di ma.mo.

La Lega contro Pisanu. Smentendo il leader della Casa delle Libertà, Silvio Berlusconi, che aveva parlato di un Polo sempre più unito, la Lega sferra l'ennesimo attacco all'ala moderata del Centrodestra e al ministro degli Interni, reo, secondo la Lega, di avere emanato una «direttiva che stravolge lo spirito della legge Bossi-Fini».

È sull'immigrazione che si consuma quindi l'ennesimo scontro all'interno della maggioranza. La direttiva del ministero stabilisce che la revoca del permesso di soggiorno e l'espulsione automatica degli immigrati è possibile solo se la condanna definitiva è emessa successivamente all'entrata in vigore della legge Bossi-Fini, mentre per le sentenze antecedenti viene escluso l'automatismo e la possibilità di valutare l'opportunità di un'eventuale espulsione.

Il leghista Edouard Ballaman, questore della Camera, assieme ad altri deputati del Carroccio ha presentato un'interrogazione parlamentare chiedendo di modificare «la direttiva del Viminale che tradisce i contenuti della Bossi-Fini». Secondo Ballaman la legge è chiarissima: «Chi è giudicato colpevole di reati deve essere espulso automaticamente, mentre la direttiva permette di fatto la permanenza nel nostro Paese a immigrati che si macchiano di reati».

La Lega vorrebbe quindi che la legge Bossi-Fini e il codice penale avessero effetto retroattivo, cosa non contemperata dall'ordinamento italiano.

«Arriviamo addirittura al paradosso - dice Ballaman - per cui potremmo avere casi in cui persone condannate per i reati previsti dalla legge potrebbero ottenere il rinnovo del permesso di soggiorno. E allo stesso tempo, se dovessero recarsi all'estero, si vedrebbero rifiutare il rientro in Italia, innescando così un meccanismo perverso che costringe lo straniero, per convenienza, a restare sul nostro territorio. E questo non è proprio nello spirito della legge Bossi-Fini».

Dunque indirettamente Ballaman conferma che la direttiva tradisce lo spirito razzista della Bossi-Fini, già per la Lega "legge-debole" visto che non prevede l'uso della Marina e dei cannoni per fronteggiare i gommoni degli immigrati.


http://www.unita.it/index.asp?SEZION...TOPIC_ID=28923