User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 17
  1. #1
    Nuovo Iscritto
    Data Registrazione
    10 Jan 2004
    Località
    Riolta Noa
    Messaggi
    5
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    La libertà della Padania con le armi ?

    E' la domanda che dobbiamo porci in primis !!

    E' veramente possibile che Roma ci conceda qualche forma di libertà a discapito di tutti i suoi privilegi ?

    Sappiamo benissimo senza elencarli le condizioni in cui vive la Padania oggi, trattata come un'entità anomala da tutti i partiti ( tranne la Lega logico ) da cui stare bene attenti, ma siamo disposti Noi Padani a fare l'estremo sacrificio per liberarla ? Perchè è così che fin dalla Notte dei Tempi i popoli si sono liberati del proprio giogo, niente lo fa pensare ora in Padania, perchè le collusioni tra collaborazionisti paani con i partiti romani sono troppo evidenti.

    Vi ricordo che in Irlanda Micheal Collins per liberare la sua terra dagli inglesi dichiarò guerra prima a collaborazionisti che lavoravano proprio per il potere centrale, qui invece si permette a persone senza scrupoli ( vedi tutti i politici locali dei partiti romanocentrici ) di vendere la nostra cultura e la nostra gente per soldi e potere.

    Ma quando questa gente comincerà ad avere paura di Noi ? Con le ampolle d'acqua e con i gazebo si può fare partire l'idea, ma non si raggiungerà mai la libertà !

    Padania libera lo si potra gridare solo quando esisterà un Esercito di Liberazione della Padania in grado di colpire duro e affondare tutti quei ladri che aiuto Roma a comtrollarci !!!


    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    FRONTE LEGHISTA
    Data Registrazione
    08 Sep 2003
    Messaggi
    346
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: La libertà della Padania con le armi ?

    In origine postato da Comandante Sem


    Padania libera lo si potra gridare solo quando esisterà un Esercito di Liberazione della Padania in grado di colpire duro e affondare tutti quei ladri che aiuto Roma a comtrollarci !!!

    Io ci sarò!

  3. #3
    Socialcapitalista
    Data Registrazione
    01 Sep 2002
    Località
    -L'Italia non è un paese povero è un povero paese(C.de Gaulle)
    Messaggi
    89,493
    Mentioned
    336 Post(s)
    Tagged
    30 Thread(s)

    Predefinito La libertà della Padania con le armi ?

    provocateur?

  4. #4
    Oli
    Oli è offline
    Moderatore
    Data Registrazione
    24 Mar 2002
    Località
    Leno BS
    Messaggi
    32,490
    Mentioned
    52 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Mi chiedo soltanto come finirà la nostra economia durante il conflitto, considerando il numero di nemici che abbiamo in casa. E se la si vince, stà guerra, chi poi comprerà i prodotti delle nostre aziende?
    There are only 10 types of people in the world: those who understand binary and those who don't

    http://openflights.org/banner/f.pier.png

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Località
    Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
    Messaggi
    12,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: La libertà della Padania con le armi ?

    In origine postato da Comandante Sem
    E' la domanda che dobbiamo porci in primis !!

    E' veramente possibile che Roma ci conceda qualche forma di libertà a discapito di tutti i suoi privilegi ?

    Sappiamo benissimo senza elencarli le condizioni in cui vive la Padania oggi, trattata come un'entità anomala da tutti i partiti ( tranne la Lega logico ) da cui stare bene attenti, ma siamo disposti Noi Padani a fare l'estremo sacrificio per liberarla ? Perchè è così che fin dalla Notte dei Tempi i popoli si sono liberati del proprio giogo, niente lo fa pensare ora in Padania, perchè le collusioni tra collaborazionisti paani con i partiti romani sono troppo evidenti.

    Vi ricordo che in Irlanda Micheal Collins per liberare la sua terra dagli inglesi dichiarò guerra prima a collaborazionisti che lavoravano proprio per il potere centrale, qui invece si permette a persone senza scrupoli ( vedi tutti i politici locali dei partiti romanocentrici ) di vendere la nostra cultura e la nostra gente per soldi e potere.

    Ma quando questa gente comincerà ad avere paura di Noi ? Con le ampolle d'acqua e con i gazebo si può fare partire l'idea, ma non si raggiungerà mai la libertà !

    Padania libera lo si potra gridare solo quando esisterà un Esercito di Liberazione della Padania in grado di colpire duro e affondare tutti quei ladri che aiuto Roma a comtrollarci !!!

    A beneficio di eventuali esterni che dovessero capitare a leggere questi messaggi (e magari ad estrapolarne i contenuti sulla base di un titolo ad effetto) giova ricordare che si tratta di un utente pressochè sconosciuto nonchè all'esordio su questo sito (2 messaggi totali) e quindi assolutamente non rappresentativo di questo forum nè di altro se non di se stesso.

    Quanto alle cazzate di chi proclama di voler morire per la Padania giova altresì ricordare che sarebbe meglio che pensasse a VIVERE per la Padania (o anche magari a studiare per la Padania...) in PRIMIS evitando sparate gratuite e controproducenti da dietro un comodo monitor. Riguardo il ricorrente parallelismo con la questione irlandese, vi ripeto, come ho detto altrove, che il paragone non legge per le troppe disparità dei due contesti.

    Da ultimo una chiosa sul "ricorso alle armi": l'arma più potente contro roma è la potenza economica di tutti i padani assieme e il flusso di soldi rubati dalle nostre tasche che ogni giorno ingrassa la porcilaia italo-romana. Quella era l'arma da usare per bloccare lo stato itagliota, molto più dirompente di qualsiasi armata.

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    04 Mar 2002
    Località
    Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta!
    Messaggi
    12,320
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Oli
    Mi chiedo soltanto come finirà la nostra economia durante il conflitto, considerando il numero di nemici che abbiamo in casa. E se la si vince, stà guerra, chi poi comprerà i prodotti delle nostre aziende?
    ahaha oli, è risaputo che in guerra l'economia cresce, quindi quella andrebbe bene!

    I prodotti delle nostre aziende, nel mercato glibalizzato li compreranno quelli che li comprano adesso, se poi i terroni mettessero i dazi altri mercati si troverebbero comodamente.


  7. #7
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La Lupa romana è una cagna bastarda che muore allattando 2 figli di puttana
    Messaggi
    8,867
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Re: La libertà della Padania con le armi ?

    In origine postato da Beli Mawyr
    No, non è questa la domanda che dobbiamo porci in primis ma, piuttosto, quanto sono interessati i Padani alle sorti della propria Terra. Ancora una volta - e me ne dispiaccio - è inevitabile il paragone con la "questione irlandese": dietro l'IRA ci sono gli irlandesi (così l'intelligence britannica) per sottolineare il senso di appartenenza e di adesione alla causa da parte dell'intera popolazione autoctona.

    Se e quando qualcosa del genere si potrà dire anche della LN e/o Padania, allora sarà il momento di discutere se ricorrere allo strumento di cui parlavi ... ma - ricordo a me stesso affinchè nessuno si senta offeso o chiamato in causa - stare sulle barricate è un pò diverso che stare dietro un pc.
    Concordo su tutto
    Tu che odi dio e la vita cristiana
    Senti la sua presenza come un doloroso cancro
    Vengano profanate e profanate aspramente
    Le praterie del cielo bagnate di sangue

    Odiatore di dio
    E della peste della luce

    Guarda negli occhi paralizzati di dio
    E sputa al suo cospetto
    Colpisci a morte il suo miserevole agnello
    Con la clava

    Dio, con ciò che ti appartiene ed i tuoi seguaci
    Hai mandato il mio regno di Norvegia in rovine
    I tempi antichi, le solide usanze e tradizioni
    Hai distrutto con la tua orrida parola
    Ora vai via dalla nostra terra!

  8. #8
    Nuovo Iscritto
    Data Registrazione
    10 Jan 2004
    Località
    Riolta Noa
    Messaggi
    5
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Precisazione

    Il mio messaggio è chiaro ed esplicito però non dico che sia la soluzione ideale, perchè se domani il Bossi riuscisse a liberare la Padania in modo democratico io non ne avrei a male.

    Ma per rispondere a Fra Dolcino, io non volevo offedere la sensibilità di nessuno, era solo un'idea su cui discutere.

    Pensate che anche se per ipotesi la Padania si liberasse democraticamente cambierebbe davvero qualcosa ? Siete sicuri che i meridionali qua al Nord sarebbero disposti a cedere il loro potere ( visto che il 50 % fa parte dell'amministrazione pubblica ), e che le Forze dell' Ordine o l'Esercito formato quasi interamente da "terroni" starebbe a guardare ?

    Io magari estremizzo ma i grossi cambiamenti di sistema ( e questo è gigantesco ) non si sono mai ottenuti con metodi pacifci ( Seccessione America, Rivoluzione d'Ottobre, La Lunga Marcia di Mao, Rivoluione Castrista, Rivoluzione Francese, Dissoluzione della Yugoslavia, ecc... ) e Noi creando la Padania CHIEDIAMO DI MODIFICARE LO STATO A LIVELLO POLITICO, SOCIALE, ECONOMICO E CULTURALE!!!! credete veramente che ce lo facciano fare così come se nulla fosse .

    Ingenui.....

    P.S. L'economia durante una guerra non esiste la si crea dopo, e i nostri prodotti li esportiamo all'estero per il 60-70 % caro il mio Oli da decine di anni. Sulle ceneri del Terzo Reich è nato il più forte stato Europeo

  9. #9
    Registered User
    Data Registrazione
    13 Mar 2002
    Località
    Verona
    Messaggi
    2,066
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Oli
    Mi chiedo soltanto come finirà la nostra economia durante il conflitto, considerando il numero di nemici che abbiamo in casa. E se la si vince, stà guerra, chi poi comprerà i prodotti delle nostre aziende?
    Se cominciamo cosí...meglio continuare a venderli e pagare le tasse a Roma sperando nell' elemosina di qualche manfrina autonomista.


    Tra John Collins e un padano ci sono le stese differenze che tra Mandela e e un Vikingo di Fauske...se un padano va in guerra, prima chiede le ferie; se non gliele danno o vede che non puó lasciare l' impresa ti chiede dove poterti raggiungere in un secondo tempo...
    Anche se infondo sarebbero sufficienti pochi convinti. I rischio è la delazione dei molti...
    A sapere se qualcosa si sta già muovendo. Solo una cosa é sicura: Roma non concederá mai nulla e la Lega al governo solo sta recitando un copione prestabilito. Non so se questo si possa definire vero e proprio collaborazionismo, ma sicuro che é una perdita di tempo e una burla ai secessionisti che la votarono.
    ERWACHE PADANIA
    Paolo

  10. #10
    Nuovo Iscritto
    Data Registrazione
    10 Jan 2004
    Località
    Riolta Noa
    Messaggi
    5
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Seconda precisazione

    Quando parlo confermo di parlare a titolo personale, rispiego a Nathas che non mi auguro che scoppi una guerra e tutte le atrocità che la seguono ma siete sicuri che la linea gandiana sia quella giusta ?

    Io devo studiare cosa? Se hai del tempo libero me lo fai sapere posso venire a ripetizione da te, così mi insegni come ci si comporta da bravi cittadini giudiziosi.

    Ma se non sbaglio la Lega qualche anno fa non aveva chiesto di non pagare più l'iva per un certo periodo in modo da bloccare Roma ? E come è finita ?

    In Padania fanno più casino 4 terroni comunisti che guidano i Tram a Milano che tutti i leghisti messi insieme.

    Nathas senza offesa non volevo disturbare nessuno chiedevo solo una discussione aperta su un mio pensiero anche se estremo

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. "Gente della libertà" il nuovo inno del Popolo della Libertà
    Di orpheus nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 18-01-13, 14:55
  2. La demoplutomassoneria contro la libertà della Padania
    Di L'idraulico (POL) nel forum Destra Radicale
    Risposte: 37
    Ultimo Messaggio: 29-11-08, 21:32
  3. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 04-08-07, 14:00
  4. Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 26-03-05, 13:23
  5. «Padania come Orania? Un sogno di libertà»
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 19-12-02, 09:00

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226