User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: W Papa Bonifacio Viii

  1. #1
    FIAT VOLUNTAS TUA
    Data Registrazione
    10 Mar 2002
    Località
    Sacro Romano Impero
    Messaggi
    3,748
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito W Papa Bonifacio VIII

    Tengo a fare notare, che l'autore del secondo articolo è Adriano Prosperi, di estrazione culturale filo-comunista (gramsciano-marxista, si direbbe), che scrive cose ritenute IMPROPONIBILI per la cultura modernista cattolica di certi ambienti.....


    Franco Cardini

    «Non regge più la leggenda nera»


    Edoardo Castagna

    Per lo storico Franco Cardini l'immagine di Bonifacio VIII va totalmente ridisegnata: «Su di lui si è fissata una leggenda nera, suffragata da alcuni dati malamente interpretati e retta dal fatto che un papa "cattivo" fa sempre effetto, e può essere utile a certe polemiche di parte».
    Bonifacio rappresentò un punto d'arrivo nella concezione dell'universalismo cristiano?
    «È una posizione che, alla fine del XIII secolo, era ormai in via di esaurimento. In pieno Medioevo l'universalismo era stato comune a Papato e Impero, ma poi era sopraggiunta la crisi: con l'affermarsi delle autonomia cittadine e - soprattutto - con la nascita dello Stato moderno».

    L'istituzione del Giubileo fu anche una reazione a questo nuovo stato di cose?
    «Dopo la caduta dei regni crociati, il Giubileo del 1300 fu la sostituzione di Gerusalemme, centro tradizionale della cristianità, con Roma; ai pellegrini veniva concessa la stessa indulgenza plenaria. Si cominciò allora a guardare verso Roma con occhi nuovi, riscoprendo anche quella classica e imperiale e "sostituendo" il Santo Sepolcro con la tomba di Pietro».
    Bonifacio VIII come fondatore della modernità?
    «Con l'inizio dei pellegrinaggi a Roma tornò l'interesse per la latinità, e questo fu l'atto di nascita dell'Umanesimo. Ma da un altro punto di vista Bonifacio avversò quella forma fondamentale della modernità che fu lo Stato nazionale assolutista. L'affermazione degli Stati incrinò la compattezza dei cristiani, e a lungo andare portò alle fratture della Riforma».

    Amico o nemico del moderno?
    «Nemico di questa modernità nascente, ma non del nuovo in generale. Fu un grande personaggio di governo, energico, con il gusto del potere, perfino violento: ma quello che conta è la sua battaglia politica per la supremazia del Papato romano».

    Una battaglia che lo vide sconfitto...
    «Sul momento sì, anche per i suoi legami troppo stretti con il provinciale mondo della nobiltà romana. Forse più che moderno fu un Papa "post-moderno": difese in modo intransigente l'universalismo e l'ecumenismo di un'autorità superiore agli Stati. È il problema che si affaccia anche oggi: superare i poteri statali nazionali. Senza voler attualizzare a tutti costi, credo che a Giovanni Paolo II piacciano papi come Innocenzo III o Bonifacio VIII. Ma, per poterlo dire, si dovrebbe prima ripulire l'immagine di Bonifacio dalle macchie delle faziosità di Dante, di cui rimane ancora bollata».

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    FIAT VOLUNTAS TUA
    Data Registrazione
    10 Mar 2002
    Località
    Sacro Romano Impero
    Messaggi
    3,748
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Adriano Prosperi

    «L’universalismo prima di tutto»


    Di Edoardo Castagna

    Asceso al soglio nel 1294, poco più che sessantenne, Bonifacio VIII era il capo della potente famiglia dei Caetani. Immerso nei costumi - e nelle superstizioni - del suo tempo, introdusse subito elementi nuovi nella tradizione pontificia: fu il primo Papa che si fece ritrarre quando era ancora in vita. «Con lui la cura per l'immagine del Papa venne posta in prima piano - spiega il medievalista Adriano Prosperi - attraverso dipinti e monumenti che rappresentavano la suprema autorità, derivante da Dio».

    Come intendeva il Papato Bonifacio VIII?
    «Per lui il Pontefice era il vertice di ogni potere, temporale e spirituale. Una concezione storicamente allineata con la tradizione politica di grandi Papi come Innocenzo III».

    Allora a cosa è dovuta la cattiva memoria che si ha di lui?
    «Ha pesato molto la versione di Iacopone da Todi e di tutti gli spirituali francescani, fortemente osteggiati da Bonifacio. E poi lo si mise a confronto con Celestino V e la sua visione della missione papale, totalmente spirituale. Eppure non fu affatto quel persecutore duro e spietato di Celestino: è vero che, ancora cardinale, si garantì il controllo sulla debole personalità di Pietro da Morrone, ma non ci furono mai quelle crudeltà che poi gli vennero attribuite».

    Poi ci fu il processo postumo voluto da Filippo il Bello...
    «Gli atti, pubblicati di recente, sono un campionario di tutti gli stereotipi comunemente attribuiti agli eretici, inclusi i delitti più turpi. Ma sono proprio solo stereotipi: si è trattato di un'opera di demonizzazione dello sconfitto».
    Bonifacio rappresenta una concezione storica perdente?
    «Con lui il Papato eresse un monumento a se stesso, nell'ambizione di riunire sole e luna, il potere spirituale e quello temporale. Documenti come la bolla Unam sanctam del 1302 sintetizzarono questo atteggiamento, e al tempo stesso sfidarono le emergenti autorità nazionali».

    Il trasferimento della sede papale ad Avignone fu il momento successivo di quella lotta?
    «Con Avignone venne al pettine il problema della politica territoriale del Papato. La cattività avignonese fu una delle conseguenze della sconfitta politica di Bonifacio, e del desiderio di far sì che l'ascesa al soglio non fosse più una questione interna della nobiltà romana».

    Che bilancio si può fare dell'opera di Bonifacio?
    «Fu un personaggio tragico. Si scontrò non senza coraggio con la monarchia francese, ma ne uscì totalmente sconfitto».
    "

  3. #3
    FIAT VOLUNTAS TUA
    Data Registrazione
    10 Mar 2002
    Località
    Sacro Romano Impero
    Messaggi
    3,748
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Chiedo ai moderatori di aggiustare il titolo del thread:
    Viii sta per VIII.

    Chiedo scusa.
    "

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 18-02-19, 11:04
  2. Canonizzazione Di Papa Giovanni Viii
    Di vescovosilvano nel forum Chiesa Ortodossa Tradizionale
    Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 01-06-07, 15:14
  3. Santo ieromartire Giovanni VIII papa dell'antica Roma
    Di vescovosilvano nel forum Chiesa Ortodossa Tradizionale
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 26-02-07, 00:37
  4. papa Giovanni VIII santo ortodosso
    Di vescovosilvano nel forum Cattolici
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 22-02-07, 08:00
  5. W Papa Bonifacio VIII!
    Di cm814 nel forum Tradizione Cattolica
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 09-10-03, 14:01

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226