User Tag List

Risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: Chi era 'Il Pompa'

  1. #1
    We Are The Firm
    Data Registrazione
    12 Mar 2002
    Località
    Poggibonsi - Granducato di Toscana
    Messaggi
    9,355
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Chi era 'Il Pompa'

    Riprendo qualche riga da www.fiorentina.it che negli ultimi giorni ha deciso di ricordare Stefano Biagini detto I'Pompa, personaggio storico del tifo fiorentino, fondatore e leader degli ULTRAS VIOLA 1973.
    Vi consiglio di leggere tutto perchè è davvero interessante, specie qualche racconto (che ho selezionato personalmente tra i commenti) di qualche vecchio ultras viola.


    La storia delle curve fiorentine, specie della Fiesole, prende le mosse dalla fondazione del gruppo "Ultras Viola" nel 1973. Fin dagli anni '60 c'erano stati club organizzati, ma la svolta di matrice militante arriva quando Stefano Biagini, detto "Pompa", organizza in maniera nuova, sulla falsariga del gruppo milanista "Fossa dei Leoni" padre nel '68 di ogni gruppo ultras italiano, le frange più estreme e attive della tifoseria viola. Innovazione del tifo con grande uso di fumogeni, bandiere, tamburi, spettacolari coreografie, ma anche gravi incidenti con altre tifoserie.

    Nel 1978 nasce il Collettivo Autonomo Viola, gruppo ancora oggi leader della Fiesole, connotato da tinte rosse ( probabile il confluirvi di gruppi dell'autonomia alla ricerca di un'alternativa alla lotta politica di piazza) che nei primi '80 raccoglie l'eredità degli "Ultras". Questi ultimi infatti vengono costretti all' autoscioglimento dopo la vera e propria "caccia all'uomo" scatenatasi nelle vie di Firenze dopo Fiorentina-Roma del 18 dicembre 1983 ( sette persone ferite e ricoverate per accoltellamento).

    Sciolti gli "Ultras Viola" il C.a.v., che ha perso quasi subito la connotazione politica anche oggi praticamente assente nel tifo gigliato, prende in mano la guida della Fiesole attraversando periodi bui come quello successivo all'episodio, datato '86, della molotov contro il treno dei tifosi bolognesi. Un tentativo di strage che causa, solo per fortunato caso, un solo ferito: il giovanissimo bolognese Ivan Dell'Oglio, gravemente sfigurato da ustioni al volto. O quello del 1989, la guerriglia urbana davanti alla sede dell'AC Fiorentina la cui proprietà, i Pontello, ha ceduto all'odiata Juventus il campione Roberto Baggio.

    Dopo questi episodi il lavoro certosino della Digos fiorentina darà la mazzata finale al già agonizzante movimento ultras: provvedimenti quali il d.a.s.p.o., divieto di frequentazione degli stadi, o veri e propri processi penali, decimeranno le fila dei più riottosi nel Collettivo e negli altri gruppi. Negli anni '90, l'era spettacolare e cinematografica dei Cecchi Gori, avverranno solo episodi marginali di scontri e contestazioni e gli sporadici tafferugli, svolta comune anche alle altre realtà del tifo italiano, perderanno la caratteristica di scontri tra le opposte tifoserie, con le forze dell'ordine costrette sempre più a pagare le spese della violenza negli stadi.

    Nei circa due anni di contestazione alla proprietà Cecchi Gori, dalla retrocessione al fallimento dell'AC Fiorentina, in molti paventeranno il ripetersi di episodi di violenza simili a quelli dei precedenti decenni, ma un' epoca è fortunatamente tramontata, almeno a Firenze. Anzi il tifo viola, la curva, il Centro Coordinamento, l'Associazione dei Tifosi Fiorentini, organizzano vere e proprie manifestazioni di protesta civile che stupiscono la città e l'Italia. Con l'arrivo di Della Valle il C.a.v. uscirà dall'A.T.F., associazione nata a metà degli anni '90 proprio per raccogliere e coordinare i clubs delle curve, inaugurando il "Progetto Fiesole" che presuppone l'assoluto controllo, organizzativo ed economico, da parte del Collettivo di tutta la curva Fiesole.

    Ma il ricordo di "Pompa", vero ultras disinteressato e dedito, morto prematuramente per droga agli inizi degli anni '90, diverrà il vessillo di tanti tifosi , di tanti clubs. Ancora oggi al grido di "Pompa vive!" molti giovani Viola vanno in trasferta e tifano Fiorentina...

    Ultras lontano
    ULTRAS MODUS VIVENDI

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    We Are The Firm
    Data Registrazione
    12 Mar 2002
    Località
    Poggibonsi - Granducato di Toscana
    Messaggi
    9,355
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Marzio racconta il Pompa

    Ho fatto trascorrere qualche giorno per avere le idee più chiare su quello che era stato detto sull’argomento che, vedo, anche dopo tanti anni, appassiona tanta gente, cioè di chi era il Pompa. Ora è arrivato il momento che parli io , cioè una delle persone che più conosceva Stefano e che gli è stato accanto fino all’ultimo giorno. Da una parte mi fa piacere che se ne parli ancora perché vuol dire che lui è un mito e che il suo gruppo, che eravamo noi, ha segnato un’epoca nella storia del tifo fiorentino anche perché, in quegli anni, era sicuramente un tifo molto più genuino, molto più bello di ora pur anche se con tutti i problemi del periodo. Stefano era un vero leader in curva e nel Club, era l’unica persona che ancora oggi poteva riunire quel tifo che è inevitbilmente diviso anche se si dice di no. Tante volte ha riappacificato le situazioni per il bene solo ed esclusivo della Fiesole e della Fiorentina senza nessun interesse cosa che oggi non riesce a nessuno. Per noi era un esempio di correttezza e lealtà ed un vero amico. Non godeva mai di quei privilegi che un leader può permettersi, ma semmai li divideva con gli altri. Era ironico con gli altri e con se stesso ma soprattutto amava la Fiorentina come pochi altri. Piaccia o no lui era così e mi si rivolta lo stomaco leggere dei vomitevoli pareri di Ale e soprattutto di Bossi. Ma come vi permettete di parlare così di una persona che non conoscete nemmeno? Se non ve ne frega di chi è stato il Pompa tacete e se era un drogato questo è stato un problema suo che ha pagato lui purtroppo, a voi non via ha mai chiesto niente! Se poi volete delle spiegazioni ulteriori ve le dò personalmente basta che veniate in Curva e cercate di me. Rispetto tutte le opinioni ma le cattiverie no specialmente se si parla di un amico e di una persona che non c’è più. Lasciatelo stare se non vi piace ma rispettatelo, anche se questa parola qualcuno non sa nemmeno come si scrive. Avrei da dire mille cose su di lui e di quel periodo, mille aneddoti che tanti non si immaginano nemmeno, anche per far capire alla gente che cosa hanno significato per me e i miei amici quegli anni, quell’amicizia fra noi. Ma per ora basta così, non ce la faccio più ad andare avanti ho la sua foto qui davanti a me e come quel giorno che ci ha lasciati ho gli occhi umidi di commozione. Ecco perché chiedo a tutti di dire la propria opinione sul Pompa anche se non può piacere, ma portate rispetto a Lui e a tutti noi suoi amici.

    Marzio Brazzini e tutti gli ULTRAS VIOLA DEL ‘73
    ULTRAS MODUS VIVENDI

  3. #3
    We Are The Firm
    Data Registrazione
    12 Mar 2002
    Località
    Poggibonsi - Granducato di Toscana
    Messaggi
    9,355
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito qualche commento

    16/12/2003 10:15:16
    pupo, firenze
    Ricordo quando ero piccolo che andavo a vedere la partita in mezzo alla curva. Gli enormi scalini erano pieni di persone, si stava come sardine prima dell' inizio della partita. Poi salivano Gli ULTRAS a 5 minuti dall' inizio, una quarantina, e la curva si apriva come il mar rosso per Mosè. Onore agli Ultras 1973 (Fiorentina - Roma 1983) Pupo - Isolotto Viola

    -------------------------------------------------------------

    16/12/2003 12:43:40
    Leoni Gabriele, Castrocaro Terme
    Porto il mio contributo. Una Domenica a Bologna, gli ultras bolognesi alla fine della partita attaccarono: erano in 50 circa. Il Pompa ci disse: andate al tram....ci penso io. E li affrontò da solo; 1 contro 50 e noi sul tram verso la stazione. Arrivò dopo un'ora alla stazione sanguinante....ci disse almeno 20 ne ho stesi....noi sbalorditi e già in salvo da un pezzo grazie al suo sacrificio. Questo era il Pompa, andavi in Fiesole ma mai ti obbligava a sederti dove voleva lui o a fare quello che lui comandava: solo una cosa ci chiedeva...di sostenere sempre e comunque la Viola, di cantare. Onore a lui e a tutti gli Ultras di quel tempo: VERI TIFOSI e non ragazzini viziati!

    -----------------------------------------------------------------

    14/12/2003 0827
    Antonio 59, Siracusa
    X Massimiliano Ciao sono Antonio,ero il responsabile delle trasferte degli ULTRAS 73,le cose non sono andate come hai detto tu e mi sento in dovere di precisarle. Partimmo in 28 da S.M.Novella,sapevamo già che ci aspettavano,fu in quell'occasione che conobbi il Chen,mi si presentò con un fibbia enorme dicendomi che l'avrebbe usata sicuramente io conoscendo la situazione dello stadio a San Siro mi ero portato una fionda,ma in ogni caso tutto si sarebbe rilevato inutile. Scesi alla Stazione di Milano prendiamo la metropolitana in direzione Lotto,entriamo allo stadio senza problemi e ci sistemiamo nell'anello più alto proprio di fronte alla Fossa ed alla Brigate. Lo stadio,si và riempiendo siamo pochi ma ci siamo è dobbiamo dimostrare chi siamo per Noi e per Firenze:usciamo lo stricione da trasferta Ultras,immediatamente dalla curva opposta ed essendo San Siro in quegli anni senza divisione partono un 200 tifosi rossoneri,che però cercano di caricarci dal basso,cosa che ci permette di difenderci ed anche io feci buon uso della fionda che miracolosamente ero riuscito a far entrare. La seconda carica fu però tremenda e decisiva,la Fossa e le Brigate tenevano il loro materiale dentro lo stadio,ma avevano tutti spranghe e bottigglie di vetro che evidentemente avevano nascosto,la polizia era inesistente,ci circondarono questa volta vevendo dagli estremi dell'anello più alto. Tutto avvenne in pochi attimi,immediatamente fu colpito il povero Gardenghi che con un asta di plastica cercava di fronteggiarli,gli aprirono la faccia con una bottiggliata,il Pompa vicino a me insieme al Gufo,si batteva come un leone ferito facemmo ruzzolare giù dai gradoni i primi milanisti,ma erano in troppi.Dopo circa 15 minuti dall'inizio della partita,tutto era finito mi ritrovai con altri 2 tifosi viola che avevo conosciuto sul treno ed andammo a piedi all'ospedale San Carlo per conoscere le condizioni del Pompa e degli altri feriti. Al San Carlo era un via vai di ambulanze,li ritrovai ii Gufo ed altri amici,le corsie erano anche piene di tifosi milanisti,in quanto sebbene in pochi vendemmo cara la pelle.Aspettammo che i nostri feriti fossero(cuciti e curati)nel frattempo la partita era finità a tutta la curva rossonera venne al San Carlo a cercarci,riuscimmo ad uscire solo di sera e grazie ad un cellulare della polizia che ci accompagnò alla stazione. Quella fù una delle giornate più tristi per noi,ma che ci hanno resi TEEMUTI E RISPETTATI,in tutta Italia come tifoseria. Per questa la tifoseria rossonera,ha reso onore al Pompa con quello striscione che è stato esposto a Firenze. Spero di non avervi annoiato ma questa è la vera versione e cronologia di quella giornata,dove 28 amici decisero forse con incoscenza ma con tanto amore di tenere alto il nome degli ULTRAS e della Fiorentina.
    ULTRAS MODUS VIVENDI

  4. #4
    MY WAY!
    Data Registrazione
    10 Dec 2003
    Località
    Hooligans:nobody likes us? WE DON'T CARE!
    Messaggi
    2,701
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Senza esitazione:
    POMPA VIVE!

    Sbirri assassini!

  5. #5
    We Are The Firm
    Data Registrazione
    12 Mar 2002
    Località
    Poggibonsi - Granducato di Toscana
    Messaggi
    9,355
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    altro che CAV...
    ULTRAS MODUS VIVENDI

  6. #6
    FdL 1968
    Data Registrazione
    04 Dec 2002
    Località
    Ex Curva Sud Milano
    Messaggi
    253
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Onore al Pompa.

    Come il nostro striscione a Firenze dopo la sua morte.

    Questi sono i personaggi che vanno sempre portati come esempio..




    Leoni Sempre!
    Leoni Sempre!

  7. #7
    MY WAY!
    Data Registrazione
    10 Dec 2003
    Località
    Hooligans:nobody likes us? WE DON'T CARE!
    Messaggi
    2,701
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Putroppo di vittime dell'arroganza, della prepotenza e della vigliaccheria (ammantata di autorità e sicura dell'impunità) della sbirraglia (li possino... ...) sono parecchie.
    Un fatto che mi ha colpito e toccato particolarmente è, ad esempio, quello di Stefano Furlan.
    Riporto un breve documento in memoria:

    MERCOLEDI' 8 FEBBRAIO 1984, AL TERMINE DI TRIESTINA-UDINESE DI COPPA ITALIA, STEFANO FURLAN, 20 ANNI TIFOSO DELLA TRIESTINA, VIENE COLPITO AL CAPO DA DIVERSE MANGANELLATE E FINISCE IN QUESTURA. DOPO DEGLI ACCERTAMENTI VIENE RILASCIATO, SUBITO INIZIA AD AVERTIRE I PRIMI DOLORI ALLA TESTA. IL MATTINO SEGUENTE STEFANO STA MOLTO MALE E VIENE PORTATO IN OSPEDALE DOVE PERDE I SENSI NELLA SALA DEL PRONTO SOCCORSO. ENTRA IN COMA PROFONDO E DOPO 21 GIORNI DI AGONIA GIOVEDI' 1 MARZO MUORE. NEL NOVEMBRE DEL 1985 LA CORTE D'ASSISE CONDANNA AD UN ANNO DI RECLUSIONE CON I BENEFICI DI LEGGE L'AGENTE CHE COLPI' STEFANO. NELL'OTTOBRE 1992 LA CURVA DEL NUOVO STADIO "NEREO ROCCO" VIENE DEDICATA A LUI.

    Praticamente l'assassino non si è fatto neppure un giorno di carcere...

    Trieste, la curva
    Non l'ha dimenticato!
    Stefano!
    Furlan!
    Ucciso dallo Stato!
    Stefano!Stefano!

  8. #8
    MILANESE DI UNA VOLTA
    Data Registrazione
    25 Mar 2002
    Località
    FUORI DA PORTA CICCA, LUNGO CORSO SAN GOTTARDO...
    Messaggi
    33,215
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Fabio+
    Onore al Pompa.

    Come il nostro striscione a Firenze dopo la sua morte.

    Questi sono i personaggi che vanno sempre portati come esempio..




    Leoni Sempre!
    Stavo giusto per citare il nostro striscione. I fiorentini ci ringraziarono con tanto di lettera.

  9. #9
    We Are The Firm
    Data Registrazione
    12 Mar 2002
    Località
    Poggibonsi - Granducato di Toscana
    Messaggi
    9,355
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Il_Siso
    Stavo giusto per citare il nostro striscione. I fiorentini ci ringraziarono con tanto di lettera.
    tra l'altro quando la Fiorentina fallì, se non sbaglio, i milanisti furono tra i più solidali con i viola, cosa che loro hanno citato in più di un'occasione come "gesto onorevole" (lo stesso vale per i bresciani).
    ULTRAS MODUS VIVENDI

 

 

Discussioni Simili

  1. Chi mi fa una pompa?
    Di Kraut nel forum Fondoscala
    Risposte: 26
    Ultimo Messaggio: 07-12-12, 00:51
  2. Il Pompa comunista
    Di trilex nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 28-07-07, 15:06
  3. Pompa e Berlusconi
    Di salerno69 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 17-07-07, 23:45
  4. Audizione di Pio Pompa
    Di Fuori_schema nel forum Fondoscala
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 06-11-06, 21:24

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226