User Tag List

Risultati da 1 a 6 di 6
  1. #1
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,080
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Thumbs up Nasce in Veneto un distretto sulle nanotecnologie e i nuovi materiali nanostrutturati

    http://www.politicaonline.net/forum/...threadid=80956


    Finalmente si incomincia a pensare ad investire sui prodotti ad alto conteuto tecnologico e ad elevato valore aggiunto
    W la Padania che innova e sta al passo tecnologico col resto del mondo sviluppato.L'Itaglia mandiamola pure al diavolo

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Padania libera dai padioti
    Data Registrazione
    14 Jun 2002
    Messaggi
    2,329
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Su questo aspetto si gioca un ruolo chiave del futuro dell'italia come paese unito.

    Se la classe imprenditoriale più intraprendente e slegata dalle attività di rendita si rende conto che il paese non garantisce quei vantaggi ambientali che consentono di competere nei settori chiave, allora la classe politica italiota va incontro a un rischio gravissimo di debacle e delegittimazione.

    Al momento attraverso i suoi ometti come i Benetton i Tognana e i Marzotto e altre emerite teste di cazzo il sistema romano è riuscito a rintuzzare la deriva autonomista con la trattativa segreta nelle stanze dei bottoni, dove fra nomine clientelari e privatizzazioni pilotate ha concesso notevoli prebende a questi notabili.

    Però loro non sono coinvolti in prima persona nella lotta competitiva che consiste nell'espansione delle attività di elevato contenuto tecnico o tecnologico nella produzione di nuovi brevetti nei settori maturi.

    Se l'italia non saprà dare risposte chiare ed efficaci il sistema romano è destinato a implodere nel giro di pochi anni travolto dalle sue insanabili contraddizioni.

  3. #3
    Veneto indipendente
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Serenissima Euganea
    Messaggi
    5,951
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Spero che qualcuno si sia accorto che il Veneto non è solo terra da sfruttare politicamenre ed economicamente, ma è anche terra generatrice generosa di genialità creative tutt'altro che di secondario livello. Basta che quando spunta un genio in qualsiasi campo, non lo si induca ad emigrare nei soliti accoglienti USA.

    A proposito di prodotti ad alto contenuto tecnologico ed alto valore aggiunto, ecco un genio veneto che a suo tempo è stato costretto ad emigrare:


    IL PRIMO MICROPROCESSORE NASCE PER OPERA DI UN VICENTINO LAUREATO A PADOVA: FEDERICO FAGGIN

    *** SCIENZA - Nasce il "CHIP MICROPROCESSORE - FEDERICO FAGGIN (Italiano nato a Vicenza nel 1941 - Scuole Perito Industriale Istituto Rossi a Vicenza e laurea in Ingegneria a Padova figlio di un famoso filosofo: insegnante di filosofia; autore di un saggio su Plotino, e molto amante di Nietzsche) con i due collaboratori HOFF e MAZER realizzano in America alla società INTEL il primo microprocessore; cioè il il singolo oggetto elettronico, che per le sue straordinarie potenzialità, caratterizzerà dopo pochi anni (dal 1975 in poi) la quarta generazione dei COMPUTER.
    Il microprocessore di Faggin non è altro che una scheggia di silicio di pochi millimetri di lato, su cui è contenuto un circuito integrato (non nuovo - lo vedremo più avanti) che effettua però l'esecuzione delle istruzioni impartite al computer e svolge una funzione di controllo e di regolazione delle "varie attività" del sistema. L'unità centrale di elaborazione, CPU (Central Processing Unit) risiede appunto nel microprocessore.
    Questa prima unità di Faggin (l' Intel 4000-1 - poi venne il 2- 3 e il 4 ) é la prima intera vera "unità di processo" riprodotta su 3 cmq di silicio; Faggin vi condensa in questo chip capostipite SSI (Small Scale Integration) circa 2.250 componenti transistor.
    In che cosa é consistito il lavoro di Faggin? Facciamo un esempio banalissimo. Invece di fare come un cartografo di riprodurre la mappa di una città, Faggin ha riprodotto in piccolo l'intera vera città, con le strade, i sensi unici, i ponti ecc. che le persone percorrono per svolgere le più disparate attività.

    Il primo microprocessore, il 4001-2-3-4, fu costruito dalla Intel nel 1971, società fondata da Noyce e da G. Moore. Ma uno dei più diffusi in questi anni, fu lo Z80, progettato e costruito dalla Zilog Inc., società fondata dallo stesso F. Faggin. Fu usato nel 1975 dalla ALTAIR 8800, quello che viene considerato il primo (Personal fu un nome dato in seguito nel 1979 dalla IBM) computer messo in commercio. Era una macchina venduta in kit; acquistando i vari componenti ognuno si poteva costruire il suo computer. Nel film `War Games', appare proprio un Altair. Costava 300 dollari e aveva solo 256 byte di memoria. E per programmarlo? Sarà proprio sull'Altair 8800, nel 1975 che BILL GATES e PAUL ALLEN "svilupperanno" e "imporranno" (non "crearono" come molti pensano - vedi in fondo) il Basic, fondando poi la MICROSOFT.

    In seguito con la ricerca e la rapidissima espansione della miniaturizzazione grazie al laser, verranno costruiti gli LSI ( (Large Scale Integration) con 100.000 componenti, indi i VLSI (Very Large Scale Integration) con un milione di componenti, e in questi ultimi anni del millennio siamo nell'ordine (un normale Intel P6 equivale già a circa 6 milioni di transistor) di un miliardo il VHSI (Very High Scale Integration).
    Per ritornare all'esempio metaforico di sopra, ulteriormente miniaturizzando migliaia e poi milioni di funzioni sulla piastrina di silicio, invece di una città, viene riprodotta una regione intera con tante città, poi una nazione intera, infine un intero e poi tutti i continenti, quindi con maggior scambi, maggiori contenuti e maggior conoscenze da inviare dentro la Ram fissa (memoria) o la RamV virtuale (i dischi o l'Hd) . E dato che la superficie del microprocessore è quasi sempre la stessa - dai 2 ai 3 cmq - e la velocità per andare da un punto all'altro sempre uguale, appare evidente che aumenta la velocità operativa.

    Il CHIP non era del tutto nuovo, ma era stato inventato nel 1958 da KILBY, ed era la prima unità elettronica su una piastrina di silicio che svolgeva funzioni di transistor, resistenze, diodi, ecc. chiamato CIRCUITO INTEGRATO. Lo scienziato NOYCE in contemporanea fece altrettanto, ma dopo 13 anni di cause nei tribunali, l'invenzione fu attribuita al primo. Ma Noyce non si scoraggiò, fondò la Intel; in casa sua é poi nata la CPU di Faggin e C. Il resto é storia attuale e la Intel e non è certo oggi un'azienda sconosciuta.

  4. #4
    Forumista storico
    Data Registrazione
    09 Jun 2009
    Messaggi
    36,670
    Mentioned
    401 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito D'altronde.......

    In origine postato da Orso Brrrrr
    Spero che qualcuno si sia accorto che il Veneto non è solo terra da sfruttare politicamenre ed economicamente, ma è anche terra generatrice generosa di genialità creative tutt'altro che di secondario livello. Basta che quando spunta un genio in qualsiasi campo, non lo si induca ad emigrare nei soliti accoglienti USA.

    A proposito di prodotti ad alto contenuto tecnologico ed alto valore aggiunto, ecco un genio veneto che a suo tempo è stato costretto ad emigrare:


    IL PRIMO MICROPROCESSORE NASCE PER OPERA DI UN VICENTINO LAUREATO A PADOVA: FEDERICO FAGGIN

    *** SCIENZA - Nasce il "CHIP MICROPROCESSORE - FEDERICO FAGGIN (Italiano nato a Vicenza nel 1941 - Scuole Perito Industriale Istituto Rossi a Vicenza e laurea in Ingegneria a Padova figlio di un famoso filosofo: insegnante di filosofia; autore di un saggio su Plotino, e molto amante di Nietzsche) con i due collaboratori HOFF e MAZER realizzano in America alla società INTEL il primo microprocessore; cioè il il singolo oggetto elettronico, che per le sue straordinarie potenzialità, caratterizzerà dopo pochi anni (dal 1975 in poi) la quarta generazione dei COMPUTER.
    Il microprocessore di Faggin non è altro che una scheggia di silicio di pochi millimetri di lato, su cui è contenuto un circuito integrato (non nuovo - lo vedremo più avanti) che effettua però l'esecuzione delle istruzioni impartite al computer e svolge una funzione di controllo e di regolazione delle "varie attività" del sistema. L'unità centrale di elaborazione, CPU (Central Processing Unit) risiede appunto nel microprocessore.
    Questa prima unità di Faggin (l' Intel 4000-1 - poi venne il 2- 3 e il 4 ) é la prima intera vera "unità di processo" riprodotta su 3 cmq di silicio; Faggin vi condensa in questo chip capostipite SSI (Small Scale Integration) circa 2.250 componenti transistor.
    In che cosa é consistito il lavoro di Faggin? Facciamo un esempio banalissimo. Invece di fare come un cartografo di riprodurre la mappa di una città, Faggin ha riprodotto in piccolo l'intera vera città, con le strade, i sensi unici, i ponti ecc. che le persone percorrono per svolgere le più disparate attività.

    Il primo microprocessore, il 4001-2-3-4, fu costruito dalla Intel nel 1971, società fondata da Noyce e da G. Moore. Ma uno dei più diffusi in questi anni, fu lo Z80, progettato e costruito dalla Zilog Inc., società fondata dallo stesso F. Faggin. Fu usato nel 1975 dalla ALTAIR 8800, quello che viene considerato il primo (Personal fu un nome dato in seguito nel 1979 dalla IBM) computer messo in commercio. Era una macchina venduta in kit; acquistando i vari componenti ognuno si poteva costruire il suo computer. Nel film `War Games', appare proprio un Altair. Costava 300 dollari e aveva solo 256 byte di memoria. E per programmarlo? Sarà proprio sull'Altair 8800, nel 1975 che BILL GATES e PAUL ALLEN "svilupperanno" e "imporranno" (non "crearono" come molti pensano - vedi in fondo) il Basic, fondando poi la MICROSOFT.

    In seguito con la ricerca e la rapidissima espansione della miniaturizzazione grazie al laser, verranno costruiti gli LSI ( (Large Scale Integration) con 100.000 componenti, indi i VLSI (Very Large Scale Integration) con un milione di componenti, e in questi ultimi anni del millennio siamo nell'ordine (un normale Intel P6 equivale già a circa 6 milioni di transistor) di un miliardo il VHSI (Very High Scale Integration).
    Per ritornare all'esempio metaforico di sopra, ulteriormente miniaturizzando migliaia e poi milioni di funzioni sulla piastrina di silicio, invece di una città, viene riprodotta una regione intera con tante città, poi una nazione intera, infine un intero e poi tutti i continenti, quindi con maggior scambi, maggiori contenuti e maggior conoscenze da inviare dentro la Ram fissa (memoria) o la RamV virtuale (i dischi o l'Hd) . E dato che la superficie del microprocessore è quasi sempre la stessa - dai 2 ai 3 cmq - e la velocità per andare da un punto all'altro sempre uguale, appare evidente che aumenta la velocità operativa.

    Il CHIP non era del tutto nuovo, ma era stato inventato nel 1958 da KILBY, ed era la prima unità elettronica su una piastrina di silicio che svolgeva funzioni di transistor, resistenze, diodi, ecc. chiamato CIRCUITO INTEGRATO. Lo scienziato NOYCE in contemporanea fece altrettanto, ma dopo 13 anni di cause nei tribunali, l'invenzione fu attribuita al primo. Ma Noyce non si scoraggiò, fondò la Intel; in casa sua é poi nata la CPU di Faggin e C. Il resto é storia attuale e la Intel e non è certo oggi un'azienda sconosciuta.
    Grazie a Dio sono venuti qui anche tanti Veneti e tanti
    Friulani, altrimenti con tutti questi terroni del cazzo
    si farebbe solo una figura di merda.
    Ma concordo col fatto che nessuno dovrebbe essere praticamente
    "costretto" ad emigrare.

    -N-

  5. #5
    Veneto indipendente
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Serenissima Euganea
    Messaggi
    5,951
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: D'altronde.......

    In origine postato da nordista
    Grazie a Dio sono venuti qui anche tanti Veneti e tanti
    Friulani, altrimenti con tutti questi terroni del cazzo
    si farebbe solo una figura di merda.
    Ma concordo col fatto che nessuno dovrebbe essere praticamente
    "costretto" ad emigrare.

    -N-
    ________________________
    Bisogna dare atto agli USA che se capita un genio non se lo lasciano di certo scappare, da qualunque parte egli provenga.
    L'itaglietta ingrata pensa invece a trattare bene solo politici, buriocrati e banchieri, i quali, purtroppo non emigrano mai, cosìcchè i danni li fanno solo qui da noi!

  6. #6
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,080
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da LosVonRom
    Se l'italia non saprà dare risposte chiare ed efficaci il sistema romano è destinato a implodere nel giro di pochi anni travolto dalle sue insanabili contraddizioni.
    Certo,è chiaro che l'Itaglia si basa sul fatto che se l'economia galleggia o va benone,le inefficienze strutturali del sistema Paese vengono attenuate,ma con l'€ forte e l'aggressione commerciale cinese,un sistema Paese efficiente è assolutamente necessario.
    Vuoi vedere che magari sarà il fattore Cina a spingere verso la Padania?

 

 

Discussioni Simili

  1. Nasce “Dialogo Veneto”
    Di giane nel forum Veneto
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 12-03-08, 12:54
  2. Nasce “Dialogo Veneto”
    Di giane nel forum Padania!
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 12-03-08, 12:52
  3. Un forum sulle nanotecnologie
    Di Dragonball (POL) nel forum Scienza e Tecnologia
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 06-03-04, 22:04
  4. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 22-01-04, 22:00

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226