Tutta la B aderisce al boicottaggio azzurro


Gli altri club della serie cadetta solidali con l'Atalanta: per protestare contro l'allargamento a 24 squadre, vieteranno ai ragazzi del vivaio di rispondere alle convocazioni delle nazionali giovanili.


MILANO - Tutta la Serie B imiterà il boicotaggio azzurro iniziato dall'Atalanta. E' stato lo stesso presidente della società nerazzurra ad annunciarlo: da oggi nessun club della serie cadetta lascerà andare i ragazzi del vivaio nelle selezioni Under 16, 18 e 19 per protestare contro l'allargamento della serie B a 24 squadre. Ieri l'Atalanta aveva ritirato 10 giovani che erano già in ritiro con le rispettive Nazionali. "Riteniamo di non essere tutelati - ha spegato Ruggeri - e quindi tutta la serie B per solidarietà ha aderito all'iniziativa presa ieri dal sottoscritto".

Intanto la Federcalcio ha replicato all'iniziativa di ieri dell'Atalanta prima che anche le altre società di B aderissero. In una lettera resa pubblica la Figc parla di "atteggiamento che, oltre a comprimere il diritto-dovere degli atleti alla loro formazione agonistica, si pone in grave contrasto con le norme primarie dell'ordinamento sportivo". La Figc annuncia sanzioni nei confronti dei club e dei tesserati, quindi anche i giocatori, "passibili di squalifica comminata da parte degli organi di giustizia sportiva".