User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    Ospite

    Predefinito

    Portone in faccia ai sans papiers di Anna Maria Merlo
    da Il Manifesto del 9 dicembre 2003
    9 dicembre 2003

    Nel giorno dell'Immacolata decine di immigrati occupano a Parigi la chiesa di Saint Nicolas. Ma il parroco, sostenuto dai fedeli integralisti, chiama la polizia e li fa sgomberare.
    Parigi - «Gli integralisti sono fuori legge e non li sbattono fuori. Noi squattiamo gli squatters», ha affermato più volte ieri nel primo pomeriggio Romain Binazon, il portavoce del collettivo dei sans papiers, che in mattinata aveva occupato simbolicamente la chiesa di Saint-Nicolas du Chardonnet, nel V arrondissement, non lontana da Notre Dame, una struttura occupata da diversi anni dai cattolici integralisti seguaci di monsignor Lefebvre.
    I circa 200 sans papiers, uomini, donne e anche alcuni bambini piccoli, sono usciti dalla chiesa con calma, dopo aver ottenuto un appuntamento alla prefettura di Parigi. Fuori da Saint Nicolas, da dove parte tradizionalmente la processione pomeridiana dell'Immacolata, qualche decina di fedeli da più di un'ora stavano intonando canti religiosi, tipo Je vous salue Marie o l'Ave Maria in latino.
    Due mondi a confronto, con in mezzo uno spiegamento eccezionale di polizia (tre autocarri grandi e tre piccoli). «Cosa vogliamo?» hanno scandito i sans papiers, «dei papiers», «per chi?» «per tutti». Il collettivo denuncia la politica del caso per caso, che crea incertezza e colpisce singolarmente con le espulsioni. Denuncia la prossima abolizione da parte del governo Raffarin della copertura sanitaria per tutti gli immigrati istituita dal socialista Martine Aubry. Un ragazzo ci mostra il documento della prefettura: è senegalese, in Francia legalmente dal `91 come rifugiato politico e ora, senza nessuna spiegazione, ha ricevuto la lettera di espulsione. «Sono qui da quindici anni, lavoro. Non capisco».
    Sul marciapiede di fronte a Saint Nicolas, uno stuolo di giovani preti nervosi in sottana, con l'orecchio attaccato al telefonino. L'abate Xavier Beauvais, parroco di Saint Nicolas, con l'altoparlante in mano, canta con i suoi fedeli accorsi a tenergli manforte e conferma di aver chiesto l'espulsione degli immigrati alla forza pubblica. Per quanto lo riguarda, visto che anche la sua setta è in situazione di occupazione, sottolinea che c'è «una tolleranza della città di Parigi e dell'Arcivescovado. Siamo qui da 27 anni e non abbiamo mai turbato l'ordine pubblico».
    Affermazione contestata al comune: «i cattolici integralisti non hanno nessun diritto a chiedere questa evacuazione» afferma Sylvain Garel, consigliere verde della città di Parigi. «Usciamo di qui - afferma Romain Binazon - perché questo posto non ci è favorevole, sono fascisti. Non sappiamo più dove siamo. La polizia è contro di noi, non c'è neppure bisogno di cercare Le Pen, la destra al potere fa già la sua politica. E loro? Uno di loro ha persino cercato di uccidere Chirac, ma nessuno li espelle».
    Una coppia di cinesi, che passava per caso in boulevard Saint Germain, applaude. «Voglio denunciare il comportamento dei preti - aggiunge Romain Binazon - indegno di gente di religione. Ci hanno minacciati fin dall'inizio, un prete ha aggredito un cameraman che era entrato con noi. Ci sono state delle urla: uscite o chiamiamo i militanti e vi massacriamo, ci hanno detto». Una signora del quartiere afferma che un servizio religioso ha avuto luogo nella chiesa alle 12,30 con una cinquantina di fedeli e che i sans papiers non l'hanno perturbato. Ma tra i fedeli riuniti, alcuni in ginocchio in rue Monge di fronte all'entrata chiusa di Saint Nicolas, il clima era molto aggressivo. Una donna afferma che «la Francia è invasa da un'immigrazione selvaggia, siamo l'ultimo paese comunista del mondo! Fuori dalla Francia!».
    Un senza tetto che passava per caso e ha detto qualcosa di sgradito viene preso a spintoni. Stessa sorte per due ragazzi di origine araba che hanno fatto dei commenti. Ma la polizia, schierata in cordone, se la prende con le vittime.
    L'occupazione di Saint Nicolas voleva essere simbolica, per dimostrare che nella Francia del 2003 ci sono due pesi e due misure.
    La polizia è accorsa in massa per espellere delle persone calme, mentre in 27 anni di occupazione non ha mai eseguito la sentenza giudiziaria del 13 luglio del `77 (confermata in Cassazione il 17-10-78) che ordinava di «mettere fine» all'occupazione della parrocchia di Saint Nicolas da parte degli integralisti di monsignor Lefebvre. I quattro vescovi e i preti ordinati dalla setta di Lefebvre sono stati scomunicati dal Vaticano, malgrado numerosi tentativi di avvicinamento con le gerarchie cattoliche


    http://www.meltingpot.org/articolo1517.html


    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    **********
    Data Registrazione
    04 Jun 2003
    Messaggi
    23,775
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Lefreviani occupano abusivamente Chiese francesi da 27 anni e scacciano i poveri

    Originally posted by Manuel
    Portone in faccia ai sans papiers di Anna Maria Merlo
    da Il Manifesto del 9 dicembre 2003
    9 dicembre 2003

    Nel giorno dell'Immacolata decine di immigrati occupano a Parigi la chiesa di Saint Nicolas. Ma il parroco, sostenuto dai fedeli integralisti, chiama la polizia e li fa sgomberare.
    Parigi - «Gli integralisti sono fuori legge e non li sbattono fuori. Noi squattiamo gli squatters», ha affermato più volte ieri nel primo pomeriggio Romain Binazon, il portavoce del collettivo dei sans papiers, che in mattinata aveva occupato simbolicamente la chiesa di Saint-Nicolas du Chardonnet, nel V arrondissement, non lontana da Notre Dame, una struttura occupata da diversi anni dai cattolici integralisti seguaci di monsignor Lefebvre.
    I circa 200 sans papiers, uomini, donne e anche alcuni bambini piccoli, sono usciti dalla chiesa con calma, dopo aver ottenuto un appuntamento alla prefettura di Parigi. Fuori da Saint Nicolas, da dove parte tradizionalmente la processione pomeridiana dell'Immacolata, qualche decina di fedeli da più di un'ora stavano intonando canti religiosi, tipo Je vous salue Marie o l'Ave Maria in latino.
    Due mondi a confronto, con in mezzo uno spiegamento eccezionale di polizia (tre autocarri grandi e tre piccoli). «Cosa vogliamo?» hanno scandito i sans papiers, «dei papiers», «per chi?» «per tutti». Il collettivo denuncia la politica del caso per caso, che crea incertezza e colpisce singolarmente con le espulsioni. Denuncia la prossima abolizione da parte del governo Raffarin della copertura sanitaria per tutti gli immigrati istituita dal socialista Martine Aubry. Un ragazzo ci mostra il documento della prefettura: è senegalese, in Francia legalmente dal `91 come rifugiato politico e ora, senza nessuna spiegazione, ha ricevuto la lettera di espulsione. «Sono qui da quindici anni, lavoro. Non capisco».
    Sul marciapiede di fronte a Saint Nicolas, uno stuolo di giovani preti nervosi in sottana, con l'orecchio attaccato al telefonino. L'abate Xavier Beauvais, parroco di Saint Nicolas, con l'altoparlante in mano, canta con i suoi fedeli accorsi a tenergli manforte e conferma di aver chiesto l'espulsione degli immigrati alla forza pubblica. Per quanto lo riguarda, visto che anche la sua setta è in situazione di occupazione, sottolinea che c'è «una tolleranza della città di Parigi e dell'Arcivescovado. Siamo qui da 27 anni e non abbiamo mai turbato l'ordine pubblico».
    Affermazione contestata al comune: «i cattolici integralisti non hanno nessun diritto a chiedere questa evacuazione» afferma Sylvain Garel, consigliere verde della città di Parigi. «Usciamo di qui - afferma Romain Binazon - perché questo posto non ci è favorevole, sono fascisti. Non sappiamo più dove siamo. La polizia è contro di noi, non c'è neppure bisogno di cercare Le Pen, la destra al potere fa già la sua politica. E loro? Uno di loro ha persino cercato di uccidere Chirac, ma nessuno li espelle».
    Una coppia di cinesi, che passava per caso in boulevard Saint Germain, applaude. «Voglio denunciare il comportamento dei preti - aggiunge Romain Binazon - indegno di gente di religione. Ci hanno minacciati fin dall'inizio, un prete ha aggredito un cameraman che era entrato con noi. Ci sono state delle urla: uscite o chiamiamo i militanti e vi massacriamo, ci hanno detto». Una signora del quartiere afferma che un servizio religioso ha avuto luogo nella chiesa alle 12,30 con una cinquantina di fedeli e che i sans papiers non l'hanno perturbato. Ma tra i fedeli riuniti, alcuni in ginocchio in rue Monge di fronte all'entrata chiusa di Saint Nicolas, il clima era molto aggressivo. Una donna afferma che «la Francia è invasa da un'immigrazione selvaggia, siamo l'ultimo paese comunista del mondo! Fuori dalla Francia!».
    Un senza tetto che passava per caso e ha detto qualcosa di sgradito viene preso a spintoni. Stessa sorte per due ragazzi di origine araba che hanno fatto dei commenti. Ma la polizia, schierata in cordone, se la prende con le vittime.
    L'occupazione di Saint Nicolas voleva essere simbolica, per dimostrare che nella Francia del 2003 ci sono due pesi e due misure.
    La polizia è accorsa in massa per espellere delle persone calme, mentre in 27 anni di occupazione non ha mai eseguito la sentenza giudiziaria del 13 luglio del `77 (confermata in Cassazione il 17-10-78) che ordinava di «mettere fine» all'occupazione della parrocchia di Saint Nicolas da parte degli integralisti di monsignor Lefebvre. I quattro vescovi e i preti ordinati dalla setta di Lefebvre sono stati scomunicati dal Vaticano, malgrado numerosi tentativi di avvicinamento con le gerarchie cattoliche


    http://www.meltingpot.org/articolo1517.html
    Questi gesti estremisti dei sans papiers, fomentati presumibilmente da elementi laicisti o sinistroidi francesi, sono intollerabili, anche se si tratta, come nel nostro caso, di lefebvriani tradizionalisti. Le chiese non sono alberghi o ristoranti! Sono edifici sacri, dedicati al culto pubblico e nei quali vi è l'augusta Presenza Reale di Cristo. E' vergognoso e rattrista che tali luoghi siano ridotti ad ostelli. L'arroganza dei sans papiers è davvero senza limiti. Essi pretendono il diritto di stabilirsi nelle chiese. Ma mi domando la ragione per la quale non fanno altrettanto con le moschee o le sinagoghe o i templi indù. Giusto le chiese cattoliche ... Chissà perchè soltanto esse!
    Per questo è pienamente legittimo l'ordine di espellere da una chiesa coloro che la occupavano abusivamente.
    Cordialmente

    Augustinus

    Ecco un'immagine di questa immonda e sacrilega occupazione

    Ecco un'immagine altamente evocativa: dietro i fedeli accalcati a ricevere la Comunione, vi sono gli abusivi giustamente allontanati

  3. #3
    Iterum rudit leo
    Data Registrazione
    09 Jun 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    3,661
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Concordano con le considerazioni fatte da Augustinus, aggiungo l'invito a non postare su questo forum notizie tratte da organi di (dis)informazione anticristiani.

 

 

Discussioni Simili

  1. Quando Pasolini chiese scusa a Pound
    Di Majorana nel forum Socialismo Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 04-01-11, 01:59
  2. I sans papier occupano il «ristorante dei re»
    Di W. Von Braun nel forum Destra Radicale
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 19-09-08, 15:17
  3. Francia avvia demolizione chiese in disuso: quando anche in Italia?
    Di Superpietro nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 39
    Ultimo Messaggio: 22-05-07, 01:41
  4. Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 12-10-06, 17:20
  5. Quando i maestri si occupano del piscio dei propri alunni
    Di Österreicher nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 05-09-02, 15:02

Chi Ha Letto Questa Discussione negli Ultimi 365 Giorni: 0

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226