User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 27
  1. #1
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La Lupa romana è una cagna bastarda che muore allattando 2 figli di puttana
    Messaggi
    8,867
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Thumbs down Per sempre schiavi del vatikane: No all'eterologa

    No all'eterologa: il Polo marcia al Senato


    Passa col voto segreto il divieto della fecondazione con persona estranea alla coppia. Il ministro Sirchia: "Dal governo appoggio unanime alla legge". Il sì finale domani.


    ROMA - La legge dei divieti o delle regole viaggia spedita verso l’approvazione finale. E l'ultima battaglia in ordine di tempo, prima del voto finale atteso per domani mattina, l'ha vinta ancora una volta il fronte proibizionista.

    Come annunciato ieri da Schifani e da Rutelli, il blocco cattolico, quasi tutta la Cdl con i petali della Margherita, sta facendo muro al Senato sul pdl della procreazione medica assistita, stroncando la resistenza della sinistra e dei Ds, fortemente critici su un provvedimento che giudicano "oscurantista". Emblematico il titolo a nove colonne scelto oggi dall'Unità, quasi un imperativo: "Non si votano leggi medievali".

    In Parlamento però è tutta un'altra storia. E in mattinata anche l'affondo più atteso è andato a segno. L'Assemblea di Palazzo Madama ha infatti respinto, a voto segreto, gli emendamenti all'art. 4 della legge sulla procreazione assistita volti ad introdurre la possibilità di fecondazione eterologa (cioè con seme di persona estranea alla coppia). In pratica il "no" all'eterologa, uno dei punti cardine del pdl, vuol dire che per mettere al mondo un bambino la coppia non potrà più ricorrere al seme o all'ovocita di un donatore. Un fatto non di poco conto visto che almeno il 20% delle coppie con problemi di fertilità ricorre all'eterologa.

    Secondo gli oppositori al testo al vaglio del Senato la conseguenza sarà anche la chiusura dei centri, le famose "banche del seme" che custodiscono i gameti congelati. Ma la sinistra denuncia, più in generale, l'accelerazione dei tempi parlamentari e confida che nel segreto dell'urna possa uscire qualche sorpresa. "Stiamo votando una legge che, a mio giudizio, contiene tratti semplicemente disumani, di scarsissimo rispetto per la persona umana", attacca il presidente dei senatori dei Ds Gavino Angius.

    Tuttavia il governo ha fretta di bruciare i tempi. Nella giornata di oggi proseguiranno le votazioni sui 18 articoli del ddl, ed i relativi emendamenti. Domani mattina è previsto il voto finale e lo scontato sì. Una strategia illustrata anche dal ministro della Sanità Girolamo Sirchia. "Pur lasciando libertà a ciascuno - spiega Sirchia ai cronisti in Transatlantico - il governo ha deciso di appoggiare questa legge all'unanimità. Bisogna chiudere un periodo senza regole che è stato ed è pericoloso. Il meglio - aggiunge - è nemico del bene, ma questa è la strada migliore da seguire per dare un segnale; se in seguito si potrà fare qualcosa per migliorare la legge, allora ben venga".

    Riferendosi alle critiche avanzate da parte della comunità scientifica alla legge sulla procreazione, Sirchia osserva: "Forse c'é eccessiva fiducia nelle cellule staminali embrionali, che finora non hanno provato di avere quel potenziale in cui tutti sperano. Per ora - conclude - su di esse ci sono più speranze che certezze".

    (10 DICEMBRE 2003, ORE 13:00)
    Tu che odi dio e la vita cristiana
    Senti la sua presenza come un doloroso cancro
    Vengano profanate e profanate aspramente
    Le praterie del cielo bagnate di sangue

    Odiatore di dio
    E della peste della luce

    Guarda negli occhi paralizzati di dio
    E sputa al suo cospetto
    Colpisci a morte il suo miserevole agnello
    Con la clava

    Dio, con ciò che ti appartiene ed i tuoi seguaci
    Hai mandato il mio regno di Norvegia in rovine
    I tempi antichi, le solide usanze e tradizioni
    Hai distrutto con la tua orrida parola
    Ora vai via dalla nostra terra!

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Località
    Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
    Messaggi
    12,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ma quale è nel merito la ragione della legge proibizionista?

  3. #3
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La Lupa romana è una cagna bastarda che muore allattando 2 figli di puttana
    Messaggi
    8,867
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Nanths
    Ma quale è nel merito la ragione della legge proibizionista?
    Penso che la ragione "ufficiale" sia data dal fatto che il buon dio non approverebbe che un figlio nasca da qualcuno non appartenente alla coppia, figurarsi da una sega
    Tu che odi dio e la vita cristiana
    Senti la sua presenza come un doloroso cancro
    Vengano profanate e profanate aspramente
    Le praterie del cielo bagnate di sangue

    Odiatore di dio
    E della peste della luce

    Guarda negli occhi paralizzati di dio
    E sputa al suo cospetto
    Colpisci a morte il suo miserevole agnello
    Con la clava

    Dio, con ciò che ti appartiene ed i tuoi seguaci
    Hai mandato il mio regno di Norvegia in rovine
    I tempi antichi, le solide usanze e tradizioni
    Hai distrutto con la tua orrida parola
    Ora vai via dalla nostra terra!

  4. #4
    Nuovo Iscritto
    Data Registrazione
    25 Nov 2003
    Messaggi
    7
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Frà Dolcino
    COME HANNO VOTATO I NOSTRI PRODI PADANI ????
    naturalmente compatti.
    la lega sembra ormai appannaggio di paolotti e chierichetti.
    logan

  5. #5
    Iscritto
    Data Registrazione
    27 Nov 2002
    Località
    hradec
    Messaggi
    2,306
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Una cosa sola buona potevano fare i Savoia e non l'hanno fatta, abbattere il VatiCane e i suoi accoliti.

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Località
    Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
    Messaggi
    12,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    E adesso qualcuno parla di andarea toccare la legge sull'aborto...

  7. #7
    www.leganordromagna.org
    Data Registrazione
    06 Mar 2002
    Località
    Romagna Nazione Padana
    Messaggi
    4,777
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    io la trovo una legge giustissima, in quanto non è contro la fecondazione assistita come erronamente riportato in questo thread.
    il realtà si sono fissati dei paletti, a mio modo di vedere sacrosanti, come per esempio il fatto che lo sperma deve essere quallo del compagno abituale e non di uno sconosciuto.
    oppure che non si possano compiere esperimenti sui geni tranne che per scopi medici e terapeutici
    ecco alcuni passi rilevanti della legge.

    ********************

    Art. 1.

    (Finalità)

    1. Al fine di favorire la soluzione dei problemi riproduttivi derivanti dalla sterilità o dalla infertilità umana è consentito il ricorso alla procreazione medicalmente assistita, alle condizioni e secondo le modalità previste dalla presente legge, che assicura i diritti di tutti i soggetti coinvolti, compreso il concepito.

    2. Il ricorso alla procreazione medicalmente assistita è consentito qualora non vi siano altri metodi terapeutici efficaci per rimuovere le cause di sterilità o infertilità.

    ...............

    1. Il ricorso alle tecniche di procreazione medicalmente assistita è consentito solo quando sia accertata l’impossibilità di rimuovere altrimenti le cause impeditive della procreazione ed è comunque circoscritto ai casi di sterilità o di infertilità inspiegate documentate da atto medico nonchè ai casi di sterilità o di infertilità da causa accertata e certificata da atto medico.

    2. Le tecniche di procreazione medicalmente assistita sono applicate in base ai seguenti princìpi:

    a) gradualità, al fine di evitare il ricorso ad interventi aventi un grado di invasività tecnico e psicologico più gravoso per i destinatari, ispirandosi al principio della minore invasività;
    b) consenso informato, da realizzare ai sensi dell’articolo 6.
    3. È vietato il ricorso a tecniche di procreazione medicalmente assistita di tipo eterologo

    ...................

    Art. 5.

    (Requisiti soggettivi)

    1. Fermo restando quanto stabilito dall’articolo 4, comma 1, possono accedere alle tecniche di procreazione medicalmente assistita coppie di maggiorenni di sesso diverso, coniugate o conviventi, in età potenzialmente fertile, entrambi viventi.

    .................

    Capo V

    DIVIETI E SANZIONI

    Art. 12.

    (Divieti generali e sanzioni)

    1. Chiunque a qualsiasi titolo utilizza a fini procreativi gameti di soggetti estranei alla coppia richiedente, in violazione di quanto previsto dall’articolo 4, comma 3, è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da 300.000 a 600.000 euro.

    2. Chiunque a qualsiasi titolo, in violazione dell’articolo 5, applica tecniche di procreazione medicalmente assistita a coppie i cui componenti non siano entrambi viventi o uno dei cui componenti sia minorenne ovvero che siano composte da soggetti dello stesso sesso o non coniugati o non conviventi è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da 200.000 a 400.000 euro.

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Località
    Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
    Messaggi
    12,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Praticamente applicando la legge non sarebbe mai nato nemmeno il cristo...

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Località
    Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
    Messaggi
    12,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    da il nuovo....

    "Così lo Stato mi vieta di fare figli"


    LA STORIA - Eva ha 40 anni e sette tentativi di fecondazione assistita alle spalle. "Con questa legge le mie chance di successo si riducono al 4%. L'adozione? Non è la stessa cosa. Io desidero essere incinta".
    di Monica Ricci Sargentini

    MILANO - La legge sulla fecondazione assistita sta per entrare in vigore. Per le coppie che vogliono un figlio, ma non riescono ad averlo, la strada si fa veramente stretta. Cosa significano quei diciotto articoli, nel concreto, per chi sceglierà di sottoporsi al trattamento in Italia? Eva, il nome è di fantasia, si è accorta di non riuscire ad avere figli nel 1997 e ha tentato la provetta. Ha 40 anni, docente universitaria, un marito che ama, moltissimi interessi, affetti, amici. La sua non è di certo una vita vuota. Ma il desiderio di concepire un bambino è un fatto irrinunciabile. Eva si è già sottoposta a sette impianti di embrioni e a tre stimolazioni ormonali per produrre ovociti. Non parla facilmente del suo problema ma questa legge l'ha fatta molto arrabbiare: “Dicono che non sia un diritto avere un figlio. E probabilmente non lo è. Ma tentare di realizzare questa aspirazione è un mio diritto. Adottare non è la stessa cosa. Io non voglio solo avere un bambino, io desidero essere incinta. Forse non è una cosa giusta, mi rendo conto, forse c’è dell’egoismo. Non è solo avere qualcuno che ti possa assomigliare. E’ proprio la gravidanza. Quelle poche settimane in cui ero rimasta incinta mi sembrava così eccitante avere una vita che nasceva dentro di me. Non vedo come il Parlamento possa decidere una cosa di questo genere. Di certo chi ha concepito questa legge non ha pensato nemmeno per un attimo alle donne, alla loro sofferenza".

    Per Eva, questa legge mette la parola fine a qualsiasi tipo di tentativo in Italia, perché diminuisce drasticamente le chance di riuscita, anche in un caso, come il suo, di fecondazione omologa, cioè con il seme di suo marito: “Una donna della mia età ha già solo il 16% di probabilità di riuscita, con le nuove norme si scende al 3 o 4 per cento. E vi spiego perché. L'ultima che ho fatto la Fivet (fecondazione in vitro n.d.r.) mi hanno sottoposto ad una stimolazione di ormoni ed ho prodotto 12 ovociti. Ne sono venuti fuori 3 embrioni. Oggi questo non sarebbe possibile in Italia. Perché se puoi fecondare solo tre ovociti, al massimo verrà fuori un embrione o forse nessuno. C'è una mia amica che da sette ovociti ha avuto soltanto un embrione. Uno solo. Di solito la media è un embrione ogni quattro ovociti. Insomma così non ne vale la pena".

    E' un problema di costi, di stress fisico e psicologico. Oltre alla norma che limita a tre gli ovociti da fecondare, c'è il divieto di congelare gli embrioni che non vengono utilizzati nel ciclo di fecondazione. Il che significa che ogni tentativo di impianto deve essere preceduto da una stimolazione ormonale abbastanza pesante. E questo è sicuramente un tasto molto dolente per le donne. Racconta ancora Eva: "La cura dura dieci giorni ed è molto costosa, ma in questo caso è lo Stato a pagarla, si saranno fatti i loro conti. Ogni giorno ti prendi circa 150/200 euro di ormoni. Se tutto va bene, quando è il momento, ti fanno un'anestesia totale per toglierti gli ovociti. Ma, a volte, queste cure possono provocare un'iperstimolazione delle ovaie per cui si producono molti più follicoli che ovuli. A me è capitato ed è stato veramente terribile. Mi si è gonfiata la pancia, non riuscivo a fare 50 metri a piedi. Il medico mi ha detto che fare l'impianto in quelle condizioni era una follia. Così ho dovuto congelare tutti gli embrioni che avevo prodotto. Oggi non l'avrei potuto fare ed avrei perso tutto". Anche per la psiche, la cura ormonale non è una passeggiata: "Ogni giorno - spiega Eva con una punta di agitazione - vai dal medico a controllare se i follicoli stanno crescendo, quanti sono e se tutto va bene. Non è che puoi non pensarci o non essere in ansia. E poi c'è l'anestesia. Prima bastava fare una stimolazione ormonale ogni tre cicli di fecondazione, ora senza il congelamento va fatta tutte le volte. E vi sembra salutare fare un'anestesia generale al mese?".

    Dal punto di vista di Eva, e probabilmente di tutte le donne che hanno problemi di sterilità, la legge "è punitiva. C i sono anche punti positivi come quello di rendere obbligatorio il riconoscimento del figlio ma, nel concreto, il Parlamento ci ha detto che se sei nato con un difetto fisico perché non riesci ad avere figli devi essere punito. E’ come se ti vietassero la chirurgia estetica perché se sei brutta devi rimanere brutta”. Alla fine l'embrione è più protetto del feto. Perché oggi una donna può abortire entro le dodici settimane di gravidanza ma non può invece congelare un embrione. "Eppure - dice Eva perplessa - l'embrione non è un feto. Sono solo delle cellule. Sei al massimo. Meno di quelle che ci sono in una goccia di sangue. Si può dividere, congelare. Quando te lo impiantano usano un tubo molto sottile e, una volta terminata l'operazione, controllano il tubo al microscopio per essere sicuri che l'embrione non ci sia più! Quante donne espellono embrioni senza saperlo durante le mestruazioni? Accade di continuo. Che vogliamo fare controllarle tutte? ".

    E dopo l'impianto arriva lo stress dell'attesa. A nessuno è venuto in mente che forse nei centri di fecondazione artificiale servirebbe un supporto psicologico per le donne perché quando un tentativo va male, e succede spesso, è una tragedia. Eva l'ha vissuto tante volte: "Passano 15 giorni dal momento dell'impianto al responso e sei molto fragile. Anche se sai che le probabilità di riuscita sono basse ti devi comportare come se fossi già incinta, quindi non puoi non pensarci. Io non prendo il motorino, sto riguardata, cerco di non stancarmi. Quando ti dicono che non ce l'hai fatta ti senti fallita, sia personalmente che come donna. Perché, nella nostra cultura, una donna, per essere completa, deve fare dei figli. E' un po' come perdere un bambino all'inizio della gravidanza. Io mi sveglio la notte con le crisi, il cuore che batte forte. Tutte le volte che mi è successo il fatto di sapere che c'erano degli altri embrioni congelati è stata una consolazione. Era un modo per tirarsi su. Ora, invece, devi ricominciare da zero".

    Ma se l'inseminazione artificiale è una tale via crucis perché le coppie sterili non scelgono la strada dell'adozione? Non è forse questa la via più semplice per soddisfare un desiderio legittimo? Piuttosto che sottoporsi a bombardamenti di ormoni, impianti di embrioni, analisi? Piuttosto che sentirsi disperati ogni volta che arrivano le mestruazioni? Eva scuote la testa, la voce si incupisce, come se le stessero veramente facendo un torto: "Ma cosa c'entra? L'adozione è una scelta di vita molto particolare che non ha nulla a che fare con il desiderio di portare un figlio in grembo. Qual è la logica? Quando mi dicono che ci sono tanti bambini soli in giro. Nessuno lo direbbe ad una coppia che i figli li può fare. Allora bisognerebbe dire che tutti quelli che desiderano avere figli, prima dovrebbero adottare".

    (12 DICEMBRE 2003; ORE 8;30)

  10. #10
    PADANIA LIBERA!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    4,497
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Celtic Pride
    io la trovo una legge giustissima, in quanto non è contro la fecondazione assistita come erronamente riportato in questo thread.
    il realtà si sono fissati dei paletti, a mio modo di vedere sacrosanti, come per esempio il fatto che lo sperma deve essere quallo del compagno abituale e non di uno sconosciuto.
    Su questo punto non sono d'accordo...perchè proibire a una coppia NORMALE (marito e moglie)di fare ricorso allo sperma di uno "sconosciuto" preso in una banca del seme?
    mah...
    Saluti Padani

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Comuni sempre più schiavi delle banche.
    Di Miles nel forum Destra Radicale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 01-01-11, 15:16
  2. Sempre più schiavi di Roma!!!!
    Di Chiodo (POL) nel forum Padania!
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 21-12-08, 12:00
  3. Il Vatikane xenofobo
    Di Shaytan (POL) nel forum Padania!
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 15-05-04, 00:26
  4. Prevenire l'aids secondo il Vatikane
    Di Shaytan (POL) nel forum Padania!
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 04-12-03, 21:17

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226