User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 24
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Le cadreghe sono una cosa importante

    http://www.corriere.it/politica/09_a...4f02aabc.shtml


    REFERENDUM? BOSSI AVREBBE FATTO CADERE IL GOVERNO» LA MARCEGAGLIA: «INACCETTABILE»
    Berlusconi e il mancato election day
    «La Lega era pronta alla crisi»
    Il premier risponde anche sugli sprechi: «Polemiche fuori luogo». E poi precisa: «Mi riferivo al Pd, non a Fini»
    L'AQUILA - «Sul referendum arrivano polemiche fuori luogo, la Lega avrebbe fatto cadere il governo se fosse passato l'election day». All'indomani dell'intesa tra Pdl e Lega contro l'accorpamento tra referendum ed europee, e dopo i dubbi espressi a riguardo dal presidente della Camera Gianfranco Fini, il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi torna sull'accordo con il Carroccio e sul mancato election day. «Abbiamo scelto di non inseguire - precisa -, quanto al referendum, una situazione per noi favorevole e molto positiva come il raggiungimento del sistema bipolare, facendo cadere il governo. Mi spiace che altri interpretino come una debolezza del premier e del Pdl aver ceduto ad una precisa richiesta di un partito della maggioranza che, ove non accolta, avrebbe fatto cadere il governo in un momento come questo, producendo una situazione irresponsabile» ha anche detto Berlusconi inaugurando la tenda-scuola a Poggio Picenze in provincia dell'Aquila e confermando la data del 21 giugno per il referendum.
    LA PRECISAZIONE - In seconda battuta dal premier è arrivata la precisazione sulle «polemiche fuori luogo»: «Non parlavo a Fini - ha detto il presidente del Consiglio -, rispondevo all'opposizione. Ho spiegato perché ho ritenuto di non mettere in crisi il governo, in questo momento: con la crisi economica, l'emergenza Abruzzo ed il G8 sarebbe stato irresponsabile. E mi sono rivolto all'opposizione - ha aggiunto - che ci ha accusato di disperdere i fondi dello Stato»
    SPRECHI - Già in precedenza, proprio in merito alle critiche sul mancato election day e gli sprechi di risorse che avrebbero potuto essere destinate all'Abruzzo, Berlusconi aveva assicurato che il governo ridurrà «al minimo indispensabile gli sprechi, andando al voto nel giorno dei ballottaggi per le amministrative. Ma la cifra è lontanissima da quella circolata di 400 milioni». «Bisognava scegliere tra una cosa e l'altra - ha aggiunto -, tutto il resto sono polemiche che veramente non mi toccano, la decisione di votare il 21 giugno è stata presa e spero che sia confermata stasera dall'ufficio politico del Pdl».

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Le cadreghe sono una cosa importante

    Se interessava al Nord certamente non si minacciava la crisi.

    Ma interessa alle cadreghe ed allora si può anche fare una cosa eccezionale :
    minacciare la crisi.

  3. #3
    Juv
    Juv è offline
    Moderatore
    Data Registrazione
    03 Jun 2006
    Località
    Quel Posto Davanti al Mare
    Messaggi
    32,725
    Mentioned
    52 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Le cadreghe sono una cosa importante

    Ma se la Lega è una sottomarca di Silvio, perchè minaccciare la crisi e far fare una figura di cacca a Silvio?

  4. #4
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,714
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Le cadreghe sono una cosa importante

    non potevano minacciare la crisi anche per i rifiuti in Padania, la questione alimerda, i soldi a catania-roma-napoli, il finto federalismo (che ricordiamo nel programma elettorale, firmato anche dai mafiosi del pdl, doveva essere sul modello approvato in regione Lombardia), ecc...

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    11,262
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Le cadreghe sono una cosa importante

    Citazione Originariamente Scritto da Juv Visualizza Messaggio
    Ma se la Lega è una sottomarca di Silvio, perchè minaccciare la crisi e far fare una figura di cacca a Silvio?
    Veramente a torto o a ragione la figura la fa la lega.

    E' una delle solite mosse assurde per perdere voti.

    Perchè se si voleva evitare il referendum si è avuto molti mesi per cambiare la legge.

    E' sufficiente cambiare qualche frase od articolo e il referendum saltava.

  6. #6
    Juv
    Juv è offline
    Moderatore
    Data Registrazione
    03 Jun 2006
    Località
    Quel Posto Davanti al Mare
    Messaggi
    32,725
    Mentioned
    52 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Le cadreghe sono una cosa importante

    Citazione Originariamente Scritto da jotsecondo Visualizza Messaggio
    Veramente a torto o a ragione la figura la fa la lega.

    E' una delle solite mosse assurde per perdere voti.

    Perchè se si voleva evitare il referendum si è avuto molti mesi per cambiare la legge.

    E' sufficiente cambiare qualche frase od articolo e il referendum saltava.
    Ma se la Lega è una legione romana perchè indebolirla?

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    09 Apr 2005
    Località
    45,33 N , 9,18 E
    Messaggi
    17,825
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Le cadreghe sono una cosa importante

    Cosi' importanti che e' meglio averne due a testa!

    Parlamentare e sindaco:ecco il popolo del doppio incarico Politica Dai comuni alle province: Come vengono aggirate le norme
    Parlamentare e sindaco:
    ecco il popolo del doppio incarico
    Hanno altre mansioni 68 tra deputati e senatori

    Raffaele Stancanelli, sindaco di Catania e senatore della Repubblica, due incarichi non compatibili
    ROMA - Era la sera dell'11 no*vembre 2008. Il Senato era alle pre*se con il decreto che avrebbe potu*to salvare il dissestato Comune di Catania: per il sindaco Raffaele Stan*canelli era questione di vita o di morte. Poteva allora il senatore Raf*faele Stancanelli far mancare il pro*prio voto favorevole a un finanzia*mento di 140 milioni per la città et*nea? Non poteva. Votò a favore e si congratulò con se stesso esprimen*do «soddisfazione» per com'era an*data a finire. Perché il sindaco di Ca*tania e il senatore del Popolo della libertà sono la medesima persona. Domanda legittima: come fa Stanca*nelli a conciliare l'incarico parla*mentare con quello, ancora più gra*voso, di amministrare quella città di 313.110 abitanti nello stato in cui si trova? Non è semplice, come dice chiaramente il suo curriculum par*lamentare di un anno. Un solo inter*vento in assemblea, il compito di re*latore a un disegno di legge sulle pensioni dei militari, e nove dise*gni di legge: ma li ha soltanto firma*ti.

    Eppure i due incarichi sarebbero incompatibili. Le norme attualmen*te in vigore stabiliscono che chi oc*cupa un seggio in Parlamento non possa fare il sindaco di una città con più di 20 mila abitanti, né il pre*sidente di una giunta provinciale, né l'assessore, né il consigliere re*gionale. Ma si tratta di norme che si prestano a varie interpretazioni, co*sì è facilmente possibile aggirarle. Di fatto, l'unica incompatibilità ri*spettata più o meno alla lettera è quella con gli incarichi nei consigli e nelle giunte regionali, grazie an*che, al Senato, al limite tassativo di tre giorni per optare fra Parlamento e Regione che venne fissato dal pre*sidente di palazzo Madama Renato Schifani e dal presidente della giun*ta delle elezioni Marco Follini. Per il resto, tutti o quasi hanno fatto spal*lucce. Anche di fronte al semplice buonsenso. Con il risultato che ora si contano 68 parlamentari che han*no altri incarichi istituzionali. Una quarantina fra sindaci e vicesinda*ci, e poi assessori, consiglieri comu*nali, consiglieri provinciali e perfi*no due presidenti di giunte provin*ciali: i deputati del Pdl Maria Teresa Armosino e Antonio Pepe, presiden*ti delle Province di Asti e Foggia.

    Di fronte a questa situazione sur*reale, perché mai Stancanelli avreb*be dovuto dimettersi? Tanto più se non l'hanno fatto nemmeno i suoi colleghi di Senato e di partito, Vin*cenzo Nespoli a Antonio Azzollini, rispettivamente sindaci di Afragola e Molfetta, entrambe città con oltre 62 mila abitanti. Considerando pu*re che Azzollini non è un senatore qualsiasi, ma addirittura il presiden*te di una commissione permanente di palazzo Madama, la commissio*ne Bilancio. In quella veste, a febbra*io, ha sollecitato per iscritto il mini*stro dell'Agricoltura, Luca Zaia, a mettere mano al portafoglio per da*re sostegni al settore ittico. Per la gioia dei pescatori molfettesi.

    Non che alla Camera non ci siano casi simili. Eletto contemporanea*mente sindaco di Brescia (187.567 abitanti) e deputato, il 18 aprile del 2008 Adriano Paroli ha dichiarato: «Se sarà utile alla città, resterò sin*daco e parlamentare». Così è stato. C'è da dire che anche come deputa*to del Pdl s'è dato piuttosto da fare. Ha presentato otto sue proposte di legge, fra cui una per istituire un ca*sinò stagionale nei comuni di San Pellegrino Terme (Bergamo) e Gar*done Riviera (Brescia). Il suo colle*ga deputato Giulio Marini, invece, si è concentrato (legislativamente parlando) sul personale delle Came*re di commercio dopo aver conqui*stato insieme un seggio a Monteci*torio e la poltrona di sindaco di Vi*terbo (59.308 abitanti), sconfiggen*do un altro parlamentare: il tesorie*re diessino Ugo Sposetti.

    I parlamentari che sono contem*poraneamente sindaci di Comuni con oltre 20 mila abitanti sono cin*que. Ma guidano un plotone di pri*mi cittadini ben più numeroso, con*siderando i centri più piccoli. Fra Camera e Senato se ne contano 36. Di ogni schieramento, ma moltissi*mi della Lega Nord. Come per esem*pio il sindaco di Pontida, il deputa*to Pierguido Vanalli, e il primo citta*dino di Varallo, Gianluca Buonan*no, che si è reso protagonista nel**l'estate del 2007 di una stravagante iniziativa: l'istituzione dell'assesso*rato alla dieta, con premi in denaro pubblico fino a 500 euro per i citta*dini che avessero perso cinque (le donne) o sei chili (gli uomini). Sen*za trascurare il centrosinistra. Il se*natore Claudio Molinari, eletto nel 2005 sindaco di Riva del Garda (15.693 abitanti), è approdato nel 2006 e nel 2008 in Senato, conser*vando sempre lo scranno da primo cittadino con l'affermazione, risolu*ta, che non lascerà in anticipo ri*spetto alla scadenza naturale del 2010. C'è addirittura un senatore che somma all'incarico di parlamen*tare e primo cittadino anche quello di governo: il ministro delle Infra*strutture Altero Matteoli, sindaco di Orbetello, città di 14.607 abitan*ti. Ci sono poi quattro vicesindaci: quelli di Roma (il senatore del Pdl Mauro Cutrufo), Milano (il deputa*to dello stesso partito Riccardo De Corato), Lecce (la senatrice Adriana Poli Bortone) e Caravaggio (il leghi*sta Ettore Pirovano). A questi si sa*rebbe dovuta aggiungere, fino a qualche settimana fa, la senatrice Angela Maraventano, vicesindaco di Lampedusa alla quale a gennaio 2009 il sindaco Bernardino De Ru*beis ha revocato le deleghe.

    Non mancano gli assessori comu*nali. Ce ne sono tre. Uno di loro è Vittoria D'Incecco, deputata del Par*tito democratico, che amministra la sanità nella città di Pescara (116.286 abitanti). Restando nei Co*muni, si contano altri 17 consiglieri comunali, alcuni dei quali in grandi città. Gian Luca Galletti (Udc) a Bo*logna, Alessandro Naccarato (Pd) a Padova, Gaetano Porcino (Idv) a To*rino, Gabriele Toccafondi (Pdl) a Fi*renze) e Matteo Salvini, capogrup*po leghista a palazzo Marino, Mila*no. Caso singolare, quello del consi*glio comunale di Borgomanero, in Provincia di Novara, che ospita ben due parlamentari donne: la deputa*ta leghista Maria Piera Pastore, pre*sidente del consiglio, e la senatrice democratica Franca Biondelli. Non meno singolare la situazione in cui si trova il deputato Armando Valli, detto Mandell, senatore della Lega Nord e componente di ben quattro commissioni parlamentari, consi*gliere comunale del suo paese d'ori*gine, Lezzeno, e anche consigliere della Provincia di Como.

    Si dirà che sono cariche non in*compatibili e che comunque la pre*senza degli amministratori locali in Parlamento assicura il necessario le*game con il territorio. Ma la questio*ne è sempre la stessa: anche ammet*tendo che amministrare un comu*ne di 19.999 abitanti e uno di 20.001 siano due mestieri diversi, dove trovano il tempo?


    Sergio Rizzo
    12 aprile 2009(ultima modifica: 13 aprile 2009)

  8. #8
    Partigiano
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Messaggi
    73
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Le cadreghe sono una cosa importante

    Citazione Originariamente Scritto da Juv Visualizza Messaggio
    Ma se la Lega è una legione romana perchè indebolirla?

    tu ne sai di politica quanto grillo e di pietro messi insieme ...

    per la soluzione ti dò un suggerimento : la somma degli zeri è sempre zero. ma dovresti saperlo essendo legaiolo.

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Territorio di Trieste.
    Messaggi
    1,512
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Riferimento: Le cadreghe sono una cosa importante

    Mi sa che gli zeri gli raccoglieranno gli "amici di Heidi".

  10. #10
    independent
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,807
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Le cadreghe sono una cosa importante

    Radimiro, avvisato. Da qui inizia la deratizzazione a vista.

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Che cosa é importante a un politico?
    Di Halskov nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 23-11-08, 22:35
  2. Cosa ritenete più importante ?
    Di Livio nel forum Il Seggio Elettorale
    Risposte: 26
    Ultimo Messaggio: 04-10-06, 10:01
  3. Una cosa importante
    Di O'Rei nel forum Fondoscala
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 13-12-05, 19:53
  4. la cosa più importante per te
    Di Emiliano nel forum Il Seggio Elettorale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 16-10-03, 18:32
  5. la cosa più importante per te
    Di Emiliano nel forum Il Seggio Elettorale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 16-10-03, 18:32

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226