User Tag List

Risultati da 1 a 4 di 4
  1. #1
    Moderatore
    Data Registrazione
    15 May 2003
    Messaggi
    1,335
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Montecassino, fuoco dal cielo

    Il 15 febbraio 1944 alcune centinaia di bombardieri alleati nel corso di quattro ore di attacchi distrussero l'abbazia di Montecassino. Tra una ventina di giorni ricorrerà dunque il centenario di quello che è stato uno degli avvenimenti più drammatici della guerra aerea combattuta nella seconda guerra mondiale. Intanto la discussione su un episodio che già in quei mesi fu oggetto di aspre polemiche viene riaperta dalla pubblicazione di un'opera di carattere storico-giornalistico (David Hapgood e David Richardson, Montecassino, Baldini Castoldi Dalai editori, pp. 276, euro 14,40), che, in forma narrativa ma utilizzando una vasta documentazione, ricostruisce le vicende dell'abbazia, dei monaci che l'abitavano e degli abitanti della regione circostante che vi avevano cercato rifugio, in uno dei più drammatici inverni della nostra storia. Gli autori, facendo solo raramente qualche concessione di troppo alle esigenze del racconto, cercano di rilevare non solo le ragioni belliche, ma anche le motivazioni psicologiche che spinsero i protagonisti a compiere certe scelte e ad assumere determinati comportamenti e vi riescono quasi sempre.
    Il bombardamento di Montecassino si colloca nel quadro più vasto di una guerra aerea che era diventata sempre più dura e che ormai non risparmiava i civili: nell'estate del 1943 le incursioni della Royal Air Force avevano ucciso più di sessantamila amburghesi, con attacchi che non avevano rilievo militare, ma miravano soltanto a spezzare la resistenza della popolazione tedesca. Erano le spietate leggi della guerra: con lo stesso scopo i tedeschi avevano effettuato i bombardamenti su Londra e sull'Inghilterra nell'estate del 1940, quando la guerra sembrava volgere rapidamente alla fine, a vantaggio dell'Asse Roma-Berlino, e Mussolini aveva chiesto che gli italiani potessero partecipare all'assalto finale all'Inghilterra, ricevendo però un cortese ma fermo rifiuto, perché Hitler non aveva molta fiducia nell'efficienza dell'alleato. A partire dall'autunno del 1942 le maggiori città italiane furono sottoposte anch'esse a massicci bombardamenti «a tappeto».
    Si era deciso però di risparmiare alcuni monumenti, nel quadro di un tacito accordo tra i belligeranti, che prevedeva la salvezza di città come Atene e il Cairo. Il 5 novembre 1943 il generale Harold Alexander, il britannico comandante in capo delle truppe alleate in Italia, notificò a Mark Clark, l'americano che era al comando della V armata, che bisognava escludere dai bombardamenti la sede pontificia di Castel Gandolfo e l'abbazia di Montecassino.
    Ma il fronte si avvicinò inesorabilmente al monastero e il 7 dicembre monsignor Montini, il futuro Paolo VI, protestò con il governo americano perché il monastero era stato danneggiato da alcuni colpi di artiglieria. Le truppe tedesche, in realtà, non erano entrate nell'abbazia, ma si erano fortificate tutt'intorno a esso, perché il monte aveva una grande importanza strategica nella difesa di Roma. Rispondendo alla protesta di Montini, Clark scrisse appunto che si sarebbe cercato di evitare di danneggiarla, anche se essa occupava «un terreno dominante, che avrebbe potuto benissimo servire al nemico come osservazione». Anche da parte tedesca si era arrivati alla conclusione che l'abbazia difficilmente avrebbe potuto essere risparmiata. Quello stesso 7 dicembre il generale della Wehrmacht, Heinrich von Vietinghoff, scrisse al comandante delle forze tedesche in Italia, Albert Kesserling: «Secondo il parere dell'esercito, non è possibile mantenere l'extraterritorialità del monastero... Esso si trova necessariamente proprio sulla principale linea di difesa».
    A febbraio iniziarono i combattimenti negli immediati dintorni. Accanto all'abbazia c'erano delle caverne dove i tedeschi avevano collocato depositi di armi e i loro trinceramenti si erano andati sempre più avvicinando alle sue mura. Clark aveva degli ordini precisi, impartiti il 29 dicembre 1943 dal comandante in capo delle truppe alleate nel Mediterraneo, l'americano Dwight Eisenhower. Era un dovere rispettare i monumenti che costituivano importanti testimonianze della storia della civiltà, scriveva Eisenhower. Ma subito dopo aggiungeva: «Se dovremo scegliere fra la distruzione di un famoso monumento e la vita dei nostri soldati, allora le vite dei nostri uomini conteranno infinitamente di più e il monumento dovrà scomparire». Eisenhower riconosceva che non si trattava di una scelta facile e che occorreva procedere con prudenza. Ma la linea da lui indicata, cioè la salvezza del maggior numero di vite tra i soldati alleati, sarebbe stata alla base di tutta la campagna d'Italia e avrebbe in parte spiegato la lentezza con cui essi spesso avanzavano: gli uomini si spingevano avanti soltanto quando i bombardieri e l'artiglieria avevano distrutto, nella massima misura possibile, la capacità di resistenza dei tedeschi.
    Fu questa la causa principale della distruzione di Montecassino, alla quale contribuirono anche errori umani. In questo caso, infatti, non solo le necessità militari non giustificarono il massiccio bombardamento, ma questo risultò addirittura controproducente. I tedeschi, infatti, che avevano rispettato le mura dell'abbazia finché erano rimaste in piedi, occuparono con i loro paracadutisti le rovine e ne fecero un campo trincerato. Non si conosce con esattezza il numero delle vittime: probabilmente furono 230. La robustezza della costruzione protesse una parte notevole dei civili e dei monaci che si erano rifugiati nei sotterranei dell'abbazia. Ma la sua distruzione resta uno dei fatti emblematici della seconda guerra mondiale e di tutte le guerre.
    Nel dopoguerra i vecchi nemici possono tornare a essere amici o addirittura alleati, come è avvenuto, appunto dopo la seconda guerra mondiale, e anche i monumenti vengono ricostruiti. Ma i morti non possono essere resuscitati e restano le ferite inferte alla civiltà.

    Aurelio Lepre
    Il Mattino
    23 01 04

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    26 Aug 2013
    Messaggi
    14,308
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito PRECISAZIONE

    Il primo bombardamento americano sull'Abbazia ebbe come conseguenza la semi-distruzio ne di una intgiera divisione indiana
    che si accingeva all'assalto.

    Risulta S.E.& O. che mai la fanteria americana abbia dato l'assaltoi
    alla famosa Abbazia.Lo fcer o pressocche' esclusivamente soldati indiani,polacchi e......maori.

    Nel Maggio del 44 i tedeschi dovettero abbandonare la linea di difesa che includeva Monte Cassino in quanto le loro difese erano state travolte nella Valle del liri dai " goumiers " e cioe' dai marocchini al comando del generale francese Juin.I tristemente noti " goumiers " che violentarono donne.bambini etc.etc.Da qui il nuovo termine italiano di " marocchinate ".

    Tale sfondamento rese possibile lo sblocco della situazione che vedeva gli alleati impantanati a Monte Cassino e ad Anzio e Nettuno e la conseguente presa di Roma.

    Tra Anzio Nettuno e Montecassino gli americani ne uscirono piuttosto male come esercito terrestre.

    Un saluto

  3. #3
    31°
    Data Registrazione
    10 Sep 2003
    Località
    romagna
    Messaggi
    1,107
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    gli americani tendono a fare la guerra solo quando hanno una schiacciante superiorità, altrimenti evitano semplicemente di farla.
    in uno scontro "alla pari" in genere segnano il passo o vengono sconfitti.
    la loro vittoria nella seconda guerra mondiale è dovuta alla incredibile superiorità materiale sugli avversari tedeschi e giapponesi. sono pochi infatti gli episodi in cui ci furono da parte americana comportamenti "eroici" veri e propri.
    i russi combatterono molte battaglie con armamento e numero inferiore a quello degli avversari e spesso sconfissero i tedeschi come davanti a mosca o resistettero a leningrado e a stalingrado, comunque con perdite superiori al nemico.
    gli inglesi... è quasi sempre valida la frase "gli inglesi sono dei leoni comandati da dei somari". ma noi italiani ne abbiamo prese troppe da loro per non notare come 30.000 inglesi (indiani, neozelandesi ecc.) hanno distrutto un'armata di 200.000 italiani in libia.
    tornando agli usa, si nota come in irak abbiano sfruttato il dominio assoluto dei cieli per vincere una guerra praticamente senza perdite.
    non è eroico, ma molto pratico

  4. #4
    Forumista senior
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    IPERURANIO INTERIORE
    Messaggi
    3,034
    Mentioned
    12 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Lightbulb Re: Montecassino, fuoco dal cielo

    15 FEBBRAIO 2019: triste anniversario dell'infame e distruttivo bombardamento terroristico anglo-americano di stampo massonico-protestante avvenuto il 15/02/1944 ai danni della splendida Abbazia di Montecassino, simbolo della Verità, Fede e cultura artistica Cristiano-Cattolica; SANTI FAUSTINO E GIOVITA, MARTIRI…



    «15 FEBBRAIO SANTI FAUSTINO E GIOVITA, MARTIRI»
    Guéranger, L'anno liturgico - 15 febbraio. Santi Faustino e Giovita, Martiri
    http://www.unavoce-ve.it/pg-15feb.htm





    15 febbraio 2019 - festività dei santi Faustino e Giovita, patroni di Brescia
    “15 febbraio 2019 - festività dei santi Faustino e Giovita, patroni di Brescia.”





    Santi Faustino e Giovita - Sodalitium
    http://www.sodalitium.biz/santi-faustino-giovita/
    «15 febbraio, Santi Faustino e Giovita, Martiri.

    “A Brescia il natale dei santi Martiri Faustino e Giovita, fratelli, i quali sotto l’imperatore Adriano, dopo molti illustri com¬battimenti sostenuti per la fede di Cristo, ricevettero la vittoriosa corona del martirio”.
    O Signore, pei meriti dei tuoi santi martiri Faustino e Giovita che oggi celebriamo, concedici, te ne preghiamo, la grazia di imitare la loro costanza nel praticare senza rispetto umano la tua fede. “Per il nostro Signore Gesù Cristo.»
    http://www.sodalitium.biz/wp-content...faustino-1.png






    "Sante Messe - Sodalitium."
    http://www.sodalitium.biz/sante-messe/

    "S. Messa in provincia di Verona - Sodalitium."
    http://www.sodalitium.biz/s-messa-provincia-verona/

    “Sodalitium - IMBC.”
    https://www.youtube.com/user/sodalitium

    “Omelie dell'I.M.B.C. a Ferrara.”
    https://www.facebook.com/OmelieIMBCFerrara/

    http://www.oratoriosantambrogiombc.it/
    “Oratorio Sant'Ambrogio, Milano - Offertur Oblatio Munda (Malachia 1, 11).”




    «Don Floriano Abrahamowicz - Domus Marcel Lefebvre.
    http://www.domusmarcellefebvre.it/
    https://www.youtube.com/user/florianoabrahamowicz/
    V domenica d. Epifania (Santa Messa)
    https://www.youtube.com/watch?v=adVRJ95yZLk
    V domenica d. Epifania - (Omelia)
    https://www.youtube.com/watch?v=oJR8QmeMXOs
    IV dom. dopo l'Epifania
    https://www.youtube.com/watch?v=tmgotU8TwQw
    IV domenica dopo Epifania (Omelia)
    https://www.youtube.com/watch?v=BBMsKuQKlgQ
    Purificazione della S. Vergine Maria
    https://www.youtube.com/watch?v=rS2tdVj3e_A
    III dom. dopo l'Epifania
    https://www.youtube.com/watch?v=vqLfMJ2qKmo
    http://www.domusmarcellefebvre.it/santa-messa-1.php
    La Santa Messa tutte le domeniche alle ore 10.30 a Paese, Treviso».





    https://www.facebook.com/catholictradition2016/
    «MARTIROLOGIO ROMANO, 1955. Sancti et Sanctae Dei, orate pro nobis.»
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...f6&oe=5CFD6F98





    https://www.facebook.com/tradidiquodetaccepi/
    «"O Lingua benedicta,. quae Dominum semper benedixisti,. et alios benedicere fecisti: nunc manifeste apparet. quanti meriti exstitisti apud Deum"
    A Padova, la traslazione di sant'Antonio il Portoghese, confessore dell'Ordine dei Minori, sotto il pontificato di Urbano IV; la sua lingua fu trovata, in presenza di san Bonaventura, generale del detto Ordine, così intera, così fresca e rosea, da dirsi appartenere al corpo di un uomo vivente, anziché a quello di un morto. »
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...20&oe=5CF8BE6A






    https://stateettenetetraditiones.blo...rtiri.html?m=1
    «15 FEBBRAIO 2019: SANTI FAUSTINO E GIOVITA, MARTIRI

    Semplice.
    Paramenti rossi.
    Faustino e Giovita, nobili fratelli bresciani, nati in una famiglia pagana e vissuti nel II secolo, entrarono a far parte dell'ordine equestre e divennero cavalieri. Convertiti al Cristianesimo, ricevettero il santo Battesimo da Sant'Apollonio, vescovo di Brescia.
    Subito si impegnarono nell'evangelizzazione delle terre bresciane e furono predicatori tanto efficaci che lo stesso vescovo Sant'Apollonio ordinò Faustino presbitero e Giovita diacono. Il successo della loro predicazione li rese invisi ai maggiorenti di Brescia che, approfittando della persecuzione voluta dall'imperatore Traiano, chiesero a Italico, governatore della Rezia, di eliminare i due col pretesto del mantenimento dell'ordine pubblico. Essendo sopravvenuta la morte dell'imperatore Traiano, il governatore dovette ritardare la cattura in attesa del nuovo imperatore.
    Allorché il nuovo imperatore Adriano andò in visita a Milano, il governatore denunciò i due fratelli come nemici della religione pagana. L'imperatore preoccupato allora concesse l'autorizzazione a Italico per perseguitarli. Questi dapprima minacciandoli di decapitazione chiese ai due giovani di abiurare la loro fede e di sacrificare agli idoli; ma essi si rifiutarono di compiere tale empietà e per questo vennero incarcerati. Nel frattempo essendo rientrato l'imperatore Adriano dalla campagna militare nelle Gallie, egli sostò a Brescia e il governatore Italico lo rese partecipe del caso; in questa occasione lo stesso imperatore chiese ai due giovani predicatori di sacrificare al dio sole. Faustino e Giovita non solo si rifiutarono nuovamente ma, portati innanzi alla statua del dio, essi la colpirono danneggiandola.
    L'imperatore irritato ordinò che fossero esposti alle fiere, ma queste dimentiche della loro ferocia si accovacciarono ai piedi dei due giovani: tale miracolo suscitò la conversione di molti spettatori tra cui Afra, moglie del governatore, la quale morì successivamente martire. Inoltre, la conversione del ministro del palazzo imperiale nonché comandante della coorte pretoriana, Calocero, irritò ancor più l'imperatore che ordinò che i due giovani fossero scorticati vivi e gettati sul rogo; ma le fiamme li lasciarono illesi e non lambirono nemmeno le loro vesti.
    Dopo ciò, i due giovani rimasero imprigionati per molto tempo a Brescia; però, poiché le conversioni continuavano ad aumentare in città, Faustino e Giovita, sempre carichi di catene, furono condotti via di lì e in molte città d'Italia ebbero a soffrire crudelissimi tormenti, ma rimasero sempre intrepidi nel confessare la fede cristiana. Dapprima furono menati a Milano, dove la loro fede, provata coi più raffinati tormenti, nelle sofferenze brillò sempre più, come l'oro nel fuoco. Poi trasferiti a Roma, ivi furono fortificati da papa San Sisto I e là pure crudelmente torturati. Infine imbarcati e condotti a Napoli, furono tormentati anche in questa città in diverse maniere, e, legati loro mani e piedi, vennero gettati in mare; ma degli Angeli ve li trassero miracolosamente. Quindi sia per la costanza nei tormenti sia per la virtù dei miracoli convertirono molti alla fede di Cristo.
    In ultimo, l'imperatore Adriano ordinò che fossero fatti rientrare a Brescia, ove il prefetto eseguì la sentenza di decapitazione il 15 febbraio, tra il 120 e il 134, poco fuori Porta Matolfa (odierna Porta Cremona-Volta); così Faustino e Giovita conseguirono la gloriosa corona del martirio. I loro corpi furono sepolti nel vicino cimitero di San Latino, dove il vescovo San Faustino successivamente fece edificare la Chiesa di San Faustino ad Sanguinem (poi Chiesa di Sant'Afra, oggi Chiesa di Sant'Angela Merici).
    Santi Faustino e Giovita, martiri, cittadini e protettori di Brescia. »
    https://2.bp.blogspot.com/-P5bThWZ2y...2BGiovita1.jpg





    https://1.bp.blogspot.com/-5JhzwVyPm...%2BGiovita.jpg










    https://www.sursumcorda.cloud/
    https://www.facebook.com/CdpSursumCorda/
    «Carlo Di Pietro - Sursum Corda.»

    https://www.sursumcorda.cloud/tags/numero-147.html

    https://www.sursumcorda.cloud/artico...a-eretico.html

    "15 febbraio 1944. La distruzione dell'Abbazia di Montecassino.
    Il 15 febbraio 1944 si consuma la fine dello splendido convento benedettino. Alle 9,45 oltre 140 Fortezze Volanti americane sganciavano in due ondate 287 t. di bombe esplosive da 250 Kg l'una e 66,6 t. di bombe incendiarie. Successivamente 47 B-25 e 40 B-26 altre 100 t. di bombe ad alto potenziale.
    Crolla il pozzo centrale, opera del tardo Rinascimento, la scala di marmo è distrutta così come le numerose statue. La Basilica con i suoi affreschi, tutto distrutto. Secondo valutazioni approssimative ci furono 250 morti tra i monaci ed i civili rifugiati lì, ritenendolo un posto sicuro.
    Questa distruzione non apportò alcun beneficio alle operazioni militari. Nelle foto prima e dopo il terrificante bombardamento.
    Da Forze Speciali e Corpi di Elite Italiani"
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...8b&oe=5CF77ABC






    «Cuore di Gesù, trafitto dalla lancia, abbi pietà di noi.»
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...d7&oe=5CDF53EF











    «Radio Spada è un sito di controinformazione cattolico http://www.radiospada.org e una casa editrice http://www.edizioniradiospada.com »
    https://www.facebook.com/radiospadasocial/

    «15 FEBBRAIO 2019: SANTI FAUSTINO E GIOVITA, MARTIRI»
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...72&oe=5CE85B66





    «Joannes Eck (13 novembre 1486 - 15 febbraio 1543), sacerdote, Teologo insigne, invitto propugnatore della Religione Cattolica contro Lutero, che lo chiamava “Dottor Scrofa”, e contro i suoi eretici seguaci.

    “Cristo non è bigamo: sempre una è la Chiesa, quella degli Apostoli e quella nostra. Prima che Lutero nascesse, già esisteva la Chiesa, quella Chiesa che ha sempre creduto la Messa come sacrificio, che ha creduto sette i Sacramenti … quella stessa fu sempre la Sposa di Cristo. Dunque rimaniamo con questa Chiesa sempre uguale e non uniamoci alla chiesa dei malvagi”»
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...87&oe=5CEFFB1A






    «Il 15 febbraio 1944 i Barbari, in questo caso gli Alleati anglo-americani, distruggevano per l'ennesima volta, in questo caso con un massiccio bombardamento, l'Abbazia di Montecassino, simbolo della Civiltà Cristiana. Oggi tuttavia essa sta ancora lì perché Chi fu creduto definitivamente morto resuscitò trionfante e gloriosamente vive!»
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...d7&oe=5CE2A61F





    “13 - 15 febbraio 1945 - 2019:

    La città di Dresda - che NON era un obiettivo militare diretto - viene rasa al suolo e carbonizzata con ripetuti bombardamenti incendiari degli Alleati. Un'epocale strage di civili innocenti (si parla di diverse decine di migliaia, ma il calcolo non è semplice data la vastità dell'area).
    Per questo crimine di guerra si riscontrano poche giornate della memoria.
    «Verso la metà di febbraio la lontana città di Dresda fu sottoposta, col deliberato intento di seminar strage fra la popolazione civile, ad un micidiale attacco sferrato contro i quartieri del centro, non contro gli stabilimenti o le linee ferroviarie»
    (Basil Liddell Hart, esperto di storia militare e capitano inglese, in "Storia militare della seconda guerra mondiale", 1996ª ed., Arnoldo Mondadori Editore)”

    ”Valentina Rossi La maggior parte delle chiese cattoliche bombardate in Germania hanno l’altar maggiore ed il Tabernacolo distrutto. La prima volta che lo vedi, dico : “sarà un caso”, la seconda, cominci a rifletterci su, la terza, sei sicuro che era voluto.”


    «15 febbraio 1964: muore Padre Reginald Garrigou Lagrange O.P., il "Martello del neo-modernismo".»
    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net...70&oe=5CDF2D10






    «[DIFUNDE TU FE CATOLICA] LA MADRE DE MISERICORDIA, NUESTRA SEÑORA DE PELLEVOISIN y el Escapulario del Sagrado Corazón »
    https://www.radiospada.org/2019/02/d...grado-corazon/
    https://i0.wp.com/www.radiospada.org...pg?w=408&ssl=1
    https://i1.wp.com/www.radiospada.org...eg?w=400&ssl=1
    https://i2.wp.com/www.radiospada.org...pg?w=488&ssl=1
    https://i2.wp.com/www.radiospada.org...pg?w=250&ssl=1







    Ligue Saint Amédée
    http://liguesaintamedee.ch/
    https://www.facebook.com/SaintAmedee/
    «Intransigeants sur la doctrine ; charitables dans l'évangélisation [Non Una Cum].»
    “Mieux vaut une petite œuvre dans la Vérité, qu’une grande dans l’erreur.”

    15 février : Saint Faustin et Saint Jovite, Martyrs (? 122) :: Ligue Saint Amédée
    “15 février : Saint Faustin et Saint Jovite, Martyrs († 122)”
    http://liguesaintamedee.ch/applicati...tin_jovite.jpg








    Lodato sempre sia il Santissimo nome di Gesù, Giuseppe e Maria!!!
    Christus vincit! Christus regnat! Christus imperat!
    Luca, Sursum Corda – Habemus Ad Dominum!!!
    ADDIO GIUSEPPE, mio caro fratello di sangue e spirito, sono LUCA e nel mio CUORE sarai sempre PRESENTE!
    NOI 2 insieme, uniti OLTRE LA MORTE ed il tragico DESTINO SIA IN TERRA CHE IN CIELO, per SEMPRE VEDREMO LA LUCE - SURSUM CORDA!

 

 

Discussioni Simili

  1. Montecassino:60 fa si compiva un ennesimo crimine...
    Di Totila nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 16-02-19, 03:09
  2. 15/02/1944: Montecassino
    Di Reduce nel forum Destra Radicale
    Risposte: 40
    Ultimo Messaggio: 16-02-19, 02:54
  3. Montecassino: scatenate i marocchini!
    Di Iron81 nel forum Destra Radicale
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 23-01-06, 15:14
  4. Il CPA di Nassirya non è Montecassino o Stalingrado
    Di Totila nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 16-05-04, 23:03
  5. dliluvio di fuoco dal cielo....e mazzate cocenti a terra.
    Di "Il Ventennio" nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 27-03-03, 15:42

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226