User Tag List

Visualizza Risultati Sondaggio: Rivolete Ronaldo?

Partecipanti
12. Non puoi votare in questo sondaggio
  • Si

    6 50.00%
  • No

    6 50.00%
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 13
  1. #1
    Il Patriota
    Ospite

    Predefinito Per rilanciare la Lega dei popoli padano-alpini bisogna

    Cosa pensate si debba fare per rilanciare il Movimento leghista?

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Il Patriota
    Ospite

    Predefinito

    ispirarsi al VB!!!


    Il Vlaams Blok – Un partito diverso dagli altri: la Storia
    traduzione di Luca Agnelli
    http://www.vbj.org
    LA STORIA DEL VLAAMS BLOK
    "Attraverso il deserto"

    Il Vlaams Blok è stato fondato nel 1977 dalla fusione del Vlaams Nationale Partij (Partito Nazionale Fiammingo) di Karel Dillen con il Vlaamse Volkspartij (Partito Popolare Fiammingo) di Lode Claes. Entrambi i partiti erano nati come risposta all'abbandono, da parte del Volksunie (Unione Popolare), del nazionalismo fiammingo radicale. Coloro che sostenevano l'indipendenza fiamminga si riunirono nel Vlaams Blok, che si collocò sulla Destra dello spettro politico.
    Nel 1978, il Vlaams Blok partecipò per la prima volta alle elezioni, ottenendo 75.000 voti e un seggio in parlamento con Karel Dillen, eletto ad Anversa. Altri due rappresentanti del Vlaams Blok vennero eletti nel consiglio provinciale di Anversa. Da lì iniziò una lunga marcia attraverso il deserto. Non vi furono progressi nelle elezioni del 1981 e del 1985, tuttavia Karel Dillen mantenne il suo seggio. Nelle elezioni municipali del 1982, il partito presentò propri candidati in 26 città fiamminghe; due vennero eletti ad Anversa.

    Politiche chiare

    Il partito portò avanti politiche chiare non solo sull'indipendenza fiamminga, ma anche sul crescente numero di immigrati in Belgio e le relazioni con criminalità e droga. Ciò piacque a molti elettori. Giovani entusiasti e appassionati di politica cominciarono ad aderire al partito.
    Nel 1987 il partito vinse un ulteriore seggio alla Camera dei Rappresentanti (Gerolf Annemans e Filip Dewinter) e uno al Senato (Karel Dillen). Nelle elezioni municipali del 1988 vennero eletti dei candidati ai consigli anche al di fuori di Anversa. Ad Anversa, la sua roccaforte, il partito ottenne il 17,7% dei voti e divenne la terza forza politica.
    Nel 1989 il partito conquistò il 6,6% della totalità del voto fiammingo alle elezioni europee e poté mandare Karel Dillen a Strasburgo. Contemporaneamente, rappresentanti del Vlaams Blok entrarono nel consiglio regionale di Bruxelles.

    L'exploit

    Il vero exploit si ebbe alle elezioni parlamentari del 24 novembre del 1991. Il partito conquistò il 10,4% del voto fiammingo. Alla Camera dei Rappresentanti, il partito balzò da due a dodici membri; al Senato, da uno a sei. Era un autentico terremoto politico.

    La reazione dell'establishment belga

    Questi successi provocarono scompiglio tra i partiti tradizionali. Nel 1989 i partiti istituzionali concordarono sul fatto di non cooperare con il Vlaams Blok. Questa esclusione del partito dalla partecipazione politica è nota come il "cordone sanitario".
    Le politiche del Blok su criminalità e immigrazione avevano ricevuto, e ancora ricevono, il sostegno di larga parte della popolazione, tuttavia non sono considerate "politicamente corrette". La vera ragione del "cordone sanitario" è che i tentativi di istituire uno stato fiammingo indipendente minavano gli interessi e la stessa esistenza dell'establishment belga.
    I successi elettorali del Vlaams Blok spinsero il ministro socialista Louis Tobback a dire: "Il Vlaams Blok è una malattia, non un fattore politico; deve essere combattuto con ogni mezzo". Qualcuno prese queste parole un po' troppo alla lettera; violenti estremisti, ancora oggi, occasionalmente, aggrediscono le manifestazioni del partito.

    Ancora progressi

    Nel frattempo il Vlaams Blok ha mantenuto un ruolo importante nella politica, con le sue posizioni su crimine e immigrazione. Alle elezioni europee del 1994, il partito si presentò con uno slogan contro la corruzione: "Grandi Pulizie". Ricevette il 12,6% dei voti e acquisì un secondo seggio europeo. Dopo le elezioni municipali di quell'anno, 204 candidati furono eletti in 86 consigli municipali fiamminghi. Il Vlaams Blok divenne il primo partito ad Anversa, con il 28% dei voti. Alle elezioni parlamentari il partito ottenne il 12,2% dei voti fiamminghi.

    "A difesa della nostra terra"

    Nel giugno del 1996, il deputato Frank Vanhecke divenne il nuovo segretario del partito. Nel suo primo discorso ribadì di voler potare avanti le politiche vincenti del suo predecessore, Karel Dillen. E sotto la guida del suo nuovo segretario, il partito ha continuato a crescere. Alle elezioni parlamentari del giugno 1999 lo slogan utilizzato fu: "A difesa della nostra terra". Il partito ricevette il 15% dei voti fiamminghi e superò il Partito Socialista, a cui aveva sottratto molti elettori, divenendo il terzo partito nelle Fiandre e il maggior partito di lingua fiamminga a Bruxelles.
    Alle elezioni municipali dell'8 ottobre 2000 il Vlaams Blok ha avuto ancora un grande successo. Il numero dei consiglieri crebbe fino a 461, e i consiglieri provinciali salirono a 54. In molte città fiamminghe il partito ha ottenuto notevoli risultati: 33% ad Anversa, 26% a Mechelen, 25% a Schoten, 20% a Ronse.

  3. #3
    Totila
    Ospite

    Predefinito Re: Re: Per rilanciare la Lega dei popoli padano-alpini bisogna

    Originally posted by Tertulliano
    Niente, serve solo un miracolo, ora e' meno del 3,9% si dice 2%.
    Finis.
    Tertulliano, tu pensa al pallone...

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    9,909
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ho votato 1, ma ci avrei dato una piega un po' diversa:

    1. Federalismo fiscale e non patacche bastarde.

    2. Opposizione sia alla destra che alla sinistra

    3. Distanziarsi dall' amicizia (per non dire altro) con gli USA, sul piano militare, economico e (pseudo) filosofico (mondialismo).

    4. Superamento dei contrasti tra i vari movimentini e fondazione di un unico movimento in Padania, Sudtirolo e resto della Mitteleuropa e, magari, in Sardynnia. Ricerca di alleanze in Europa contro la formazione della colonia merikana.

    5. Barriere morali contro clandestini e, soprattutto, terroni.

    6. Legge ed ordine.

    Saluti

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Mitteleuropeo


    1. Federalismo fiscale e non patacche bastarde.

    2. Opposizione sia alla destra che alla sinistra

    3. Distanziarsi dall' amicizia (per non dire altro) con gli USA, sul piano militare, economico e (pseudo) filosofico (mondialismo).

    4. Superamento dei contrasti tra i vari movimentini e fondazione di un unico movimento in Padania, Sudtirolo e resto della Mitteleuropa e, magari, in Sardynnia. Ricerca di alleanze in Europa contro la formazione della colonia merikana.

    5. Barriere morali contro clandestini e, soprattutto, terroni.

    6. Legge ed ordine.

    Saluti

    1. Federalismo etnico e non patacche bastarde.

    2.Federalismo fiscale e non patacche bastarde.

    3. Opposizione sia alla destra che alla sinistra. (come oggi vengono intese)

    4.Netta opposizione sia al libertarismo che al socialismo. Per una economia comunitaria che sia al servizio dei Popoli Padano-Alpini e non il contrario.

    5.Diffusione del pensiero etno-nazionalista al fine di ri-scoprire le Identità etno-culturali, la Tradizione linguistica,storica,sprirituale dei nostri Avi.

    6.Difesa della famiglia tradizionale dagli abominii diffusi in questi ultimi anni dal potere itagliota: aborto, droga libera,immigrazionismo....
    Politica tesa alla incentivazione delle nascite autoctone.

    7. Distanziarsi dall' amicizia (per non dire altro) con gli USA, sul piano militare, economico e (pseudo) filosofico (mondialismo).

    8. Superamento dei contrasti tra i vari movimentini e fondazione di un unico movimento in Padania, Sudtirolo e resto della Mitteleuropa e, magari, in Sardynnia. Ricerca di alleanze in Europa contro la formazione della colonia merikana.


    9. Barriere etnico-morali contro allogeni (clandestini o no) e terroni.


    10. Legge ed ordine.
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    9,909
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Condivido la tua rielaborazione, a parte il fatto che non distingui tra immigrati legali e clandestini. Esempio: oggi ero in un paese del Friuli a visitare una mia amica che ha una figlia disabile. Ha assunto una brasiliana, che ha imparato immediatamente l' italiano (forse imparera' anche il Friulano), l' ha regolarizzata e la brasiliana ha portato la figlia disabile alla Festa dell' Uva (di ovvio contenuto spiccatamente friulanista). Secondo me, nulla da eccepire. Il discorso e' completamente diverso per i clandestini che, oltre a sottrarre denaro pubblico ed a non versare contributi, se delimquono, rischiano al massimo l' espulsione.
    Se la madre avesse voluto assumere una cittadina italiana, non l' avrebbe trovata (a meno di fare un' offerta esorbitante, chiaramente al di fuori delle sue possibilita') e, se l' avesse trovata, non sarebbe durata a lungo (si sarebbe trovata un ragazzo ed avrebbe trascurato la figlia della Friulana).
    Se si vuole limitare il numero degli immigrati regolari (chiaro che quelli irregolari devono essere immediatamente respinti), l' unica via e' riformare l' ufficio di collocamento, in modo che questo possa fornire stime realistiche sul bisogno ed assicurare a tutti, concittadini in testa, un posto di lavoro. Ma...se parliamo dei "concittadini", non ti sembra pericolosissimo che vengano favoriti i terroni? Ora non li puoi discriminare e tendono ad arrivare a posti di comando...

    Saluti

  7. #7
    Presidente di Ausonia POL
    Data Registrazione
    13 May 2003
    Località
    torino
    Messaggi
    774
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    è la prima volta che sento un leghista parlare del 'sociale' in maniera così portata e curata. Mai successo fin'ora, anzi credevo che nei vostri progetti c'era di mettere gli handicappati, assieme ai terroni e i negri nei lager!!!!
    Salerno libera nazione del Sud!

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    9,909
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    I Patrioti Padani ed assimilabili sono persone civili, che considerano dovutamente i Diritti dell' Uomo.
    Secondo me il nostro Movimento (posto che esista) non e' ne' di destra ne' di sinistra. Essendo nato dal Popolo non puo' non considerare le istanze sociali. Con tutti i suoi limiti, e' merito di Maroni, se la pensioni di anzianita' non vengono destinate ai cadaveri e se il licenziamento immotivato rimane un tabu'.
    Grazie per aver riconsiderato la nostra posizione sul Sociale!

  9. #9
    Ludovico
    Ospite

    Predefinito Re: Per rilanciare la Lega dei popoli padano-alpini bisogna

    Originally posted by Il Patriota
    Cosa pensate si debba fare per rilanciare il Movimento leghista?
    Cambiare la dirigenza, abbandonare il filoamericanismo, promuovere e difendere l'antimondialismo in tutte le sue diramazioni, fornire al cittadino una politica esemplare (con esponenti validi e preparati) lontana il più possibile dai politicanti attuali e dal diffuso spirito borghese.

  10. #10
    Presidente di Ausonia POL
    Data Registrazione
    13 May 2003
    Località
    torino
    Messaggi
    774
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Mittel, lo dico perchè io, ho dei lievi problemi fisici,e sentirmi dire dai leghisti che chi prende una pensione di invalidità è un privilegiato con 400.000 di merda al mese, mi incazzo. Certo ho assimilato un certo senso di socialità che a dire il vero nella lega non ho mai percepito, non ho mai sentito parlare di questioni sociali, come fa la sinistra. Cmq tutto chiaro, saluti.
    Salerno libera nazione del Sud!

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Mappa dei Popoli Padano-Alpini
    Di Padanik (POL) nel forum Padania!
    Risposte: 61
    Ultimo Messaggio: 15-10-06, 17:10
  2. Mappa dei Popoli Padano-Alpini
    Di Padanik (POL) nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 04-10-06, 14:33
  3. Gli antichi eroi dei Popoli Padano-Alpini
    Di Jenainsubrica nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 23-03-05, 17:11
  4. IL saluto di Bossi ai Popoli Padano Alpini
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 20-09-04, 13:47

Chi Ha Letto Questa Discussione negli Ultimi 365 Giorni: 0

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226