User Tag List

Pagina 1 di 9 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 81
  1. #1
    Manuel
    Ospite

    Predefinito Il fondamento dell'amicizia tra ebrei e cristiani



    Per Natale ci scambiamo dei doni, per dare gioia gli uni agli altri e partecipare così alla gioia che il coro degli angeli annunziò ai pastori, richiamando alla memoria il regalo per eccellenza che Dio fece all'umanità donandoci suo Figlio Gesù Cristo. Ma questo è stato preparato da Dio in una lunga storia, nella quale - come dice sant'Ireneo - Dio si abitua a stare con l'uomo e l'uomo si abitua alla comunione con Dio. Questa storia comincia con la fede di Abramo, padre dei credenti, padre anche della fede dei cristiani e per la fede nostro padre. Questa storia continua nelle benedizioni per i patriarchi, nella rivelazione a Mosè e nell'esodo di Israele verso la terra promessa. Una nuova tappa si apre con la promessa a Davide ed alla sua stirpe di un regno senza fine. I profeti a loro volta interpretano la storia, chiamano a penitenza e conversione e preparano così il cuore degli uomini a ricevere il dono supremo. Abramo, padre dei popolo di Israele, padre della fede, è così la radice della benedizione, in lui «si diranno benedette tutte le famiglie della terra»(Gen 12, 3). Compito del popolo eletto è quindi donare il loro Dio, il Dio unico e vero, a tutti gli altri popoli, e in realtà noi cristiani siamo eredi della loro fede nell'unico Dio. La nostra riconoscenza va dunque ai nostri fratelli ebrei che, nonostante le difficoltà della loro storia, hanno conservato, fino ad oggi, la fede in questo Dio e lo testimoniano davanti agli altri popoli che, privi della conoscenza dell'unico Dio, «stavano nelle tenebre e nell'ombra della morte» (Lc 1, 79).

    Il Dio della Bibbia degli ebrei, che è Bibbia - insieme al Nuovo Testamento - anche dei cristiani, a volte di una tenerezza infinita, a volte di una severità che incute timore, è anche il Dio di Gesù Cristo e degli apostoli. La Chiesa del secondo secolo dovette resistere al rifiuto di questo Dio da parte degli gnostici e soprattutto di Marcione, che opponevano il Dio del Nuovo Testamento al Dio demiurgo creatore, da cui proveniva l'Antico Testamento, mentre la Chiesa ha sempre mantenuto la fede in un Dio solo, creatore del mondo e autore di ambedue i testamenti. La coscienza neotestamentaria di Dio che culmina nella definizione giovannea «Dio è amore»(1Gv 4,16) non contraddice il passato, ma compendia piuttosto l'intera storia della salvezza, che aveva come protagonista iniziale Israele. Perciò nella liturgia della Chiesa dagli inizi e fino ad oggi risuonano le voci di Mosè e dei profeti; il salterio di Israele è anche il grande libro di preghiera della Chiesa. Di conseguenza la Chiesa primitiva non si è contrapposta a Israele, ma credeva con tutta semplicità di esserne la continuazione legittima. La splendida immagine di Apocalisse 12, una donna vestita di sole coronata di dodici stelle, incinta e sofferente per i dolori del parto, è Israele che dà la nascita a colui «che doveva governare tutte le nazioni con scettro di ferro» (Sal 2, 9); e tuttavia questa donna si trasforma nel nuovo Israele, madre di nuovi popoli, ed è personificata in Maria, la Madre di Gesù. Questa unificazione di tre significati Israele, Maria, Chiesa - mostra come, per la fede dei cristiani, erano e sono inscindibili Israele e la Chiesa.

    Si sa che ogni parto è difficile. Certamente fin dall'inizio la relazione fra la Chiesa nascente ed Israele fu spesso di carattere conflittuale. La Chiesa fu considerata da sua madre figlia degenere, mentre i cristiani considerarono la madre cieca ed ostinata. Nella storia della cristianità le relazioni già difficili degenerarono ulteriormente, dando origine in molti casi addirittura ad atteggiamenti di antigiudaismo, che ha prodotto nella storia deplorevoli atti di violenza. Anche se l'ultima esecrabile esperienza della shoah fu perpetrata in nome di un'ideologia anticristiana, che voleva colpire la fede cristiana nella sua radice abramitica, nel popolo di Israele, non si può negare che una certa insufficiente resistenza da parte di cristiani a queste atrocità si spiega con l'eredità antigiudaica presente nell'anima di non pochi cristiani. Forse proprio a causa della drammaticità di quest'ultima tragedia, è nata una nuova visione della relazione fra Chiesa ed Israele, una sincera volontà di superare ogni tipo di antigiudaismo e di iniziare un dialogo costruttivo di conoscenza reciproca e di riconciliazione. Un tale dialogo, per essere fruttuoso, deve cominciare con una preghiera al nostro Dio perché doni prima di tutto a noi cristiani una maggiore stima ed amore verso questo popolo, gli israeliti, che «possiedono l'adozione a figli, la gloria, le alleanze, la legislazione, il culto, le promesse, i patriarchi; da essi proviene Cristo secondo la carne, egli che è sopra ogni cosa, Dio benedetto nei secoli. Amen» (Rm 9, 4-5), e ciò non solo nel passato, ma anche presentemente «perché i doni e la chiamata di Dio sono irrevocabili» (Rm 11, 29). Pregheremo ugualmente perché doni anche ai figli d'Israele una maggiore conoscenza di Gesù di Nazareth, loro figlio e dono che essi hanno fatto a noi. Poiché siamo ambedue in attesa della redenzione finale, preghiamo che il nostro cammino avvenga su linee convergenti.

    È evidente che il dialogo di noi cristiani con gli ebrei si colloca su un piano diverso rispetto a quello con le altre religioni. La fede testimoniata nella Bibbia degli ebrei, l'Antico Testamento dei cristiani, per noi non è un'altra religione, ma il fondamento della nostra fede. Perciò i cristiani - ed oggi sempre più in collaborazione con i loro fratelli ebrei - leggono e studiano con tanta attenzione, come parte dei loro stesso patrimonio, questi libri della Sacra Scrittura. È vero che anche l'islam si considera figlio di Abramo e ha ereditato da Israele e dai cristiani il medesimo Dio, ma esso percorre una strada diversa, che ha bisogno di altri parametri di dialogo.

    Per ritornare allo scambio di doni natalizi con cui ho cominciato questa meditazione dobbiamo prima di tutto riconoscere che tutto ciò che noi abbiamo e facciamo è un dono di Dio, che si ottiene per mezzo della preghiera umile e sincera, un dono che deve essere condiviso tra etnie diverse, tra religioni in ricerca di una maggiore conoscenza del mistero divino, tra nazioni che cercano la pace e popoli che vogliono stabilire una società in cui regni la giustizia e l'amore. Questo è il programma tracciato dal Concilio Vaticano Il per la Chiesa del futuro e noi cattolici chiediamo al Signore di aiutarci a perseverare su questa via.



    Intervento del Card. Joseph Ratzinger pubblicato sull'osservatore Romano del 29 dicembre


    http://www.senzaguscio.it/050201/ebrei-cristiani.htm

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Cattolico Resiliente
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Avete il novo e ’l vecchio Testamento, e ’l pastor de la Chiesa che vi guida; questo vi basti a vostro salvamento. Se mala cupidigia altro vi grida, uomini siate, e non pecore matte, sì che ’l Giudeo di voi tra voi non rida! (Dante: Paradiso Canto V)
    Messaggi
    6,174
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Tratto dal catechismo di San Pio X.

    124. Chi è fuori della comunione dei santi?
    E' fuori della comunione dei santi chi é fuori della Chiesa, ossia i dannati, gl'infedeli, gli ebrei, gli eretici, gli apostati, gli scismatici e gli scomunicati.

    126. Chi sono gli ebrei?
    Gli ebrei sono i non battezzati che professano la legge di Mosè e non credono che Gesù è il Messia o Cristo promesso.


    131. E' grave danno esser fuori della Chiesa?
    Esser fuori della Chiesa è danno gravissimo, perchè fuori non si hanno nè i mezzi stabiliti nè la guida sicura alla salute eterna, la quale per l'uomo è l'unica cosa veramente necessaria.

    132. Chi è fuori della Chiesa si salva?
    Chi è fuori della Chiesa per propria colpa e muore senza dolore perfetto, non si salva. [...]

  3. #3
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    22 Jul 2002
    Messaggi
    16,995
    Mentioned
    20 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito

    e i noachidi? ancora peggio, immagino.

  4. #4
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    22 Jul 2002
    Messaggi
    16,995
    Mentioned
    20 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito

    a quell'epoca non esistevano noachidi e la fattispecie non è contemplata.

  5. #5
    Manuel
    Ospite

    Predefinito

    Originally posted by shambler
    a quell'epoca non esistevano noachidi e la fattispecie non è contemplata.
    Scusa puoi dare una spiegazione di questa parola che usi praticamente nel 90% delle risposte? Non è un termine comunemente usato ed è giusto sia tu a spiegarne il significato visto che la citi in continuazione.

  6. #6
    Manuel
    Ospite

    Predefinito

    Originally posted by Bellarmino
    Tratto dal catechismo di San Pio X.

    124. Chi è fuori della comunione dei santi?
    E' fuori della comunione dei santi chi é fuori della Chiesa, ossia i dannati, gl'infedeli, gli ebrei, gli eretici, gli apostati, gli scismatici e gli scomunicati.

    126. Chi sono gli ebrei?
    Gli ebrei sono i non battezzati che professano la legge di Mosè e non credono che Gesù è il Messia o Cristo promesso.


    131. E' grave danno esser fuori della Chiesa?
    Esser fuori della Chiesa è danno gravissimo, perchè fuori non si hanno nè i mezzi stabiliti nè la guida sicura alla salute eterna, la quale per l'uomo è l'unica cosa veramente necessaria.

    132. Chi è fuori della Chiesa si salva?
    Chi è fuori della Chiesa per propria colpa e muore senza dolore perfetto, non si salva. [...]
    Se per questo son fuori dalla Chiesa anche tutti quelli che per un motivo o un altro non ci sono dentro e tra questi anche tu che non riconosci l'autorità di questo Papa.
    Il peccato più grave comunque è sempre quello di chi vive facendo coscientemente del male al prossimo

  7. #7
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    22 Jul 2002
    Messaggi
    16,995
    Mentioned
    20 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito

    Originally posted by Manuel
    Scusa puoi dare una spiegazione di questa parola che usi praticamente nel 90% delle risposte? Non è un termine comunemente usato ed è giusto sia tu a spiegarne il significato visto che la citi in continuazione.
    non conosci i noachidi? quelli che seguono le 7 leggi di noè e non i dieci comandamenti? vergogna! non avrai posto nel futuro mondo messianico

  8. #8
    Manuel
    Ospite

    Predefinito

    Originally posted by shambler
    non conosci i noachidi? quelli che seguono le 7 leggi di noè e non i dieci comandamenti? vergogna! non avrai posto nel futuro mondo messianico
    Ne capivo poco prima ne capisco meno ora

  9. #9
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    22 Jul 2002
    Messaggi
    16,995
    Mentioned
    20 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito

    se non conosci il noachismo e le sue implicazione mi sà che ti mancano alcuni dati fondamentali per giudicare.

  10. #10
    Manuel
    Ospite

    Predefinito

    Originally posted by shambler
    se non conosci il noachismo e le sue implicazione mi sà che ti mancano alcuni dati fondamentali per giudicare.
    E va bene le tavole della legge con i dieci comandamenti mi sono sempre stati più famigliari rispetto alle sette leggi di Noè, per curiosità le ho cercate e le riporto.


    1. GIUSTIZIA (perseguire la giustizia sociale e il divieto di incorrere in errori giudiziari)

    2. BESTEMMIA (divieto di bestemmiare l'Essere Supremo)

    3. IDOLATRIA (divieto di adorare idoli e corpi celesti)

    4. RAPPORTI SESSUALI ILLECITI (divieto di commettere adulterio, incesto, sodomia e di avere
    rapporti sessuali con animali)

    5. OMICIDIO (divieto di commettere omicidio e suicidio)

    6. FURTO (divieto di appropriarsi di beni altrui)

    7. SMEMBRAMENTO DI ANIMALI VIVI (divieto di alimentarsi con parti staccate da un animale vivo)


    http://www.benenoach.it/modules.php?...=article&sid=2

 

 
Pagina 1 di 9 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Ebrei E Cristiani
    Di Veneto Governo nel forum Veneto
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 26-11-08, 02:57
  2. cristiani ed ebrei
    Di franco damiani (POL) nel forum Tradizione Cattolica
    Risposte: 46
    Ultimo Messaggio: 28-01-04, 06:42
  3. Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 09-12-03, 10:54
  4. Il «Wiesenthal» a GPII per «la sua amicizia verso gli ebrei»
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 07-12-03, 21:06
  5. amicizia tra palestinesi ed ebrei
    Di Affus nel forum Politica Estera
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 12-03-03, 07:33

Chi Ha Letto Questa Discussione negli Ultimi 365 Giorni: 0

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226