User Tag List

Risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: La questione terronica

  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito EIN TIROL ! Sudtirol indipendente !

    http://www.politicaonline.net/forum/...threadid=63798

    Vediamo le reazioni dei terroni....
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    ..intanto però i terroni non sanno cosa rispondere alle affermazioni di Niceforo.
    Il che equivale ad una ammissione.
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  3. #3
    Totila
    Ospite

    Predefinito

    Quelli di AN dovrebbero essere sottoposti alla pulizia etnica...
    Ritornassero ai loro paeselli con il tricolore!

  4. #4
    Ancilla Domini!
    Data Registrazione
    07 Jul 2003
    Località
    Roma
    Messaggi
    288
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Der Wehrwolf
    Ecco cosa scrive
    nel suo libro "Italiani del Nord e Italiani del Sud", edito nel 1901.

    Come vi sono dunque - in linea generale - due razze: gli arii al nord e i mediterranei bruni al sud; così vi sono due diverse e quasi opposte psicologie collettive.
    ------------------------
    ma davvero si può parlare di psicologia collettiva? in riferimento a cosa? nel gusto pel cibo, vestiario, edilizio?
    infatti ritengo che non oltre questo tipo di argomenti si possa trattare di "psicologia collettiva"! se invece si dovesse parlare di organizzazione, come in seguito il Niceforo -in questo post- accennerà, allora un'organizzazione non può non essere gerarchica e stando alla "buona" gerarchia, al di sopra di tutto vi è la Verità; un capo di qualsivoglia gruppo umano o di qualsivoglia organizzazione -collettiva dice il niceforo- organica, sa bene di dover fare costante appello alla eterna Verità! sta quindi al carisma del capo saper organizzare rifacendosi al Principio e sempre in base ad esso saper anche mantenere certe tipologie di comportamento purchè non contrastino con la Verità. Ancor di più al capo sta il non pretendere che certi comportamenti assodati come comuni e caratterizzanti, di un certo tipo d'uomo strettamente collegato alla sua terra ed alle sue origini, debbano essere rimossi o tagliati e buttati via, ma anzi, saper distinguere tra comportamenti che allontanerebbero "l'organismo" dalla Verità e questi cercare con sacrificio di porli volutamente in sordina affinchè altri comportamenti, atteggiamenti che invece non impediscono le giuste opere, affiorino fino a conformare saldamente una vera popolazione che opera nel giusto, conformemente anche alla propria peculiarità etnica!
    ----------------------------------------


    I mediterranei bruni, abitanti il sud-Italia, hanno, come nota principale della loro psicologia, l'enorme eccitabilità del proprio "io". Essi non camminano, corrono; non si muovono, irrompono; hanno sempre furia di cominciare e di finire, - amano la celerità, il rumore, l'instabilità - esagerano tutto: dell'uomo che non ha retto giudizio dicono che è insensato; di quello che ha del talento dicono che è un genio, di quello che non ha molto spirito, che è uno sciocco. Hanno tutto in rilievo, il gesto, lo sguardo, la parola, lo stile, l'esclamazione; concepiscono rapidamente, perché il loro "io" guizza celermente su ogni cosa, quasi in uno stato di sovreccitazione, ma non approfondiscono nulla o quasi nulla; hanno ipertrofico il sentimento e intermittente l'energia. Per questa continua irrequietezza dell'"io" sono mobilissimi nelle idee, impulsivi ed amanti delle ribellioni, pronti a farsi trasportare ad azioni che, dopo lo scoppio bruciante ed impulsivo del momento, essi stessi deplorano, e proclivi a decidere a colpi di testa gli avvenimenti anche più importanti.

    ------------------------
    in quanto mediterranea bruna, il Niceforo mi descrive facendomi sentire quasi imbarazzata.
    ma una cosa, il mio temperamento è vero, è stato ed è ancora molto, forse troppo, attivo; attenzione però, questi studi che il Niceforo paragona come carta moneta senza valore -che bel paragone!- non per forza gli "studi" devono corrispondere ai fatti che il Niceforo alchemicamente trasforma in oro!!!
    infatti un bambino che nasce è un uomo, ma un bambino che nasce e cresce senza un minimo di educazione (insegnamenti) diventa un uomo che non può quasi più essere considerato come tale! infatti la Verità è eterna, costante, immutabile e, alla lunga, inattaccabile, incorrompibile. l'uomo abbisogna di educazione e la sua educazione è talmente importante da renderlo consapevole della scelta che ci caratterizza in quanto uomini: tra il Bene e il male! Una volta scelto il Bene, la via della Verità, ogni differenza di risposta emotiva e temperamento è ben accetta!
    -------------------------


    Gli arii hanno tenace e pazientissima l'attenzione, perché l'"io" trova nella sua freddezza e nella sua lentezza, una grande forza per non distrarsi: hanno spiccatissimo il senso pratico della vita, perché il loro "io", non mai distratto da emozioni banali, non mai scosso dagli uragani psicologici di una fervida immaginazione, non mai tratto a vagare su cento obbietti della impulsività, e reso tenace dalla forza di volontà e dalla pazienza, può concentrarsi sugli oggetti anche minimi della vita spicciola, comprenderli e sviscerarli al lume di una serena ed instancabile riflessione...

    ---------------------------
    ecco, qui si nota tutta la pochezza di questi studi prettamente fisici ed emozionali; come tutti gli studi condotti dall'intelligenza personale ed unicizzata dello studioso che "parla".

    1. forse il Niceforo viveva nelle caverne... come si può arrivare a sostenere, anche solo per rigor logico, che l'uomo ario "non mai distratto da emozioni banali...non mai scosso da una fervida immaginazione...può concentrarsi sugli oggetti minimi della vita spicciola..."?
    ...oggetti minimi della vita spicciola, queste parole fanno sentire il poco peso di ciò a cui si fa riferimento! ma allora perchè se non si è mossi da tanta fervida immaginazione, ingrandire piccole sciocchezze OGGETTIVE E QUOTIDIANE, tanto da "...comprenderli e sviscerarli al lume di una serena ed instancabile riflessione..."?
    ---------------------------------

    UNa cosa..Niceforo era siciliano.....

    Una cosa... queste considerazioni possono divertire da quello che l'uomo DEVE essere! Servo di un unico Re, il Cristo, nel suo esempio I PRIMI SARANNO GLI ULTIMI E GLI ULTIMI SARANNO I PRIMI!

    un caro saluto, il post come sempre se postato da Der Wehrwolf è molto interessante, in qualità di donna della magna grecia non potevo mancare in una umile e personale risposta!

    asceta

  5. #5
    El Venexian
    Ospite

    Predefinito

    Viviana ! ma sei tu ??

  6. #6
    Ancilla Domini!
    Data Registrazione
    07 Jul 2003
    Località
    Roma
    Messaggi
    288
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by El Venexian
    Viviana ! ma sei tu ??
    riferito a chi?
    se dovesse essere riferito a me, el venex, ti dico di no.

  7. #7
    El Venexian
    Ospite

    Predefinito

    Originally posted by ^asceta^
    riferito a chi?
    se dovesse essere riferito a me, el venex, ti dico di no.
    ahh scusa
    come non detto
    lo stile mi sembrava il suo.

    saluiti ,
    ~EV~

  8. #8
    Ancilla Domini!
    Data Registrazione
    07 Jul 2003
    Località
    Roma
    Messaggi
    288
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Gringo
    Ai terroni che non abitano nella provincia di Bolzano o nella regione Trentino-Sud Tirolo, non importa molto dei loro fratelli "discriminati" che abitano la'. Addirittura molti di loro preferirebbero restituire stizzamente quelle terre alla legittima patria austriaca. Ben diversa è la reazione dei terroni che vi abitano. A Bolzano l'etnia terrona è pilotata da AN, che infatti è primo partito della città con quasi il 40%. Ed è proprio AN a fondare ridicole associazioni tipo "alto adige tricolore" con lo scopo di denunciare i presunti soprusi di cui sono vittime i "cittadini italiani" del Sud Tirolo, o a promuovere petizioni e referendum in favore dell'italianità dei "sacri confini". Insomma, la stessa An che boccia le lingue lombarde, che vuole abolire i cartelli in Arpitano ad Aosta, ecc ecc....

    certo è che se essere uomo ario significa impegnarsi nelle cose oggettive di ogni giorno, mi viene da pensare LAVORO, e da questo bisogna lasciarsi schiacciare perchè il "denaro è più forte del fuoco"(!!!)... per il lavoro si è disposti a vendere il proprio sederino a tutti gli immigrati di turno, distruggendo ciò che di ario poteva avere l'uomo del nord italia ed in più lasciandosi inquinare NON DAL FRATELLO SICILIANO, ma dal pro cugino RUMENO!!! e non solo ma anche da tutte le belle industrie che altro non fanno che togliere PANE alla vostra tanto ricercata autonomia!

    sacrificio ed edificazione interiore!
    altro che armi! impugnate da chi? da chi per voi? dai pro cugini rumeni forse? o dagli arabo siculi???

    che gli uomini arii abbandonino la loro vanità, poichè solo di questo si tratta.

    Lo dico non per offendere ma perchè questo è l'amaro prezzo che oggi tutti, dal negro all'arabo al greco all'ario, stiamo subendo. l'occulto potere del dio danaro ci porterà ben più in basso, e noi ancora che restiamo stupiti, memori dei nostri padri che impugnarono le armi, non sapendo per chi!

    la vera guerra non si ha da sperare con le armi, bensì la guerra del sacrificio, dell'arrivare a non voler più ciò che "il benessere" ci propina come vita vera! anche la ricerca di un benessere da conquistare con le armi andrà sempre ad arricchire chi meno ci si aspetta, ed i più onorevoli cuori finiscono caduti nella menzogna messa su dal Nemico di sempre! ci accontentiamo di ricordare i caduti? o preferiamo veder cadute le tendenze maligne? per vedere noi saldi e vincitori, con la Verità nel cuore!

    per Dio! per Cristo nostro Re!

    asceta

 

 

Discussioni Simili

  1. La questione Benazir Bhutto - La questione pakistana
    Di Combat nel forum Politica Estera
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 12-01-08, 20:30
  2. Delinquenza terronica a casa nostra!
    Di Matteoblu nel forum Padania!
    Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 23-11-06, 11:16
  3. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 23-01-05, 18:43
  4. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 27-10-04, 20:23

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226