User Tag List

Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 39
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    11 Dec 2010
    Messaggi
    5,525
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Eliminiamo il parlamento

    Negli ultimi anni la corruzione politica ed il settarismo partitico hanno fatto del parlamento italiano una inutile istituzione burocratica che ha permesso a burocrati inefficienti e a politici senza scrupoli di sostenere un regime centralista corrotto e disonesto che per decenni ha dilapidato il denaro pubblico, privilegiando caste ed interessi privati, ed ora, per ridurre il deficit, oltre a carpirci più del 50% del nostro lavoro, sta tentando di eliminare il sociale ed intaccare le pensioni, riportando nel nostro paese scandalose differenze fra i cittadini e creando caste e privilegi per taluni e miseria e povertà per altri e dividendo ancora, come nei tempi bui, i cittadini in classi sociali perfino nei diritti primari come sanità, scuola, servizi, pensioni ecc.
    Il nostro movimento vuole ribaltare questa falsa società democratica, scacciare i politici corrotti, eliminare il marciume burocratico e togliere ai politici ed ai burocrati centralisti il maneggio del nostro denaro; l'unico modo per poterlo fare è trasformare il nostro paese in un paese confederale di tipo elvetico, dove il comune sia completamente indipendente e sovrano su tutto, fisco, polizia, magistratura, servizi sociali, ecc. assegnando questi incarichi tramite periodiche democratiche elezioni popolari. L'unico modo per poter veramente ritornare ai cittadini il controllo delle loro terre e delle loro tasse senza partiti politici.
    Ma questo federalismo, o autonomismo di tipo elvetico, non ci sarà mai dato dai partiti politici nazionali, siano essi del Nord o del Sud, siano essi federalisti di nome o di concetti, né ci sarà dato dai costituzionalisti teorici con i ricorrenti proclami di principio; verrà realizzato solo partendo dalle strutture territoriali minime, cioè comuni e province, quando i cittadini, acquisiti i concetti necessari, si renderanno conto che la loro libertà, la loro autonomia e la loro indipendenza dipendono solo da loro e privilegeranno nelle elezioni amministrative, comunali e provinciali, le liste civiche autonomiste con in programma questi precisi obiettivi di indipendenza e di libertà ed allora forse, da sudditi, diventeremo veri cittadini.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Registered User
    Data Registrazione
    03 Apr 2002
    Località
    TAUR-IM-DUINATH
    Messaggi
    1,425
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Zena

    Vorrei solo farti notare che, oggi, numerosi comuni e molte province fanno schifo. Non so quanto sia credibile ripartire da quelle strutture.
    Gundam

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    11 Dec 2010
    Messaggi
    5,525
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Zena

    Originally posted by Gundam
    Vorrei solo farti notare che, oggi, numerosi comuni e molte province fanno schifo. Non so quanto sia credibile ripartire da quelle strutture.
    Gundam
    Forse è anche un problema di format. In Svizzera ogni assessorato è ad esempio accompagnato da una commissione di cittadini, e i comuni offrono servizi di ottima levatura, riservandosi ambiti da noi gestiti addirittura regionalmente. In linea teorica credo che i comuni siano i livelli politici più controllabili: se aumentassimo il loro potere, stante la vicinanza ai cittadini dovrebbero comunque gestirlo con più cautela e meno arroganza di altri centri che invece, distaccati dalla società civile sono facili alla deresponsabilizzazione. E' il solito discorso centro-periferia applicato al livello primo di società politica. Di certo la democrazia partecipativa non esiste se non a livello di queste repubbliche primarie, e di certo la struttura partito, il mondo anti-comunitario delle ideologie è qui che trovano argini di cultura civica. Ogni amministrazione di certo non amministra NECESSARIAMENTE bene, anzi, cosiccome ogni regione e ogni governo. Sono nettamente predominanti i casi di disfunzione, epperò è innegabile che il sogno federalista, se autentico, parte da qui. Personalmente preferirei pagare l'IRPEF al mio comune piuttosto che a Roma, perchè con gli amministratori parlo e interlocuisco "inter pares". Io credo che come la natura non ha creato regioni, provincie, ma valli, apennini, pianure, riviere, così l'uomo libero crea città e comuni, salvo poi vedersi espropriati i propri diritti alla sovranità dall'arroganza del giacobinismo.

  4. #4
    Ludovico
    Ospite

    Predefinito

    Caro Zena, il ragionamento fila, ma si ritorna sempre al fattore culturale. Ossia, come dici, i cittadini devono prima "acquisire i concetti necessari" e temo i concetti a cui ti riferisci siano le tipiche cose che si capiscono quando è ormai troppo tardi...
    Scusa per la ventata di pessimismo, in realtà leggo sempre volentieri i tuoi thread che spesso, a ragione, hanno la caratteristica di essere costruttivi.

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    11 Dec 2010
    Messaggi
    5,525
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Ludovico
    Caro Zena, il ragionamento fila, ma si ritorna sempre al fattore culturale. Ossia, come dici, i cittadini devono prima "acquisire i concetti necessari" e temo i concetti a cui ti riferisci siano le tipiche cose che si capiscono quando è ormai troppo tardi...
    Scusa per la ventata di pessimismo, in realtà leggo sempre volentieri i tuoi thread che spesso, a ragione, hanno la caratteristica di essere costruttivi.
    Ci vorrebbe tempo, è innegabile, a rivoluzionare la cultura politica di questo paese. Di certo constatiamo che le elezioni amministrative sono quelle che coinvolgono maggiormente i cittadini, i quali credo che se non smetteranno di concepire la propria libertà alla stregua dei "moderni" come libertà dalla politica, libertà di rinchiudersi nella propria sfera privata, non saranno completamente ignavi di fronte all'operato di concittadini che potranno influire pesantemente sul loro destino sociale avendone la piena responsabilità. Inoltre, il cittadino portato a toccar con mano la vita pubblica nelle sue potenzialità di incidenza sulla vita di ognuno, sarà il cittadino consapevole dei continui tentativi di violenza e ingerenza che i centri politici superiori esercitano a danno dei loro diritti.

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    e se si pensasse ad una democrazia comunitarista...isituzioni di rappresentanza non di partiti e lobby ma di organismi comunitari...rapprsentati delle famiglie...rappresentanti della religione..rappresentati delle professioni...che ne pensate...?
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  7. #7
    Moderatore
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Cermenate (CO)
    Messaggi
    22,609
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito IL PARLAMENTO NON è Nè UN DOGMA, Nè UNA REALTà IMPRESCINDIBILE

    MI FANNO SEMPRE UN PO' RIDERE I POLITICI CHE PARLANO DELLA "CENTRALITà DEL PARLAMENTO".
    IN FONDO LA FORMULAZIONE E LA SCRITTURA DELLE LEGGI POSSONO ESSERE BENISSIMO DEMANDATE AD ALTRI ORGANISMI PIù DECENTRATI: QUESTO è QUELLO CHE CONTA.
    IL RESTO, IN UN'OTTICA DI ORTOPRASSI POLITICA, è ESSENZIALMENTE SUPERFLUO.

    GUELFO NERO


  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Esatto. Noi dobbiamo auspicare che si costituisca uno Stato etno-comunitario,organico.
    Democrazia e parlamentarismo sono alcuni dei peggiori morbi propagati dalla rivoluzione francese.
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Autori Vari, Totalità sociale e comunità organica. Euro 4,15.
    Le categorie del sociale e del politico secondo gli orientamenti della cultura integrale

    .A. Ostidich, Sulla democrazia. Euro 8,30
    Efficace quadro complessivo della democrazia - vera e propria entropìa, che segna i tempi della decadenza, misurando la degradazione dell’energia nell’anima umana.



    mailto:[email protected]
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  10. #10
    email non funzionante
    Data Registrazione
    11 Dec 2010
    Messaggi
    5,525
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: IL PARLAMENTO NON è Nè UN DOGMA, Nè UNA REALTà IMPRESCINDIBILE

    Originally posted by guelfo nero
    MI FANNO SEMPRE UN PO' RIDIRE I POLITICI CHE PARLANO DELLA "CENTRALITà DEL PARLAMENTO".
    IN FONDO LA FORMULAZIONE E LA SCRITTURA DELLE LEGGI POSSONO ESSERE BENISSIMO DEMANDATE AD ALTRI ORGANISMI PIù DECENTRATI: QUESTO è QUELLO CHE CONTA.
    IL RESTO, IN UN'OTTICA DI ORTOPRASSI POLITICA, è ESSENZIALMENTE SUPERFLUO.

    GUELFO NERO

    In particolare i politici cattolici d'ispirazione giacobina come Follini e Buttiglione sembrano dimenticare il magistero sociale che pone fortemente l'accento sul principio di sussidiarietà.
    X Der: Perfettamente d'accordo con te, però è necessario capire i livelli entro cui circoscrivere l'esercizio della sovranità da parte dei corpi politici. Io credo che associazioni di categoria, enti morali e religiosi e le altre forme entro cui si snoda la vita comunitaria possano trovare INNANZITUTTO il proprio luogo privilegiato all'interno del comune, la dimensione fondamentale che l'uomo, animale politico e sociale, crea. Poi è chiaro: la modernità non si gestisce se non cooperativamente, epperò il movimento di potere deve sorgere dal basso e inerpicarsi verso forme simboliche capaci di fronteggiare le sfide globali. L'uomo europeo dovrebbe conoscere un'intersezione fra ciò che fluisce dall'alto, la Verità custodita e trasmessa da Santa Romana Chiesa, e ciò che sgorga da lui stesso,ossia l'ardore di uomo libero.

 

 
Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Salviamo l'Europa, eliminiamo l'euro: Bloomberg
    Di Ery86 nel forum Politica Europea
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 05-06-13, 02:44
  2. CARLUCCI: Eliminiamo l'anonimato su Internet
    Di albiy nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 186
    Ultimo Messaggio: 19-12-09, 17:10
  3. eliminiamo il ballottaggio
    Di P_d_Mirandola nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 28-04-08, 23:03
  4. Ma perchè non eliminiamo le provincie italiane ??
    Di Jean Baptiste nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 44
    Ultimo Messaggio: 07-05-07, 12:34
  5. Evoluzionismo o Creazionismo? Eliminiamo i ricercatori!!! ecco la risposta
    Di RomagnaRossa (POL) nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 28-09-05, 12:06

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226