I cimeli del risorgimento massetano sono di nuovo tra noi

Nella giornata dedicata al sessantesimo anniversario dell'inizio della lotta partigiana un altro importante evento culturale a Massa Marittima. La mostra sul Risorgimento sarà aperta al pubblico dal 4 ottobre fino a fine d'anno. Il pubblico potrà tornare ad ammirare dopo vent'anni le testimonianze del risorgimento massetano

Massa Marittima 03/10/03 : Il ricordo della Resistenza e del Risorgimento insieme nello stesso giorno. E' ciò che avverrà sabato 4 ottobre a Massa Marittima. Alle 10 nella sala Consiliare prenderà il via l'incontro pubblico dedicato ai “Ragazzi della Torre” e all'inizio della lotta partigiana nel nostro territorio. A seguire, presso il museo archeologico in piazza Garibaldi aprirà le sue porte al pubblico una rassegna dedicata al Risorgimento. La scelta di programmare nella stessa giornata questi due eventi non è casuale. L'obbiettivo dell'Amministrazione Comunale di Massa Marittima è quello di gettare un ideale ponte tra due epoche diverse ma allo stesso modo fondamentali per la storia italiana. L'elemento che accomuna questi due periodi è l'impegno, il sacrificio e addirittura il martirio di tanti uomini e donne per raggiungere la libertà. “Questa mostra temporanea - ha spiegato l'Assessore Bai - che si realizza grazie alla disponibilità della Soprintendenza ai Beni Archeologici, è stata voluta dall'Amministrazione Comunale per offrire a tutti i massetani, ed in particolare a quelli delle nuove generazioni, l'occasione di riappropriarsi di un momento particolarmente significativo della propria storia”. La mostra si candida quindi ad essere un vero e proprio evento per tutti massetani, così attenti cultori della storia locale. I cimeli risorgimentali, in mostra dal 4 ottobre fino a fine d'anno, sono stati infatti custoditi in deposito per circa vent'anni dopo la chiusura del Museo del Risorgimento di Massa Marittima. Tornano oggi alla luce. Per festeggiare questo ritorno gli organizzatori hanno voluto fare un piccolo regalo a tutti i massetani. Nel giorno dell'inaugurazione i residenti a Massa Marittima potranno visitare la mostra gratis. La mostra sarà aperta tutti i giorni meno il lunedì dalle 10 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 19.

In mostra ci sono le camicie rosse appartenute ad Apollonio Apolloni e ad altri garibaldini massetani. Ci sono pure interessanti documenti manoscritti, bandiere, fucili con baionetta, una pistola, monete, varie lettere autografe di Garibaldi ed altri oggetti dal grande valore storico. Gli oggetti in mostra meritano tutti di essere visti. Tale è la loro importanza che quest'anno hanno avuto un onore unico in Toscana. Sono stati infatti i protagonisti di una mostra che, nello scorso mese di aprile, si è svolta a Palazzo Panciatichi a Firenze, nella sede del Consiglio Regionale della Toscana. "Cimeli del Risorgimento" era questo il titolo della mostra voluta fortemente dal presidente del Consiglio Regionale Riccardo Nencini e realizzata grazie alla collaborazione tra il Consiglio Regionale, l'Amministrazione Comunale di Massa Marittima e la Fondazione Giovanni Spadolini - Nuova Antologia.