User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 18
  1. #1
    Moderatore
    Data Registrazione
    15 May 2003
    Messaggi
    1,335
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Food not bombs

    Food not Bombs è un'organizzazione tutta di volontari: ogni gruppo recupera (da negozi e supermercati) cibo che sarebbe altrimenti buttato e prepara piatti freddi e caldi vegetariani che distribuisce nei parchi cittadini a tutti senza restrizione. Piatti vegetariani vengono inoltre distribuiti liberamente alle manifestazioni e in altri eventi.

    Keith McHenry, uno dei fondatori di FNB e coautore del libro "Food not
    Bombs" sarà in Italia per una serie di incontri con i gruppi FNB che si
    sono formati nel nostro paese.
    Keith McHenry parlerà del movimento che ha aiutato a nascere 23 anni fa.
    Descriverà la storia di Food Not Bombs e le sue esperienze come
    prigioniero politico. Mostrerà dei video su FOOD NOT BOMBS e discuterà
    sul futuro del movimento.
    La filmmaker australiana Elizabeth Tadic, sta facendo un documentario
    video sul movimento di FOOD NOT BOMBS. Provvisoriamente intitolato
    "Bombs and Broccoli", il film sarà il primo a mostrare la potenza e la
    tenacia di questo movimento sociale globale, virtualmente ignorato dai
    media nello scorso quarto di secolo.

    Ecco le date del tour:

    31/10 La Spezia @ Skaletta + concerto KAFKA, Destroy
    1/11 Bergamo @ Underground Spazio Anarchico
    2/11 Piacenza @ Coop. Infrangibile
    3/11 Forlì @ Valverde
    4/11 Milano @ Dauntaun
    5/11 Torino @ Sesamo's kitchen
    6/11 Genova @ Embriaci
    7/11 Firenze @ CPA + concerto KAFKA, altre bands
    8/11 Roma @ Torre Maura Okkupata + concerto KAFKA, altre bands

    Info: www.kafka.it / e-mail: [email protected]




    -

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Moderatore
    Data Registrazione
    15 May 2003
    Messaggi
    1,335
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Dal Team Chemical Reaction composto da EEB, Friends of the Earth and Greenpeace

    La legislazione europea in campo chimico si trova ad affrontare una fase cruciale e quindi abbiamo bisogno di nuovo del tuo aiuto. Se l'accordo verrà raggiunto, il 29 ottobre tutti i 20 Commissari europei adotteranno una nuova proposta di legge che poi sarà inoltrata al_ Parlamento Europeo e al Consiglio dei Ministri. La lobby industriale sta cercando di indebolire il testo ed abbiamo urgentemente bisogno di generare una massiccia pressione pubblica per l'emanazione di una legislazione forte! La tua azione può fare la differenza.

    Vai a http://www.chemicalreaction.org/ ed invia una email ad uno o più Commissari. Informali che vogliamo una proposta di legge che protegga la nostra salute, che dia ai consumatori il diritto di sapere il contenuto chimico dei prodotti che compriamo e che protegga la natura e l'ambiente. Il tuo aiuto sarà vitale per il successo della nostra campagna! Per favore, inoltra questo messaggio ad un amico o collega. Grazie!
    _
    _

    _
    _
    Continua la campagna Friskies tra successi e nuovi obiettivi, Oltre la Specie ha aderito sin dalle prime battute della campagna, vi chiediamo quindi di seguitare nello sforzo comune.
    _
    Carissimi tutti,

    la resa di Friskies Italia era il primo obiettivo della nostra campagna ma di certo non l'obiettivo finale. Vi propongo pertanto di continuare la protesta con un'azione contro IAMS.

    Perchè IAMS?

    1) Perchè, in seguito alle denunce di BUAV ed UNCAGED, è già nella lista nera degli animalisti inglesi da un paio di anni (vedi www.uncaged.co.uk/iams.htm). Nel Regno Unito, l'azienda è inoltre oggetto d un'indagine da parte degli organi di controllo per la correttezza pubblicitaria a causa delle sue dichiarazioni circa i suoi metodi di ricerca (ha sempre dichiarato di effettuare solo ed esclusivamente test di appetibilità non invasivi...!!!)
    2) perchè, dopo la sconvolgente indagine condotta l'anno scorso dalla Peta americana, l'Azienda è ora oggetto di intenso boicottaggio anche negli Stati Uniti. (vedi www.iamsodead.com _o il video www.peta.org/feat/iams/video.html)
    3) perchè la protesta contro IAMS è già "sentita" anche in Italia (vedi, ad esempio, _www.antivivisezione.it/IAMS.html)
    4) perchè l'unione fa la forza

    Cosa fare?


    COOP Italia dichiara di essere sensibile alla questione animale e, in effetti, rispetto ad altri supermercati, ha fatto qualche passo concreto in questo senso. Sugli scaffali COOP si trovano però i prodotti IAMS.

    Scriviamo a COOP ITALIA e giriamo a soci/simpatizzanti/amici/parenti... _
    1) fate presente quali sono i metodi produttivi di questa Azienda (potete menzionare i siti di cui sopra o la pagina del vostro sito web)

    2) chiedete che il supermercato _interrompa il contratto con IAMS ed acquisti un altro mangime di alta qualità ma prodotto da un'azienda no-cruelty

    3) fate presente che tutto il mondo animalista apprezzerebbe molto questo gesto concreto di solidarietà e che COOP ne ricaverebbe un ottimo ritorno di immagine


    A titolo puramente esemplificativo, questa la lettera che ho spedito io:
    (che significa che non va copiata a piè pari...)

    Spett.le COOP,
    in considerazione della Vs. nota attenzione ai diritti animali, mi permetto di farVi presente che IAMS, i cui mangimi Voi vendete, è oggetto di una protesta internazionale da parte delle associazioni animaliste in considerazione della sua intensa e crudele attività vivisettoria.
    Nonostante le dichiarazioni rassicuranti dell'Azienda, secondo la quale IAMS effettuerebbe solo test di appetibilità, in realtà ci sono prove schiaccianti e innegabili che l'Azienda conduce test invasivi, e spesso letali, anche su cani e gatti. Vi prego di visitare il sito della PETA, la più grossa associazione animalista del mondo (www.iamsodead.com) dove potrete meglio apprendere i metodi di ricerca della IAMS e visionare un video girato la scorsa primavera da un attivista in incognito, in un laboratorio esterno dell'Azienda. Per le sue false dichiarazioni in merito, del resto, IAMS è anche oggetto di un'indagine giudiziaria in Inghilterra (vedi il sito www.uncaged.co.uk/iams.htm).
    A nome degli animali e di tutti coloro che li amano, Vi chiedo di sostituire i prodotti IAMS con altri prodotti di qualità ma no-cruelty (ad esempio, i prodotti Pascoe's della Primetime Petfoods). Rimango in fiduciosa attesa di un Vostro positivo riscontro.
    Distinti saluti
    (nome e indirizzo)

    Mi raccomando, niente insulti. Fino a prova contraria COOP è dalla nostra parte e ci può aiutare.

    Scrivere a:

    [email protected]


    Un'ultima cosa: anche Esselunga si dichiara dalla parte degli animali. Se vi risulta che anche Esselunga vende IAMS fatemelo sapere così che giro l'informazione a tutti ed estendiamo la richiesta anche a loro.
    _
    [email protected]

    Grazie per l'attenzione
    Antonella De Paola
    _
    _

    _
    _
    La Lega Molisana per la difesa del cane ha bisogno di supporto ed aiuto, di seguito un link che vi permetterà di constatare le condizioni a dir poco pietose di tanti cani detenuti nel canile di S. Stefano di Campobasso, vi chiediamo di dedicare 5 minuti del vostro tempo alla lettura del resoconto e di cercare di far conoscere a più persone possibile questa drammatica situazione.
    _
    http://www.cheyennepeak.com/focus161...iornamenti.htm
    _
    SE VOLETE DARE UNA MANO AI CANI DI CAMPOBASSO POTETE:
    _
    - Spargere la voce su questa situazione orribile
    e/o
    - Scrivere ai responsabili dell’amministrazione comunale e della ASL n°3 di Campobasso
    e/o
    - Adottare uno dei cani di Campobasso, rivolgendosi a:
    _
    Lega Molisana per la Difesa del Cane
    Presidente, dott.ssa Mazziotti Anna
    Via Garibaldi, 31 – 86100 Campobasso
    Tel: 0874 481469
    _
    AMMINISTRAZIONE COMUNALE:
    _
    Dott. Augusto Massa - Sindaco di Campobasso
    E-Mail: [email protected]


    Dott. Antonio Battista - Assessore alle Politiche Sociali
    E-mail: [email protected]


    Avv. Calise Antonio - Ripartizione Sicurezza Sociale
    E-Mail:_ [email protected]
    _
    RESPONSABILI ASL:
    _
    Dott. Liborio La Porta- Responsabile Servizio veterinario ASL n°3 Campobasso
    Fax: 0874 409631
    _
    Dott. Domenico Colitti- Direttore Sanitario del canile di S. Stefano Campobasso
    Veterinario ASL n°3 Campobasso
    Fax: 0874 409631
    _
    _

    _
    _
    A Roma la situazione nel “Canile” Carrelli pare non migliorare, le autorità competenti sembrano sorde ai continui appelli e richieste dei cittadini per la soluzione di una situazione insostenibile che si protrae ormai da troppi anni, di seguito la testimonianza_ degli attivisti animalisti impegnati a Roma contro il lager
    _
    La situazione al Parrelli continua ad essere tragica. Nonostante la rassicurante lettera di Monica Cirinnà (Delegata Ufficio Diritti Animali di Roma) niente è stato fatto.
    In data 10 ottobre il servizio veterinario della USL Roma B, riscontrando l'eccessivo numero di animali presso il Parrelli, aveva stabilito il divieto di ulteriori ingressi. A tal fine domenica 12 ottobre appariva sul cancello del lager un cartello scritto a mano (!!) con tale divieto... ma in data martedì 14 ottobre era già sparito.
    Possiamo testimoniare che almeno da mercoledì 15 ottobre sono ripresi gli ingressi, anche grazie ai Vigili Urbani che continuano ad indirizzare le persone al rifugio.
    In particolare mercoledì è entrato un gatto deportato (dietro consiglio di un vigile) da una colonia che, rifiutato dalla ASL Roma B e dal Canile Municipale.. la signora Parrelli, quale vedova di un veterinario, ha
    diagnosticato la necessità di sopprimere tale gatto. Fortunatamente il gatto è stato poi affidato agli attivisti, ma solo 48 ore di permanenza nel lager lo hanno lasciato scioccato e pieno di larve!
    A chi si era preoccupato della sorte del pit bull portato il 10 agosto dalla Polizia al lager.. dobbiamo dare una brutta notizia: il pit bull è morto solo dopo due ore di permanenza!! Si.. quel cane che aveva terrorizzato mezzo quartiere e che era stato catturato con un pezzo di formaggio è morto!

    Vista la gravità di tutto questo vi chiediamo di spedire la seguente mail, e di diffonderla il più possibile.


    Blocco mail copia-incolla

    A:
    [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected];[email protected]

    CC:
    [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected];
    [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]; [email protected]


    E in Copia nascosta (Bcc o Ccn) a: [email protected]
    _

    Lettera tipo:

    In merito alla vicenda del canile Parrelli di Roma chiedo

    al Sindaco
    alla delegata del Sindaco per i diritti animali
    alla Dirigenza ASL Roma B

    che sia REALMENTE RISPETTATO il divieto di entrata di nuovi animali nel rifugio Parrelli, relativamente a sovraffallamento e pessime condizioni igienico sanitarie e che vengano soddisfatte le richieste degli attivisti che stanno lottando per far chiudere questo posto orribile.


    Distinti saluti
    Nome e Cognome
    Città
    _

  3. #3
    Moderatore
    Data Registrazione
    15 May 2003
    Messaggi
    1,335
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito "Cibi per animali 'senza crudeltà'

    Dal sito del Comitato VIVO - http://www.consumoconsapevole.org

    Iniziativa: "Cibi per animali 'senza crudeltà'"

    Qui sotto trovate la descrizione completa. Per chi non ha tempo di
    leggere tutto: leggete in fondo al messaggio la sezione "cosa puoi fare
    tu" e partecipate, grazie!

    Presentazione
    -------------

    Il problema dei cibi per animali è da prendere in seria considerazione
    per tutte quelle persone che intendono fare una scelta etica di rispetto
    della vita degli altri animali - non solo di quelli che hanno in casa e
    che amano.

    La maggior parte delle multinazionali che producono cibi per animali
    effettuano test invasivi su cani e gatti per provare l'efficacia e la
    non-pericolosità dei cibi che producono.
    I test consistono nell'indurre malattie in animali sani e provare a
    curarli coi cibi medicati.
    Gli animali vengono in questi casi tenuti sempre in gabbia in stabulari
    appositi.

    Tra giugno e luglio del 2003 è stato organizzato un sondaggio dalla
    dott.ssa Antonella de Paola, autrice del libro "Guida ai prodotti non
    testati" (ed. Cosmopolis), a cui hanno aderito varie associazioni,
    gruppi, mailing list, siti web, ecc.
    È stata inviata una lettera nella quale si chiedeva alle aziende
    contattate la loro posizione in merito ai test su animali.
    Le marche scelte sono allo stesso tempo le più diffuse e quelle che
    fanno riferimento a multinazionali già sotto boicottaggio da parte di
    associazioni straniere per i comprovati test invasivi su animali da esse
    commissionate.

    Il risultato del sondaggio: liste "positive" e "negative"
    ---------------------------------------------------------

    Tranne la Affinity Petcare, che ha affermato di non eseguire né
    commissionare test su animali per la produzione dei suoi mangimi, le
    altre NON hanno risposto, quindi, non avendo esse smentito il loro
    coinvolgimento in test su animali, risulta necessario un forte
    boicottaggio da parte dei consumatori per sostenere quello già in atto
    in altre Nazioni.
    Oltretutto, alcune di queste multinazionali sono già sotto boicottaggio
    per motivi non animalisti ma umanitari.

    Cosa fare? NON comprare mai prodotti della lista 01: sono testati su
    animali; preferire in assoluto i prodotti della lista 03, che oltre a
    essere non testati sono anche vegetariani; in alternativa, scegliere i
    prodotti della lista 02, non testati su animali (ma NON vegetariani).

    QUESTI ELENCHI POSSONO ESSERE INCOMPLETI.
    QUANDO COMPRATE, LEGGETE SEMPRE L'ETICHETTA!!!

    01 / Aziende che eseguono test su animali

    _GRUPPO MARS:
    Cani: Chappi, Pedigree, Cesar.
    Gatti: Whiskas, Sheba, Kitekat, Catsan.
    Note: l'azienda sta inoltre terminando l'acquisizione della Royal Canin
    (prodotti per cani e per gatti).

    _GRUPPO COLGATE PALMOLIVE:
    Hill's Science Diet, Hill's Prescription Diet.
    http://www.helpthedogs.org/campaigns/petfood.html

    _GRUPPO PROCTER & GAMBLE:
    Iams, Eukanuba.
    Per maggiori informazioni:
    http://www.uncaged.co.uk/iams.htm
    http://www.iamsodead.com
    http://www.peta.org/feat/iams/video.html
    Note: Procter & Gamble è da anni oggetto di un boicottaggio "animalista"
    in quanto utilizza test su animali per alcune sue linee cosmetiche.

    _GRUPPO NESTLÈ:
    Cani: Alpo, Friskies, Mighty dog, Pro Plan, Purina ONE, Purina
    veterinary diets.
    Gatti: Alpo, Friskies (Gourmet), Purina ONE, Pro Plan.
    Note: Nestlè è boicottata da 20 Paesi del Mondo già per motivi umanitari
    (scorretta commercializzazione del latte in polvere nei Paesi del Terzo
    Mondo e conseguente morte di centinaia di migliaia di bambini).



    02 / Aziende che NON eseguono test su animali

    I prodotti della Affinity Petcare, così come quelli della stragrande
    maggioranza delle piccole aziende PRIVATE (cioè NON di proprietà delle
    multinazionali di cui si è detto nella lista 01), non hanno interesse a
    sovvenzionare costose sperimentazioni su animali; pur utilizzando di
    norma ingredienti testati su animali da terzi, o vendendo prodotti
    realizzati dalle aziende di cui al punto precedente, non incentivano
    questi test commissionandoli espressamente o eseguendoli in laboratori
    di proprietà. Considerata l'attuale situazione generale, possono essere
    pertanto giudicati "meno peggio".

    _AFFINITY PETCARE:
    Cani: Advance, Advance Veterinary Diets, Ultima, Puppy Chow, Dog Chow,
    Royal Chien, Premium.
    Gatti: Advance, Advance Veterinary Diets, Ultima, Cat Chow, Brekkies,
    Special Care.
    Note: Affinity Petcare produce Cat Chow e Dog Chow. Anche Purina produce
    Cat Chow e Dog Chow. Identico nome di marca, ma aziende diverse che
    producono alimenti diversi (PURINA finanzia la VIVISEZIONE, Affinity
    Petcare non la finanzia). Quindi, attenzione al produttore!

    _PASCOE'S:
    Inclusa nella lista positiva della rigorosa Naturewatch Trust inglese.

    _BURNS: [ http://www.antba.com/prodotti.htm ]



    03 / Aziende da preferire: totalmente cruelty-free

    Nessuna delle marche comprese nelle liste 01 e 02 cerca di risolvere il
    problema di fondo dell'uccisione di animali di altre specie (mucche,
    maiali, vitelli, conigli, polli, ecc.) per nutrire cani e gatti o altri
    "animali d'affezione" carnivori.
    Per approfondimenti su questo tema, leggere su SaiCosaMangi.info:
    "Nutrire gli animali d'affezione".

    In Italia, esistono solo due marche che producono cibo vegetariano e
    completamente bilanciato:

    _AMÌ:
    Crocchette vegetariane per cani e gatti [ http://www.aminews.net/ ].

    _YARRAH:
    Produce sia cibi carnivori che vegetariani (vegetariani solo per cani),
    crocchette e umido, e si trova nei negozi di alimentazione naturale.

    _ROCKY: [ http://www.antba.com/prodotti.htm ]


    ****************************
    Cosa puoi fare tu
    ****************************

    1.
    Ottobre e novembre 2003: CONCENTRIAMOCI CONTRO IAMS!
    COOP e Esselunga, che per altri versi si dicono zoofili, vendono i
    prodotti IAMS. Scriviamo loro dicendo di evitarli:

    [email protected]
    [email protected]

    Lettera-tipo:

    Spett.le Direzione,
    unisco la mia voce a quella degli altri vostri clienti
    animalisti/zoofili per chiedervi di boicottare il marchio di cibo per
    animali IAMS, sostituendo i loro prodotti con altri prodotti di qualità
    ma no-cruelty. IAMS è infatti coinvolto in attività di sperimenatzione
    su animali, crudele e inaccettabile.
    Vi sono altre marche di cibo per animali che non effettuano questo
    genere di test, vi prego di scegliere quelle.

    Per approfondimenti sulle indagini condotte su IAMS e per sapere quali
    marche sono cruelty-free, potete visitare la pagina:
    http://www.consumoconsapevole.org/05iniziative-c.html

    Cordiali saluti,
    nome cognome


    2.
    Scrivi e fa' scrivere lettere di protesta alle aziende che finanziano
    la vivisezione. Sono sufficienti poche righe, quello che segue è un
    messaggio-tipo da personalizzare.

    Ecco gli indirizzi:

    _prodotti Friskies/Purina
    [email protected], [email protected]

    _prodotti iams/eukanuba
    iams&[email protected], [email protected]

    _prodotti Mars/Waltham
    Masterfoods Italy - via Dante, 40 - Belgioioso (Pavia) - fax: 0382/970493

    _prodotti Hill's Pet Nutrition
    Hill's Pet Nutrition srl - via Giorgione, 59-63 - 00147 Roma


    Spett.le ..,

    desidero comunicarvi che non comprerò più il vostro cibo per animali,
    sino a quando non rinuncerete all'autorizzazione ministeriale alla
    vivisezione attualmente in vostro possesso.

    Distinti saluti,
    nome e cognome

  4. #4
    Moderatore
    Data Registrazione
    15 May 2003
    Messaggi
    1,335
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito La mattanza dei delfini

    Segnalazione di Oltre la Specie <[email protected]>

    La notizia ha fatto il giro del mondo: un’incredibile mattanza di delfini in
    Giappone in nome di una tradizione risalente a 400 anni fa è stata filmata e
    fotografata da attivisti animalisti e divulgata ai media.

    Le immagini che sono state riportate dai giornali e dalle televisioni sono a
    dir poco allucinanti tanto quanto la descrizione della “tattica” di pesca
    adottata dai pescatori di delfini giapponesi.

    Di seguito la descrizione della mattanza:
    http://www.oltrelaspecie.org/public/...0_31_4221.html

    Vi chiediamo di aderire alla nostra iniziativa di protesta contro questo
    massacro legalizzato che viene puntualmente perpetrato ogni anno con il pieno
    avallo del governo giapponese già tristemente noto per la “pesca scientifica”
    delle balene.

    Di seguito potrete visionare la sezione dedicata a questo argomento da SEA
    SHEPHERD l’associazione animalista che ha fotografato e filmato la mattanza
    nelle acque costiere giapponesi (in inglese):
    http://www.seashepherd.org/taiji.shtml

    In questa pagina troverete tutte le informazioni e le iniziative di protesta
    organizzate da SEA SHEPHERD (in inglese):
    http://www.seashepherd.org/events/protest031104.html


    Qui sotto la lettera tipo da inviare con destinatario il Primo Ministro
    giapponese ed in copia alle maggiori organizzazioni giapponesi per la
    cooperazione tra Giappone ed Europa, non è presente l’indirizzo di e-mail
    dell’Ambasciata del Giappone in Italia dato che quest’ultima non prevede
    contatti diretti via internet come del resto il Primo Ministro giapponese,
    abbiamo quindi scelto di indirizzare la protesta all’Ambasciata del Giappone
    in Gran Bretagna dato che la lettera è in inglese, ma se lo ritenete
    necessario alla pagina seguente sono presenti tutti i link delle Ambasciate
    del Giappone nel mondo:
    http://www.mofa.go.jp/about/emb_cons/mofaserv.html


    A: [email protected]
    Cc: [email protected]; [email protected]; [email protected]
    E in Copia nascosta (Bcc o Ccn) a: [email protected]

    Lettera tipo:


    Prime Minister of Japan
    Mr. Junichiro Koizumi,
    1-6-1 Nagata-cho 1 Chome
    Chiyoda-ku, Tokyo. 100-8968 JAPAN

    Mr. Koizumi,

    I am outraged by the recent slaughter of striped dolphins and Melon-head
    whales that has taken place in Taiji, Japan. The images of bloody red water
    clearly show the world that Japan has little respect for the state of the
    world’s oceans.

    Many scientific studies show that the oceans are in decline. We must take
    whatever actions are necessary to stop their over-exploitation and to protect
    the creatures that live in them. Hunting dolphins is forbidden by the
    Convention on International Trade in Endangered Species, of which Japan is a
    member. These dolphins do not belong to Japan, and it is an unthinkable waste
    that they will likely wind up as a canned meat product, or deceptively sold
    as whale meat.

    In addition, the methods used to kill these animals are cruel. Driving the
    dolphins into a cove, confusing them with sonar, and then spearing them,
    leaving them to slowly die is an inhumane method of fishing. This action is
    disgraceful and has caused much disappointment in the international community.

    We demand that Japan permanently and immediately renounce this hunting
    practice. We also demand an apology for the hostile treatment toward the
    photographers who documented this slaughter. We will not travel to Japan, nor
    will we purchase any Japanese-made products until this fishing practice is
    completely abandoned.


    Sincerely,

    Nome e Cognome
    Città
    Italy

  5. #5
    Moderatore
    Data Registrazione
    15 May 2003
    Messaggi
    1,335
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    PROTESTIAMO E DIFFONDIAMO!

    Di seguito potrete visionare una denuncia dettagliata ed allucinante che ci è pervenuta e che abbiamo deciso di appoggiare:

    http://www.oltrelaspecie.org/doc/Den...io-Mirteto.doc
    ------------------------------------------------------------------------


    Facciamo nostro questo appello proveniente da Marina Berati:

    La modifica della legge sui maltrattamenti (art. 727 CP, per capirci), prima discussa alla Camera, poi al Senato, poi di nuovo alla Camera, ripassa ora in Senato. Vediamo quali sono i simpatici emendamenti scaturiti dalle ultime discussioni alla Camera dei Deputati (commission Giustizia), dal luglio all'ottobre 2003, e alla fine APPROVATI.
    Tutto quanto leggete qui di seguito e' stato approvato dalla Camera.

    L'unica nota positiva e' un emendamento puramente formale, che riguarda il nome del Titolo in cui gli articoli di legge vengono inseriti.
    Nella versione originale, approvata in prima istanza alla Camera, era:

    TITOLO XII-BIS DEI DELITTI CONTRO GLI ANIMALI

    Al Senato e' stato poi cambiato nel grandemente peggiorativo (e insultante per gli animali):

    TITOLO IX-BIS DEI DELITTI CONTRO IL SENTIMENTO PER GLI ANIMALI

    Ora, alla Camera l'hanno fatto diventare una via di mezzo:
    TITOLO IX-BIS - Disposizioni concernenti il divieto di maltrattamento degli animali nonché di impiego degli stessi in combattimenti clandestini o competizioni non autorizzate.


    A parte questo, e a parte qualche emendamento solo formale, vi sono alcuni emendamenti DI SOSTANZA veramente peggiorativi, inaccettabili, perche' rendono questa nuova formulazione ancora piu' debole dell'art. 727 attualmente in vigore.

    Vediamo quali sono stati i deputati che hanno proposto questi vergognosi cambiamenti, e facciamogli sapere cosa pensiamo delle loro belle idee!

    EMENDAMENTO n.1

    Versione precedente:
    (Abbandono di animali). Chiunque abbandona animali domestici o che abbiano acquisito abitudini della cattività è punito con l'arresto fino ad un anno o con l'ammenda da 1.000 a 10.000 euro.
    Alla stessa pena soggiace chiunque detiene animali in condizioni incompatibili con la loro natura O COMUNQUE produttive di gravi sofferenze

    Versione attuale:
    la dicitura_ O COMUNQUE diventa E.
    Cioe': attenti a non concedere troppo a queste bestie! Puniamo i colpevolo solo se gli animali sono tenuti male E ANCHE patiscono gravi sofferenze, non solo una delle due cose, mi raccomando!

    Proposta di:
    Lussana, Guido Rossi, Vascon

    EMENDAMENTO n.2

    Salvo che il fatto costituisca più grave reato, chiunque organizza o promuove spettacoli o manifestazioni che comportino sevizie, o strazio per gli animali (soppresso "ovvero attività insostenibili per le caratteristiche etologiche degli stessi")

    Anche qui, stiamo attenti a non concedere troppo, quindi, sottoporre un animale ad attività insostenibili per le sue caratteristiche etologiche non e' piu' reato!

    Proposta di:
    Lussana, Guido Rossi, Vascon

    EMENDAMENTO n.3

    Questo e' il piu' grave:

    Tutte le disposizioni:
    "non si applicano altresì alle manifestazioni storiche e culturali autorizzate dalla regione competente."

    Quindi, nelle feste con maltrattamento di animali (prima fra tutte: il Palio di Siena), lasciamo pure che i maltrattamenti ci siano, diamo carta bianca alle Regioni!
    Gia' in questo articolo, dopo il passaggio al Senato, venivano esclusi i casi concernenti caccia, pesca, allevamento, trasporto, macellazione degli animali, sperimentazione scientifica sugli stessi, attivita_ circense, giardini zoologici.

    Ora escludiamo anche le feste con animali.

    Sicche', le pene saranno anche maggiori (ma proprio per questo saranno ancora meno applicate), in compenso non si puo' intervenire praticamente mai!


    Proposta di: Vigni, Realacci

    EMENDAMENTO n. 4

    Questo, oltre che grave, e' incomprensibile, e denota ancora una volta la volonta' di concedere il meno possibile agli animali.

    Art 6 comma 3:

    La vigilanza sul rispetto della presente legge e delle altre norme relative alla protezione degli animali è affidata CON RIGUARDO AGLI ANIMALI DI AFFEZIONE anche, nei limiti dei compiti attribuiti dai rispettivi decreti prefettizi di nomina, ai sensi degli articoli 55 e 57 del codice di procedura penale, alle guardie particolari giurate delle associazioni protezionistiche e zoofile riconosciute.

    La parte in maiuscolo e' la proposta della deputata Lussana.

    Attenzione a non proteggere troppo gli animali!
    Se c'e' un animale maltrattato, dunque, le guardie zoofile non possono intervenire, a meno che non sia "d'affezione". Ma che significa d'affezione?
    Significa che sono compresi solo cani e gatti? E i conigli? Mah! E se si tratta di animali selvatici? O sinantropi (colombi, ecc.)? Possiamo ammazzarli di botte tranquillamente?

    Riassumendo, i politici colpevoli di questi emedamenti peggiorativi sono:


    Carolina Lussana, Lega Nord
    Guido Rossi, Lega Nord
    Luigino Vascon, Lega Nord
    Fabrizio Vigni, DS-Ulivo
    Ermete Realacci, Margherita-Ulivo

    Vale anche la pena di mandare la protesta, per conoscenza, a Italico Perlini, Forza Italia in quanto relatore della proposta di legge e quindi coinvolto in prima persona nella accettazione di questi emendamenti (se pur riformulati - perche' nella versione originale erano ancora peggiori, ma solo sono gia' abbastanza cosi'...).

    EMAIL:
    [email protected], [email protected], [email protected],
    [email protected], [email protected], [email protected]

    (se qualche indirizzo non funziona, pazienza, funzioneranno gli altri, NON segnalatemelo, per favore).
    Potete mandare un messaggio personalizzato per ognuno degli emendamenti che piu' vi danno fastidio, oppure uno unico per tutti._ E' meglio mandare un messaggio personalizzato, ma propongo comunque un messaggio-tipo:


    --------------
    Ai deputati:
    Carolina Lussana, Lega Nord
    Guido Rossi, Lega Nord
    Luigino Vascon, Lega Nord
    Fabrizio Vigni, DS-Ulivo
    Ermete Realacci, Margherita-Ulivo

    e per conoscenza:
    Italico Perlini, Forza Italia - relatore

    Mi unisco alla protesta per gli emendamenti da voi proposti, che hanno ancora una volta peggiorato la proposta di legge 432-B.

    Perche' si escludono i reati di maltrattamento in feste locali con uso di animali?

    Perche' si impedisce alle guardie zoofile delle associazioni di intervenire in tutti i reati di maltrattamento, confinando la loro possibilita' di intervento ai soli animali "d'affezione"?
    CHE COSA SONO GLI "ANIMALI D'AFFEZIONE"? Solo cani e gatti? O anche conigli nani? Solo nani e non quelli grossi? E se uno prende a bastonate un maiale per divertirsi va bene, le guardie delle associazioni devono star buone e zitte? E se uno trova un animale selvatico, un rospo, un riccio, e gli fa del male, va bene? E le tartarughe? Con tutte le tartarughe maltrattate che ci sono in Italia, non si dovrebbe intervenire in alcun modo? E i piccioni? Se uno avvelena i piccioni, le guardie zoofile non possono intervenire?

    Avete paura che gli animali siano TROPPO protetti?!? Perche' ce l'avete tanto con gli animali?

    Questi emendamenti sono inaccettabili, oltre che insensati!

    Credete che voteremo ancora persone che cercano di proteggere chi fa violenza sugli animali?

    Complimenti a tutti...

    Saluti,
    nome cognome
    ------------------------------------------------------------------------


    Facciamo sentire le nostre ragioni al Consiglio Regionale del Piemonte sulla Proposta di Legge 185 sulla Caccia:

    Sta per andare in discussione al Consiglio Regionale del Piemonte per la sua approvazione definitiva la Proposta di Legge 185 sulla Caccia.

    Proposte di modifica dell'attuale legislazione regionale sulla caccia ne erano state depositate molte da vari raggruppamenti politici. La scelta è ricaduta su quella dei consiglieri di AN.
    Questa é poi arrivata alla Commissione Consiliare incaricata di discuterla gia' accompagnata da una serie di emendamenti - assolutamente peggiorativi - della Giunta.
    Alcuni esempi di peggioramento:

    - possibilità per i cacciatori di scegliere tre giornate di caccia su cinque giorni alla settimana (ora i tre giorni sono fissi: sabato, domenica e mercoledì) in questo modo praticamente per gli animali non c'è più tregua ed i controlli sono molto più difficili;
    - possibilità di caccia con l'arco, (arma silenziosa di difficile controllo e che spesso può solo ferire gli animali che andranno a morire chissà dove in una lenta agonia)
    - aumento di due specie cacciabili (gallinella d'acqua e ghiandaia) e ampliamento di un mese del periodo di caccia la fagiano;
    - l'istituzione di zone recintate per l'allenamento dei cani e addirittura zone per l'allenamento di cani da tana (trappole micidiali vere e proprie per gli animali su cui si faranno gli allenamenti);
    - il termine ultimo in cui sarà possibile immettere fauna selvatica passa dal 1 aprile al 1 agosto e si fa riferimento alla singola specie (praticamente saranno ripopolamenti "pronta caccia" )
    - la vigilanza venatoria sarà affidata anche alle guardie dipendenti dagli ATC e CA (istituite sempre con questa stessa proposta), che sono diventati veri centri di potere dei cacciatori.

    Questi i recapiti per protestare:

    [email protected],
    [email protected] te.it,
    [email protected],
    [email protected],
    [email protected],
    [email protected],
    [email protected] t,
    [email protected] t,
    [email protected],
    [email protected],
    [email protected] monte.it,
    [email protected],
    [email protected],
    [email protected],
    [email protected],
    [email protected],
    [email protected],
    [email protected] te.it,
    [email protected]

    Messaggio-tipo:


    Mi unisco alla protesta contro la proposta di legge n. 185 sulla caccia.
    Chiedo di non approvarla assolutamente in quanto peggiorativa rispetto alla normativa attualmente esistente.

    Distinti saluti,
    nome e cognome
    ------------------------------------------------------------------------


    Tempo fa intraprendemmo una campagna di protesta contro la costruzione di un acquario a Locarno in Svizzera, ci fu un blocco dei lavori e quindi un parziale successo degli animalisti con gran risalto sui giornali svizzeri, ora pare che i promotori stiano riprendendo il progetto alla ricerca di finanziamenti, questa la testimonianza dell'ATRA/CDA di Lugano:

    Cari amici,
    E' notizia di oggi che le trattative per la conclusione dell'affare Acquario di Locarno stanno procedendo nonostante il preavviso negativo dato dalla Sezione pianificazione urbanistica del Canton Ticino e dalla Commissione bellezze naturali che ritiene il progetto deturpante e stravagante. Le migliaia di e-mail giunte da tutta Italia (aasociazioni, biologi marini, privati cittadini), dalla Svizzera (con l'appoggio dell'ATRA che conta circa 60 mila membri), dalla Germania e dalla Francia (compreso SOS Grand Bleu che si compone di un collettivo europeo di 122 associazioni europee che rappresentano un milione e mezzo di aderenti), avevano messo in stand-by il progetto. Apprendiamo oggi però che i promotori avrebbero trovato il finanziatore locale e privato che cercavano per coprire i costi dell'opera, ma che questo attende precise garanzie da parte della Merlin (la multinazionale britannica che costruisce acquari in tutto il mondo www.merlinentertainments.biz), sul ritorno economico che l'acquario di Locarno avrà una volta costruito.


    CHIEDIAMO IL VOSTRO AIUTO PER FAR SI CHE QUESTE GARANZIE ECONOMICHE NON CI SIANO MAI!

    Secondo il quotidiano ticinese "La Regione" le trattative sono in una fase interlocutoria e l'estrema positività che si respirava fino a qualche mese fa si è gradualmente trasformata se non in scetticismo, almeno in una pronunciata prudenza.
    Vi giriamo quindi il nuovo breve messaggio tipo, lo stesso viene trasmesso per conoscenza ai media ticinesi in modo che il finanziatore, di cui ancora non conosciamo il nome, possa essere informato che ci sono tantissime persone che non pagheranno mai un biglietto d?entrata per andare a visitare l'acquario-galera.
    Naturalmente, se sapete l'inglese, potrete modificare a piacimento il messaggio da inviare, l'importante é che diciate molto chiaramente che i vostri soldi non li vedranno mai! Questa azione é importantissima e speriamo di poter dare la spallata finale a questa malsana idea di aprire l'ennesimo zoo. Aiutateci a chiudere questa partita e a spegnere per sempre la possibilità che in Ticino
    venga costruita una nuova galera a vita per animali innocenti.

    PARTECIPATE NUMEROSI E DIFFONDETE!!!


    (P.S.: ovviamente non inviate questa premessa, ma solo il "messaggio tipo")


    Messaggio tipo in italiano (da personalizzare e da inviare alla Merlin e ai media locali)


    - - - - - - - - - - - - - - - -- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -- - - - - - - - - - -

    Egregi Signori,

    Vi comunico che non sono d'accordo con il vostro progetto di costruire un acquario Sea Life sul territorio di Locarno in Canton Ticino (Svizzera), perché gli animali voglio pensarli liberi in natura e non dietro ad una prigione di vetro. A questo riguardo vi comunico che né io, né la mia famiglia spenderemo mai i nostri soldi per andare a vedere il vostro acquario. Inviterò amici e conoscenti a fare altrettanto!

    Distinti saluti.

    Nome, Cognome, Città
    __________________________________________________ ____

    Messaggio tipo tradotto in inglese da trasmettere alla Merlin Entertainments e ai media locali, ai seguenti indirizzi:

    A: [email protected]
    [email protected]

    CC: [email protected], [email protected], [email protected]

    Dear Sirs,
    I am writing in order to disagree with your project of building an aquarium Sea Life on the territory of Locarno in Canton Ticino, Switzerland.
    On the contrary I want to see animals living according to nature not inside a glass prison. With regard to this I should say that my family and me, friends and acquaitances, will never waste our money to visit your Sea Life Aquarium.

    Yours faithfully

    Nome, Cognome, Città
    _

  6. #6
    Moderatore
    Data Registrazione
    15 May 2003
    Messaggi
    1,335
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Riceviamo e diffondiamo questa importante iniziativa:
    _
    A tutti i vegetariani e vegani:

    E' disponibile la versione in PDF (comoda da stampare perché è impaginata in modo da occupare MOLTE meno pagine della versione precedente pubblicata sul sito) della traduzione italiana integrale della nuova "Posizione dell'American Dietetic Association e dei Dietitians of Canada: Diete Vegetariane".

    Chiediamo a tutti di stamparla e farne omaggio a tutti i medici e nutrizionisti che conoscete: diffondiamola, per aiutare anche "gli altri" a comprendere l'impatto sulla salute della scelta vegetariana!

    Potete semplicemente stamparla, metterla in una busta e inserirla nella cassetta delle lettere del vostro medico, con 2 righe di accompagnamento.
    Se tutti facciamo questo sforzo (bastano 10 minuti per fare tutto), possiamo far conoscere a un gran numero di medici qual e' lo stato dell'arte sull'argomento a livello internazionale, e migliorare così la reazione dei medici verso i loro pazienti vegetariani e vegani.

    Ecco il link all'articolo:
    http://www.scienzavegetariana.it/nut...e/ADA_2003.pdf

    Sarà in tempi brevissimi disponibile in versione_ .html e .pdf anche una versione "sintetica" più maneggevole ed utilizzabile a scopo divulgativo.

    Grazie a tutti per la partecipazione!

    La Segreteria di Redazione di Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana

    Questa versione .pdf del documento “ADA Reports-Posizione dell'American Dietetic Association e dei Dietitians of Canada: Diete Vegetariane”, con relativa appendice è stata redatta a cura di SSNV-ONLUS, ed è l’unica autorizzata.

    Richieste di utilizzo di questo documento, in tutte le sue versioni grafiche,_ devono essere indirizzate a:
    Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana
    SSNV-ONLUS
    Casella Postale 16-30035 Mirano (VE)
    [email protected]
    _
    _

    _
    _
    Continua il confronto-scontro tra animalisti e grande distribuzione sul cibo per animali:
    _
    Questa la risposta di COOP alle nostre lettere anti-IAMS

    Gentile Consumatore,
    rispondiamo con la presente alla Sua e-mail sull'argomento in oggetto.
    Appena_ il_ comunicato della PETA, a cui si fa riferimento nella pagina web da_ Lei_ citata, è diventato pubblico, Coop ha contattato Procter & Gamble, l'azienda_ produttrice_ di IAMS, che ha provveduto a comunicarci che in via preventiva,_ IAMS,_ ha_ sospeso immediatamente tutte le attività di ricerca presso_ il_ laboratorio_ esterno_ menzionato nel comunicato in discussione.
    Hanno_ poi provveduto ad avviare una rigorosa indagine per verificare se in tale_ struttura_ si_ sono_ effettivamente_ commesse violazioni dei rigorosi "standard IAMS" sul benessere dei cani e dei gatti.
    L'azienda__ ha_ precisato_ che_ la_ struttura_ in_ questione_ non_ è,_ come erroneamente_ riportato_ nel comunicato, "il rappresentante ufficiale della IAMS"._ Si_ tratta,_ infatti,_ di_ una_ struttura del tutto indipendente ed esterna, con cui vi era un rapporto di collaborazione.
    La_ struttura_ era_ in_ possesso_ di_ tutte_ le_ certificazioni necessarie, rilasciate_ da_ autorità competenti in materia (USDA, FDA e Association for the Assessment and Accreditation of Laboratori Animal Care).
    Inoltre,_ le_ scene_ del_ "video segreto" degli Animalisti Italiani, sempre citato nel comunicato, sono, secondo IAMS, fortemente fuorvianti per coloro che_ hanno_ modo di vederle in quanto non riconducibili a ricerche condotte da o per conto della IAMS stessa.
    Per quanto riguarda l'ultimo paragrafo del comunicato in oggetto, l'Azienda ci ha assicurato che i fatti riportati sono completamente infondati. IAMS_ utilizza come antiossidanti esclusivamente una miscela di sostanze di
    origine__ naturale_ (tocoferolo,_ acido_ citrico,_ estratto_ di_ rosmarino) consentiti_ dalla_ normativa_ vigente in materia e la cui sicurezza è stata ampiamente dimostrata. IAMS utilizza materie prime di qualità superiore per
    la_ formulazione_ e_ produzione dei suoi prodotti. L'approvvigionamento, la manipolazione_ e_ la_ lavorazione_ delle_ materie_ prime_ avvengono secondo processi_ rigorosamente controllati. I processi di preparazione e controlli in__ essere_ assicurano_ che_ il_ prodotto_ finito_ rispetti_ gli_ standard qualitativi__ piu'_ rigorosi,_ che_ spesso_ eccedono_ quelli_ previsti_ per l'alimentazione umana.
    Coop, preso atto della posizione di Procter & Gamble, ha_ deciso di mantenere i prodotti "IAMS" in assortimento, impegnandosi nel contempo a valutare tutte le attività di partnership che sarà possibile effettuare.

    Cordiali saluti


    Servizio Assistenza Clienti
    COOP ITALIA

    ----------------

    E questa una lettera tipo in sua risposta consigliata dalla dott.ssa Antonella de Paola, coordinatrice della campagna_ sui cibi per animali in Italia, e autrice del libro "Guida ai prodotti non_ testati"
    da inviare a:


    A: [email protected]
    Bcc (o CCn) a: [email protected]



    Lettera–tipo:


    Nel ringraziarVi per l'attenzione prestata alla nostra richiesta, facciamo_ comunque presente che la Wonderfood, proprietaria del marchio IAMS, è oggetto_ di accuse e denunce da parte degli animalisti americani ed inglesi da ancor_ prima che la Peta svolgesse la nota indagine acui si fa riferimento nella_ vostra lettera e che, nonostante il grave danno all'immagine che queste_ proteste causano all'impresa, essa non ha mai ritenuto opportuno denunciare i_ suoi accusatori. Questo nonostante che la società abbia la potenza economica
    per schiacciare qualunque suo oppositore.

    La Procter & Gamble, proprietaria di Wonderfood, è notoriamente nel mirino_ degli animalisti di tutto il mondo per le sue attività vivisettorie per la_ produzione di alcuni suoi cosmetici. Difficile quindi aspettarsi una presa di
    posizione diversa da quella da voi riferita.

    Nella speranza che vorrete riflettere ancora sull'opportunità di finanziare_ simili aziende, porgiamo distinti saluti.
    _
    Nome e cognome
    città



    www.oltrelaspecie.it

  7. #7
    Moderatore
    Data Registrazione
    15 May 2003
    Messaggi
    1,335
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Estratto del messaggio del 04/12/2003 alla mailing-list di Oltre la specie
    _

    _
    _
    Segnalazione del COMITATO ANTIVIVISEZIONISTA BUSTESE che facciamo nostra

    Il 4 ottobre il Consiglio Comunale di Busto Arsizio ha approvato una_ Risoluzione con la quale ha chiesto al Sindaco ed alla Giunta di_ "intervenire, per quanto di loro competenza, affinchè sul territorio comunale
    non si svolgano esperimenti su animali o esercitazioni didattiche sugli stessi".

    A questa Risoluzione si è giunti dopo un impegno di sei mesi da parte del_ Comitato Antivivisezionista Bustese e del Gruppo Consiliare di Rifondazione Comunista, attivatisi nel momento in cui era trapelata la notizia che la_ locale Università degli Studi dell'Insubria, ospite di una proprietà comunale e quindi soggetta alle volontà del Comune, aveva in programma di svolgere test su animali.

    Il provvedimento in questione è però una semplice Risoluzione, che dà un fondamentale indirizzo all'Amministrazione, ma che non ha carattere esecutivo. La Giunta avrebbe dovuto approvare una Delibera in linea con la Risoluzione, vietando i test e le esercitazioni didattiche su animali, ma a
    tutt'oggi non l'ha fatto ed all'Università in questione sono tranquillamente cominciati sia gli esperimenti che le esercitazioni didattiche!
    A seguito di un nostro comunicato stampa in cui denunciavamo la situazione, il Sindaco ha risposto sul quotidiano locale_ con un evasivo "ci stiamo attivando", mentre l'Assessore all'Ambiente ha dichiarato chiaramente che non ha alcuna intenzione di fermare gli esperimenti.
    Tutto questo è vergognoso e scorretto, in quanto il Consiglio ha già dato, dopo mesi di confronto, chiare indicazioni all'Amministrazione, che avrebbe dovuto ottemperare alla Risoluzione del 4 ottobre.
    Abbiamo saputo tramite vie ufficiose che il non-intervento dell'Amministrazione è dovuto alle forti pressioni dei vivisettori dell'Università, che hanno minacciato addirittura di chiudere l'ateneo se il Comune vieterà gli esperimenti.
    La strada che dobbiamo percorrere_consiste nel premere pubblicamente e massicciamente verso il Sindaco e la Giunta, mettendoli con le spalle al muro; è una prova di forza tra noi e i vivisettori con al centro l'Amministrazione Comunale che dobbiamo assolutamente vincere, che possiamo vincere!

    VI CHIEDIAMO PERTANTO DI ESSERE PRESENTI AL CONSIGLIO COMUNALE DI GIOVEDI' 11
    DICEMBRE (ORE 21.00), durante il quale il Sindaco dovrà pubblicamente rispondere all'Interrogazione presentata da Rifondazione che chiede appunto perché la Giunta non è ancora intervenuta e che cosa ha intenzione di fare.

    Nel frattempo dobbiamo INONDARE IL SINDACO E GLI ASSESSORI DI E-MAIL DI PROTESTA

    Vi ringraziamo anticipatamente per il vostro aiuto.
    Per maggiori informazioni: 349-5744154

    Per raggiungere Busto Arsizio: Autostrada A8 MI-VA, uscita Busto Arsizio - Seguite le_ indicazioni per il Centro (il Comune è in pieno centro, in via F.lli d'Italia, 12).

    Siate puntuali perché verrà chiesta l'anticipazione dell'Interrogazione come primo punto.


    Per la protesta e-mail vi elenchiamo gli indirizzi di Sindaco ed Assessori ed un testo standard, ma è meglio se scrivete qualcosa di vostro.

    A: [email protected];[email protected];[email protected];[email protected];[email protected], [email protected];[email protected];[email protected];[email protected];[email protected]
    _
    E in Bcc (o Ccn) a: [email protected]
    _


    Gentili signori,
    durante l'assise civica del 4 ottobre scorso il Consiglio Comunale ha approvato una Risoluzione con la quale ha chiesto al Sindaco e alla Giunta di "intervenire, per quanto di loro competenza, affinché sul territorio comunale non si svolgano esperimenti su animali o esercitazioni didattiche sugli stessi".
    Sono passati quasi due mesi, ma la Giunta non è ancora intervenuta, così all'Università degli Studi dell'Insubria, ospite del Comune di Busto Arsizio presso gli ex-Molini Marzoli-Massari, gli esperimenti e le esercitazioni didattiche sugli animali sono incominciati senza problemi.

    IL TEMPO DEL DIBATTITO E' FINITO, IL CONSIGLIO COMUNALE VI HA DATO INDICAZIONI CHIARISSIME: ORA DOVETE INTERVENIRE!

    Distinti saluti,
    Nome, Cognome,
    Città
    _
    _

    _
    _
    I diritti degli animali nella Costituzione italiana:
    _
    In questi giorni è in discussione alla I Commissione Affari Costituzionali la riforma dell'Articolo 9 della Costituzione; sono state presentate parecchie proposte, ma solo pochissime contengono una menzione del tema per noi più importante: i DIRITTI DEGLI ANIMALI.

    E' indispensabile INONDARE le caselle di posta dei quarantasette componenti della commissione per fargli capire che questo è un tema importante, capace di mobilitare tantissime persone.

    Per favore, diffondete questo messaggio il più possibile. Nel corso della nostra vita la Costituzione non verrà riformata un'altra volta: è ora o mai più.

    Dobbiamo farcela!!!

    Messaggio tipo:

    E' estremamente positivo che il processo di riforma della Costituzione evidenzi un'apertura verso nuovi valori, sentiti come fondamentali dalla grande maggioranza della popolazione italiana, come l'ambiente e l'ecosistema.

    Sarebbe grave che questo processo trascurasse il riconoscimento dei diritti degli animali.

    Noi tutti cittadini italiani auspichiamo che il diritto di tutti gli animali, in quanto esseri senzienti, a una vita compatibile con le loro caratteristiche biologiche ed etologiche entri a far parte dei valori tutelati dalla prima parte della Costituzione.

    Distinti saluti,
    Nome, cognome, citta'


    Blocco copia-incolla da collocare nel campo A:

    [email protected];[email protected];[email protected];ANEDDA [email protected];[email protected];[email protected] .it:[email protected];[email protected];[email protected] amera.it;[email protected];[email protected] ;[email protected];[email protected];[email protected] ra.it;[email protected];[email protected];M [email protected];[email protected];[email protected] camera.it;[email protected];[email protected]; [email protected];[email protected];NESPOL [email protected];[email protected];[email protected] ;[email protected];[email protected];POLLAS [email protected];[email protected];[email protected] era.it;[email protected];[email protected];SI [email protected];[email protected];[email protected] it;[email protected];[email protected];ZELLE [email protected];[email protected];[email protected] mera.it;[email protected];[email protected]
    _
    E in Bcc (o Ccn) a: [email protected]

  8. #8
    Moderatore
    Data Registrazione
    15 May 2003
    Messaggi
    1,335
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Estratto del messaggio del 11/12/2003 alla mailing-list di Oltre la specie
    _

    _
    PROPOSTA:
    _
    Ricordiamo a tutti che il libro “A muso duro” di Chris DeRose nella versione italiana a cura di Oltre la Specie ed edito dalle Edizioni Cosmopolis è disponibile tramite prenotazione contattando l’indirizzo di e-mail: [email protected]
    Oppure ordinare il libro a: http://www.edizionicosmopolis.com
    _
    Edizioni Cosmopolis
    C.so Peschiera 320
    10139 TORINO,
    Tel e Fax 011-710209
    _
    “A muso duro” potrebbe essere un ottimo ed intelligente regalo di Natale, affrettatevi!
    _
    _

    _
    APPELLO:
    _
    Non è nostra abitudine lanciare appelli a favore di animali non umani smarriti e/o in difficoltà, questa volta però chiediamo la vostra collaborazione per aiutare una cucciola meticcia ritrovata da noi di Oltre la Specie 4 giorni fa in pessime condizioni psico-fisiche (molto magra e spaventata) e priva di tatuaggio e medaglietta di riconoscimento.
    Si tratta di una cucciola dolcissima e di ottimo carattere, di circa 5-6 mesi di color miele, la taglia da adulta dovrebbe essere medio/grande attualmente si trova presso il canile di Novate Milanese ma ha urgente bisogno di affetto dato che ha subito molto.
    La cucciola è sana,affettuosa ma psicologicamente provata.
    Chiunque fosse interessato ad adottarla o conosce persone disposte a farlo è pregato di contattarci all’indirizzo e-mail: [email protected]
    Oppure per contatti diretti: 335 8304642 e chiedere di Patrizia
    _
    Le fotografie della cucciolotta potete visionarle a questi indirizzi:
    _
    http://www.oltrelaspecie.org/images/trovatella1.jpg
    http://www.oltrelaspecie.org/images/trovatella2.jpg
    _
    _

    _
    AVVISO:
    _
    Da: [email protected]



    PRESIDIO ANNULLATO

    Il Coordinamento Chiudere Morini ha ricevuto oggi un fax dalla ditta Arco Spedizioni in cui si chiarisce che dallo scadere del contratto con Morini, il 31 dicembre 2003, questo non verrà rinnovato.
    Dopo proteste, telefonate, presidi, e azioni dirette, e dopo che è stato annunciato per venerdì 12 un ennesimo presidio che ne avrebbe rovinato la reputazione nella loro zona, hanno capito che Morini porta solo grane.
    Ancora un collaboratore dell’allevamento Morini che preferisce uscire di scena e togliersi i problemi di torno…

    ---Pertanto l’appuntamento per venerdì 12 a Monza è annullato---
    _
    ------------------------------------------------------------------------

    _
    Giovedì 11 dicembre – ore 21.00 – Nervino (MI)
    Nerviano (Milano), Incontro con Silvio Garattini in difesa di Pharmacia e della vivisezione
    _
    _
    SIETE TUTTI INVITATI AD INTERVENIRE E PARTECIPARE IN SEGNO PROTESTA!!
    _
    Silvio Garattini da trent’anni è la figura di spicco della vivisezione in Italia. Garattini è colui che pubblicamente accusa gli animalisti, colui che sui media ha difeso la Soprani (Allevamento Morini) e il suo lavoro e che da decenni tortura atrocemente ogni giorno animali di qualunque specie nei suoi laboratori.
    _
    L'incontro con Garattini si terrà nella sala Sandro Pertini, ex Meccanica, in V ia circonvallazione a Nerviano (Milano). E' in pieno centro, vicino al municipio. Come riferimento potete chiedere di Piazza della Vittoria, che è a 100 metri.
    La serata e' organizzata dai profondi ecologisti di Legambiente, e ci saranno i sindacati, nonché Carlo Monguzzi, consigliere regionale verde. Naturalmente gli organizzatori si sono ben guardati dall'invitare qualche antivivisezionista.
    _
    Dalle 16.00 davanti ai cancelli di Pharmacia in viale Pasteur, fino alle 18.30 si terrà uno dei consueti presidi di protesta.
    _
    Chi è interessato a partecipare alla protesta contro Garattini a Nerviano può trovarsi il giorno 11 dicembre alle ore 19.45 presso la Casa del Volontariato a Monza, Via Correggio 59 dove sarà organizzato un punto di ritrovo.
    _
    ------------------------------------------------------------------------

    _
    Riceviamo da Sicilia Animalista ed appoggiamo:
    _
    Vittoria (RG)
    Programmazione la “G. Matteotti” studia liberty circo e animali
    (La Sicilia, 5 dicembre 2003, articolo di D. F.)
    Vittoria (RG) - La scuola media «Giacomo Matteotti» nella seduta dedicata alla programmazione, su proposta del Collegio dei docenti ha approvato scelte progettuali che intende realizzare nel corso dell'anno scolastico «al fine di dare una risposta quanto più positiva alle richieste dei genitori ed al territorio in cui opera». Progetti di un notevole impegno, ben undici, sostenuti dal dirigente scolastico Giovanni Grasso. Di notevole interesse sicuramente, senza minimamente volere sminuire gli altri progetti, quello che chiama in causa il Liberty, che sarà elaborato con l'amministrazione comunale di Palazzo Iacono, quello dedicato al mondo del circo, allo zoo e alla vita degli animali in generale denominato «Un tuffo nel passato» e infine «Conoscere, leggere e capire».
    _
    _
    _
    Messaggio tipo:
    _
    In riferimento all’articolo pubblicato su “La Sicilia” del 5 dicembre 2003 intendo protestare perché:
    Il circo non è istruzione che svolge il compito di educare i bambini alla conoscenza della fauna selvatica. Un documentario sulla vita degli animali selvatici nel loro habitat naturale è molto più educativo e veritiero.
    Per quanto concerne la pretesa degli zoo di preservare alcune specie di animali in via di estinzione facendoli riprodurre in cattività: Gli animali vanno protetti nel loro ambiente naturale e non rinchiusi per sempre in un habitat artificiale.
    Numerosi etologi hanno studiato il comportamento di molte specie rinchiuse negli zoo e documentato un'ampia varietà di anomalie comportamentali, quali il camminare in circolo, lo scuotimento ripetitivo della testa, l'ondeggiamento del corpo, il leccarsi in modo insistente alcune parti del corpo fino all'automutilazione. Tutti questi comportamenti, esprimono un profondo stato di malessere e frustrazione.
    Nei circhi, gli animali, oltre ad essere prigionieri come negli zoo (spesso in condizioni ancora peggiori), sono costretti ad addestramenti crudeli ed umilianti. Per un orso è naturale ballare o per le foche giocare con un pallone? Per i grandi felini è naturale saltare attraverso un cerchio infuocato, considerato anche il terrore atavico degli animali per questo elemento? Obbiettivamente, crediamo che non sia naturale!
    Per stravolgere completamente l'istinto di un animale, è necessario ricorrere alla violenza. Per far alzare alternativamente le zampe ad un orso si utilizzano piastre e pungoli elettrici (nel passato erano braci ardenti), per far "sorridere" un pony lo si punge ripetutamente sul muso con uno spillone.
    Liana Orfei, nota circense, spiega che "La iena non la domi mai perché non capisce. Puoi punirla cento volte e lei cento volte ti assale e continua ad assalirti perché non realizza che così facendo prende botte mentre, se sta buona, nessuno le fa niente." E ancora, la signora Orfei afferma che le foche "possono essere ammaestrate solo per fame e non si possono picchiare perché la loro pelle, essendo bagnata, è delicatissima. Ma con un po’ di pesce ottieni quello che vuoi". Anche per insegnare alle tigri a salire sugli sgabelli, si usano la fame e le botte, continua la signora Orfei: "... poi ricomincia la storia con la carne finché la belva si rende conto che se va su riceve dieci-dodici pezzettini di carne, se va giù la picchiano, e allora va su".
    Alcuni circhi come gli australiani "Flyng Fruit", i canadesi "Cirque du soleil", i francesi "Les Colporteurs", gli americani "Minimus", hanno scelto di non utilizzare più gli animali, valorizzando al meglio la bravura di giocolieri, trapezisti, clown, comici, mimi, contorsionisti. Il circo senza animali è la direzione da seguire, l'unica in sintonia con una società che si autodefinisce civile.
    _
    Nome, cognome
    Città
    _
    _
    _
    Indirizzario:
    _
    A: [email protected];[email protected];[email protected] vittoria.rg.it
    _
    E in copia nascosta Bcc (o CCn) a: [email protected]
    _
    _
    Il numero di telefono della scuola: 0932 981134
    _
    _

    _
    Da VeganItalia, per chi, in particolare, vuole stampare e diffondere il menu_ delle feste ai tavoli informativi:

    Anche per il 2003 Vegan Italia, associazione on line per la diffusione del veganismo in Italia, lancia la campagna "Un Natale veramente senza crudeltà".

    Con un menù completamente rinnovato, la campagna si basa essenzialmente sui contenuti di un sito ospitato dal portale dell'associazione e raggiungibile all'indirizzo
    http://www.veganitalia.com/natale_index.html

    Una guida, un percorso semplice che ci permetterà di ampliare per gradi il nostro orizzonte, estendendo la nostra consapevolezza e il nostro rispetto per i viventi, e di celebrare davvero.

    Nel sito si trovano:
    o Un menù senza crudeltà, solo ricette di cucina vegan, fusion e levantina
    o Una piccola guida agli ingredienti e alle ricette base
    o Dei consigli per un'alimentazione senza crudeltà
    o I nostri suggeriment per un Natale tutto consapevole
    o Il menù da stampare e diffondere

    "Perché la non violenza - dichiarano i responsabili di Vegan Italia – si pratica a partire da ogni elementare gesto quotidiano. In ogni istante della nostra esistenza abbiamo l'opportunità di valutare come muoverci e, in conformità al principio dell'ahimsa - la non-violenza dinamica, o meglio l'assenza del desiderio di uccidere o di fare del male - siamo quindi posti di fronte all'opportunità di agire in modo da provocare il minor male e, possibilmente, fare il maggior bene."

    "Le festività natalizie - continuano gli ideatori della campagna - sono il momento ideale per intraprendere un percorso che ci condurrà verso un modo di vivere più gentile, armonico e coerente, che risponda davvero al desiderio e alla necessità di rispettare tutti gli esseri e di mantenere in vita il pianeta."

    Ricordiamo, infine, che un'alimentazione senza prodotti animali:

    o_ è più salutare e meno violenta, riduce il rischio di contrarre molte malattie

    o aiuta a conservare i terreni agricoli, l'acqua ed altre fonti di produzione di cibo indispensabili per la sopravvivenza dei nostri figli e dei loro figli.

    o rende i cereali, che ora vengono utilizzati per nutrire gli animali "da carne" e "da latte", disponibili per chi nel mondo soffre la fame.

    o_ contribuisce a preservare le foreste, i prati e altri ambienti naturali

    o risparmia a tanti animali (35 l'anno e 2700 a testa nel corso di una vita umana di lunghezza media - [fonte dati: Farm USA] ) il destino di essere imprigionati ed ammassati in gabbie, privati di tutto, mutilati, manipolati, trasportati e infine macellati senza (o con insufficiente) considerazione per la loro capacità di provare dolore e sofferenza.

    Per maggiori informazioni:

    www.veganitalia.com
    [email protected]

  9. #9
    Moderatore
    Data Registrazione
    15 May 2003
    Messaggi
    1,335
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Estratto del messaggio del 16/01/2004 alla mailing-list di Oltre la specie

    _
    SALVIAMO I CANGURI!
    _
    Ricordate la strage dei canguri per la loro pelle?_ Ne abbiamo parlato in passato. Adesso, il Governo del Nuovo Galles del Sud (Australia) vuole permettere un’espansione dell'area geografica in cui i canguri possono essere uccisi per commercio._ Questo provvedimento se posto in essere sarà di sicuro veramente pericoloso per la sopravvivenza di alcune specie di canguri (soprattutto i canguri rossi che alcuni gruppi conservazionisti stanno pensando di aggiungere alla lista delle specie in pericolo d'estinzione a causa del loro esiguo numero)._ Quest'anno l’Australia ha subito la più grave siccità della sua storia recente e come se non bastasse è scoppiato uno dei più gravi incendi degli ultimi anni._ A causa di queste calamità naturali, le popolazioni di canguri hanno sofferto molto._ Gli scienziati hanno stimato una perdita tra 50% e 80% della popolazione totale di questi animali a causa della sola siccità._ La caccia non fa altro che indebolire ulteriormente la popolazione dei canguri e la rende più vulnerabile alle estreme condizioni climatiche australiane.

    Il Governo sta per decidere nei prossimi giorni quindi è urgente far sentire la nostra voce!
    _
    Per maggiori informazioni:

    http://www.savethekangaroo.com/
    http://www.awpc.org.au/
    http://www.wlpa.org/
    http://www.vivausa.org/campaigns/kangaroo/kangaroo.html


    I diretti interessati sono:

    1) The Premier of NSW, The Honourable. Bob Carr

    Email: [email protected]www.nsw.gov.au
    Fax: 02 9228 3935
    (international code) +61 2 9228 3935
    Tel: 02 9228 5239
    (international code) +61 2 9228 5239

    2) The Minister for the Environment, NSW, The Honourable. Bob Debus

    Email: [email protected]
    Fax: 02 9228 3166
    (international code) +61 2 9228 3166
    Tel: 02 9228 3071
    (international code) +61 2 9228 3071


    indirizzario:
    _
    A: [email protected]www.nsw.gov.au; [email protected]


    Cc: [email protected]



    Lettera-tipo:

    The Honourable Bob Carr
    Premier of New South Wales

    Dear Premier Carr,

    I have learned that you are considering opening up new kangaroo hunting areas in New South Wales. I am writing to urge you not to expand the hunting zones, and to ask you to
    consider banning the practice of kangaroo hunting altogether.

    My understanding is that kangaroo populations have declined by as much as 80% due to severe drought and fire. I have also read that extensive hunting has reduced the average age of the red kangaroo, a species with a natural lifespan of 20 to 30 years, to only two years. If an effort is not made to preserve the remaining animals, their populations may not be able to recover.

    In addition to threatening kangaroo populations, the kangaroo hunt is extremely inhumane. Baby joeys are ripped from their mother's pouches and are stamped on, decapitated or hit with a metal pipe. Older joeys are left to die, and there are reports that at times, mature animals may be skinned alive. I urge you to put an end to this industry which incorporates these brutal practices.

    As a Compassionate Traveller, I choose to travel to countries that strive to protect their native animals and preserve the wild areas that they need to survive. I would love to travel to your country, but until the barbaric kangaroo hunt has been stopped, I will refrain from visiting Australia or buying Australian products.

    Sincerely,

    nome e cognome
    indirizzo
    Italy
    _

    _
    Riceviamo e facciamo nostro questo appello della LAV:
    _
    PETIZIONE LAV:

    Puoi sostenere le azioni contro la corrida a Barcellona aderendo alla raccolta firme che si sta svolgendo in tutta Europa firmando il form on line sottostante oppure richiedendoci le cartoline da firmare e far firmare e rispedire entro il 15 febbraio 2004 alla LAV.
    Signor Sindaco,
    il Forum Universale delle Culture, che si terrà a Barcellona nel 2004, si prefigge di diventare un evento di importanza storica e planetaria. Fra i principi e i valori del Forum è compreso: “l’impegno etico, sociale e ambientale”. Questo principio però non è ancora esteso ai tori che vengono torturati nell’arena di Barcellona. La Dichiarazione municipale sulla convivenza e i diritti degli animali approvata dalla giunta di Barcellona il 23/10/1998 sostiene che gli animali “non devono essere sottoposti a maltrattamenti”. Risulta evidente l’incompatibilità di questa affermazione con le gravi sofferenze di cui sono vittime i tori nelle corride organizzate nell’arena di Barcellona.
    _
    INFORMAZIONI:
    http://www.infolav.org/lenostrecampa...unafintasfida/
    _
    _
    PER FIRMARE L’APPELLO ONLINE:
    http://www.infolav.org/lenostrecampa...izionecorrida/
    _
    _

    _
    Di recente abbiamo ricevuto al nostro indirizzo di e-mail un appello dell’AIAV (Associazione Italiana Allevatori Visone), il contenuto potete leggerlo di seguito:
    _
    _
    AIAV - Associazione Italiana Allevatori Visone
    offre una RICOMPENSA di
    _
    20.000 Euro
    _
    a chi fornirà notizie utili alla individuazione ed alla incriminazione dei responsabili degli atti terroristici avvenuti negli allevamenti di visoni nel corso dell'anno 2002 nelle province di RE-MO-FO e nel corso dell'anno 2003 nelle province di TV-CR-FE-UD-AQ
    Si assicura la massima riservatezza
    _
    Compilare il modulo disponibile sul sito Web http://www.aiav.it oppure telefonare al numero 347-1057015
    _
    _
    Se non fosse estremamente grave sarebbe davvero ridicolo che un’associazione di uccisori di visoni rivolgesse un appello di questo tipo ad un’associazione animalista, ci siamo informati e tale appello è giunto un po’ ovunque. Il Presidente dell’associazione si chiama Augusto de Nardi ed è anche il titolare del dominio del sito ufficiale dell’AIAV: www.aiav.it
    _
    A questo punto non vogliamo certo far cadere nel vuoto l’appello dell’AIAV e vi mettiamo a disposizione indirizzo, numero di telefono, numero di fax ed e-mail (pubblici e quindi non estorti o reperiti in modo illegale) del Presidente dell’AIAV in modo che voi possiate fargli conoscere di persona il vostro pensiero su quanto accaduto o fornire informazioni utili sui pericolosi criminali terroristi che hanno osato liberare dei terribili visoni nel nostro territorio.
    _
    _
    person:_____ AUGUSTO DE NARDI
    address:____ corso Australia 67 A
    address:____ 35136 Padova
    phone:______ +39 049 8724802
    fax:_____ _______+39 0575 562849
    e-mail:_____ [email protected]


    _

    _
    CANI E GATTI IN COREA
    _
    Riceviamo e facciamo nostro l’appello della Korea Animal Protection Society (www.koreananimals.org), associazione per la protezione degli animali coreani che ci spiega come il Governo coreano (sud) sia intenzionato ad approvare una legge che aumenterà a dismisura l’uso di cani e gatti come cibo destinato agli esseri umani, di seguito la presentazione in inglese del problema da parte della Korea Animal Protection Society ed una lettera di appello che vi chiediamo di inviare al Primo ministro coreano ed al Ministro dell’agricoltura.
    _
    _
    **URGENT** Please send protest letters to Korean government as often possible; please tell your friends to do the same!
    _
    For the past year, KAPS/IAKA and animal friends from around world have been lobbying the Korean government to not adopt a draft law which would recognize two classes of animal - pets and livestock._ Dogs and cats would not be excepted from their definition and would therefore be "raised" as livestock for human consumption._ KAPS has argued that dogs and cats need to be a special category, recognizing their longstanding role as companion animals, that could not be raised as livestock._ Nevertheless, the Korean government appears to be determined to adopt the new law and has set in motion a process that could result in it being approves by the Korean National Assembly in July 2004.
    _
    This, of course, is terrible news._ If this law passes as planned, only dogs and cats raised explicitly as pets will be protected._ Not only does this mean that dogs and cats raised for human consumption will have no protection from abuse whatsoever but it also allows for any dog abuser to get away with torturing these animals, legally, just as long as he claims the animal is not a pet.__
    _
    _We are asking you to send as many protest letters as possible to Korean President and the Ministry of Agriculture._ This matter is most urgent, as the Korean government has already set up a time-line for the introduction of this new law: the law will be drafted and then sent to Korean Animal related organizations for review in February 2004, before being passed on to National Assembly._ Please write protest letters in both email and regular mail and encourage others to do so, too._ (President Roh Moo-Hyun does not have an email address._ If you try emailing the Minister of Agriculture and the message does not go through, please consider sending a letter through the mail instead._
    _
    AN .80¢ STAMP IS REQUIRED FOR LETTERS MAILED FROM THE U.S. TO KOREA.)
    _
    _Animal Protection Law amendment schedule
    _
    * Consult related organizations and draw up Amendment: February, 2004
    * Consult related departments and notify the public legislation in advance: March to______
    _
    April, 2004
    * Amendment examination by Regulation Inspection Committee: May to June, 2004
    * Parliament submission: July, 2004
    * Legislation: August to December, 2004
    * Enforcement: January, 2005
    _
    _
    Indirizzario: [email protected];[email protected]; [email protected]
    _
    _
    Inviare una lettera di protesta a:
    _
    President Roh Moo-Hyun
    Blue House
    1 Sejong-Ro, Jongno-gu
    Seoul
    South Korea, 110-050
    _
    Sample letter to President Roh, Moo-Hyun:
    _
    Dear President Roh Moo-Hyun,
    Dear Minister of Agriculture Huh Sang-man,
    _
    _
    I am appalled to learn the Korean Government is currently drafting an amendment to the Animal Protection Law of 1991, making a distinction between certain breeds of dogs as meat-producing livestock animals and other breeds as pets. In the draft law, the definition of pet animal is an attempt to give legitimacy to dog and cat meat._ The dogs and cats are protected only if people raised them purposely as pet animal. This means that any dog or cat purposely raised for food will not be protected. Not only does this deprive protection to animals who are raised for food or medicine but will also result in a situation where the law cannot punish any animal abuser who claims that their dog or cat was raised for any purposes other than pets._ In 1991 your own government acknowledged that all dogs, not just certain breeds, were entitled to protection from cruelty, mistreatment, and abuse._ Any amendment leaving dogs and cats purposely bred for food or medicine without protection would be a grave injustice and a major setback for the animal protection efforts in Korea.
    _
    If this new law passes, it would make Korea the first and only country in the entire world to explicitly legitimize dog meat, legally sanctioning dog and cat killing for human consumption. This would bring a great mark of shame to your country, especially when the overwhelming majority of the rest of the world has banned dog-meat, including Taiwan, Thailand and the Philippines._ In fact, Taiwan has recently strengthened their law to ban the killing and selling dogs as food. Almost every other country in the world, especially those as developed as Korea, is moving forward with animal protection laws._ Why do you want to embarrass your country and let it be known as the only country taking a step backwards?
    _
    Our boycott of Korea's bid for the 2010 Olympic Winter Games was successful._ After choosing Vancouver, Canada, as the host city, the International Olympic Committee sent letters to International Aid for Korean Animals and The Korea Animal Protection Society asking them and their supporters to stop bombarding their offices with protest cards._ I promise that if the proposed amendment to the Animal Protection Law of 1991 passes, we will do everything in our power to se that Korea will loose all of its bids to host any major event, including all international sporting events and World Expositions._ I, and my many animal loving friends from around world, will send protest letter after protest letter informing the organizers of such events as to the horrors that take place inside Korea, letting them know that they should reconsider before choosing Korea as a host city._
    _
    All Dog and Cat are companion pet animals and should not be raised for human consumption.
    _
    Yours sincerely,
    _
    For Korea Animal Protection Society
    _
    Nome e Cognome
    Città
    Italy
    _
    _

    _
    CHIUDERE IL LABORATORIO DEGLI ORRORI!

    Come sapete, la BUAV (British Union Against Vivisection, lega britannica contro la vivisezione), in collaborazione con l'organizzazione animalista tedesca Menschen für Tierrechte (esseri umani per i diritti degli animali), ha organizzato un'indagine segreta in uno dei più grandi laboratori di vivisezione europei, la Covance di Münster, dove ogni anno vengono torturate più di mille scimmie.

    I risultati dell'inchiesta, che ha documentato con filmati e fotografie atroci maltrattamenti sugli animali, sono stati resi pubblici di recente, sul sito www.buav.org

    Contrariamente al solito, le autorità non hanno fatto finta di niente: in particolare il ministro dell'ambiente del Land Nordrhein-Westfalen ha fatto sapere che sta prendendo seriamente in considerazione la possibilità di chiudere il laboratorio.

    Gli amici tedeschi e inglesi hanno immediatamente organizzato una campagna di lettere ed e-mail e hanno chiesto il nostro sostegno. L'indirizzo a cui scrivere è

    A: [email protected]
    Bcc o Ccn (copia nascosta): [email protected]
    _

    Mettete nel subject: Für Ministerin Höhn

    Per chi preferisse inviare una lettera cartacea, l'indirizzo è questo:
    Ministerin Bärbel Höhn
    Ministerium für Umwelt und Naturschutz,
    Landwirtschaft und Verbraucherschutz des Landes Nordrhein-Westfalen
    Schwannstr. 3
    40476 Düsseldorf
    Germania

    Ecco una lettera-tipo in tedesco da spedire (subito dopo trovate la traduzione in italiano da non spedire).


    Ministerin Bärbel Höhn
    Ministerium für Umwelt und Naturschutz,
    Landwirtschaft und Verbraucherschutz
    des Landes Nordrhein-Westfalen
    Schwannstr. 3
    40476 Düsseldorf

    Sehr geehrte Frau Ministerin Höhn,

    mit Entsetzen habe ich durch den Bundesverband Menschen für Tierrechte e.V. von den unhaltbaren Zuständen im Tierversuchslabor Covance, Münster, erfahren, die erst durch eine Undercover-Aktion der
    Britischen Union zur Abschaffung von Tierversuchen (BUAV) aufgedeckt worden sind.

    Die Beweise aus der Undercover-Untersuchung machen deutlich, dass sowohl in der Tierschutzgesetzgebung als auch bei der Überwachung erhebliche Defizite bestehen und dass es für Firmen wie Covance offensichtlich ein Leichtes ist, gesetzliche Bestimmungen zu ignorieren.
    Bei der Firma Covance wurde - das zeigen die vorgelegten Beweise deutlich - systematisch gegen die bestehenden gesetzlichen
    Bestimmungen verstoßen, sowohl was die Haltungsbedingungen angeht, als auch den Umgang mit den Tieren.
    Ganz offensichtlich waren die Ihnen nachgeordneten Kontrollinstanzen, insbesondere das zuständige Veterinäramt, nicht in der Lage, die Missstände bei Covance aufzudecken und abzustellen.
    Entsprechend müssen die Verantwortlichen mit der ganzen Härte des Gesetzes bestraft werden.

    Ich möchte Sie dringend bitten, alle rechtlichen Möglichkeiten auszuschöpfen, die Verantwortlichen zur Rechenschaft zu ziehen.
    Insbesondere muss der Leitung von Covance die Genehmigung zum Halten von Versuchstieren wegen mangelnder Zuverlässigkeit entzogen und damit die Einrichtung geschlossen werden. Ich bitte Sie, mich über die von Ihnen angeordneten Maßnahmen zu informieren.

    Mit freundlichen Grüßen,

    Nome, Cognome
    Città
    ITALIA

    ----------------------

    Traduzione:

    Al Ministro On. Bärbel _Höhn
    Ministero per l'ambiente e la protezione della natura, l'agricoltura e la tutela dei consumatori del Land Nordrhein-Westfalen
    Schwannstr. 3
    40476 Düsseldorf

    Gentilissima Sig.ra Ministro,
    Ho appreso con orrore dal _Bundesverband Menschen für Tierrechte delle condizioni insostenibili venute in luce a seguito di un'investigazione della BUAV (Lega britannica per l'abolizione della vivisezione) nel laboratorio di vivisezione Covance a Münster.

    Le prove emerse dall'investigazione dimostrano drammatiche carenze sia nell'ambito della regolamentazione del trattamento degli animali che in quello della sorveglianza, e provano che ditte come la Covance non si fanno scrupolo di ignorare le disposizioni di legge.
    Presso la Covance sono state commesse infrazioni sistematiche contro le leggi vigenti per quanto riguarda sia le condizioni di stabulazione che il trattamento degli animali. È evidente che gli organismi di controllo che rispondono a Lei, in particolare l'ufficio veterinario competente, non sono stati in grado di venire a conoscenza e di porre fine agli abusi della Covance. Di conseguenza è necessario che i responsabili vengano puniti con tutta la forza della legge.

    Desidero pregarla con urgenza di far uso di tutti i mezzi che la legge mette a Sua disposizione per fare in modo che i responsabili vengano chiamati a rispondere delle loro azioni. In particolare, è fondamentale che all'amministrazione della Covance, che si è dimostrata del tutto inaffidabile, venga ritirata la licenza a
    detenere animali da esperimento e che di conseguenza lo stabilimento venga chiuso.

    La prego di volermi informare dei provvedimenti che riterrà opportuno adottare.

    Distinti saluti,
    _

    _
    Marina Berati segnala:
    _
    www.noturtle.org
    _
    E' il primo in Italia ad occuparsi in maniera mirata dello scandalo dell'importazione delle tartarughe d'acqua dagli Stati Uniti come animali d'affezione. E' facile da visitare, è ricco di notizie e informazioni che subito vi renderanno consapevoli del problema, e contiene una petizione che vi invito a firmare. Si perdono trenta secondi.

    Chi vuole dare il suo contributo al sito (che mira a bandire questo schifoso commercio), iscriversi alla mailing list, portare idee, è ovviamente il benvenuto.

    Per firmare la petizione:
    http://www.noturtle.org/Cosa%20Puoi%...taruga%201.asp
    _

  10. #10
    Moderatore
    Data Registrazione
    15 May 2003
    Messaggi
    1,335
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    messaggio del 28/01/2004 alla mailing-list di Oltre la specie



    NOTIZIA: VEGETARISMO E MEDICI

    Riceviamo da AgireOra.org e diffondiamo:

    Negli ultimi mesi del 2003, è stato fatto girare nelle mailing list e nei forum dedicati al vegetarismo un questionario, per un'indagine avente lo scopo di capire quali sono le reazioni di medici e dietisti quando hanno a che fare con un paziente/cliente vegetariano.



    Per visionare i risultati visitare la pagina:

    http://www.agireora.org/modules.php?...e&artid=52&pag



    RESEARCH TOXICOLOGY CENTRE

    Riceviamo da Coordinamento Chiudere Morini - [email protected]

    Testimonianze dal Research Toxicology Centre.

    Il Research Toxicology Centre di Pomezia, Roma, è un importante laboratorio di sperimentazione animale per conto terzi.

    Ha 130 dipendenti e tra i suoi clienti figurano ditte come Angelini Farmaceutici, Menarini, Sigma-tau, Glaxxo Wellcome, Wella e L'Oreal.
    L' RTC l'anno scorso ha acquistato 76 beagle sottobanco dalla Morini, nonostante la Legge Regionale che ne vieta la vendita fosse già in vigore.
    Quei beagle sono stati posti sotto sequestro temporaneo, ma poi grazie al disinteressato intervento del sindaco di San Polo d'Enza Ghielmi restituiti alla Soprani.

    Quei 76 cani che dovevano essere sottoposti a torture sono stati purtroppo sostituiti da altri provenienti dall'allevamento Green Hill di Brescia, e al RTC continuano senza sosta gli inutili e sadici esperimenti su questi e altri animali.
    Quella che segue è una testimonianza anonima pervenutaci da qualcuno che ha avuto la possibilità di vedere dall'interno cosa avviene in quei luoghi dell'orrore:

    "I cani vengono utilizzati per sperimentazione, sono tutti cuccioli di circa 6 mesi, razza beagle, vengono tenuti in uno stabulario, che a quanto ho visto dalle mappe del sistema antincendio, puo contenere un migliaio di cani.
    Le celle sono di circa 90 cm di lato, ed in alcuno ci stanno dentro anche in due. Gli animali da soli, sono quasi sempre morenti o molto sofferenti, con tremiti e sintomi da intossicazione, tutti comunque, mostrano segni di malnutrizione e maltrattamenti.
    Basta pensare a come viene fatto loro l'elettrocardiogramma, di solito si usano degli elettrodi adesivi indolore, nel caso specifico, invece, usano dei morsetti a "coccodrillo" per uso elettrico, i quali vengono fissati sul tendine di achille del cane, penetrando nella carne.
    I cani vengono usati per test cardiaci di solito, gli vengono inseriti cateteri con dei palloni nel cuore, qui il pallone viene gonfiato, e si simula un infarto, non sto qui a dire i motivi per cui questa operazione è inutile, visto che le differenze tra noi animale uomo e loro, animali cani sono eclatanti.

    I cani infartuati, vengono poi fatti correre su tapis roulant, con il dolore dell'infarto, e i coccodrilli alle caviglie. Spero possa bastare come atrocità! Ah, uno dei dipendenti, un "ricercatore", mi ha detto che usano i cuccioli di beagle perché non si ribellano, e possono fargli un po' di tutto, senza essere morsi, altri cani invece si dibattono dal dolore e mordono."

    Ecco alcuni recapiti per protestare contro le torture al RTC:

    Research Toxicology Centre
    Via Tito Speri 12
    00040 Pomezia
    Roma
    Tel 06-91095213
    Fax 06-9122233

    Managing director
    Steve Dean
    [email protected]

    Rappresentante legale
    Luigi Valeri
    [email protected]

    Maria Mercede Brunetti
    [email protected]
    Tel: 06-91095228




    RAI E MEDIASET A FAVORE DEI MACELLAI

    Da Franco Libero Manco:

    Carissimi, vi prego sentitamente di attivarvi per far giungere a Rai e a Mediaset la nostra più accorata protesta per le continue pressioni esercitate giornalmente nei vari programmi televisivi a favore del consumo della carne. Tutto questo è vergognoso e deve essere ostacolato. Fate girare il più possibile questa iniziativa inviando alle direzioni appresso riportate.

    Direttore Generale della Rai Flavio Cattaneo, fax 06.3725680; e-mail:[email protected]
    Direttore del Tg1 Clemente Mimun, fax: 06.33171682; e-mail[email protected]
    Direttore del Tg2 Mauro Mazza, fax: 33171159; e-mail:[email protected]
    Direttore del Tg3 Antonio di Bella, fax: 33171639; e-mail:[email protected]
    Direttore Regionale del Lazio Angela Bottiglione, fax: 06.33170147; e-mail: [email protected]

    E al

    Direttore di Rete 4 Emilio Fede, fax: 02.25146526;[email protected] (all'attenzione di...)
    Direttore di Canale 5 Enrico Mentana, fax: 02.25149218; [email protected] (all'attenzionze di...)
    Direttore di Italia 1 Luca Tiraboschi, fax: 02.25149218. [email protected] (all'attenzione di)


    Blocco indirizzi: A: [email protected];[email protected];[email protected];[email protected];a. [email protected];

    Cc: [email protected];[email protected];[email protected] set.it

    E in copia nascosta (Bcc o Ccn) a: [email protected]


    Messaggio-tipo:


    VERGOGNA RAI E VERGOGNA MEDIASET

    Egregio Direttore,

    giornalmente molti programmi televisivi sono improntati a spingere la gente a consumare carne, pesce e prodotti di derivazione animale. Noi sappiamo che molti scienziati di chiara fama mondiale affermano che la carne è causa diretta di moltissime patologie comprese quelle tumorali e che quanto più la gente mangia la carne tanto più si ammala.

    Siccome l'art. 32 della Costituzione recita: "La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività" noi sosteniamo che sponsorizzare un alimento dannoso per la salute delle persone, al pari del tabacco o della droga, sia un'attività illegale.

    Questo aspetto è confermato dall'art. 579 del CP che prevede e punisce il reato di "omicidio del consenziente" e dall'art. 444 del CP (commercio di sostanze alimentari nocive) che recita: "Chiunque detiene per il commercio, pone in commercio ovvero distribuisce per il consumo sostanze destinate all'alimentazione, non contraffatte né adulterate, ma pericolose per la salute pubblica, è punito.".

    Riteniamo, inoltre che le industrie di allevamento di animali e produzione della carne sono le massime imputate di inquinamento e che consumare carne equivale a sottrarre risorse alimentari al terzo mondo e a distruggere le foreste..

    Inoltre noi vegetariani protestiamo contro l'ingiusta e antidemocratica gestione dei programmi televisivi che oltre a dare ampio spazio a favore della delle industrie della carne e a quelle chimico-farmaceutiche ha finora escluso totalmente i rappresentati della cultura vegetariana nei dibattiti televisivi in cui si parla di alimentazione ignorando la presenza in Italia di quasi tre milioni di vegetariani.

    Firmato:



    COVANCE E LE COMPAGNIE AEREE

    Protestiamo contro la Air Mauritius e Air France, colpevoli di trasportare le scimmie destinate ai laboratori di Covance.

    La ditta francese C.R.P. possiede un allevamento di scimmie alle isole Mauritius e "spedisce" scimmie per la ricerca sopratutto alla Covance Laboratories GmbH a Munester. Una parte delle scimmie, "usate" per l'allevamento alle Mauritius, vengono prese selvagge, cosa ammessa per diversi mesi l'anno nelle Mauritius. La ditta si fa pubblicità affermando di versare, per ogni scimmia libera, accalappiata, una somma all'associazione locale per la protezione della specie.
    Le scimmie vengono trasportate con la Air Mauritius e Air France agli aeroporti di Francoforte e Parigi. Già per lo stress del lungo viaggio molti animali muoiono prima di arrivare al laboratorio, come da una ricerca dell'assoc. BUAV. Nei laboratori vengono sottoposti alle sperimentazioni ed alla fine della ricerca vengono ammazzate.
    Nessun animale esce vivo dal laboratorio di Muenster. Secondo i dati comunicati dalla Covance, nei loro laboratori muoiono annualmente 1000 scimmie.
    La Covance esegue sperimentazioni per qualsiasi ditta che ne fa richiesta.
    Oltre alle ditte farmaceutiche, vi sono soprattutto aziende del settore chimico ed alimentare.

    lettera tipo:

    Stop to carry on your airplanes the monkeys from Mauritus destinated to animal testing laboratory COVANCE

    Nome Cognome
    Italy


    indirizzi email:

    [email protected];[email protected];[email protected] om;[email protected];[email protected] uritius.com;
    [email protected];[email protected];[email protected] ;[email protected];[email protected];
    [email protected];[email protected]

    E in copia nascosta (Ccn e Bcc) a: [email protected]



    PROPOSTA DI LEGGE PRO CACCIA

    Riceviamo da Marina Berati ed appoggiamo:

    Ai cacciatori piace molto la nuova proposta di legge sulla caccia, a loro dire elaborata dal loro amico on. Sergio Berlato e sostenuta dai Ministri Alemanno e Matteoli.

    Stanno cercando di convincere tutti i Ministri della validità di questa iniziativa, per farla adottare dal Consiglio dei Ministri, per poi passare a una rapida approvazione da parte del Parlamento.

    Se questa legge piace tanto alla ConfAVI (Confederazione di cacciatori), ovviamente non piace per niente a noi, no?

    Dato che loro scrivono ai ministri per sostenerla, rincariamo la dose per affossarla... scrivete 10 messaggi a testa e fate scrivere anche a vostra zia e vostro nonno! ;-)

    Altra notizia: la Commissione Ambiente ha messo in calendario per il 29 gennaio il provvedimento N.1592 "DISPOSIZIONI IN MATERIA DI ATTIVITA' VENATORIA NELLE AREE NATURALI PROTETTE".
    Altra bella cosa...

    Scriviamo a:

    [email protected]; [email protected];[email protected]; [email protected];[email protected]; [email protected];[email protected]; [email protected];[email protected];[email protected] li.it;[email protected];[email protected] chigi.it;
    [email protected];[email protected];gasparr [email protected];[email protected];rita.pastorelli @minindustria.it;
    [email protected]; [email protected];[email protected]; [email protected]

    E in copia nascosta (Ccn e Bcc) a: [email protected]


    Preferisco non proporre un messaggio tipo, se proprio non sapete cosa scrivere, scrivete solo:

    lettera tipo:

    NO alla proposta di revisione della legge sulla caccia a favore dei cacciatori!


    Fuori i cacciatori dalle nostre campagne, sono un pericolo pubblico, per umani e animali!

    Distinti saluti,

    Nome Cognome
    Città

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Manifestazioni e appuntamenti radicali
    Di il Gengis nel forum Radicali Italiani
    Risposte: 555
    Ultimo Messaggio: 14-04-11, 10:26
  2. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 14-02-08, 19:28
  3. M R lancia 2 appelli
    Di Meridionale nel forum Parlamento di Pol
    Risposte: 59
    Ultimo Messaggio: 07-07-05, 19:59
  4. La moda degli appelli...
    Di mustang nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 25-12-04, 17:49

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226