l'agguerrita responsabile comunale della Lega Nord, va all'attacco dell'Amministrazione comunale di Camerata Picena e ne contesta il modo di gestire la cosa pubblica.
Ricordo che la Lega Nord, alle ultime elezioni europee, a Camerata Picena ha raccolto oltre il 10% di voti.

Corriere Adriatico - dal 1860 il quotidiano delle Marche

La Pergolini denunciairregolarità: “Accumulatidebiti per 77 mila euroE’ un fatto grave”
Nel mirino la giunta Tittarelli
I conti non tornano La Lega si appella alla magistratura


Camerata Picena “Il Comune ha accumulato quasi 77 mila euro di debiti fuori bilancio per fatture di lavori eseguiti dal 2006 al 2008. E’ un fatto grave, per cui abbiamo chiesto una verifica immediata dalla Corte dei Conti, nonché l’intervento della magistratura”.

La denuncia è del coordinatore della Lega nord Michela Pergolini. L’organo più alto della giustizia amministrativa, dunque, è stato chiamato in causa dal gruppo di opposizione per passare ai raggi x l’operato della giunta Tittarelli. Il caso è scoppiato nell’ultima seduta del consiglio comunale, svoltosi lo scorso 28 settembre, quando nel calendario dei lavori è stata inserita una delibera per il “riconoscimento dei debiti fuori bilancio per un importo pari a 76.944,58 euro”. Secondo quanto riferisce la Lega nord, la minoranza avrebbe rilevato “l’assoluta gravità del fatto”, mentre il sindaco Paolo Tittarelli “ha risposto semplicemente – dice la Pergolini – che ormai i lavori erano stati fatti e pertanto bisognava pagare i debiti. Affermazione piuttosto semplicistica che non trova alcun riscontro nella normativa contabile pubblica che prevede come debiti fuori bilancio solo alcune tipologie di spesa, che comunque devono essere liquidate entro il 31 dicembre dell’esercizio finanziario alle quali si riferiscono”.

Ora la Lega nord si domanda: perché i creditori non hanno mai preteso il pagamento? Perché tutti questi rinvii? Per noi tutti questi ritardi di pagamento non sono venuti per caso”. La Pergolini lancia anche accuse pesanti. “Non vorremmo – dichiara – che tali ritardi nella regolarizzazione e soprattutto nella rilevazione di tali debiti da parte dell’attuale consiglio comunale siano solo un espediente per coprire l’operato poco trasparente della precedente Amministrazione. Operato di cui i cittadini dovranno pagarne le conseguenze”. La Lega nord parte da questo, da presunti risvolti economici a danno dei cittadini per scelte della passata Amministrazione, per giustificare la richiesta di una verifica immediata da parte degli organi contabili dello Stato, e perfino della Magistratura, della gestione finanziaria del Comune.

CLAUDIA ANTOLINI,