User Tag List

Risultati da 1 a 10 di 10
  1. #1
    Registered User
    Data Registrazione
    24 Sep 2002
    Località
    Castelfranco Veneto (Tv)
    Messaggi
    589
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Le suppletive di Trieste: visarà una candidatura liberale?

    La Prefettura di Trieste ha deciso che domenica 26 ottobre dovrà essere eletto il deputato del collegio Trieste 2, che sostituirà alla Camera Riccardo Illy, il quale si è dimesso dopo aver vinto la corsa alla regione Friuli Venezia Giulia. Solo i residenti nel collegio 2 di Trieste, dunque, dovranno votare. Si tratta di un territorio elettorale composito che comprende i sei comuni della provincia oltre a parte di Trieste città. Gli elettori saranno circa 100.000.

    E' una elezione suppletiva che permetterà al deputato eletto ad essere presente in Parlamento per circa due anni e che interessa un collegio dell'estremo nordest. Sembra una consultazione elettorale di secondaria importanza.
    Sicuramente l'elezione se la contenderanno due candidati, uno di centrodestra ed uno di centrosinistra. Saranno due candidati molto simili tra loro. Non per nulla il deputato uscente, il neogovernatore del Friuli Venezia Giulia, l'industriale Illy, pur essendo stato eletto quale esponente dell'Ulivo non avrebbe rappresentato una contraddizione qualora si fosse candidato come berlusconiano.
    Ebbene, è probabile che il confronto sarà tra due candidati l'uno fotocopia dell'altro, ma è possibile che potrà esserci un terzo incomodo. Infatti propone la propria candidatura la militante radicale Christina Sponza che è intenzionata a costituire un comitato elettorale denominato "Riformatori Presidenzialisti". Naturalmente avrà bisogno di energie umane e finanziarie per affrontare decorosamente lo scontro.
    Mi sembra che l'iniziativa sia partita con il piede giusto. La denominazione del comitato di sostegno alla candidatura non reca alcun richiamo a partiti, movimenti o soggetti politici nazionali. Indica un metodo di lotta (Riformatori) ed un obiettivo politico (Presidenzialisti). Il primo termine contrapporrebbe la candidatura ai conservatori di ambedue i poli mentre il secondo termine sottolineerebbe la forma di governo auspicata a fronte di quella assembleare attualmente esistente in Italia.
    La denominazione del comitato elettorale avendo un contenuto liberale ed alternativo potrebbe attirare l'attenzione e l'interesse di coloro che si richiamano alle culture laiche e che non si riconoscono nell'attuale bipolarismo. Potrebbe essere un'occasione per i cittadini senza potere che sono stufi di votare turandosi il naso e non vogliono rinunciare al loro diritto politico costituzionale. Potrebbe essere l'occasione anche per i disertori, per una volta, non disertare le urne per la buona ragione che ci sarebbe una candidatura alternativa.
    Il 26 ottobre sarà l'occasione per sfidare il possibile contro il probabile? Intanto sabato 23 agosto, alle ore 18.00, presso il Caffé Tergesteo a Trieste, si terrà l'assemblea straordinaria dell'associazione politica "Radicali Riformatori Presidenzialisti". Sarà una riunione aperta al contributo anche di esterni. Già da allora si saprà se esiste un nucleo aggregatore per questa iniziativa.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Registered User
    Data Registrazione
    24 Sep 2002
    Località
    Castelfranco Veneto (Tv)
    Messaggi
    589
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito E' già abortita la candidatura liberale?

    Qualche giorno fa (cfr. pnm n. 16 del 18/08/2003 e su www.liberali.net e politicaonline) manifestavo una fondata speranza che alle suppletive di Trieste del 26 ottobre vi potesse essere una candidatura liberale alternativa ai conservatori del centrodestra e del centrosinistra. Nel mentre consideravo positiva l'iniziativa della militante radicale Christina Sponza di autocandidarsi dando vita ad un comitato che non aveva alcun riferimento a soggetti politici nazionali, attendevo con fiducia l'assemblea dei radicali triestini indetta per sabato 23 agosto.

    Devo dire che l'esito non ha corrisposto alle speranze. Infatti l'assemblea ha approvato una mozione in cui "si auspica che il confronto politico ed elettorale possa svolgersi nel pieno rispetto delle regole democratiche., si augura che i due maggiori schieramenti scelgano.due candidati orientati a favore di un sistema uninominale all'americana, ritiene che possa essere colta l'occasione per rilanciare in FVG la raccolta delle firme (tra i cittadini ed i consiglieri regionali) per la proposta di legge radicale a favore di una riforma americana dello statuto regionale."

    A parte il fatto stranissimo che un'associazione di radicali auspichi e si auguri un qualcosa che già in partenza si sa irrealizzabile (a meno di smentire l'esistenza in Italia di un regime partitocratico invece di una democrazia liberale), vi è l'esplicita ammissione di strumentalizzare l'occasione delle elezioni politiche per rilanciare un progetto di legge di iniziativa popolare per modificare il sistema elettorale regionale. Sarebbe come tentare di utilizzare le elezioni regionali per modificare lo statuto del comune di Sospirolo. In fondo è una confessione di impotenza per cui il gruppo triestino tenta di salvare il salvabile. A conferma di questa sfiducia in sé stessi vi è la parte conclusiva della mozione: "si impegna affinché sia assicurata una opportuna presenza radicale o con la partecipazione alle elezioni suppletive del loro leader o con altri candidati che dimostrino il loro impegno (non solo a parole) per un sistema elettorale presidenzialista e maggioritario." Quindi una scelta di pura testimonianza visto anche l'esplicito richiamo a un particolare soggetto politico nazionale, il che ostacola qualsiasi aggregazione radicalmente liberale.

    Che questo atteggiamento sia la conseguenza delle dichiarazioni riportate dal Messaggero Veneto il 19/08 ("An apre ai radicali ma l'alleanza non si fermi a Trieste") per cui vi sarebbe un'apertura del centrodestra nei confronti di Marco Pannella? (bl)

    Ps. Il predetto messaggio ha avuto la seguente risposta in altra ML
    Non è la associazione che si candida ma un diverso soggetto politico. quindi analizzare le mozioni della sola associazione radicale è soltanto una parte.
    E' la associazione Radicali Riformatori... che coglie questa occasione per la battaglia sulla proposta di legge. Invece il comitato elettorale Riformatori Presidenzialisti ha anche altre ragioni.

    Ciao
    Christina

    A quanto sopra ho così replicato

    Grazie, per la precisazione.
    La singola associazione federata ai Radicali Italiani avrebbe colto
    l'occasione per rilanciare il PdL. Comunque la candidatura è di una persona fisica sostenuta dal "Comitato..." che avrebbe anche altre motivazioni. In conclusione la candidatura Sponza sostenuta dal "comitato Riformatori Presidenzialisti" è ancora in atto.
    Ma il mancato esplicito sostegno dell'associazione locale radicale non giustifica, forse, la domanda che ho posto? Mi auguro che presto giungano notizie che possano fugare ogni dubbio. In tal caso perchè non darti e darvi una mano?
    Ciao, Beppi

    Tutto ciò per completezza di informazione dei lettori.
    Grazie per l'attenzione.
    Beppi

  3. #3
    Registered User
    Data Registrazione
    22 Oct 2002
    Località
    Provincia di Treviso
    Messaggi
    34
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    L'associazione radicale di Treviso e Venezia è orientata verso il sostegno a questa candidatura che si manifesterà tramite un concreto aiuto per la raccolta delle firme e la campagna elettorale. Da segretario, ho avuto modo di discuterne con Davide Nicolosi che dell'associazione è presidente e tesoriere, non ancora con Franco Fois ma non vedo per quale motivo non dovrebbe essere daccordo con noi nel sostenere la candidatura della nostra compagna e amica.
    www.venetoradicale.it
    There's a bit of magic in everything
    And then some loss to even things out
    LOU REED


  4. #4
    Registered User
    Data Registrazione
    24 Sep 2002
    Località
    Castelfranco Veneto (Tv)
    Messaggi
    589
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    La comunicazione di Raffaele Ferraro è una buona notizia, però il sostegno in Friuli Venezia Giulia, ed in particolare nella zona giuliana, è naturalmente più importante trattandosi di elezioni nel collegio di Trieste 2.
    Ancora prima di nascere è ancora possibile che la candidatura liberale abortisca. Mi auguro che soprattutto gli amici giuliani e friulani riescano ad evitare che ciò accada.
    Beppi

  5. #5
    Registered User
    Data Registrazione
    24 Sep 2002
    Località
    Castelfranco Veneto (Tv)
    Messaggi
    589
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Le difficoltà della candidatura Sponza

    Da www.liberali.net 1/09/03 e su pnm A. IV n. 17 del 2/09/03
    Aspettavo fiducioso l’assemblea triestina dell’associazione politica “Radicali, Riformatori, Presidenzialisti”, associazione aderente ai Radicali Italiani. Aspettavo con fiducia perché l’iniziativa dell’attivista radicale Christina Sponza meritava attenzione. Purtroppo ne sono rimasto deluso perché quell’associazione non deliberando di sostenere la candidatura di una loro aderente ha di fatto indebolito notevolmente l’iniziativa. Infatti l’iniziativa per avere un decoroso successo (ossia raccogliere almeno 500 firme tra i residenti nel collegio Trieste 2 e poter competere con gli altri candidati) avrebbe dovuto ottenere una notevole aggiunta di energie umane e finanziarie a quelle già a disposizione del comitato elettorale. E come fa, l’iniziativa, ad ottenere questo surplus se neanche i più stretti collaboratori di Christina Sponza non hanno manifestato pubblicamente il proprio sostegno? La Sponza ha dichiarato che prosegue, comunque, nell’iniziativa. Personalmente le ho dichiarato che sarei stato disponibile a darle concretamente una mano qualora, soprattutto dal fronte giuliano (ricordiamo le elezioni suppletiva riguardano il collegio n. 2 di Trieste), fossero giunte buone notizie. Invece, sinora, tranne il generoso apporto di amici veneti, nulla è giunto. Anzi vi è stato il dissenso sull’iniziativa da parte dei radicali friulani. Qualora mancasse un nucleo aggregatore, come si attirerebbero coloro che non si riconoscono nei poli conservatori e neodemocristiani attuali e coloro che, stufi di andare a votare turandosi il naso, disertano le urne? Quindi condizione necessaria e non sufficiente per il raggiungimento dell’obiettivo della candidatura alternativa è la costituzione di un solido nucleo che possa calamitare l’interesse di coloro che, consapevolmente, si sentono cittadini senza potere. Il mancato contributo dell’associazione radicale triestina e l’ostilità del gruppo radicale friulano, ostacolano in modo, forse determinante, l’iniziativa di Christina Sponza. (bl)

  6. #6
    Registered User
    Data Registrazione
    24 Sep 2002
    Località
    Castelfranco Veneto (Tv)
    Messaggi
    589
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Pannella e Bonino appoggiano la candidatura Sponza.

    Nella M-L Yahoo "radicali friuli venezia" oggi 12 settembre 2003

    ELEZIONI SUPPLETIVE A TRIESTE DEL 26 OTTOBRE 2003

    Dopo le dimissioni di Riccardo Illy dalla Camera dei Deputati, in ragione della sua nuova carica di Presidente della Regione, il 26 ottobre i cittadini del Collegio Trieste 2 (Trieste periferia, Duino Aurisina, Monrupino, Muggia, San Dorligo della Valle, Sgonico) torneranno alle urne per l'elezione suppletiva.

    Gli aspiranti candidati che vogliano cimentarsi con queste elezioni devono necessariamente raccogliere almeno 500 sottoscrizioni alle loro liste, entro il 20-22 settembre. Le firme, naturalmente, devono essere autenticate (da cancelliere, notaio, funzionario incaricato dal Sindaco o dal Presidente della Provincia, consigliere comunale, consigliere provinciale, assessore,.). Esistono alcuni autenticatori, i consiglieri e gli assessori, che offrendo la propria disponibilità ad effettuare gratuitamente il servizio di autentica, di fatto e contrariamente a quanto previsto dalla legge - essendo investiti di una carica istituzionale prima che di partito - spesso discriminano le forze politiche a cui fornire tale prestazione. Questo fa sì che non sia data pari opportunità di accesso al confronto elettorale, rendendo molto difficile la partecipazione di forze non interne agli schieramenti partitici di regime.

    Si rischia così di avere come candidati soltanto persone e forze "gradite", già investite di cariche istituzionali, forti di vecchi metodi di fare politica, con i risultati che ben conosciamo.

    Per le elezioni suppletive del collegio "Trieste 2" della Camera, esiste la concreta possibilità di una candidatura diversa, che si definisce come laica, liberale, liberista e libertaria, e che potrebbe alimentare lo scontro elettorale e dare un contributo di forte e duro confronto, all'interno di un territorio con grande storia e tradizione e con forte vocazione laica. Una città che ha già espresso forti maggioranze a favore della legalizzazione del divorzio e dell'aborto, che a stragrande maggioranza ha votato contro il finanziamento pubblico dei partiti, per la responsabilità civile dei magistrati e per un sistema elettorale maggioritario a due partiti, che ha visto nascere ed organizzarsi una rivoluzione civile contro il trattato di Osimo e la partitocrazia.

    Senza un Suo immediato aiuto, si corre il rischio che questa istanza riformatrice e progressista nemmeno abbia la possibilità di esprimersi.

    Se Lei risiede in uno dei comuni della provincia, oppure nelle zone di Altura, Barcola, Borgo S. Sergio, Cattinara, Gretta, Longera, Opicina, Roiano, San Giovanni, San Luigi, Servola, Valmaura, recandoSi non appena possibile con un documento d'identità nel più vicino punto di raccolta firme, ha la possibilità di premiare un tentativo generoso e serio di politica alternativa, sottoscrivendo (*) la lista elettorale "Riformatori Presidenzialisti".

    Emma

    Marco

    (*) La sottoscrizione di una lista elettorale non comporta l'adesione ad un partito nè, ovviamente, compromette il voto. è possibile sottoscrivere la lista elettorale presso gli appositi uffici comunali (municipio del comune di Trieste e dei 5 comuni della provincia) e anche presso i centri civici del comune di Trieste: Altipiano Ovest (Prosecco), località Prosecco 220, tel. 040225034; S. Vito-Città Vecchia, via Locchi 23/b, tel. 040305220; Valmaura Borgo San Sergio, via Paisiello 5/4, tel. 040823049; Altipiano Est (Opicina), via Doberdò 20/3, tel. 040214600; Roiano-Gretta-Barcola, largo Roiano 3/3, tel. 040412248; S. Giacomo-Barriera Vecchia, via Caprin 18/1, tel. 040661352; Città Nuova-Barriera Nuova, via Giotto 2, tel. 040366307.

    In tutte le sedi sarà anche possibile sottoscrivere la proposta di legge di iniziativa popolare, per modificare il sistema elettorale regionale.

  7. #7
    Registered User
    Data Registrazione
    24 Sep 2002
    Località
    Castelfranco Veneto (Tv)
    Messaggi
    589
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito E' sufficiente per creare un nucleo aggregatore?

    L'appoggio personale di Pannella e Bonino all'iniziativa della radicale Christina Sponza sicuramente farà felice i sostenitori della aspirante candidata. Ma sarà sufficiente per creare un forte nucleo aggregatore affinchè la candidatura, partita liberale, ridiventata radicale, possa tornare ad essere liberale?
    Sicuramente è un incoraggiamento agli amici dell'associazione radicale di Trieste, ma sapranno tradurre questo segnale in un esplicito appoggio alla linea politica liberale proposta dall'iniziativa Sponza? Sapranno far ridiventare liberale una candidatura che è a tutt'oggi radicale? Hanno la fortuna di non avere la benedizione di Capezzone, segretario dei Radicali Italiani ma il sostegno esplicito di Pannella e Bonino, tenteranno di lanciare da Trieste una linea politica non integralista radicale e alternativa anche al centrodestra? Il sostegno di Pannella e Bonino sembra rimettere sulla strada giusta l'iniziativa. E' troppo tardi?

  8. #8
    Registered User
    Data Registrazione
    24 Sep 2002
    Località
    Castelfranco Veneto (Tv)
    Messaggi
    589
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Neanche stavolta c'è una candidatura liberale

    Sono tre i concorrenti al seggio di deputato lasciato libero dal neogovernatore del Friuli Venezia Giulia Riccardo Illy. Il seggio se lo contenderanno il 26 e 27 ottobre nel collegio n. 2 di Trieste Ettore Rosato, Renzo Codarin e Christina Sponza.
    Il primo, Ettore Rosato, è il consigliere regionale che le forze del centrosinistra (già sostenitrici di Illy) hanno candidato sin dal 31 luglio scorso. Il secondo, Renzo Codarin, è un'assessore comunale sostenuto dal centrodestra. La terza, Christina Sponza, è un'attivista radicale sostenuta da una parte dei radicali.
    Quest'ultima si presenta quale candidata per l'alternativa laica, liberale, liberista e libertaria, ma è il classico vaso di coccio tra vasi di ferro. Basta pensare che ha avuto bisogno di oltre un mese e dell'appoggio di Marco Pannella e di Emma Bonino per raggranellare le cinquecento firme per la candidatura, quando il candidato del centrodestra, per raccogliere lo stesso quantitativo di firme, ci ha messo qualche giorno senza l'aiuto di alcun big della politica. E dire che la candidatura Codarin è una candidatura debole al confronto di quella del centrosinistra!
    Niente di male, comunque, se la candidatura avesse offerto la possibilità di un'alternativa concreta. Purtroppo anche stavolta, con buona pace dei sostenitori generosi della Sponza, una candidatura liberale non c'è. Infatti l'attivista radicale, partita con il piede giusto, è stata di fatto sconfessata dalla propria associazione che, nei documenti ufficiali, non l'ha sostenuta manifestando una linea politica tutt'altro che liberale. In realtà la candidatura è di marca radicale, ma neanche di tutto il movimento. Tanto è vero che dopo l'appoggio di Pannella e Bonino, alla Sponza sono arrivati solo due sostegni dalla galassia radicale.
    Per carità, la candidatura Sponza sarà comunque una occasione per confrontare linee politiche all'interno dei radicali italiani (a cui presteremo sicuramente attenzione) ma non rappresenta quell'alternativa liberale di cui si sente la mancanza.
    Anzi, a questo punto, la candidatura Sponza potrebbe diventare solo uno strumento per sottrarre consenso all'area del non-voto e, perciò, diventare involontaria complice nel sostegno al regime. (bl)

  9. #9
    Registered User
    Data Registrazione
    24 Sep 2002
    Località
    Castelfranco Veneto (Tv)
    Messaggi
    589
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Come volevasi dimostrare

    I tifosi della candidatura Sponza hanno annunciato un lungo elenco di coloro che hanno inviato quattrini per sostenere la campagna elettorale. Dai nomi si evince che tutti i radicali italiani, o meglio, tutti i dirigenti, dopo l’appello di Pannella e Bonino, si sono decisi a sostenere la candidatura Sponza. Da un lato smentisce il fatto marginale di una divisione tra i radicali e dall'altro conferma quanto già avevo dedotto. Ossia la candidatura Sponza non è una candidatura liberale, ma una candidatura radicale. Naturalmente se i liberali di quella zona sono ridotti alla sparuta (e confusionaria) pattuglia radicale, siamo messi proprio male!
    A questo punto a che serve la candidatura Sponza?

  10. #10
    Registered User
    Data Registrazione
    24 Sep 2002
    Località
    Castelfranco Veneto (Tv)
    Messaggi
    589
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito RECORD: IL 63,62% DEGLI ELETTORI SI E’ ASTENUTO

    Le suppletive di Trieste hanno clamorosamente confermato la diserzione dalle urne allorché i cittadini ritengono inutile andare ad esercitare il loro diritto costituzionale. E si trattava di una consultazione politica. Ben 71.140 (su 111.829 elettori) cittadini si sono rifiutati di andare a votare. Ossia l’astensione si è attestata sulla misura record del 63,62%.
    Come da previsioni è stato eletto il candidato del centrosinistra Ettore Rosato con appena 25.603 voti. Il candidato del centrodestra, l’altro ex democristiano Codarin ha raggranellato solo 11.511 consensi, mentre la candidata radicale Christina Sponza 2.244 voti, pari a poco più del 2% degli aventi diritti al voto.
    Non si è trattato di in test rilevante. Si sapeva ampiamente che quel collegio sarebbe stato appannaggio del centrosinistra: non per nulla nel 2001 Illy aveva stracciato Sgarbi, in quanto a consensi. Quello che ci rammarica è che non si è voluto cogliere l’occasione di sperimentare un’alternativa liberale al conservatorismo. Si è contrapposto un candidato (conservatore) fotocopia per il centrodestra (per cui l’originale è piaciuto di più della fotocopia) ed una candidata sostanzialmente radicale e, perciò stessa, incapace di aggregare l’opinione dei moderati e dei riformisti delusi e disgustati dai poli.
    La lezione che viene da Trieste è che vi sono sempre più cittadini che rinunciano ad esercitare il loro diritto di voto e che i liberali hanno il dovere di tentare di dare loro voce ed uno strumento politico per agire. I conservatori sanno per chi tifare, i liberali devono dotarsi di un soggetto politico se li vogliono contrastare. I cittadini senza potere si sono astenuti valutando l’inutilità del proprio voto, viste le candidature esistenti, e a loro bisogna rivolgersi se si vuole realizzare il soggetto per la radicale alternativa liberale al regime partitocratico, sindacatocratico e burocratico. Ma occorre umiltà, occorre affermare che moderati e radicali, riformisti e riformatori insieme (e senza l’egemonia di una delle componenti) possono costituire quella risposta al conservatorismo populista e classista che intralcia le modernizzazioni di cui il paese ha bisogno. Manca poco tempo: occorre fare presto.

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 209
    Ultimo Messaggio: 02-09-13, 15:17
  2. Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 02-05-12, 11:48
  3. Risposte: 29
    Ultimo Messaggio: 06-09-10, 09:21
  4. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 30-05-06, 18:40
  5. Elezioni suppletive Collegio Trieste 2
    Di DrugoLebowsky nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 27-10-03, 20:46

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226