariamente bello, e per tre mesi i genitori lo allevarono in casa.
    21 Quando [alla fine, non riuscendo più a nasconderlo,] dovettero abbandonarlo, la figlia del Faraone lo trovo e lo adotto come figlio.
    22 Così Mosè fu educato secondo la cultura egiziana e divenne un uomo potente, sia per quello che diceva, sia per quello che faceva.
    23 "All'età di quarant'anni, gli venne in mente di andare a trovare i suoi fratelli, cioè il popolo d'Israele.
    24 [Durante questa visita,] vide un Egiziano maltrattare un Israelita, lo difese e, per vendicarlo, uccise l'Egiziano.
    25 Egli pensava che i suoi fratelli avrebbero capito che Dio lo aveva mandato per salvarli, invece non fu così.
    26 Il giorno dopo ando di nuovo da loro e vide due Israeliti che litigavano. Mosè tento di mettere pace. "Siete fratelli, perché vi fate del male?" disse loro.
    27 "Ma quello che aveva torto lo respinse e disse: "Chi ti ha eletto nostro capo e giudice?
    28 Vuoi forse uccidermi, come hai ucciso quell'Egiziano, ieri?".
    29 "A queste parole, Mosè fuggì dal paese e ando a vivere nella terra di Madian, dove gli nacquero due figli.
    30 "Quarant'anni dopo, mentre si trovava nel deserto vicino al Monte Sinai, gli apparve un angelo tra le fiamme di un cespuglio che bruciava.
    31 "Quando Mosè vide quel cespuglio, s'incuriosì e s'avvicino per vedere. Fu allora che sentì la voce del Signore, che diceva:
    32 "Io sono il Dio dei tuoi antenati, di Abramo, Isacco e Giacobbe". Mosè, tutto tremante, non osava alzare lo sguardo.
    33 "Allora il Signore gli disse: "Togliti i sandali, perché il terreno che stai calpestando è sacro.
    34 Ho visto quanto soffre il mio popolo in Egitto, ho udito i suoi gemiti e sono sceso per liberarlo. Dunque vieni, ti mandero in Egitto".
    35 Così Dio rimando Mosè in Egitto, lo stesso Mosè che gli Israeliti avevano rinnegato, dicendo: "Chi ti ha eletto nostro capo e giudice?" Lo mando agli Israeliti come loro capo e liberatore, sotto la scorta dell'angelo che gli era apparso nel cespuglio in fiamme.
    36 Così Mosè, compiendo miracoli straordinari, li condusse fuori dall'Egitto, attraverso il Mar Rosso, e rimase nel deserto per quarant'anni.
    37 "Mosè stesso disse agli Israeliti: "Dio farà sorgere fra di voi un profeta come me".
    38 Costui è lo stesso Mosè che, mentre gli Israeliti erano radunati nel deserto, parlo con l'angelo sul monte Sinai e ricevette le parole della vita da trasmettere a voi.
    39 "Eppure, i nostri antenati non vollero ascoltarlo, anzi lo respinsero e, rimpiangendo in cuor loro l'Egitto,
    40 dissero ad Aronne: "Costruiscici degli idoli che ci possano guidare, perché non sappiamo che fine ha fatto questo Mosè, che ci ha portato fuori dall'Egitto!"
    41 E così fecero un idolo a forma di vitello, davanti al quale offrirono dei sacrifici, facendo gran festa in onore di quell'oggetto che avevano fatto con le loro mani.
    42 "Allora Dio volto loro le spalle e lascio che adorassero il sole, la luna e le stelle. Nel libro delle profezie di Amos, il Signore Iddio chiede: "Israele, erano per me i sacrifici che facevi durante quei quarant'anni trascorsi nel deserto?
    43 No di certo! Quelli che ti stavano a cuore erano dèi pagani: Moloc e la stella del vostro dio Romfàn, le cui immagini fabbricaste per adorarli. Percio io vi faro deportare oltre Babilonia".
    44 "I nostri antenati portarono con sé attraverso il deserto il tabernacolo della testimonianza. Era una tenda che Dio stesso aveva ordinato a Mosè di erigere secondo il modello che gli aveva mostrato.
    45 Anni dopo, quando Giosuè guido gli Israeliti contro le nazioni pagane che Dio scaccio davanti a loro, il tabernacolo fu portato nel loro nuovo territorio, Israele, dove rimase fino al tempo del re Davide.
    46 "Davide ottenne il favore di Dio e gli chiese il privilegio di costruire un tempio per l'Iddio di Giacobbe.
    47 Ma fu il re Salomone che lo costruì.
    48 "Tuttavia l'Altissimo non vive nei templi costruiti dalla mano dell'uomo. Come scrisse il profeta:
    49 "Il cielo è il mio trono", dice il Signore, "e la terra è lo sgabello dei miei piedi. Che casa potreste mai costruirmi voi, perché io ci rimanga?
    50 Non sono forse stato io a fare tutte queste cose?"
    51 "Testardi! Siete aridi di cuore e duri d'orecchi! Dovete sempre opporre resistenza allo Spirito Santo? Come hanno fatto i vostri antenati, così fate anche voi!
    52 Nominatemi un profeta che i vostri avi non abbiano perseguitato! Hanno perfino ucciso quelli che avevano predetto l'arrivo del Giusto, che voi avete tradito e assassinato,
    53 voi, che avete deliberatamente infranto le leggi di Dio, nonostante le avevate ricevute dalle mani degli angeli!"


    Morte di Stefano

    54 Alle accuse di Stefano, i capi giudei erano fuori di sé e digrignavano i denti dalla rabbia.
    55 Ma Stefano, pieno di Spirito Santo, fissati gli occhi al cielo, vide Dio nella sua gloria e Gesù che stava alla sua destra.
    56 E disse loro: "Ecco io vedo aprirsi i cieli e Gesù, il Messia, che sta in piedi alla destra di Dio!"
    57 Allora quelli, coprendosi le orecchie, cominciarono a gridare. Poi, tutti insieme gli si scagliarono addosso e
    58 lo trascinarono fuori dalla città per ucciderlo a sassate. I testimoni si tolsero i mantelli e li gettarono ai piedi di un giovane di nome Paolo [perché li custodisse].
    59 Mentre lo lapidavano, Stefano pregava: "Signore Gesù, ricevi il mio spirito".
    60 Poi cadde in ginocchio, gridando: "Signore, non addebitare loro questo peccato!" E morì.


    Che ne dici, può bastare? leggiti tutti gli atti.....quello che te dici, come ovviamente vari documenti del Concilio VaticanoII come Dignitatis Humanae e Nostra Aetate (che dovrebbero essere infallibili.....) testimoniano il contrario.....ma anche essi sono infallibili, essendo ispirati, almeno questo bisogna crederlo, altrimenti ogniuno se la fà da sé la propira religione.....nella formulazione del tuo pensiero esiste questa contraddizione, che tu voglia o no, altrimenti tu mi devi portare le tue S.Scritture.


    Il fatto infine che ogniuno "se la deva vedere" con Dio è ovvio, no? questo vale anche per te, che volevi dire?

    Daniele

  8. #18
    Affus
    Ospite

    Predefinito

    Originally posted by Sùrsum corda!
    Guarda che di odio e sputi ne parli solo te.
    Fatto stà che io ho il mio padrino di battesimo che è un ebreo convertito, e quindi personalmente non odio "l'ebreo" in quanto tale, infatti lui rimane ebreo, ma prima è un Cattolico, quindi lui non è più portatore della colpa di Deicidio, solo dei suoi peccati è colpevole, ma questo come per me e te.

    Come ti ho detto si prega per gli ebrei nella messa di San PioV quale gesto d'amore vuoi di più? nella nuova messa non si prega per la conversione di nessuno....secondo il tuo ragionamento si dovrebbe pregare per la conversione di tutti, no? ma ciò non avviene? perché?

    Il fatto che osservi: "Li c 'è scritto che Cristo morì "per molti" ma la tradizione e i Concili e il magistero si è pronunciato ed ha detto che Cristo è morto per tutti e a causa di tutti. Voi , contro la precedente tradizione , continuate a dire che Cristo è morto solo per molti , cioe solo per alcuni ." è correttissimo, infatti Dio mori ucciso dalla volontà maligna dei giudei per redimere il peccato originale di tutti, giudei compresi, ma come è evidente ieri come oggi, solo molti lo adorano e riconoscono Signore e Cristo infatti mai sarà possibile in terra vivere con tutta l'umanità adorante Gesù....dal punto strettamente teologico io non ti posso dire niente con esatezza, o meglio ciò che scrivo lo scrivo sempre in onestà di pensiero e cuore, sul tema oltre questo per mia ignoranza non sò.....ti posso dire che sapere questo già mi soddisfava, ma prenderò la palla al balzo e chiederò ulteriori istruzioni.

    Citi le scritture senza citazioni e argomentazioni: Riguardo agli ebrei , le scritture pero dicono pure che sono e rimangono il popolo eletto , sia nel vecchio che nel nuovo , oltre ad essere il popolo deicida . Come la mettiamo ?
    Dove trovi tali tesi? facciamo il gioco che hai fatto con me, dimmi ora tu dove stà citato questo? solo un punto tra i numerosi che avvalorano l'antigiudaismo teologico lo puoi leggere nel libro degli Atti degli Apostoli:

    Atti 7
    1 Il sommo sacerdote gli chiese: "Sono vere queste accuse?"
    2 E questa fu la risposta di Stefano: "Fratelli e padri ascoltate! Il nostro Dio glorioso apparve al nostro antenato Abramo in Iraq, prima ancora che partisse per la Siria.
    3 Gli disse di lasciare il suo paese natìo e i suoi parenti per partire verso un paese che Dio stesso gli avrebbe indicato.
    4 Così Abramo lascio la terra dei Caldei e ando ad abitare in Siria, dove rimase finché suo padre morì. Poi Dio lo condusse qui, in Israele,
    5 ma non gli diede nessuna proprietà, neppure un palmo di terra.Nonostante cio, Dio gli promise che tutta la terra sarebbe stata sua e dei suoi discendenti, benché in quel periodo Abramo non avesse ancora figli.
    6 Poi Dio gli disse anche che questi suoi discendenti avrebbero lasciato quella terra per vivere in un paese straniero, dove sarebbero rimasti schiavi, maltrattati per quattrocento anni.
    7 "Ma io puniro la nazione che li terrà schiavi" aveva aggiunto il Signore. "Dopo di cio, il mio popolo tornerà in questa terra d'Israele, e qui mi adorerà".
    8 Poi Dio stabilì con Abramo il patto della circoncisione. E così nacque Isacco, figlio di Abramo, che fu circonciso otto giorni dopo la nascita.Isacco, poi, genero Giacobbe e Giacobbe, a sua volta, genero i dodici patriarchi [che diedero origine al popolo ebraico]
    9 Questi uomini, invidiosi del fratello Giuseppe, lo vendettero come schiavo e fu portato in Egitto. Ma Dio era con lui
    10 e lo libero da tutte le difficoltà; non solo, gli diede una tale saggezza, che il Faraone, re d'Egitto, lo elesse governatore del proprio regno e lo incarico di tutti gli affari della sua casa.
    11 Ma in Egitto e a Canaan ci fu una grande carestia, e i nostri antenati non riuscirono più a trovare cibo.
    12 Allora Giacobbe, avendo saputo che in Egitto c'era ancora grano, mando i suoi figli a comprarne.
    13 La seconda volta che vi andarono, Giuseppe si fece riconoscere dai fratelli, e così il Faraone venne a conoscere le origini di Giuseppe.
    14 "Allora Giuseppe fece venire in Egitto suo padre Giacobbe e tutta la parentela, settantacinque persone in tutto.
    15 Così Giacobbe e i suoi figli andarono in Egitto e fu proprio lì che morirono tutti questi nostri antenati;
    16 poi i loro corpi furono trasportati a Sichem e sepolti nella tomba che Abramo aveva comprato dai figli di Emmor, padre di Sichem.
    17 "Mentre s'avvicinava il momento in cui Dio avrebbe mantenuto la promessa che aveva fatto ad Abramo, il popolo giudeo cresceva e si moltiplicava in Egitto.
    18 In quel periodo, pero, salì al trono un altro re, che non sapeva niente di Giuseppe.
    19 Questo re perseguito la nostra gente e, agendo con furbizia, obbligo i genitori ad abbandonare i propri figli, perché morissero.
    20 "In quel periodo nacque Mosè, un bambino straordinariamente bello, e per tre mesi i genitori lo allevarono in casa.
    21 Quando [alla fine, non riuscendo più a nasconderlo,] dovettero abbandonarlo, la figlia del Faraone lo trovo e lo adotto come figlio.
    22 Così Mosè fu educato secondo la cultura egiziana e divenne un uomo potente, sia per quello che diceva, sia per quello che faceva.
    23 "All'età di quarant'anni, gli venne in mente di andare a trovare i suoi fratelli, cioè il popolo d'Israele.
    24 [Durante questa visita,] vide un Egiziano maltrattare un Israelita, lo difese e, per vendicarlo, uccise l'Egiziano.
    25 Egli pensava che i suoi fratelli avrebbero capito che Dio lo aveva mandato per salvarli, invece non fu così.
    26 Il giorno dopo ando di nuovo da loro e vide due Israeliti che litigavano. Mosè tento di mettere pace. "Siete fratelli, perché vi fate del male?" disse loro.
    27 "Ma quello che aveva torto lo respinse e disse: "Chi ti ha eletto nostro capo e giudice?
    28 Vuoi forse uccidermi, come hai ucciso quell'Egiziano, ieri?".
    29 "A queste parole, Mosè fuggì dal paese e ando a vivere nella terra di Madian, dove gli nacquero due figli.
    30 "Quarant'anni dopo, mentre si trovava nel deserto vicino al Monte Sinai, gli apparve un angelo tra le fiamme di un cespuglio che bruciava.
    31 "Quando Mosè vide quel cespuglio, s'incuriosì e s'avvicino per vedere. Fu allora che sentì la voce del Signore, che diceva:
    32 "Io sono il Dio dei tuoi antenati, di Abramo, Isacco e Giacobbe". Mosè, tutto tremante, non osava alzare lo sguardo.
    33 "Allora il Signore gli disse: "Togliti i sandali, perché il terreno che stai calpestando è sacro.
    34 Ho visto quanto soffre il mio popolo in Egitto, ho udito i suoi gemiti e sono sceso per liberarlo. Dunque vieni, ti mandero in Egitto".
    35 Così Dio rimando Mosè in Egitto, lo stesso Mosè che gli Israeliti avevano rinnegato, dicendo: "Chi ti ha eletto nostro capo e giudice?" Lo mando agli Israeliti come loro capo e liberatore, sotto la scorta dell'angelo che gli era apparso nel cespuglio in fiamme.
    36 Così Mosè, compiendo miracoli straordinari, li condusse fuori dall'Egitto, attraverso il Mar Rosso, e rimase nel deserto per quarant'anni.
    37 "Mosè stesso disse agli Israeliti: "Dio farà sorgere fra di voi un profeta come me".
    38 Costui è lo stesso Mosè che, mentre gli Israeliti erano radunati nel deserto, parlo con l'angelo sul monte Sinai e ricevette le parole della vita da trasmettere a voi.
    39 "Eppure, i nostri antenati non vollero ascoltarlo, anzi lo respinsero e, rimpiangendo in cuor loro l'Egitto,
    40 dissero ad Aronne: "Costruiscici degli idoli che ci possano guidare, perché non sappiamo che fine ha fatto questo Mosè, che ci ha portato fuori dall'Egitto!"
    41 E così fecero un idolo a forma di vitello, davanti al quale offrirono dei sacrifici, facendo gran festa in onore di quell'oggetto che avevano fatto con le loro mani.
    42 "Allora Dio volto loro le spalle e lascio che adorassero il sole, la luna e le stelle. Nel libro delle profezie di Amos, il Signore Iddio chiede: "Israele, erano per me i sacrifici che facevi durante quei quarant'anni trascorsi nel deserto?
    43 No di certo! Quelli che ti stavano a cuore erano dèi pagani: Moloc e la stella del vostro dio Romfàn, le cui immagini fabbricaste per adorarli. Percio io vi faro deportare oltre Babilonia".
    44 "I nostri antenati portarono con sé attraverso il deserto il tabernacolo della testimonianza. Era una tenda che Dio stesso aveva ordinato a Mosè di erigere secondo il modello che gli aveva mostrato.
    45 Anni dopo, quando Giosuè guido gli Israeliti contro le nazioni pagane che Dio scaccio davanti a loro, il tabernacolo fu portato nel loro nuovo territorio, Israele, dove rimase fino al tempo del re Davide.
    46 "Davide ottenne il favore di Dio e gli chiese il privilegio di costruire un tempio per l'Iddio di Giacobbe.
    47 Ma fu il re Salomone che lo costruì.
    48 "Tuttavia l'Altissimo non vive nei templi costruiti dalla mano dell'uomo. Come scrisse il profeta:
    49 "Il cielo è il mio trono", dice il Signore, "e la terra è lo sgabello dei miei piedi. Che casa potreste mai costruirmi voi, perché io ci rimanga?
    50 Non sono forse stato io a fare tutte queste cose?"
    51 "Testardi! Siete aridi di cuore e duri d'orecchi! Dovete sempre opporre resistenza allo Spirito Santo? Come hanno fatto i vostri antenati, così fate anche voi!
    52 Nominatemi un profeta che i vostri avi non abbiano perseguitato! Hanno perfino ucciso quelli che avevano predetto l'arrivo del Giusto, che voi avete tradito e assassinato,
    53 voi, che avete deliberatamente infranto le leggi di Dio, nonostante le avevate ricevute dalle mani degli angeli!"


    Morte di Stefano

    54 Alle accuse di Stefano, i capi giudei erano fuori di sé e digrignavano i denti dalla rabbia.
    55 Ma Stefano, pieno di Spirito Santo, fissati gli occhi al cielo, vide Dio nella sua gloria e Gesù che stava alla sua destra.
    56 E disse loro: "Ecco io vedo aprirsi i cieli e Gesù, il Messia, che sta in piedi alla destra di Dio!"
    57 Allora quelli, coprendosi le orecchie, cominciarono a gridare. Poi, tutti insieme gli si scagliarono addosso e
    58 lo trascinarono fuori dalla città per ucciderlo a sassate. I testimoni si tolsero i mantelli e li gettarono ai piedi di un giovane di nome Paolo [perché li custodisse].
    59 Mentre lo lapidavano, Stefano pregava: "Signore Gesù, ricevi il mio spirito".
    60 Poi cadde in ginocchio, gridando: "Signore, non addebitare loro questo peccato!" E morì.


    Che ne dici, può bastare? leggiti tutti gli atti.....quello che te dici, come ovviamente vari documenti del Concilio VaticanoII come Dignitatis Humanae e Nostra Aetate (che dovrebbero essere infallibili.....) testimoniano il contrario.....ma anche essi sono infallibili, essendo ispirati, almeno questo bisogna crederlo, altrimenti ogniuno se la fà da sé la propira religione.....nella formulazione del tuo pensiero esiste questa contraddizione, che tu voglia o no, altrimenti tu mi devi portare le tue S.Scritture.


    Il fatto infine che ogniuno "se la deva vedere" con Dio è ovvio, no? questo vale anche per te, che volevi dire?

    Daniele


    se hai un dizionarietto teologico, cerca come si deve intendere quel "per molti " e troverai condanne ed anatemi contro chi la pensa diversamente . Alla chiesa cattolica devi chiedere istruzioni e non ad altri , perchè sono faziosi .


    Per il resto leggiti bene la lettera ai romani di san paolo , dove il popolo maledetto è anche il popolo cristiano che ha perso la fede e ha rinnegato cristo . Questo popolo è peggiore del tradimento degli ebrei ! In quella lettera san paolo lascia capire che la primogenitura e i doni naturali sono irrevocabili ,percio loro rimangono il popolo eletto dal punto di vista formale ,mentre gli eletti che conosce solo Lui , lo sono solo nella fede .


    Anzi sai che ti dico ,bisogna benedire il Signore che ha accecato gli occhi agli ebrei . La colpa è solo loro se tu sei un credente .
    Anzi , sai che ti dico ?
    Cristo è voluto morire di sua spontanea volonta perche poteva cambiare strada e luogo quel giorno .
    Quindi é solo colpa sua , infondo , oppure del peccato .

  9. #19
    Cattolico Resiliente
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Avete il novo e ’l vecchio Testamento, e ’l pastor de la Chiesa che vi guida; questo vi basti a vostro salvamento. Se mala cupidigia altro vi grida, uomini siate, e non pecore matte, sì che ’l Giudeo di voi tra voi non rida! (Dante: Paradiso Canto V)
    Messaggi
    6,174
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Affus
    OK ! Va bene , gli ebrei hanno ucciso Cristo per mezzo dei Romani e Padre Kolbe non era per questo un nazista , ne un lefebvriano , ma un vero cattolico . C'è poi anche una religiosa ebrea fatta santa , la quale scrisse : "i responsabili di questo silenzio e di cio che sta accadendo , se la vedranno con Dio " .
    ed è stata fatta santa lo stesso , cioe Dio gli ha riconosciuto dei miracoli .


    Io faccio delle deduzioni contorte ?
    Chiedi ai tuoi amici cosa intendendete dire nella formula della consacrazione della vostra messa di san PioV . Li c 'è scritto che Cristo morì "per molti" ma la tradizione e i Concili e il magistero si è pronunciato ed ha detto che Cristo è morto per tutti e a causa di tutti. Voi , contro la precedente tradizione , continuate a dire che Cristo è morto solo per molti , cioe solo per alcuni .
    A quale tradizione vi riferite , alla vostra ? Alla vostra tradizione vi riferite quando dite che il Concilio è andato contro la tradizione?
    Riguardo agli ebrei , le scritture pero dicono pure che sono e rimangono il popolo eletto , sia nel vecchio che nel nuovo , oltre ad essere il popolo deicida . Come la mettiamo ?
    Per te c'è contraddizione e devi trovare delle scappatoie se non come fai ? per me non ci sono contraddizioni . Se sono stati i discendenti di Adamo a uccidere Cristo col peccato , allora siamo tutti colpevoli e gli ebrei sono stati gli esecutori morali e non materiali . Tutto qui .
    San Paolo dice che devi ringraziare quella disobbedienza , voluta da Dio stesso , se tu pagano peccatore hai preso il suo posto .
    Questo è l'insegnamento delle scritture e non le teorie teologicherazziali .
    Quinidi non sei autorizzato ad andare in giro a sputare in faccia a ogni ebreo che incontri e non sei autorizzato a scatenare il tuo odio antisemita contro di loro . Il vangelo non ti da nessuna autorizzazione , ma solo menti malate ti possono autorizzare .
    Rispondo non certamente a te che sei in malafede, ostinato e impenitente, ma per amor di verità.
    Per quanto riguarda il passo della fantomatica lettera attribuita alla martire Edith Stein, sappi che si tratta di un falso clamoroso diffuso artatamente dai soliti giudei per screditare e calunniare SS Pio XII.
    Riguardo alla messa, che tu tanto biasimi, detta di San Pio V, sappi che fu la messa di 2000 anni di tradizione apostolica, resa definitiva nella sua forma liturgica da S. Pio V.
    La formula della consacrazione "pro multos" è tratta letteralmente dai Vangeli perciò è corretta e irreformabile. Ciò non vuol dire che il sacrificio di Cristo non fu per tutti, al contrario, significa soltanto che non tutti, ma solo molti (multos), andranno nel regno dei cieli, e questo è innegabile. Oppure vogliamo negare anche l'inferno?
    Per quanto riguarda l'uccisione di Cristo bisogna fare dei distinguo.
    È vero che tutti siamo peccatori e che, come tali, abbiamo partecipato alla morte di Cristo, il quale è venuto sulla terra propriamente per salvarci, ed è morto per noi; ma non si può affermare neppure che tutti i peccatori lo abbiano ucciso di propria mano o lo abbiano condotto da Pilato e ne abbiano chiesto con insistenza la morte. Ed infatti, una cosa è dire che Cristo è morto per salvare tutti i peccatori; un'altra è dire che tutti i peccatori l’hanno ucciso, spingendo forsennatamente Pilato a condannarlo a morte e a rilasciarlo nelle loro mani, ed in balìa della loro volontà perversa, prepotente e sanguinaria, la quale più volte ne richiese il supplizio della croce... Che sia morto per i peccatori, è una verità così comune nella fede dei cristiani, che non vale neppure la pena di provarla con i testi biblici, ben noti, del Profeta Isaia (Is 53, 4-5), e con l’autorità di San Paolo (Rm 5, 5-8), e con altre testimonianze, che abbondano nei Libri Santi e in tutta la letteratura cristiana dogmatica, morale e ascetico-mistica. Ma la questione è un'altra, e bisogna che venga posta così: chi ha procurato storicamente, sollecitandola con ogni mezzo e ricorrendo perfino alla minaccia di accusare Pilato davanti all’Imperatore e muovendo la sedizione popolare, la morte di Cristo? Posta in questo modo, la domanda, non può avere che una risposta univoca: soltanto i giudei sono stati causa della morte di Gesù. E difatti, furono essi a perseguitarlo e ad insidiarlo in ogni modo, durante tutta la Sua vita, interpretando diabolicamente i Suoi prodigi e le sue guarigioni; furono essi che si ostinarono a non vedere la luce che emanava dalla parola, dalla vita e dall'esempio di Cristo. Furono essi che si servirono di Giuda, pagandolo 30 denari, per catturarlo nell’orto di Getsemani; furono essi ad inviare la sbirraglia nella notte fatale. Essi lo condussero attraverso i tribunali; essi ne chiesero ripetutamente ed insistentemente la morte, sollevando il popolo contro di Lui e minacciando il giudice Pilato di denuncia presso Cesare.
    Questa è la dottrina cattolica. Null'altra. Ed a questa dottrina dobbiamo attenerci.
    Bellarmino

    «E quel sangue, dai padri imprecato,
    sulla misera prole ancor cade.
    Che, mutata d’etade in etade,
    scosso ancor dal suo capo non l’ha»
    .
    (A. MANZONI)

  10. #20
    Non sono d'esempio in nulla
    Data Registrazione
    25 May 2003
    Località
    Firenze
    Messaggi
    8,665
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Bellarmino, sei preciso e puntuale come sempre.....

    Daniele

    p.s.
    i Giudei ad oggi sono ancora colpevoli di Deicidio, solo possono convertirsi per togliersi quella responsabilità. Il Concilio VaticanoII invece questo lo nega nei documenti Nostra Aetate e Dignitatis Humanae....a chi credere? alle S.Scritture ed al bimillenario Magistero della Chiesa Cattolica ed alla Tradizione oppure a gli opposti insegnamenti del C.V.II, che creano così un "precedente" per poi un domani cambiare ancora ed ancora nel mito dell' "evoluzione teologica con contraddizione"?

 

 
Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Il mio don Giussani
    Di salvo.gerli nel forum Cattolici
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 09-08-09, 21:53
  2. Luigi Giussani
    Di Dark Knight nel forum Cattolici
    Risposte: 68
    Ultimo Messaggio: 04-04-09, 13:20
  3. Don Giussani? un prete scomodo...
    Di inattuale nel forum Cattolici
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 26-02-05, 13:27
  4. Don Giussani senza miracoli
    Di Willy nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 24-02-05, 23:50
  5. Il mostro sacro Don Giussani
    Di Affus nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 09-08-03, 19:09

Chi Ha Letto Questa Discussione negli Ultimi 365 Giorni: 0

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226