User Tag List

Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 34

Discussione: Milano 25/01/2004

  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Milano 25/01/2004

    MILANO, 25 GEN - Il ministro per le Riforme e segretario federale leghista, Umberto Bossi, e' alla testa del corteo della Lega Nord. Accanto a lui c'e' il ministro del Welfare, Roberto Maroni.
    Umberto Bossi, che indossa un giubbotto blu con la scritta 'Sport Padania', una delle associazioni sportive leghiste, ha dribblato i giornalisti e fotografi e si e' posto alla testa della manifestazione, dove ci sono anche altri parlamentari ed esponenti leghisti.

    Il corteo, che e' aperto da sei trattori dei cosiddetti Cobas del latte, si e' fermato davanti alla sede del Senato della Repubblica Cisalpina e l' europarlamentare Mario Borghezio ha preso la parola affermando: ''siamo arrivati a casa davanti alla sede del Senato dove non ci sono criminali e mafiosi''.
    Borghezio, mentre i manifestanti gridavano ''Roma ladrona la Lega non perdona'', ha aggiunto: ''la sede di questo Senato e' l' esempio che la nostra civilta' non ha nulla a che vedere con i magnaccia di Roma''.

    BOSSI: BISOGNA PORTARE A CASA LE RIFORME
    ''Con manifestazioni come quella di oggi cerchiamo di ottenere il processo federalista che altrimenti non viene. Se la gente si muove le cose cambiano'', ha detto Umberto Bossi.
    Ad una cronista che gli ha chiesto se la Lega con questa manifestazione alza i toni, il leader leghista ha replicato: ''noi stiamo cercando di ottenere il processo federalista. Inizia oggi una mobilitazione che durera' tutto l' anno, perche' il federalismo ce lo danno solo se temono il peggio. Bisogna portare a casa le riforme''.
    ''Le riforme partono e si fermano e intanto il tempo passa - ha aggiunto Bossi -, questa e' l' ultima occasione per fare il federalismo in questa legislatura. Se la gente si muove, le cose cambiano ma se la gente si illude che siano gli imbonitori politici a portare il cambiamento, nulla cambiera'''.
    E, alla domanda se sia arrivato il momento degli ultimatum, Bossi ha replicato: ''no, questa manifestazione da' il via a noi che andiamo per la nostra strada, la strada delle riforme. Voglio ricordare le cinque giornate di Milano: fino ad allora tutti erano per il federalismo ma siccome le cose non cambiarono ci furono le cinque giornate e da quel momento liberta' fece rima con indipendenza''.
    25/01/2004 12:47
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    CE': IL NORD NON VUOLE BANCHIERI CORROTTI
    MILANO - ''Noi padani vogliamo un futuro per i nostri figli e questo deve ricordarselo anche il presidente della Repubblica. Non vogliamo i banchieri corrotti che derubano la gente, non vogliamo chiacchiere, se lo ricordi il presidente della Repubblica altrimenti ci pensiamo noi''. Lo ha detto il capogruppo della Lega alla Camera, Alessandro Ce', parlando in piazza Castello, a Milano, alla manifestazione leghista.
    Ce' ha affermato: ''A Roma c'e' una sinistra impresentabile e indecente che utilizza la magistratura e anche i bambini per manifestare contro il governo''. ''La Lega - ha continuato Ce' - e' nella Casa delle Liberta' per fare le riforme, se lo ricordino gli alleati di An e dell'Udc ma anche Berlusconi, che dovrebbe impegnarsi di piu'''.
    Ce' ha concluso: ''In questi ultimi giorni sembra che Berlusconi abbia capito e stia accelerando sulle riforme. Noi diciamo che il Nord ha votato per cambiare e da adesso non fara' sconti a nessuno''.
    25/01/2004 13:25
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    CALDEROLI: CENTOMILA ALLA MANIFESTAZIONE
    MILANO - ''Adesso che il corteo e' quasi completamente arrivato in piazza Castello, posso fare la stima definitiva: siamo circa centomila'': lo ha detto il vicepresidente del Senato Roberto Calderoli. Calderoli ha anche spiegato che molti pullman di manifestanti sono arrivati in ritardo e si sono aggiunti solo alla fine al corteo.
    25/01/2004 13:21
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    BOSSI: NON BISOGNA ANDARE CONTRO MAGISTRATURA
    MILANO - ''Non credo che si debba andare contro la magistratura: bisogna piuttosto augurarsi che la magistratura vada avanti nel suo lavoro e non si fermi come fece all' epoca di Mani Pulite'': lo ha detto il ministro Bossi a margine della manifestazione della Lega Nord.
    Bossi ha fatto questa affermazione prendendo spunto dalla domanda di un cronista che gli aveva chiesto un commento al discorso tenuto ieri da Berlusconi. ''Non l' ho sentito tutto il discorso - ha spiegato Bossi -, ma mi e' sembrato il solito Berlusconi. Certamente lui e' in una coalizione in cui ci sono il massimo del federalismo e del nazionalismo e poi c'e' il partito trasversale romano, quello dei palazzi''.
    E a proposito dell' attacco alla magistratura? ''Piu' che un attacco - ha risposto Bossi - bisogna fare le riforme. Ci sara' sempre un giudice che dovra' vendicare i risparmiatori truffati. All' epoca di Mani pulite il pool si fermo' davanti a Botteghe Oscure. E non ebbe il coraggio di arrivare all' economia e alle banche. Ma viene il momento in cui il giudice vendicatore salta fuori. E' una spinta che la gente favorira' e bisogna che questa volta sia definitiva. Bisogna salvare la gente e anche i romani da Roma ladrona, dall' intreccio di finanza e politica che ha colpito i cittadini e i risparmiatori''.
    25/01/2004 13:16


    © Copyright ANSA Tutti i diritti riservati
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  5. #5
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    BOSSI: EURO FONDAMENTALE PER TUTTE LE RAPINE
    MILANO - ''L'euro e' stato fondamentale per tutte le rapine che ci sono state perche' sono arrivati i bond facili senza controllo''. Lo ha detto il ministro per le Riforme, Umberto Bossi, che a Milano sta partecipando alla manifestazione organizzata dalla Lega.
    Bossi, che ha rivendicato di essere stato il primo a criticare l'euro (''adesso vedo che ci torna sopra anche Berlusconi''), ha detto: ''L'euro non e' amato dalla gente che fa fatica ad arrivare alla fine del mese. E' amato dai massoni che lo hanno voluto e lo hanno imposto''.
    Secondo Bossi, ''il vero problema e' che l'euro e' fallito. Si e' innescata l'inflazione e noi siamo stati travolti''. Il ministro per le Riforme e leader leghista ha concluso: ''Il treno dell'euro era gia' in corsa quando siamo arrivati e noi non abbiamo potuto fare niente''.
    25/01/2004 13:13
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Manifestazione del 'Carroccio' a Milano
    Riforme, Bossi: ''La gente si muove, il Paese puo' cambiare''
    Dal leader della Lega critiche anche all'euro: ''La moneta unica e' fallita''. Calderoli e Ce' all'attacco del premier: deve fare di piu' per il cambiamento

    Il ministro per le Riforme, Umberto Bossi
    (Foto Adnkronos)







    Milano, 25 gen. - (Adnkronos) - ''Se si muove la gente c'e' la possibilita' di cambiare il Paese''. A dirsene certo e' il ministro delle Riforme Umberto Bossi oggi a Milano in occasione della manifestazione, in cui sono presenti, secondo gli organizzatori circa 45mila persone, della Lega in corso a Milano. ''Da questa manifestazione -sottolinea Bossi- che durera' tutto l'anno, riparte il processo federalista. E' l'ultima occasione in questa legislatura perche' la gente non deve essere illusa dalle chiacchiere di certi imbonitori politici. La riforma quindi deve partire adesso o mai piu'''. Non si tratta di un ultimatum, spiega Bossi, ''ma dopo questa manifestazione se non cambia nulla noi andremo per la nostra strada perche' la liberta' fa rima con indipendenza''.
    Bossi parla anche di Parmalat, dei magistrati di 'Mani pulite', dell'euro. ''Inutile attaccare la magistratura -spiega a proposito del caso Parmalat- che per difendere i risparmiatori deve fare la sua parte''. E aggiunge: ''Cosi' come fu per Mani pulite ci sara' sempre un giudice vendicatore. Ma qui ci dovra' pure essere qualcuno che vendica i risparmiatori truffati. C'e' da sperare che la giustizia faccia il suo corso senza sconti''. ''Mani pulite -prosegue Bossi- si era fermata a Botteghe Oscure senza toccare l'economia e le banche. Adesso le banche sono li' davanti alla magistratura ed e' impensabile che la magistratura non giochi un ruolo di primo piano, che non guardi solo agli aspetti politici ma anche alla situazione finanziaria del Paese''.
    Critiche anche sul versante 'euro'. Bossi ha detto: ''L'euro e' fallito. La gente non lo ama ed e' amato solo da quei massoni che lo hanno imposto''. Il leader della Lega critica duramente l'introduzione dell'euro nel nostro Paese. ''Quando siamo arrivati noi -aggiunge il ministro- il treno dell'euro era gia' in piena corsa e non abbiamo potuto fare niente. Credo anche che sia stato fondamentale per tutte le rapine al risparmio. Si e' messo in piedi un meccanismo che non ha aiutato la gente. E avere due monete rigide, come l'euro e il dollaro, non aiuta certo le nostre imprese''.
    In testa al corteo della manifestazione milanese anche il vicepresidente del Senato e coordinatore delle segreterie nazionali Roberto Calderoli. L'esponente leghista, riferendosi al discorso di ieri del Premier Silvio Berlusconi, pronunciato in occasione del decennale di Forza Italia, ha detto: ''E' stato un discorso molto lungo con poco spazio per le riforme''. Un discorso tuttavia condiviso ''soprattutto nella parte in cui si e' parlato di certi giudici''.
    Stessi toni anche Alessandro Ce', capogruppo del Carroccio alla Camera: ''Il nostro Paese non vuole chiacchiere, non vuole ruberie e non vuole banchieri che derubano i cittadini. Questo lo deve sapere anche il presidente della Repubblica altrimenti ci penseremo noi''. Ce' nel suo intervento al comizio conclusivo della manifestazione invita ''Berlusconi a fare di piu', a impegnarsi per le riforme''. ''Questa piazza dimostra la coscienza del Nord -aggiunge Ce'- ed e' una risposta alla sinistra che utilizza anche i bambini contro il governo ma che non potra' mai piu' governare il nostro Paese''.
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    EURO: BOSSI, L'HANNO IMPOSTO I MASSONI ED ORA E' FALLITO
    LA GENTE NON LO AMA, E' ALLA BASE DI TUTTE LE RAPINE AL RISPARMIO
    Milano, 25 gen. - (Adnkronos) - ''L'Euro e' fallito. La gente non lo ama ed e' amato solo da quei massoni che lo hanno imposto''. Il leader della Lega Umberto Bossi nel corso della manifestazione che si sta svolgendo a Milano, critica duramente l'introduzione dell'euro nel nostro Paese. ''Quando siamo arrivati noi -aggiunge il ministro- il treno dell'euro era gia' in piena corsa e non abbiamo potuto fare niente. Credo anche che sia stato fondamentale per tutte le rapine al risparmio. Si e' messo in piedi un meccanismo che non ha aiutato la gente. E avere due monete rigide, come l'euro e il dollaro, non aiuta certo le nostre imprese''.
    (Ros/Rs/Adnkronos)
    25-GEN-0411:45
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  8. #8
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Sull'euro: «E' amato dai massoni che lo hanno voluto»
    Bossi: riforme ora o andremo per conto nostro
    «Tempi stretti. Non illudiamo la gente»: il leader del Carroccio guida la manifestazione milanese dei leghisti per il federalismo.
    MILANO - Il concetto è chiaro: «La riforma dev'essere adesso o mai più». Un ultimatum? «Non si tratta di un ultimatum ma dopo questa manifestazione se non cambia nulla noi andremo per la nostra strada perchè la libertá fa rima con indipendenza».
    Parola di Umberto Bossi. Il leader della Lega, accompagnato dal ministro del Welfare Roberto Maroni, era in prima fila nel corteo della Lega Nord. I leghisti hanno manifestato per le vie di Milano a favore del federalismo. Dando il via al corteo il vicepresidente del Senato Roberto Calderoli ha ricordato come «tutta la gente che è

    Foto Emblema
    qui presente oggi è la scorta del treno per le riforme. Un treno che - sottolinea - deve partire velocemente e che rischia di essere l'ultimo».

    BOSSI A RUOTA LIBERA - Il capo del Carroccio parlando delle riforme federaliste ha detto: «È l'ultima occasione per fare il federalismo in questa legislatura perchè la gente non deve essere illusa dalle chiacchiere di certi imbonitori politici. La riforma quindi deve partire adesso o mai più». E ancora: «Con manifestazioni come quella di oggi cerchiamo di ottenere il processo federalista che altrimenti non viene. Se la gente si muove le cose cambiano». Per essere più chiari: «Inizia oggi una mobilitazione che durerà tutto l' anno, perchè il federalismo ce lo danno solo se temono il peggio. Bisogna portare a casa le riforme».

    LA PARMALAT - «La crisi della Parmalat è paragonabile a quella della Banca Romana del 1873» ha detto Umberto Bossi. «Chi doveva controllare non lo ha fatto». Per il leader del Carroccio di questa «gravissima crisi finanziaria va accertata la responsabilità finanziaria e criminale. Chi sono gli alleati politici di Tanzi?».

    LE 5 GIORNATE - «Voglio ricordare - ha detto Bossi - le cinque giornate di Milano: fino ad allora tutti erano per il federalismo ma siccome le cose non cambiarono ci furono le cinque giornate e da quel momento libertà fece rima con indipendenza. Che cosa deve fare la coalizione? Le riforme» - ha tagliato corto il leader dal fazzoletto verde.

    L'EURO - «L'euro è stato fondamentale per tutte le rapine che ci sono state perchè sono arrivati i bond facili senza controllo». Aprendo così il commento sull'euro, Bossi ha rivendicato di essere stato il primo a criticarlo («adesso vedo che ci torna sopra anche Berlusconi»). Bossi sostiene: «L'euro non è amato dalla gente che fa fatica ad arrivare alla fine del mese. È amato dai massoni che lo hanno voluto e lo hanno imposto». Secondo Bossi, «il vero problema è che l'euro è fallito. Si è innescata l'inflazione e noi siamo stati travolti». Il ministro per le Riforme e leader leghista ha concluso: «Il treno dell'euro era già in corsa quando siamo arrivati e noi non abbiamo potuto fare niente».

    LA MAGISTRATURA - «Non credo che si debba andare contro la magistratura: bisogna piuttosto augurarsi che la magistratura vada avanti nel suo lavoro e non si fermi come fece all' epoca di Mani Pulite»: così la pensa il capo della Lega Nord.
    E a proposito di magistrati e del discorso tenuto ieri da Berlusconi, Bossi ha detto: «Non l' ho sentito tutto il discorso ma mi è sembrato il solito Berlusconi. Certamente lui è in una coalizione in cui ci sono il massimo del federalismo e del nazionalismo e poi c'è il partito trasversale romano, quello dei palazzi». E a proposito dell' attacco alla magistratura? «Più che un attacco - ha risposto Bossi - bisogna fare le riforme. Ci sarà sempre un giudice che dovrà vendicare i risparmiatori truffati. All' epoca di Mani pulite il pool si fermò davanti a Botteghe Oscure. E non ebbe il coraggio di arrivare all'economia e alle banche. Ma viene il momento in cui il giudice vendicatore salta fuori. È una spinta che la gente favorirà e bisogna che questa volta sia definitiva. Bisogna salvare la gente e anche i romani da Roma ladrona, dall' intreccio di finanza e politica che ha colpito i cittadini e i risparmiatori».
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Milano, quasi 50mila persone al corteo leghista
    Duri attacco alla moneta unica, cautela sui giudici
    Bossi: "Bisogna fare le riforme
    L'Euro? Lo amano i massoni"


    Bossi e Maroni nel corteo

    MILANO - "Con manifestazioni come quella di oggi cerchiamo di ottenere il processo federalista che altrimenti non viene. Se la gente si muove le cose cambiano". Umberto Bossi spiega così il senso della manifestazione federale della Lega Nord, iniziata a Milano con un corteo che ha preso le mosse dal Palazzo di Giustizia per raggiungere piazza Castello, dove Bossi e gli altri leader leghisti terranno il comizio. Un corteo, assicura il leghista Roberto Calderoni, che si aggira sulle 45 mila presenze.

    "Le riforme partono e si fermano e intanto il tempo passa - spiega Bossi -, questa è l' ultima occasione per fare il federalismo in questa legislatura. Se la gente si muove, le cose cambiano ma se la gente si illude che siano gli imbonitori politici a portare il cambiamento, nulla cambierà".

    Bossi, però, evita di parlare di ultimatum alla coalizione. E preferisce paragonare la manifestazione di oggi alla Cinque giornate di Milano. Una sorta di scossa, insomma. "Fino ad allora tutti erano per il federalismo ma siccome le cose non cambiarono ci furono le Cinque giornate e da quel momento libertà fece rima con indipendenza", continua Bossi.

    Durissimo invece l'affondo contro l'euro. In linea con gli attacchi "ai burocrati di Bruxelles" che da sempre caratterizzano la politica leghista. "L'euro è stato fondamentale per tutte le rapine che ci sono state perché sono arrivati i bond facili senza controllo - dice il ministro leghista - E' amato dai massoni che lo hanno voluto e lo hanno imposto".

    Cautela invece sulla magistratura. Dopo il durissimo attacco di Silvio Berlusconi "alle toghe rosse", il leader leghista smorza i toni: "Non credo che si debba andare contro la magistratura: bisogna piuttosto augurarsi che la magistratura vada avanti nel suo lavoro e non si fermi come avvenne durante 'Mani pulite'".
    - Pubblicità -


    (25 gennaio 2004)
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  10. #10
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    BOSSI: UN ANNO DI MOBILITAZIONE PER PROCESSO FEDERALISTA
    25/01/2004 - 13:43

    (AGI) - Milano, 25 gen. - "Stiamo cercando di ottenere il processo federalista". Con queste parole Umberto Bossi ha spiegato il senso della manifestazione federale della Lega in corso a Milano. "Inizia oggi - ha proseguito il leader del Carroccio - una mobilitazione che durerà tutto l'anno, perché il federalismo ce lo danno solo se temono il peggio. Bisogna portare a casa le riforme. Questa è l' ultima occasione per fare il federalismo in questa legislatura. Se la gente si muove, le cose cambiano ma se la gente si illude che siano gli imbonitori politici a portare il cambiamento, nulla cambierà". Qualche commento anche sulla moneta unica europea: "L' euro è stato fondamentale per tutte le rapine che ci sono state perché sono arrivati i bond facili senza controllo. Non è amato dalla gente che fa fatica ad arrivare alla fine del mese - ha aggiunto il ministro delle Riforme - E' amato dai massoni che lo hanno voluto e lo hanno imposto". Quando il corteo leghista è giunto davanti alla sede del Senato della Repubblica Cisalpina, l' europarlamentare Mario Borghezio ha commentato: "Qui non ci sono criminali e mafiosi. La nostra civiltà non ha nulla a che vedere con i magnaccia di Roma". -
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

 

 
Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Tutti A Milano Il 19/12/2004!
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 18-12-04, 11:31
  2. Milano, 24 ottobre 2004.
    Di frontista nel forum Destra Radicale
    Risposte: 13
    Ultimo Messaggio: 04-10-04, 21:09
  3. 11 settembre 2004: appuntamento a Milano
    Di cesaro nel forum Destra Radicale
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 26-08-04, 14:54
  4. Visita guidata a Milano - 18 aprile 2004
    Di eloy nel forum Padania!
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 07-04-04, 08:25
  5. Milano - Sanremo 2004
    Di Nirvana nel forum Tuttosport
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 20-03-04, 17:48

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226