User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    07 May 2009
    Località
    INSUBRIA, next to the Ticino river
    Messaggi
    6,738
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Unhappy Trattato Lisbona/ L’Irlanda dice sì. Pena di morte più vicina

    Ormai sappiamo qual’è stato l’esito del referendum in Irlanda sul Trattato di Lisbona, ma queste le considerazioni di questo articolo fanno comunque riflettere:

    Chissà se oggi qualcuno dei 4 milioni e 200mila irlandesi che andrà a votare sul trattato di Lisbona sa chi sono la D’Addario o Santoro… 4 milioni di persone che hanno nelle loro mani, nelle loro matite elettorali, i destini dell’Unione Europea. Più fortunati (o più sfortunati) di altri, gli irlandesi infatti devono per Costituzione ratificare i trattati europei, fastidio che agli italiani è risparmiato da una Carta che invece affida solo ai 900 parlamentari le decisioni su allargamenti, restringimenti e trattati internazionali in genere. Solo un anno fa, nel giugno 2008, gli Irlandesi respinsero al mittente col 53% dei voti quella “costituzione europea” in precedenza bocciata già da francesi e olandesi. Che fare dopo queste bocciature? Che fare, si chiesero a Bruxelles? Semplice, riprovarci. Perciò, come ammise la stessa Angela Merkel, si cambiò parecchio nella forma e un po’ meno nella sostanza quella che veniva spacciata per “costituzione europea”, la si ridimensionò al rango di “trattato” e in quanto tale la si ripropose a parlamenti ed elettori.
    All’appello fino ad oggi mancano solo irlandesi, polacchi e cechi. In Irlanda le forze oggi in campo, il Sì e il No, hanno strumenti e denari assolutamente differenti: da una parte, quella dei “filoeuropeisti”, quasi tutti i partiti (tranne gli indipendentisti del Sinn Fein), dei giornali e delle televisioni, degli apparati e delle forze economiche, primo fra tutti il patron di Ryanair Michael O’Leary che ha sborsato di tasca propria 500mila euro per dire “vota sì all’Europa”. Fa niente se solo un anno fa lo stesso milionario, dopo la vittoria dei No, diceva che “solo nell’Unione Europea, in Irlanda e in Zimbabwe si deve votare due volte” e che “il voto deve essere rispettato”.

    Fa niente se oggi qualcuno ipotizza che il magnate dei voli si sia convertito sulla via del Sì per ritentare la scalata alla compagnia di bandiera irlandese della Aer Lingus, scalata fino a ieri bloccata da Dublino e da Bruxelles. E chi, a differenza sua, continua a sostenere le buone ragioni del No al trattato “è un deficiente e un analfabeta di economia”. I sondaggi delle ultime ore danno in vantaggio il Sì con il 55% dei consensi, dato che rispecchia ancora poco la spoporzione delle forze in campo. Pensate che solo pochi giorni fa il neo-rinominato (ahinoi) presidente della Commissione Europea Barroso ha “regalato” 15 milioni di euro al governo irlandese per aiutare i lavoratori della Dell che rischiavano il posto, ricordando nella sua gita irlandese come “la Banca Centrale Europea ha prestato oltre 120 miliardi di euro al sistema bancario irlandese, il 15% del totale dei prestiti della Bce”. Voto di scambio? Ma va là…

    In vista del voto intanto i vescovi, tutto il mondo è paese, si esprimono in maniera ambigua: “Un cattolico può in coscienza votare sì o no”. Pare che da Bruxelles infatti siano giunte ai poteri forti di Dublino rassicurazioni sul fatto che sull’aborto, sulla sovranità nazionale e sulla neutralità militare l’Europa non metterà becco. Quanto dureranno, in caso di vittoria del Sì, queste promesse? “Nemmeno un quarto d’ora” commentano alcuni giuristi che non credono ai buoni propositi degli euroburocrati.

    A far discutere intanto continuano ad essere alcune righe contenute non nel Trattato, ma in alcune note a piè di pagine all’articolo 2 dello stesso testo: “La pena di morte è abolita, eccetto che in caso di guerra, di disordini, di insurrezione (war, riots, upheaval)”. Passi per la guerra, ma chi decide quali sono i “disordini” e quali invece le “proteste popolari”? Secondo diversi studiosi, capitanati da quel professor Albrecht Schachtschneider che stilò un esposto contro il Trattato di Maastricht, la tanto vituperata pena di morte verrebbe dunque grazie al Trattato di Lisbona reintrodotta di nascosto. Che dicono i pacifisti di tutto il mondo? Che dicono coloro che firmano appelli per professione, più in Italia che in Irlanda? Che dicono i manifestanti di domani che dicono che in Italia si rischia il regime e non vi è libertà di stampa? Che dicono quei “burocrati idioti di Bruxelles”, per usare le gentili parole del patron di Ryanair che oggi con questi idioti va a braccetto? Per ora silenzi e smentite, perchè la priorità è portare a casa un Sì, con le buone o con le cattive. E quando finalmente anche in Italia si potrà votare sui trattati internazionali, a partire dal possibile ingresso della Turchia in Europa, magari da Santoro invece che di escort si parlerà di latte, crocifisso e kebab. Per il momento affidiamoci a San Patrizio, patrono di quella Poblacht Na hEireann (Irlanda) che è riuscita almeno a far riconoscere la sua lingua madre, il gaelico irlandese, come 21esima lingua ufficiale dell’Unione.

    di Matteo Salvini, tratto dalla rubrica Cavolini Padani di Affaritaliani.it - Affari Italiani del 02 ottobre 2009

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    07 May 2009
    Località
    INSUBRIA, next to the Ticino river
    Messaggi
    6,738
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Exclamation Rif: Trattato Lisbona/ L’Irlanda dice sì. Pena di morte più vicina


 

 

Discussioni Simili

  1. Trattato di Lisbona e pena di morte
    Di WalterA nel forum Politica Europea
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 29-01-10, 19:00
  2. Esempio Irlanda ! NO AL TRATTATO DI LISBONA !!!
    Di Daltanius nel forum Destra Radicale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 10-07-08, 13:45
  3. L'irlanda dice NO al trattato di Lisbona
    Di terry-padano nel forum Padania!
    Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 19-06-08, 18:56
  4. Risposte: 19
    Ultimo Messaggio: 22-04-08, 11:23
  5. TRATTATO DI LISBONA-pena di morte
    Di STAMPO ITALIANO nel forum Destra Radicale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 16-04-08, 13:22

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226