La Regione Toscana ha istituito un fondo di garanzia di un milione di euro per favorire l'accesso al credito da parte delle associazioni no-profit

Ieri è stato compiuto un importante passo a vantaggio delle organizzazioni di volontariato. Promosso dalla Regione, Fidi Toscana e Cesvot (Centro Servizi Volontariato Toscana) hanno firmato un accordo, con il contributo delle fondazioni bancarie.
Il fondo Cesvot ha lo scopo di assicurare alle associazioni no-profit i fidi necessari per la loro attivita', per l'acquisto di immobili o di attrezzature. Finora, infatti, per chiedere un prestito, le associazioni erano costrette a ricorrere alle garanzie personali dei consiglieri di amministrazione, proprio perche' non proprietarie di immobili e quindi prive di garanzie. Con il fondo potranno essere attivati crediti e risorse per 12 milioni di euro a vantaggio del Terzo settore. L'importo massimo del finanziamento o del leasing sara' di 600 mila euro per gli investimenti immobiliari, a fronte di ipoteca consolidata, di 250 mila euro per investimenti mobiliari, di 150 mila euro per gli anticipi. "L'istituzione di un fondo di garanzia", sostiene il presidente della Regione Toscana Claudio Martini, "facilita gli investimenti delle associazioni ed è un presupposto significativo per la creazione di servizi qualitativamente migliori e piu' diffusi tra i cittadini''.