User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 18
  1. #1
    Estremista della libertà
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Stanza dei bottoni del Forum "Libertarismo"
    Messaggi
    18,289
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Exclamation Liberali coerenti anche tra i radicali? perchè no...


    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Centrista Democratico
    Data Registrazione
    05 Oct 2003
    Messaggi
    311
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Liberali coerenti anche tra i radicali? perchè no...

    liberali è radicali??boh

  3. #3
    Estremista della libertà
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Stanza dei bottoni del Forum "Libertarismo"
    Messaggi
    18,289
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: Liberali coerenti anche tra i radicali? perchè no...

    In origine postato da Camelot
    liberali è radicali??
    No, infatti appena uno si annuncia liberale e si candida nei radicali io lo appoggio.

  4. #4
    più unico che raro
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Udine
    Messaggi
    18,609
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    ma che significa chi i radicali non sono liberali??

  5. #5
    Estremista della libertà
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Stanza dei bottoni del Forum "Libertarismo"
    Messaggi
    18,289
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Liberalix
    ma che significa chi i radicali non sono liberali??
    Quasi mai.
    Sono favorevoli all'idea meno liberale che ci sia: il globalismo giuridico.

  6. #6
    Registered User
    Data Registrazione
    24 Sep 2002
    Località
    Castelfranco Veneto (Tv)
    Messaggi
    589
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Cosa è il globalismo giuridico?
    Perchè sarebbe contrario al liberalismo?
    Comunque, visto che il liberalismo non è una fede religiosa, a quale liberalismo si riferisce? Ad esempio a quello moderato o a quello radicale?
    Grazie per le spiegazioni, visto che assieme agli amici abbiamo l'insano progetto di mettere assieme moderati e radicali, ritenendoli liberali, anche se con diverse sensibilità.

  7. #7
    Estremista della libertà
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Stanza dei bottoni del Forum "Libertarismo"
    Messaggi
    18,289
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Beppi
    Cosa è il globalismo giuridico?
    Perchè sarebbe contrario al liberalismo?
    Il globalismo giuridico è la tendenza a un governo mondiale, ovvero a un codice di diritto positivo che agisca su scala planetaria. E' la pretesa di "governare la globalizzazione", è l'assurda imposizione violenta degli inesistenti "diritti umani" (spesso lesivi del diritto di proprietà).
    Niente di più distante dall'ideale liberale, che prevede l'autodeterminazione fino alla più piccola comunità (Mises dice anche fino all'individuo, se possibile): molto più vicino semmai alla trotzkista esposrtazione della rivoluzione.

  8. #8
    Registered User
    Data Registrazione
    24 Sep 2002
    Località
    Castelfranco Veneto (Tv)
    Messaggi
    589
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    La risposta di ARI6 non mi soddisfa. O meglio non so a quali radicali si riferisce anche se il riferimento a von Mises mi sembra di intuire a quali liberali faccia riferimento.
    Se si riferisce ai radicali che da poco hanno scoperto che nonviolenza si scrive senza trattino e ritengono auspicabile tendere a quel metodo di lotta politica ed hanno in Bertinotti un loro punto di riferimento, allora avrebbe senso il richiamo “all'assurda imposizione violenta” ma non avrebbe alcun senso collegarli al liberalismo perché sono e si dichiarano “comunisti”. Se invece si riferisce ai radicali che praticano la nonviolenza e non l’hanno mai considerata col trattino, ed hanno come riferimento Bonino e Pannella, allora proprio non capisco.
    Premetto che non sono iscritto al partito radicale trasnazionale né ai radicali italiani, né ad un’associazione del tipo “Nessuno tocchi Caino”, “Non c’è pace senza giustizia”, “CORA” o simili. Non sono iscritto perché i motivi di dissenso sono più intensi dei motivi di consenso. A me non piace essere considerato appartenente ad una “etnia”, “tribù”, etcc.
    Ciò detto veniamo ad alcune lotte dei radicali. Ultimamente si stanno impegnando per una lega internazionale delle democrazie. Vogliono con ciò imporre violentemente degli inesistenti “diritti umani”? A me non sembra. In seguito ad una serena riflessione la democrazia liberale garantisce meglio le pretese, pardon, i diritti individuali. Quindi è opportuno tentare di far nascere dovunque la democrazia liberale proprio per permettere l’autodeterminazione individuale.
    Sono contro ogni relativismo culturale? L’infibulazione è una pratica tradizionale perciò sarebbe giusto rispettarla? Ma neanche per sogno, dice la Bonino è una pratica violenta del gruppo nei confronti della donna-bambina, quindi per la tutela della pretesa individuale di essere rispettata nel proprio corpo oltre che nella propria salute, è indispensabile proibire quella pratica. Per carità, la donna maggiorenne, senza pressioni del gruppo che scegliesse quella pratica o pratiche simili, nulla in contrario, ma le bambine soggette alle pressioni tradizionali del gruppo devono essere garantite. O i minori non hanno pretese, cioè diritti?
    Vorrebbero far riconoscere la pretesa a non essere uccisi neanche in forza di una sentenza giusta. In tal caso la proprietà privata del proprio corpo sarebbe resa indisponibile allo stato e a qualsiasi entità collettiva. Anzi in tal caso sosterrebbero la pretesa che è l’individuo che può abbattere lo stato e non l’inverso. Di qui il sacrosanto diritto alla ribellione.
    Mi sembra che ci sia una eco di prassi liberale abbastanza forte in queste lotte, ma forse ARI6 si riferisce ad altro.

  9. #9
    Estremista della libertà
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Stanza dei bottoni del Forum "Libertarismo"
    Messaggi
    18,289
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Il liberalismo è teoria politica volta a controllare e limitare il potere dello stato sugli individui.
    Il globalismo giuridico rafforza questa autorità, allontanandola sia dall'individuo che alla comunità di appartenenza. Non nego che gli usi di certe comunità siano moralmente indifendibili, ma per sottrarre a questi usi gli individui che dissentono esistono due soluzioni.
    Quella socialista, ossia proporre un codice legale da imporre a tutto il mondo (teso magari a un'uguaglianza sostanziale oltre che formale) e quello liberale, cioè incoraggiare il diritto di secessione di comunità sempre più piccole, valorizzando le differenze e il "mercato dell'immigrazione", fino a giungere alle rothbardiane "nations by consent". Di questa soluzione parla, in modo assai convincente, lo studioso libertario Hans Herman Hoppe, che raccoglie la lezione della scuola austriaca (portabandiera del liberalismo nel secolo dei massacri da poco superato, come riconosce Raimondo Cubeddu nel suo "Atlante del liberalismo").
    Per questo penso che chi incoraggia il governo mondiale, pur se con nobili principi, sia tutt'altro che liberale.

  10. #10
    Registered User
    Data Registrazione
    24 Sep 2002
    Località
    Castelfranco Veneto (Tv)
    Messaggi
    589
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Caro ARI6, continuo a non capire. Sarà un mio difetto, ma come si concilia l’affermazione condivisibile <<Il liberalismo è una teoria politica volta a controllare e limitare il potere dello stato sugli individui>> con quella che segue (<<Il globalismo giuridico rafforza questa autorità, allontanandola sia dall'individuo che alla comunità di appartenenza>>)? Ossia il cd. globalismo giuridico rafforzerebbe lo stato? E cosa vuol dire che il globalismo giuridico allontana lo stato e la comunità di appartenenza dall’individuo? E perché ciò sarebbe un male? Ma cosa cacchio è il globalismo giuridico?
    Le due soluzioni, poi mi sono altrettanto oscure.
    L’uguaglianza di fronte alla legge, ossia la isonomia degli antichi greci, sarebbe una soluzione socialista? E chi lo dice, per favore? Mentre il diritto (io direi, con Leoni, pretesa) di secessione di comunità sarebbe la soluzione liberale? Ma se l’individualismo è lo spirito del liberalismo mentre il comunitarismo è molto più vicino al socialismo, come si concilia questa pretesa di un ente collettivo con il liberalismo?
    Torniamo a bomba.
    A cosa serve questa sua risposta?
    Mi dica: per mantenere la disuguaglianza formale e sostanziale è necessario discriminare e quindi evitare che la pena di morte sia irrogata solo ad alcune categorie di persone?
    Come può una donna-bambina sottrarsi all’infibulazione se seccede insieme alla sua comunità che vuole praticare questo uso tradizionale? Il diritto (pretesa) individuale deve soccombere di fronte al potere della comunità?
    Una democrazia liberale può maggiormente permettere il rispetto delle pretese (diritti) individuali in confronto ad un’autocrazia clericale (es. talebani)?
    Ma von Mises non aveva fatto l’elogio dell’individualismo allorché sottolineò che solo l’individuo pensa e agisce?
    Grazie in anticipo per la risposta cortese.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Libertiamo. Radicali e Liberali nel PDL
    Di Carmine nel forum Radicali Italiani
    Risposte: 97
    Ultimo Messaggio: 09-07-09, 11:41
  2. Bindi "I radicali? Se fossero coerenti dovrebbero star fuori dal Pd"
    Di Ricardinho nel forum Centrosinistra Italiano
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 25-02-08, 23:21
  3. Rosy:"I radicali? Se fossero coerenti..
    Di pacatamente (POL) nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 38
    Ultimo Messaggio: 25-02-08, 18:38
  4. Riformatori Liberali: i liberali ed i radicali liberisti nel Centro-Destra
    Di GionataPacor (POL) nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 47
    Ultimo Messaggio: 03-01-08, 14:11
  5. Per gli amici radicali e liberali
    Di LIBERAMENTE nel forum Il Seggio Elettorale
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 26-11-04, 19:34

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226