User Tag List

Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 25
  1. #11
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La Lupa romana è una cagna bastarda che muore allattando 2 figli di puttana
    Messaggi
    8,867
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Domanda a Shaytan

    In origine postato da Mitteleuropeo
    Caro Shaytan, una domanda sugli schieramenti nella vostra Regione.

    Se e' vero quello che mi consta, cioe' SVP + UfS + Patt + Ulivo contro CdL (Lega compresa), allora perche' sul sito dell' UfS si leggono insulti a raffica sia contro la SVP che contro la CdL? Mi sono perso qualcosa?

    Grazie per un' illuminazione e saluti (Padano-Alpini?)
    Questa dell UfS alleata con l'ulivo non la sapevo mica, può anche essere visto quello che è successo in Veneto con la Liga Fronte Veneto, si vede che c'è in atto una campagna acquisti da entrambi gli schieramenti
    Tu che odi dio e la vita cristiana
    Senti la sua presenza come un doloroso cancro
    Vengano profanate e profanate aspramente
    Le praterie del cielo bagnate di sangue

    Odiatore di dio
    E della peste della luce

    Guarda negli occhi paralizzati di dio
    E sputa al suo cospetto
    Colpisci a morte il suo miserevole agnello
    Con la clava

    Dio, con ciò che ti appartiene ed i tuoi seguaci
    Hai mandato il mio regno di Norvegia in rovine
    I tempi antichi, le solide usanze e tradizioni
    Hai distrutto con la tua orrida parola
    Ora vai via dalla nostra terra!

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #12
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La Lupa romana è una cagna bastarda che muore allattando 2 figli di puttana
    Messaggi
    8,867
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Per il toscanaccio ridolini


    L'Accordo di Parigi

    L'Accordo di Parigi prevede all'art. 1 la completa eguaglianza di diritti degli "abitanti di lingua tedesca della provincia di Bolzano e di quelli dei vicini comuni bilingui della provincia di Trento rispetto agli abitanti di lingua italiana" nel quadro delle disposizioni speciali destinate a salvaguardare il carattere etnico e lo sviluppo culturale ed economico del gruppo di lingua tedesca. In particolare l'art. 1 garantisce ai cittadini di lingua tedesca l'insegnamento nella loro lingua materna, l'equiparazione della lingua tedesca alla lingua italiana nelle pubbliche amministrazioni, nella nomenclatura topografica bilingue, il ripristino dei nomi di famiglia tedeschi che siano stati italianizzati nonché la parità di diritti nell'accesso a pubblici uffici allo scopo di attuare una più soddisfacente distribuzione degli impieghi tra i gruppi etnici ("appropriate proportion of employment").

    L'art. 2 riconosce "alle popolazioni delle zone sopradette l'esercizio di un potere legislativo ed esecutivo regionale autonomo", sancendo quindi la vera autonomia per la provincia di Bolzano e per "i vicini comuni bilingui della provincia di Trento". Allora facevano parte della provincia di Trento anche i vicini comuni bilingui della Bassa Atesina e della Valle di Non, ai quali, secondo l'interpretazione dei sudtirolesi, si faceva riferimento.

    Con l'art. 3 il Governo italiano s'impegna, previe consultazioni con il Governo austriaco, a rivedere il regime delle opzioni di cittadinanza, a concludere accordi per il reciproco riconoscimento dei titoli di studio, a facilitare il libero transito di passeggeri e merci nonché un più esteso traffico di frontiera.

    A quel tempo, parti della popolazione del Tirolo e del Sudtirolo reagirono con grande delusione ai risultati delle trattative di Parigi ed a questo accordo, che indirettamente significava l'approvazione dell'annessione del Sudtirolo all'Italia.Solo la storia potrà giudicare se fu giusto o meno approvare questo accordo; certo è che l'Accordo di Parigi garantisce oggi l'autonomia amministrativa e legislativa, promuovendo la tutela delle minoranze e la collaborazione dei gruppi etnici.

    All'Accordo Degasperi-Gruber fa esplicito riferimento la cosidetta "quietanza liberatoria" alla base della quale nel giugno 1992 è stata dichiarata conclusa la vicenda della questione sudtirolese aperta davanti all'ONU nel 1960.

    Testo dell’Accordo di Parigi nella versione italiana

    1. Gli abitanti di lingua tedesca della provincia di Bolzano e quelli dei vicini comuni bilingui della provincia di Trento, godranno di completa eguaglianza di diritti rispetto agli abitanti di lingua italiana, nel quadro delle disposizioni speciali destinate a salvaguardare il carattere etnico e lo sviluppo culturale ed economico del gruppo di lingua tedesca.

    In conformità ai provvedimenti legislativi già emanati od emanandi, ai cittadini di lingua tedesca sarà specialmente concesso:

    a) l’insegnamento primario e secondario nella loro lingua materna;
    b) l’uso, su di una base di parità, della lingua tedesca e della lingua italiana nelle pubbliche amministrazioni, nei documenti ufficiali, come pure nella nomenclatura topografica bilingue;
    c) il diritto di ristabilire i nomi di famiglia tedeschi che siano stati italianizzati nel corso degli ultimi anni;
    d) l’eguaglianza di diritti per l’ammissione a pubblici uffici, allo scopo di attuare una più soddisfacente distribuzione degli impieghi tra i due gruppi etnici.

    2. Alle popolazioni delle zone sopraddette sarà concesso l’esercizio di un potere legislativo ed esecutivo autonomo, nell’ambito delle zone stesse. Il quadro nel quale detta autonomia sarà applicata sarà determinato, consultando anche elementi locali rappresentanti la popolazione di lingua tedesca.

    3. Il Governo italiano, allo scopo di stabilire relazioni di buon vicinato tra l’Austria e l’Italia, s’impegna, dopo essersi consultato con il Governo austriaco, ed entro un anno dalla firma del presente Trattato:

    a) a rivedere, in uno spirito di equità e di comprensione, il regime delle opzioni di cittadinanza, quale risulta dagli accordi Hitler-Mussolini del 1939;
    b) a concludere un accordo per il reciproco riconoscimento della validità di alcuni titoli di studio e diplomi universitari;
    c) ad approntare una convenzione per il libero transito dei passeggeri e delle merci tra il Tirolo settentrionale e il Tirolo orientale, sia per ferrovia che, nella misura più larga possibile, per strada;
    d) a concludere accordi speciali tendenti a facilitare un più esteso traffico di frontiera e scambi locali di determinati quantitativi di prodotti e di merci tipiche tra l’Austria e l’Italia
    Tu che odi dio e la vita cristiana
    Senti la sua presenza come un doloroso cancro
    Vengano profanate e profanate aspramente
    Le praterie del cielo bagnate di sangue

    Odiatore di dio
    E della peste della luce

    Guarda negli occhi paralizzati di dio
    E sputa al suo cospetto
    Colpisci a morte il suo miserevole agnello
    Con la clava

    Dio, con ciò che ti appartiene ed i tuoi seguaci
    Hai mandato il mio regno di Norvegia in rovine
    I tempi antichi, le solide usanze e tradizioni
    Hai distrutto con la tua orrida parola
    Ora vai via dalla nostra terra!

  3. #13
    Ridendo castigo mores
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    9,515
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Shaytan
    Tutta invidia,
    quello che De Gasperi ha fatto in pochissimi anni, Bossi non è riuscito a farlo in 20
    ma no ,, se anche bossi avesse avuto il 50 % del voto ITALIANO .. anche lui sarebbe riuscito a fare di varese una provincia 'autonoma' alla trentina ....

    in fondo non sono da quelle parti piu' ticinesi di quanto i trentini siano tirolesi ?...

  4. #14
    PADANIA LIBERA!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    4,497
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Prima di tutto una curiosità...cosa pensavate nel '96-'97-'98 dei giornali che oggi adorate tanto quando scrivono falsità sulla Lega?
    Quando scrivevano che sul Po non c'era nessuno,che alle elezioni Padane hanno votato in 5-6,che agli italiani del nord non interessa la Padania,eccecc..voi cosa dicevate/pensavate?
    Secondo me dicevate "sono tutte falsità,menzogne,sono servi di roma,non dicono mai la verità,eccecc"...invece oggi prendete per oro colato tutto quanto viene detto CONTRO la Lega..evitanto poi di postare che la Lega ha immediatamente querelato il giornale per le falsità che ha detto.
    Poi bello il gioco di riportare solo una frase del comizio totale,lo stesso giochetto che facevano contro la Lega anni fà,durante la secessione.

    Andate a informarvi prima di sparlare...e fate come facevate anni fà,non fidatevi dei giornali che ci hanno sempre sputtanato!
    Salluti Padani

  5. #15
    PADANIA LIBERA!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    4,497
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Shaytan
    Per il toscanaccio ridolini


    L'Accordo di Parigi

    L'Accordo di Parigi prevede all'art. 1 la completa eguaglianza di diritti degli "abitanti di lingua tedesca della provincia di Bolzano e di quelli dei vicini comuni bilingui della provincia di Trento rispetto agli abitanti di lingua italiana" nel quadro delle disposizioni speciali destinate a salvaguardare il carattere etnico e lo sviluppo culturale ed economico del gruppo di lingua tedesca. In particolare l'art. 1 garantisce ai cittadini di lingua tedesca l'insegnamento nella loro lingua materna, l'equiparazione della lingua tedesca alla lingua italiana nelle pubbliche amministrazioni, nella nomenclatura topografica bilingue, il ripristino dei nomi di famiglia tedeschi che siano stati italianizzati nonché la parità di diritti nell'accesso a pubblici uffici allo scopo di attuare una più soddisfacente distribuzione degli impieghi tra i gruppi etnici ("appropriate proportion of employment").

    L'art. 2 riconosce "alle popolazioni delle zone sopradette l'esercizio di un potere legislativo ed esecutivo regionale autonomo", sancendo quindi la vera autonomia per la provincia di Bolzano e per "i vicini comuni bilingui della provincia di Trento". Allora facevano parte della provincia di Trento anche i vicini comuni bilingui della Bassa Atesina e della Valle di Non, ai quali, secondo l'interpretazione dei sudtirolesi, si faceva riferimento.

    Con l'art. 3 il Governo italiano s'impegna, previe consultazioni con il Governo austriaco, a rivedere il regime delle opzioni di cittadinanza, a concludere accordi per il reciproco riconoscimento dei titoli di studio, a facilitare il libero transito di passeggeri e merci nonché un più esteso traffico di frontiera.

    A quel tempo, parti della popolazione del Tirolo e del Sudtirolo reagirono con grande delusione ai risultati delle trattative di Parigi ed a questo accordo, che indirettamente significava l'approvazione dell'annessione del Sudtirolo all'Italia.Solo la storia potrà giudicare se fu giusto o meno approvare questo accordo; certo è che l'Accordo di Parigi garantisce oggi l'autonomia amministrativa e legislativa, promuovendo la tutela delle minoranze e la collaborazione dei gruppi etnici.

    All'Accordo Degasperi-Gruber fa esplicito riferimento la cosidetta "quietanza liberatoria" alla base della quale nel giugno 1992 è stata dichiarata conclusa la vicenda della questione sudtirolese aperta davanti all'ONU nel 1960.

    Testo dell’Accordo di Parigi nella versione italiana

    1. Gli abitanti di lingua tedesca della provincia di Bolzano e quelli dei vicini comuni bilingui della provincia di Trento, godranno di completa eguaglianza di diritti rispetto agli abitanti di lingua italiana, nel quadro delle disposizioni speciali destinate a salvaguardare il carattere etnico e lo sviluppo culturale ed economico del gruppo di lingua tedesca.

    In conformità ai provvedimenti legislativi già emanati od emanandi, ai cittadini di lingua tedesca sarà specialmente concesso:

    a) l’insegnamento primario e secondario nella loro lingua materna;
    b) l’uso, su di una base di parità, della lingua tedesca e della lingua italiana nelle pubbliche amministrazioni, nei documenti ufficiali, come pure nella nomenclatura topografica bilingue;
    c) il diritto di ristabilire i nomi di famiglia tedeschi che siano stati italianizzati nel corso degli ultimi anni;
    d) l’eguaglianza di diritti per l’ammissione a pubblici uffici, allo scopo di attuare una più soddisfacente distribuzione degli impieghi tra i due gruppi etnici.

    2. Alle popolazioni delle zone sopraddette sarà concesso l’esercizio di un potere legislativo ed esecutivo autonomo, nell’ambito delle zone stesse. Il quadro nel quale detta autonomia sarà applicata sarà determinato, consultando anche elementi locali rappresentanti la popolazione di lingua tedesca.

    3. Il Governo italiano, allo scopo di stabilire relazioni di buon vicinato tra l’Austria e l’Italia, s’impegna, dopo essersi consultato con il Governo austriaco, ed entro un anno dalla firma del presente Trattato:

    a) a rivedere, in uno spirito di equità e di comprensione, il regime delle opzioni di cittadinanza, quale risulta dagli accordi Hitler-Mussolini del 1939;
    b) a concludere un accordo per il reciproco riconoscimento della validità di alcuni titoli di studio e diplomi universitari;
    c) ad approntare una convenzione per il libero transito dei passeggeri e delle merci tra il Tirolo settentrionale e il Tirolo orientale, sia per ferrovia che, nella misura più larga possibile, per strada;
    d) a concludere accordi speciali tendenti a facilitare un più esteso traffico di frontiera e scambi locali di determinati quantitativi di prodotti e di merci tipiche tra l’Austria e l’Italia

    Scusa la mia ignoranza,ma cosa c'entra con quello che ha detto Bossi?
    Azzarola,siete peggio dei giornalisti che sparlavano di noi durante gli anni della secessione...i miei complimenti!
    Saluti Padani

  6. #16
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La Lupa romana è una cagna bastarda che muore allattando 2 figli di puttana
    Messaggi
    8,867
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Retifico

    Bossi querela Dellai, la Lega Nord contrattacca
    Calderoli: «Daremo più autonomia al Trentino indipendentemente dai risultati di domenica»
    LE ELEZIONI DEL 26 OTTOBRE

    di Enrico Pucci

    TRENTO. Bossi querelerà Dellai, che domenica l'aveva definito «malriuscito sottoprodotto della volgarità padana» per le affermazioni del comizio di sabato. La notizia è stata anticipata ieri a Trento da Roberto Calderoli, braccio destro di Bossi. Il vicepresidente del Senato ha garantito che «la Lega sosterrà l'autonomia trentina indipendentemente da come andranno le elezioni di domenica».
    Il numero due della Lega Nord ha chiarito il senso di quella frase di Bossi («trentini, votate bene perché il futuro della vostra autonomia passa dalle mie mani») che ha provocato un polverone e un'interpellanza firmata dai parlamentari trentini dell'Ulivo. In una conferenza stampa convocata ieri pomeriggio nella sede della Lega a Trento, affiancato da Sergio Divina, Calderoli ha spiegato di essere stato «incaricato da Bossi di rendere pubblico il suo pensiero ufficiale» e cioè che quell'espressione non significava una minaccia o un ricatto agli elettori trentini, quasi a far capire che, se non votavano in un certo modo, la Lega Nord non si sarebbe più battuta a favore dell'autonomia. «Indipendentemente da come andranno le elezioni in Trentino la Lega Nord sosterrà l'emendamento favorevole alle Regioni speciali, sul quale c'è anche l'ok di Berlusconi. - ha precisato Calderoli -. L'invito di Bossi a votare bene era rivolto ai leghisti presenti. Poi, visto che Bossi è impegnato, come ministro delle Riforme, ad inserire nella legge di riforma costituzionale un emendamento importante per l'autonomia del Trentino, se la Lega Nord in Trentino otterrà un buon successo è evidente che il peso di Bossi sarà maggiore». Anche la frase di Bossi «verrò a vedere come avete votato», secondo Calderoli, era un incitamento ai leghisti e non aveva niente a che vedere con il suo impegno a sostenere l'autonomia. Il vicepresidente del Senato ha aggiunto che il pensiero del ministro è stato stravolto da qualche giornale e che la Lega sta valutando l'ipotesi di querelare il presidente della Provincia di Trento che, criticando le affermazioni di Bossi, avrebbe usato frasi diffamatorie. «Se fossi Bossi - ha detto Calderoli - querelerei Dellai, e penso proprio che Bossi lo farà».
    Ieri Calderoli ha anche portato con sé il famoso emendamento Bossi che, se approvato, all'interno della modifica della Costituzione in senso federale (l'esame dovrebbe cominciare domani in commissione a palazzo Madama), attribuirebbe alle Regioni e Province speciali il potere di esprimere un parere vincolante sulle revisioni dello Statuto. Il Parlamento non potrebbe più imporre una riforma indesiderata. «Ma la cosa che bisogna sapere - ha contrattaccato Calderoli - è che è stata la sinistra, nel 2001, a stralciare al Senato il principio dell'intesa Stato-Regioni speciali, dopo che era già passato in prima lettura alla Camera. Ecco perché si sono arrabbiati - ha detto il vicepresidente del Senato -: si sono sentiti scoperti. Hanno barato».
    Intanto la Lega Nord ha realizzato i due manifesti «ordinati» da Bossi sabato scorso: quel contro il voto agli immigrati e soprattutto quello che recita «Bossi salva l'autonomia del Trentino». Il segretario federale del Carroccio ormai ne fa una questione personale. Tanto che venerdì sera tornerà in Trentino, a Baselga di Pinè, a chiudere la campagna elettorale.
    In serata, a Telepadania, Bossi è tornato sul caso liquidandolo come «un polverone delle sinistre per nascondere la verità».



    Se dovesse essere così chiedo scusa essermi lasciato traviare da giornalisti infami
    Tu che odi dio e la vita cristiana
    Senti la sua presenza come un doloroso cancro
    Vengano profanate e profanate aspramente
    Le praterie del cielo bagnate di sangue

    Odiatore di dio
    E della peste della luce

    Guarda negli occhi paralizzati di dio
    E sputa al suo cospetto
    Colpisci a morte il suo miserevole agnello
    Con la clava

    Dio, con ciò che ti appartiene ed i tuoi seguaci
    Hai mandato il mio regno di Norvegia in rovine
    I tempi antichi, le solide usanze e tradizioni
    Hai distrutto con la tua orrida parola
    Ora vai via dalla nostra terra!

  7. #17
    PADANIA LIBERA!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    4,497
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Retifico

    In origine postato da Shaytan
    Bossi querela Dellai, la Lega Nord contrattacca
    Calderoli: «Daremo più autonomia al Trentino indipendentemente dai risultati di domenica»
    LE ELEZIONI DEL 26 OTTOBRE

    di Enrico Pucci

    TRENTO. Bossi querelerà Dellai, che domenica l'aveva definito «malriuscito sottoprodotto della volgarità padana» per le affermazioni del comizio di sabato. La notizia è stata anticipata ieri a Trento da Roberto Calderoli, braccio destro di Bossi. Il vicepresidente del Senato ha garantito che «la Lega sosterrà l'autonomia trentina indipendentemente da come andranno le elezioni di domenica».
    Il numero due della Lega Nord ha chiarito il senso di quella frase di Bossi («trentini, votate bene perché il futuro della vostra autonomia passa dalle mie mani»)
    La frase "incriminata" era quella...e rispecchia totalmente la verità.
    Ricordo che grazie a Bossi oggi le regioni a statuto speciale potranno dare parere vincolante sui cambiamenti ai loro statuti proposti dallo stato.Prima invece,con la legge dell'ulivo,potevano solo "assistere".
    Logico che più la lega avrà voti e più potrà "pesare" politicamente...su questo non credo ci siano dubbi.Poi certo,liberi di interpretare le parole di Bossi come volete...fidatevi pure ciecamente dei giornali che fino a ieri vi davano del collione!
    Saluti Padani

  8. #18
    PADANIA LIBERA!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    4,497
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da pensiero
    Si credo anch'io.....insomma non si può prendere sempre tutto x olo colato azz.....la cosa ha talmente dell'assurdo che per quanto demente possa essere arrivare a quel punto non ci credo....
    Pensiero,devi capire che a molti qua sopra interessa solo spandere M sulla Lega...anche una scritta trovata su un cesso in qualche autogrill contro la Lega diventerebbe oro qua sopra(per alcuni).
    Saluti Padani

  9. #19
    www.leganordromagna.org
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    Romagna Nazione Padana
    Messaggi
    4,777
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Wyatt Earp
    Pensiero,devi capire che a molti qua sopra interessa solo spandere M sulla Lega...anche una scritta trovata su un cesso in qualche autogrill contro la Lega diventerebbe oro qua sopra(per alcuni).
    Saluti Padani

    hai ragione!

  10. #20
    PADANIA LIBERA!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    4,497
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Nessuno ha niente da dire sull'emendamento che salva l'autonomia alle regioni a statuto speciale,emendamento voluto da Bossi?
    Solo e sempre pronti a sparlare?
    Saluti Padani

 

 
Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Bossi: referendum per autonomia Romagna
    Di Leghista nel forum Lega
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 20-09-10, 03:46
  2. Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 19-03-10, 08:54
  3. Risposte: 43
    Ultimo Messaggio: 04-05-07, 21:34
  4. Bossi: autonomia per Lombardia e Veneto
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 29-06-06, 08:21
  5. Bossi:"Votate Lega non i partiti di Roma!"
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 12-05-03, 22:47

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226