User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 14
  1. #1
    Registered User
    Data Registrazione
    15 Dec 2002
    Località
    Bielorussia
    Messaggi
    3,343
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Impero Romano e Impero Americano: il piu' lampante esempio di ciclicità storica

    L'Impero Romano e l'Impero statunitense....uno dei piu' interessanti esempi di ciclicità storica.
    Medesima politica globalizzatrice:
    Moneta unica (ieri Sesterzo; oggi dollaro), Lingua unica (ieri Latino; oggi inglese), religione e cultura di base importate (i romani importarono religione e cultura dai greci; gli americani dall'immigrazione europea).
    Popoli sradicati e distruzione delle civiltà e tradizioni dei popoli sottomessi (i romani coi celti e i germani, gli americani lo fanno con noi europei).
    Nessun protezionismo etnico, mescolanzismo razziale esasperato (a Roma nel 250 d.c. solo il 10% della popolazione era latina e solo il 30% italica, oggi a New York solo il 37% della popolazione è oriunda europea bianca), schiavismo e immigrazione a fine schiavistica (negri e germani a Roma, negri e ispanici negli Usa).
    Medesimo espansionismo aggressivo e imperialismo economico.
    Medesima politica sociale rammollita del "panem et circense" per i cittadini comuni.
    Medesima politica di "guerra preventiva" e "tabula rasa" per i popoli che si ribellavano al potere imperiale (ieri gerusalemme e cartagine, oggi irak e afghanistan).
    E quindi medesima politica giudaica: I romani distrussero il tempio di Gerusalemme dando origine alla diaspora, ma poi si servirono dei servigi ebraici a Roma (mentre i cristiani venivano sterminati, nulla di simile tocco' mai agli ebrei romani), oggi gli statunitensi analogamente si servono (o servono?) i potentati giudaici.
    E i due imperi avranno la stessa fine: i romani furono schiacciati dall'immigrazione barbara e dal declino etnico interno (massiccia negrizzazione e semitizzazione dei territori imperiali mediterranei), gli statunitensi si disintegreranno per le medesime cause.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    God, Gold & Guns
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La democrazia è due lupi e un agnello che votano su cosa mangiare a colazione. La libertà è un agnello ben armato che contesta il voto. (Benjamin Franlink)
    Messaggi
    14,798
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    La causa del crollo dei Romani fu la schiavitu': l'America ha risolto questo problema ai tempi di Lincoln.

    L'Impero Americano e' nel pieno della sua forza. Ha da poco vinto la III Guerra Mondiale (Guerra Fredda), terza vittoria su tre combattimenti. E nei prossimi 50 anni ne vincera' altre due (quella contro gli islamisti iniziata il 11/09/2001 e quella contro la Cina che iniziera' entro 20 anni). Il declino dell'Impero Americano non ci sara', almeno nei prossimi 100 anni.

    Al di la' delle lampanti somiglianze fra i due Imperi, c'e' anche una grossa differenza. I Romani non inventarono quasi nulla (diffusero solo invenzioni fatte in precedenza da altri popoli), gli Americani basano la loro forza sulle continue invenzioni che rafforzano la loro economia.

  3. #3
    Registered User
    Data Registrazione
    15 Dec 2002
    Località
    Bielorussia
    Messaggi
    3,343
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Non è vero che l'America è nel pieno della propria forza, tutt'altro.
    Le recenti guerre a cui ha partecipato e che ha scatenato (tra l'altro avversari piu' deboli non poteva trovarne, irak e afghanistan, già la Corea del nord e l'Iran non ha il fegato di affrotarli), sono una prova lampante della profonda crisi che stra attraversando. La guerra è sempre sinonimo di crisi.
    Nel 1950, i soli Usa producevano il 53% del PIL mondiale, oggi solo il 22% scarso, e nuovi giganti economici stanno nascendo uno dopo l'altro all'orizzonte: Europa unita, Cina, India, Brasile...
    Aspetta inoltre che i non-bianchi siano la maggioranza della popolazione americana (tra 60-70 anni)....e tutto crollerà come un castello di carte. L'America oggi tiene solo perchè il 75% della popolazione è ancora bianca e produttiva. Tra 100 anni farà la fine del sudafrica o del sudamerica. Vincerà la Cina.

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    28 Mar 2002
    Località
    estremo occidente
    Messaggi
    15,083
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    la cosa tragica in questi cicli di ascesa / decadenza è che chi vive in un periodo di decadenza, come noi, pur riconoscendo benissimo i segni del declino, non ha la possibilità reale di arrestarlo, di mettere in guardia la società contro il suicidio collettivo. Il nichilismo diffuso e la diluizione relativa degli avvenimenti nel tempo impediscono di prendere atto della situazione, e di reagire. Inoltre reagire contro la decadenza implicherebbe una specie di rivoluzione, con sacrifici nel breve periodo che molta gente non è disposta a fare...
    Molti, anche avendo il sentore del declino, preferiscono vivere un tramonto dorato circoscritto alla propria vita individuale, chiudendo gli occhi sul disastro che avverrà dopo.

    saluti

  5. #5
    God, Gold & Guns
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La democrazia è due lupi e un agnello che votano su cosa mangiare a colazione. La libertà è un agnello ben armato che contesta il voto. (Benjamin Franlink)
    Messaggi
    14,798
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Padanik
    Non è vero che l'America è nel pieno della propria forza, tutt'altro.
    Le recenti guerre a cui ha partecipato e che ha scatenato (tra l'altro avversari piu' deboli non poteva trovarne, irak e afghanistan, già la Corea del nord e l'Iran non ha il fegato di affrotarli), sono una prova lampante della profonda crisi che stra attraversando. La guerra è sempre sinonimo di crisi.
    Nel 1950, i soli Usa producevano il 53% del PIL mondiale, oggi solo il 22% scarso, e nuovi giganti economici stanno nascendo uno dopo l'altro all'orizzonte: Europa unita, Cina, India, Brasile...
    Aspetta inoltre che i non-bianchi siano la maggioranza della popolazione americana (tra 60-70 anni)....e tutto crollerà come un castello di carte. L'America oggi tiene solo perchè il 75% della popolazione è ancora bianca e produttiva. Tra 100 anni farà la fine del sudafrica o del sudamerica. Vincerà la Cina.
    Quelli che dici sono problemi reali e inquietanti, che conosco bene. E sapendo benissimo che, in ultima analisi, le guerre si vincono con i soldi, riconosco che lo scontro con la Cina sara' difficile, piu' difficile che con i sovietici.

    Pero' anche la Cina ha i suoi problemi, e grossi. La Cina per poter battere gli USA dovrebbe avere la pazienza di rafforzarsi per almeno 50 anni... e la mia previsione e' che non sara' cosi' paziente. Attacchera' prima, e sara' sconfitta.

    La presenza dei non bianchi negli USA non sara' un problema, anzi sara' una risorsa. Gli immigrati (soprattutto ispanici e asiatici) sono molto meno buonisti dei bianchi (che si stanno addormentando) e sara' grazie a loro che il Paese trovera' la necessaria determinazione morale per compiere le immani carneficine delle due prossime guerre mondiali. Infatti, rispetto alle 3 GM mondiali passate, che possono essere viste come delle grandi guerre civili all'interno della civilta' bianca/cristiana, quelle contro Islam e Cina saranno dei veri e propri scontri di Civilta' con tremende distruzioni nelle fila dello sconfitto (cosi' a occhio e croce direi dal 30% al 70% della popolazione, prendendo come base quanto successe alla caduta dell'Impero Romano d'Occidente).

  6. #6
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    18 Jul 2009
    Messaggi
    8,907
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Il Condor
    La causa del crollo dei Romani fu la schiavitu': l'America ha risolto questo problema ai tempi di Lincoln.
    L'Impero USA si basa invece proprio sulla schiavitù: sulla schiavitù di milioni di uomini, donne e bambini che, in tutto il mondo, lavorano in condizioni di miseria assoluta, senza alcun diritto e per un tozzo di pane al servizio delle multinazionali imperiali, senza alcuna possibilità di lavorare altrimenti.
    La vera schiavitù non è quella visibile, è quella strisciante.

    L'Impero Americano e' nel pieno della sua forza. Ha da poco vinto la III Guerra Mondiale (Guerra Fredda), terza vittoria su tre combattimenti. E nei prossimi 50 anni ne vincera' altre due (quella contro gli islamisti iniziata il 11/09/2001 e quella contro la Cina che iniziera' entro 20 anni). Il declino dell'Impero Americano non ci sara', almeno nei prossimi 100 anni.[/QUOTE]

    Il declino dell'Impero Americano è iniziato col crollo del Muro di Berlino: senza più un nemico da combattere si è ritrovato improvvisamente senza ragioni di vita, la corruzione e la decadenza dei costumi ha subito un'accellerazione irrefrenabile, lo sfruttamento del Pianeta, in tutti i sensi: uomini, ambiente,... , in mancanza di controparti si è fatto esasperante(se hai un nemico al tuo livello, devi accattivarti le amicizie delle eventuali terze parti: o con te o contro di te..),...

    Al di la' delle lampanti somiglianze fra i due Imperi, c'e' anche una grossa differenza. I Romani non inventarono quasi nulla (diffusero solo invenzioni fatte in precedenza da altri popoli), gli Americani basano la loro forza sulle continue invenzioni che rafforzano la loro economia. [/QUOTE]

    Lo sviluppo tecnologico degli ultimi 200 anni non proviene certo dall'Impero, gli americani semmai sono dei perfezionatori(proprio come i Romani): lavorano su invenzioni realizzate nelle Provincie Imperiali, al di fuori di esse o da immigrati APPENA giunti... Di veramente inventato da parte loro c'è poco o niente...
    Iron

  7. #7
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    18 Jul 2009
    Messaggi
    8,907
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Il Condor
    Pero' anche la Cina ha i suoi problemi, e grossi. La Cina per poter battere gli USA dovrebbe avere la pazienza di rafforzarsi per almeno 50 anni... e la mia previsione e' che non sara' cosi' paziente. Attacchera' prima, e sara' sconfitta.
    Non conosci abbastanza la Cina e i Cinesi, loro pensano nell'arco di millenni, non di anni. Il problema è opposto: aspetteranno troppo ad attaccare?

    [/B][/QUOTE]La presenza dei non bianchi negli USA non sara' un problema, anzi sara' una risorsa. Gli immigrati (soprattutto ispanici e asiatici) sono molto meno buonisti dei bianchi (che si stanno addormentando) e sara' grazie a loro che il Paese trovera' la necessaria determinazione morale per compiere le immani carneficine delle due prossime guerre mondiali. Infatti, rispetto alle 3 GM mondiali passate, che possono essere viste come delle grandi guerre civili all'interno della civilta' bianca/cristiana, quelle contro Islam e Cina saranno dei veri e propri scontri di Civilta' con tremende distruzioni nelle fila dello sconfitto (cosi' a occhio e croce direi dal 30% al 70% della popolazione, prendendo come base quanto successe alla caduta dell'Impero Romano d'Occidente). [/B][/QUOTE]

    Certo, anche i Romani avevano queste risorse: i popoli germanici, spinti verso l'Impero dalle migrazioni asiatiche, che negli ultimi secoli venivano accolti all'interno dei limes... Nessun cittadino fu così, col tempo, in grado di combattere e quando ce ne fu bisogno tutto crollo su se stesso...

    E comunque dimenticate il fattore fondametale: Israele ha 400 testate nucleari, la guerra finale è molto più vicina di 20 anni.
    Iron

  8. #8
    God, Gold & Guns
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La democrazia è due lupi e un agnello che votano su cosa mangiare a colazione. La libertà è un agnello ben armato che contesta il voto. (Benjamin Franlink)
    Messaggi
    14,798
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Iron81
    L'Impero USA si basa invece proprio sulla schiavitù: sulla schiavitù di milioni di uomini, donne e bambini che, in tutto il mondo, lavorano in condizioni di miseria assoluta, senza alcun diritto e per un tozzo di pane al servizio delle multinazionali imperiali, senza alcuna possibilità di lavorare altrimenti.
    La vera schiavitù non è quella visibile, è quella strisciante.
    Senza lo "sfruttamento" delle Multinazionali, non avrebbero da mangiare neppure quel tozzo di pane.
    E poi non e' vero. La Cina, grazie anche alla ricchezza derivante dagli investimenti Americani, fra pochi giorni lancera' il suo primo uomo nello Spazio (per ora solo USA e urss sono riusciti in questa impresa).
    Anzi, il problema che vedo io e' il contrario. Gli USA sono troppo generosi e fanno crescere troppo i loro (possibili) futuri nemici, come appunto la Cina.

    Originally posted by Iron81

    Il declino dell'Impero Americano è iniziato col crollo del Muro di Berlino: senza più un nemico da combattere si è ritrovato improvvisamente senza ragioni di vita, la corruzione e la decadenza dei costumi ha subito un'accellerazione irrefrenabile, lo sfruttamento del Pianeta, in tutti i sensi: uomini, ambiente,... , in mancanza di controparti si è fatto esasperante(se hai un nemico al tuo livello, devi accattivarti le amicizie delle eventuali terze parti: o con te o contro di te..),...
    Adesso c'e' il pericolo islamico. Poi probabilmente ci sara' il pericolo Cinese.
    "O con noi, o contro di noi" e' proprio la domanda che Bush ha posto agli altri Paesi

    Originally posted by Iron81

    Lo sviluppo tecnologico degli ultimi 200 anni non proviene certo dall'Impero, gli americani semmai sono dei perfezionatori(proprio come i Romani): lavorano su invenzioni realizzate nelle Provincie Imperiali, al di fuori di esse o da immigrati APPENA giunti... Di veramente inventato da parte loro c'è poco o niente...
    Iron
    Tu ti rifiuti di riconoscere la realta' delle cose, perche' sei visceralmente antiAmericano, e ti rifugi in delle idiozie
    Il pc (hardware e software) con cui stai scrivendo e' una invenzione Americana.
    Gli immigrati sono cittadini Americani

  9. #9
    God, Gold & Guns
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La democrazia è due lupi e un agnello che votano su cosa mangiare a colazione. La libertà è un agnello ben armato che contesta il voto. (Benjamin Franlink)
    Messaggi
    14,798
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Iron81

    Certo, anche i Romani avevano queste risorse: i popoli germanici, spinti verso l'Impero dalle migrazioni asiatiche, che negli ultimi secoli venivano accolti all'interno dei limes... Nessun cittadino fu così, col tempo, in grado di combattere e quando ce ne fu bisogno tutto crollo su se stesso...
    I germanici, almeno dal 300 in poi, venivano accolti per PAURA non per OPPORTUNITA'.
    I Messicani non sono mica accolti perche' se no il Messico invade il Texas

    Originally posted by Iron81

    E comunque dimenticate il fattore fondametale: Israele ha 400 testate nucleari, la guerra finale è molto più vicina di 20 anni.
    Iron
    A parte il fatto che le testate sono 200 e non 400, ma cosa c'entra questo ? Israele e' un Alleato dell'Impero

  10. #10
    email non funzionante
    Data Registrazione
    28 Mar 2002
    Località
    estremo occidente
    Messaggi
    15,083
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Condor, mi spiace, non posso condividere il tuo immenso ottimismo sulla tenuta dell'Impero.
    Gli imperi nascono, vivono e decadono, a volte con un ciclo brevissimo. L'impero americano è già in stato avanzato di decomposizione.
    E quel che preoccupa è che la putrefazione americana ha investito anche l'Europa...

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. L' Impero Americano è finito
    Di Filippo Strozzi nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 03-07-09, 23:06
  2. se crolla l'impero americano
    Di Princ.Citeriore (POL) nel forum Politica Estera
    Risposte: 85
    Ultimo Messaggio: 23-06-06, 12:48
  3. Capire l'Impero Americano
    Di Squalo nel forum Politica Estera
    Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 31-05-06, 13:50
  4. Impero Americano=Impero Romano?
    Di Amati75 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 48
    Ultimo Messaggio: 16-10-03, 20:20
  5. Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 06-10-03, 00:16

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226