User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    Moderatore
    Data Registrazione
    07 Mar 2002
    Messaggi
    4,076
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Morti per il caldo e stato sociale

    21/10/2003 :: Caldo

    Qualcuno ha provato a chiedersi perché, dei ventimila anziani uccisi quest'
    anno dal caldo in Europa, più della metà erano francesi. Secondo me, chi più
    si è avvicinato alla verità è Barbara Spinelli su «La Stampa» del 17 agosto
    u.s. (la cosa non è sfuggita al bollettino n° 822 dell'agenzia
    Corrispondenza romana).

    La Francia è il Paese dove il welfare sanitario è più efficiente, tanto da
    aver abituato le persone a delegargli ogni dovere e responsabilità. L'idea
    che «ci pensa lo Stato» finisce col far perdere il senso, appunto, della
    responsabilità personale, e l'enfasi sui «diritti» conduce alla perdita di
    quello dei doveri. Per usare le parole della giornalista, «la Francia è la
    nazione dove l'individuo è re e il collettivo è interamente rappresentato
    dallo Stato onnipotente».

    Infatti, come in Italia, «nei villaggi e nel Mezzogiorno la morte ha colpito
    meno, la pietas sembra sopravvissuta». Nel Nord soprattutto, «sono deboli le
    strutture collettive intermedie: famiglie e associazioni, chiesa e
    volontariato». Sì, perché «quando lo Stato si assume la protezione di tutti,
    la singola persona diventa più egoista». Lo Stato centralistico di origine
    giacobina (la cui invenzione è appunto francese) può dar luogo o a una
    proliferazione dei doveri (e allora scivola nel totalitarismo) o sono i
    diritti quelli che «proliferano a dismisura», e allora è la parcellizzazione
    a diventare totale.

    Per ovviare a entrambe le derive, l'unica è capovolgere l'imbuto e lasciar
    libero quel famoso principio di sussidiarietà di cui tutti ormai parlano ma
    che si ostina a rimanere un puro flatus vocis perché, anche in sede europea,
    ci si accapiglia per fondare le carte costituzionali non sul Cristianesimo
    (non a caso il principio di sussidiarietà è uno dei capisaldi della dottrina
    sociale della Chiesa) bensì sull'Illuminismo lacizzatore (non a caso ne è la
    Francia l'ostinata paladina).

    Dar modo alla società di organizzarsi dal basso nei suoi «corpi intermedi»
    (famiglie, parrocchie, associazioni.), intermedi tra l'individuo e lo Stato,
    così com'era il mondo prima che la cappa giacobina lo soffocasse, è la
    soluzione. Di tutto, non solo del problema della salute degli anziani.


    Forum Nathion Veneta - Ea Lista poitica de posta pa i Veneti

    http://members.xoom.it/El_Veneto/

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Estremista della libertà
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Stanza dei bottoni del Forum "Libertarismo"
    Messaggi
    18,289
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Per completezza segnalo l'autore, il grande Rino Cammilleri.
    Assolutamente condivisibile, direi.

  3. #3
    Ospite

    Predefinito

    L'idea di welfare che si sta affermando in Italia (e non solo) da qualche anno a questa parte non ha nulla a che spartire con quella descritta nell'articolo.
    Essa si basa sulla sussidiarietà, sull'attivazione delle reti di solidarietà (di quartiere, di buon vicinato), sulla partecipazione e il coivolgimento dell'individuo, tramite programmi personalizzati, attività di motivazione ed empowerment che vogliono evitare proprio quella depersonalizzazione e deresponsabilizzazione propria del welfare massificante (Qui La Spezia, per es. è già da un pò di tempo che si sperimenta il voucher dell'assistenza agli anziani, tramite i quali l'anziano può scegliere liberamente in quale struttura farsi assistere). Certo che se Berlusconi continua a tagliare tutto diventa più difficile...

 

 

Discussioni Simili

  1. Stato sociale, precariato, morti “bianche”.
    Di TyrMask (POL) nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 10
    Ultimo Messaggio: 21-12-08, 03:58
  2. Stato sociale, precariato, morti “bianche”.
    Di TyrMask (POL) nel forum Destra Radicale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 19-12-08, 09:17
  3. Stato sociale, precariato, morti “bianche”.
    Di TyrMask (POL) nel forum Umbria
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 18-12-08, 19:25
  4. Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 22-11-08, 13:52
  5. Risposte: 50
    Ultimo Messaggio: 30-06-02, 12:20

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226