E’appena uscito il n.37 di Lesen & Schenken, catalogo annuale 2004 della libreria Europa di Kiel e delle collegate editrici ARNDT e Orion-Heimreiter. Cento pagine di carta patinata a colori in cui troviamo tutta la produzione tedesca della cultura non conforme. Le piccole case editrici, le produzioni discografiche, i video, le riproduzioni artistiche, i calendari, l’oggettistica e perfino i gioielli e l’artigianato tradizionale. Con un’organizzazione tipicamente tedesca, il variegato mondo della cultura patriottica germanica ed europea trova in quest’iniziativa la possibilità di diffondersi ed autofinanziarsi mettendo da parte le sterili divisioni settarie. Nella sezione Arte troviamo eccellenti riproduzioni delle opere degli artisti Arno Breker, Wolfgang Willrich, Wilhelm Petersen, Georg Sluyterman von Langeweyde, Anton Graff, Werner Peiner, Arthur Kampf, Hans Bohrdt, Hans Thoma, Victor Gernhard, Gustav Fenkohl, Julius Heffner, Carl Ewald Olszewski, Hedwig von Schlieben, Julius Paul Junghanns, Alfred Roloff, Leonhard Sandrock, Paul Mathias Padua, Rudolf Lipus. Diverse serie di cartoline artistiche illustrano le principali opere di Arno Breker, Wolfgang Willrich, Wilhelm Petersen, Georg Sluyterman von Langeweyde. Nella sezione Poster interessanti cartine linguistiche ed etniche dell’Europa e del mondo germanico. Tra i tantissimi calendari quelli dedicati alle terre tedesche perse dopo il conflitto, quello sugli artisti di guerra, quello sui siti di culto con immagini dei luoghi sacri al mondo indeuropeo. Molti i libri illustrati e fotografici interessanti anche per chi non sapesse leggere il tedesco: sulla Legione Condor, sul Reichsparteitag 1938, sulle grandi parate militari del Terzo Reich, sull’Anschluss, sul Berghof, sulla nuova Cancelleria del Reich, sulla liberazione di Mussolini sul Gran Sasso, sulla campagna di Russia, sulla cultura del nudismo e la cultura del corpo tra gli anni ’20 e ‘40, la nuova bibliografia fotografica di Rudolf Hess, sulla Wolfschanze. Nella sezione Video tutti i film di Leni Riefensthal, Luis Trenker e dei registi tedeschi degli anni trenta, i documentari dedicati alle Externsteine, a Wewelsburg, alla scultura di Arno Breker, al movimento giovanile e alla storia della seconda guerra mondiale. Una segnalazione particolare al video Der Fall Karlstein, 75 minuti a colori per raccontare l’odiosa esecuzione di un gruppo di prigionieri di guerra, volontari francesi della divisione Waffen SS “Charlemagne”, per opera dei soldati americani comandati dal Generale Leclerc fucilati proditoriamente il 6 maggio 1945 e sepolti nel cimitero di Bad Reichenhall (in appendice a Saint-Paulien “I Leoni morti” Ritter 2001).Nella sezione Musica i CD e le musicassette di Frank Rennicke, della serie Bundschuh, di Daniel Eggers, Munin, Sturmwehr, Sleipnir, Landser, Annett, Balmung, Endstufe, Thomas Eichberg, Halgadom, Faustrecht, Carpe Diem, Kraftschlag, Lars Hellmich, Swantje Swanhwit e tutta la musica militare, classica e popolare tedesca. Oltre a questo fondamentale lavoro d’unificazione e diffusione la libreria Europa ha da anni iniziato dal 1991, come iniziativa privata, un programma di reinsediamento delle minoranze tedesche di Russia nell’enclave della Prussia orientale. A nord di Königsberg è già stato costruito nel villaggio di Trakehnen la comunità “Agnes Miegel”, nome di una famosa poetessa prussiana 1879 – 1964 che come migliaia di suoi connazionali nel 1945 ha vissuto il dramma dell’espulsione e dello sradicamento, in cui sono stati accolti i tedeschi di cittadinanza russa che risiedevano nelle repubbliche sovietiche. In poco più di dieci anni, grazie ai contributi volontari dei sostenitori, sono stati acquistati i terreni, edificate 14 case rurali bifamiliari, costruite ex novo la stalla comune, le serre per la produzione ortofrutticola biologica, la scuola tedesca, un locale sociale per gli abitanti. Anche la stampa nazionale tedesca si è accorta dell’iniziativa e il settimanale “Spiegel” nr. 37 del 1999 ne ha diffusamente scritto. L’intero gruppo redazionale del settimanale ha visitato l’insediamento il 14 maggio 2002. Senza piagnistei ma con tenacia, determinazione e generosità un gruppo di privati è riuscito in un impresa considerata impossibile dai politici: riportare centinaia di tedeschi nella Prussia orientale. Un esempio interessante per anche per le terre italiane perse dopo il conflitto. L’iniziativa continua, si sviluppa e richiede continui finanziamenti: tutte le attività, le realizzazioni e i programmi dettagliati dell’insediamento sono illustrati dalla lettera circolare Aktion “Deutsches Königsberg” che esce regolarmente dal 1991 e che può essere richiesta gratuitamente all’editore.



Catalogo e arretrati della lettera circolare Aktion “Deutsches Königsberg” possono essere richiesti gratuitamente a:



Lesen & Schenken
ARNDT Buchdienst / Europa Buchhandlung

Postfach 3603

D – 24035 Kiel
Tel. 04384 59700 - Fax 04384 597040

E-Post: [email protected]

http://www.lesenundschenken.de (sarà attivato dall’inizio del 2004)