Approvata una mozione del Carroccio che prevede l'esposizione del crocefisso in tutti i luoghi pubblici

La Lega Nord di Gussago rende noto che il Consiglio comunale di Gussago (Bs) ha approvato all'unanimità una mozione presentata dai consiglieri leghisti mirante ad ottenere l'esposizione del crocefisso in tutte le aule scolastiche e in tutti gli edifici comunali.
«Si tratta di un importante risultato ottenuto dal Movimento» commentano Fabio Rolfi e Lucia Lazzari, consiglieri comunali di Gussago «che dimostra la validità delle nostre tesi circa l'importanza della religione e della cultura cattolica nelle nostre comunità. Da sempre la Lega Nord è in prima linea nella difesa del crocefisso e più in generale dell'identità dei nostri popoli, che è fortemente plasmata anche dai valori cattolici».
«Il voto del consiglio comunale di Gussago - continuano i due consiglieri - non può non soddisfarci in quanto dimostra che le nostre preoccupazioni, che sono poi quelle della gente, in merito ai ripetuti e violenti attacchi ai nostri simboli religiosi da parte di qualche sparuto fondamentalista islamico nostrano, che trova appoggio e consenso tra i leader della sinistra italiana, sono reali e concrete».
La mozione leghista, sottolineando che l'affissione del crocefisso è prevista da una disposizione di legge mai abrogata, responsabilizza il sindaco a monitorare sulla regolare presenza del crocefisso nelle strutture pubbliche e scolastiche.
«Vigileremo» affermano Rolfi e Lazzari «affinché il sindaco adempia ai suoi doveri, e per evitare che l'approvazione della mozione da parte della maggioranza di sinistra non sia soltanto un proforma in vista delle imminenti elezioni amministrative, per abbindolare qualche distratto elettore cattolico».


[Data pubblicazione: 01/02/2004]