User Tag List

Pagina 1 di 5 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 49
  1. #1
    Clandestino
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Europa Nazione
    Messaggi
    5,751
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Ateismo, la più stupida e dannosa delle ideologie.

    "L'ateismo è la negazione di Dio", come riportano i dizionari.
    Con il termine "Dio" non si intende solamente il monoteismo, ma piuttosto qualunque "realtà divina". L'ateismo si deve intendere quindi, più precisamente, come la negazione del trascendente. L'ateismo è la negazione di tutte le credenze monoteiste, politeiste, della reincarnazione, della vita ultraterrena, eccetera.
    E' un dogma perché nessuno può o potrà mai fornire prove scientifiche dell'esistenza di un ordine divino oltre alla realtà che vediamo, perché non esistono e non possono esistere strumenti scientifici inequivocabili per appurare tale esistenza o inesistenza.
    L'agnosticismo è quell'atteggiamento che considera inconoscibile tutto ciò che è al di là del dato sperimentale in quanto non sottoponibile ai metodi delle scienze positive. Questo termine ha anche il significato di non prendere posizione su di un determinato argomento religioso o politico.
    Pertanto quasi sempre, di fatto, l'agnosticismo è ateismo, visto che nessuno può e potrà mai portare la prova scientifica inequivocabile dell'esistenza o inesistenza di Dio o di un ordine divino.
    Per gli atei la vita è esclusivamente solo quella che vediamo tutti i giorni, che ha inizio dal concepimento e fine con la morte su questa terra.
    Gli atei si rifiutano spesso anche di definire chiaramente un concetto di moralità, perché questo viene ritenuto un concetto arbitrario ed invasivo della libertà di ognuno. Anche a livello sociale la posizione usuale degli atei è quella di relegare la morale al solo aspetto privato ed individuale, quindi lo Stato non solo deve essere laico ma anche astenersi rigorosamente dall'indicare principi morali, se non in misura strettamente limitata agli aspetti legali di protezione dell'integrità fisica personale e della proprietà.
    Gli atei inoltre ritengono che la credenza nel divino non sia necessaria.
    Bene fino a qui è stato fatto il punto sul significato dell'ateismo ed ora procediamo all'analisi delle caratteristiche e conseguenze dell'ateismo.
    L'ateismo dunque, è il peggior incubo dell'umanità: sostenere che oltre alla vita che vediamo tutti i giorni non esista null'altro, nessuna giustizia; che siamo solo delle scimmie evolute, degli organismi cellulari complessi e casuali frutto dell'evoluzione; chi potrebbe descrivere una "verità" più cupa e tenebrosa?
    La vita ha tanti lati positivi ed altrettanti lati negativi: spesso comporta molte difficoltà faticose da accettare o superare, motivi di infelicità, esistono tragedie, ingiustizie, catastrofi, malattie. Pensate che tutte le persone sono naturalmente buone e fortemente ancorate alla ragione ed ai buoni propositi? No, gli esseri umani possiedono una natura mutevole ed ambivalente. Pensate che le persone che hanno buoni propositi riescono sempre a mantenerli anche quando si trovano colpiti da situazioni tragiche o particolarmente difficili? Alcuni vi riescono ma altri no. Pensate che tutte le persone possiedano la ragione, l'intelligenza e la forza di astenersi dal male? No, alcuni vi riescono ed altri no. In alcune circostanze alcuni vi riescono altri no. Pensate bene a tutte le cause di infelicità, le sciagure e la rabbia che può produrre la vita nel quotidiano e nel complesso. Ed ora proviamo ad ipotizzare una società atea, e chiediamoci: che cosa spingerebbe una persona a faticare per affrontare la vita, per cercare di agire seguendo le regole morali, migliorare se stessa e la sua società? Che cosa bloccherebbe tanta gente infelice ed insoddisfatta, per esempio, dallo sfogare tutta la propria frustrazione e disperazione verso le persone verso le quali si nutre rancore? Oppure per contrastare la manie di potere e di dominio sugli altri? In che cosa di saldo si troverebbe lo stimolo per affrontare le difficoltà piuttosto che suicidarsi?
    In che cosa di saldo si troverebbe lo stimolo per affrontare una vita che è "tutta qui", che siamo null'altro che animali, solo aggregati cellulari complessi e casuali forgiati dall'evoluzione? La legge e le punizioni umane sarebbero questo stimolo? Pezzi di carta scritti ed approvati da altre scimmie evolute? Che valore saldo o assoluto può avere ciò che dice la maggioranza?
    Perché mai dovrei inchinarmi di fronte alle leggi degli altri esseri umani? Casomai, penserei, sarebbero loro che dovrebbero inchinarsi alle mie leggi!
    Perché l'ateo dovrebbe porsi dei problemi, nell'aver "stimolato" delle reazioni elettrochimiche negative (come dolore e sofferenza), in altri aggregati cellulari casuali forgiati dall'evoluzione?
    L'umanità ha una natura variegata: alcuni sono per natura buoni, altri sono aggressivi e violenti, e la maggior parte è una via di mezzo molto influenzabile. In una libertà morale totale, quali regole sarebbero salde?
    Come è possibile la sicurezza ed in generale il concetto stesso di "società civile" quando questa è completamente senza saldi stimoli e freni? Converrete dunque quanto sia folle l'idea dell'esistenza di una società civile che sia priva di riferimenti al Divino, il quale rappresenta lo stimolo ed il freno più saldo!
    E' proprio la consapevolezza del senso divino del tutto, il motivo saldo che sprona a ricercare il giusto, a salvare se stessi ed aiutare gli altri; a spingere con forza le persone al bene, alla volontà di essere civili, alla comprensione delle verità più profonde.
    E' proprio questa consapevolezza che gli esseri umani non sono solo "aggregati cellulari casuali forgiati dall'evoluzione", come sostiene l'ateismo!
    Per l'ateismo l'amore, la solidarietà, l'odio, sono solo fenomeni elettrochimici del cervello, non sono anche categorie morali inquadrate in un ampio quadro di regole espresso dall'ordine divino!
    Basta poca immaginazione per capire che una persona che crede in un ordine divino ha ovvie maggiori remore al compiere scorrettezze e crimini, e maggiori stimoli a comportarsi bene, rispetto ad un ateo che non ha nessun freno e stimolo, se non quello di seguire le proprie passioni e di non essere scoperto in un comportamento scorretto.
    Avete la consapevolezza dell'enorme estensione e profondità del male, ogni giorno, in tutto il mondo? Il male si può risolvere cosi, secondo l'ateismo, dicendo semplicemente alle persone che hanno un comportamento violento o sbagliato "ravvediti per amore del bene"? Il bene ovvero ciò che per l'ateismo è solo una delle numerose interpretazioni di una serie di manifestazioni elettrochimiche del cervello?
    Ovviamente "ateo" non significa "cattivo", vi possono essere atei molto morali ma questo non può cambiare l'assurdità dell'ateismo, che in sostanza é sostenere il nichilismo. Ateo non vuol dire neanche "stupido" perché all'ateismo si può arrivare anche per motivi di ignoranza, di emotività e di disinformazione. Spesso per esempio, l'ateismo è semplicemente una posizione superficiale ed emotiva di reazione ad una particolare cultura religiosa del luogo in cui vive; il non voler vedere oltre una o più determinate interpretazioni religiose e/o degli errori di esse. Un atteggiamento emotivamente distruttivo, piuttosto che un ragionamento costruttivo e razionale.
    Gli atei vanno rispettati come persone, in quanto possono essere persone buone e cattive, ma non l'ateismo, teoria assolutamente stupida.
    Allo stesso modo essere religioso non vuol dire essere buono o intelligente. Semplicemente però, e non è poco, significa impegnarsi per essere obbedienti ad importanti verità, salde e profonde, e chiaramente codificate nelle religioni, sul valore della vita e della moralità delle azioni.
    Si può affermare che l'ateismo non ha alcuna morale, in quanto gli atei non prevedono un sistema codificato sociale che affronta le questioni morali dal punto di vista ateo: se infatti ognuno segue quel che gli pare, in base unicamente alla propria ragione, ai propri desideri, questo implica che l'ateismo non ha alcuna morale.
    Questi motivi dunque, dimostrano razionalmente come l'ateismo sia essenzialmente dannoso e antisociale, perché seguire coerentemente fino in fondo l'ateismo pregiudicherebbe l'esistenza di qualsiasi tipo di società civile.
    Quindi da questa prima analisi, la credenza personale e sociale in un ordine divino è, innanzitutto, razionalmente necessaria.
    Inoltre come si può pensare che tutto ciò che ci circonda, l'immensità dell'universo, le innumerevoli forme di vita, sia lasciato totalmente al caos, privo di un qualsiasi valore ed ordine superiore? Come si può pensare che all'origine di tutto, non ci sia nulla? Che miliardi e miliardi di vite, in miliardi e miliardi di anni abbiano vissuto nel caos e le loro vite siano limitate a quel breve intervallo di tempo e null'altro e nessuna giustizia?
    Che l'essere umano sia solo un aggregato cellulare complesso casuale, forgiato dall'evoluzione e null'altro? Che concetti come l'amore siano solo ed esclusivamente fenomeni elettrochimici del cervello?
    Riflettendo su tali domande la ragione suggerisce l'esistenza del Divino.
    L'ateismo è un eccessivo e quindi erroneo atteggiamento scientista, che sostiene che la questione del divino possa venire trattata come una qualsiasi analisi di laboratorio, che analizza dati scientifici inequivocabili nell'affermare se una cosa esista oppure no, senza capire la rilevanza sociale della questione, senza seguire quindi la logica e la ragione.
    Tutto ciò che percepiamo può essere spiegato dalla scienza. Anche ciò che ancora non ha trovato una spiegazione, riguardo il funzionamento dell'universo, oppure di fenomeni che riguardano la natura umana, un giorno avrà la sua spiegazione scientifica. Ma si badi bene: la scienza può illustrare l'aspetto "meccanico" del funzionamento delle cose, ma non il suo "perché" profondo e nemmeno potrà mai spiegare perché alcune cose siano giuste ed altre sbagliate. Quando mai la scienza potrebbe dimostrare alcuni concetti, come per esempio, che uccidere o drogarsi sia sbagliato? Può illustrare il danno che avviene fisicamente e chimicamente, può illustrare le modalità di azione del danno; ma non può dimostrare che ciò sia giusto o sbagliato. La ragione può dimostrare tutto, ma la scienza no.
    La scienza integra la ragione, ma la scienza da sola è del tutto miserabile cosa.
    Cosi come la ragione a sua volta, per alcuni concetti teologici, si deve avvalere della fede.
    E' dovere di tutti impegnarsi per la razionalità nelle religioni, ma altro discorso è affermare l'ateismo.
    Secondo le attuali stime sulla religiosità nel mondo ( http://www.adherents.com/Religions_By_Adherents.html ) gli atei rappresentano circa l'8 %, mentre il 92 % dell'umanità crede in un qualsivoglia ordine divino, di una religione ufficiale o in base ad un proprio ideale laico.
    PER L'EUROPA NAZIONALE, CATTOLICA, REPUBBLICANA, POPOLARE
    Unica speranza per noi cittadini e lavoratori poveri è un vero governo di destra, che ripristini il potere di governo, riorganizzi l'economia, diffonda moralità, legge ed ordine. \o

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Simposiante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    5,286
    Mentioned
    31 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Ateismo, la più stupida e dannosa delle ideologie.

    Citazione Originariamente Scritto da LEONIDA Visualizza Messaggio
    E' un dogma perché nessuno può o potrà mai fornire prove scientifiche dell'esistenza di un ordine divino oltre alla realtà che vediamo, perché non esistono e non possono esistere strumenti scientifici inequivocabili per appurare tale esistenza o inesistenza.

    E tu che ne sai? Hai fatto un'affermazione ben precisa qui sopra, ora giustificala.
    Possiamo perdonare un bambino quando ha paura del buio. La vera tragedia della vita è quando un uomo ha paura della luce.

  3. #3
    Clandestino
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Europa Nazione
    Messaggi
    5,751
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Ateismo, la più stupida e dannosa delle ideologie.

    Citazione Originariamente Scritto da Platone Visualizza Messaggio
    E tu che ne sai? Hai fatto un'affermazione ben precisa qui sopra, ora giustificala.
    l'ho giustificata proprio subito dopo quell'affermazione, Platy.
    hai letto questo pezzetto?
    perché non esistono e non possono esistere strumenti scientifici inequivocabili per appurare tale esistenza o inesistenza
    ma se esistono, illustrameli.
    PER L'EUROPA NAZIONALE, CATTOLICA, REPUBBLICANA, POPOLARE
    Unica speranza per noi cittadini e lavoratori poveri è un vero governo di destra, che ripristini il potere di governo, riorganizzi l'economia, diffonda moralità, legge ed ordine. \o

  4. #4
    Simposiante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    5,286
    Mentioned
    31 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Ateismo, la più stupida e dannosa delle ideologie.

    Citazione Originariamente Scritto da LEONIDA Visualizza Messaggio
    l'ho giustificata proprio subito dopo quell'affermazione, Platy.
    hai letto questo pezzetto?


    ma se esistono, illustrameli.
    Quel pezzetto implica che tu sappia che non esistono, e dal momento che sei TU ad aver affermato perentoriamente che non esistono sei TU a doverlo dimostrare.
    Possiamo perdonare un bambino quando ha paura del buio. La vera tragedia della vita è quando un uomo ha paura della luce.

  5. #5
    .
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    9,351
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Ateismo, la più stupida e dannosa delle ideologie.

    Citazione Originariamente Scritto da Platone Visualizza Messaggio
    Quel pezzetto implica che tu sappia che non esistono, e dal momento che sei TU ad aver affermato perentoriamente che non esistono sei TU a doverlo dimostrare.
    Ha disinvoltamente fatto quella concessione ai suoi critici, ma è chiaro che il senso era: allo stato attuale non disponiamo di quei mezzi, indi per cui...

    Non sarà inoppugnabilmente rigoroso, ma sarebbe stato di cattivo gusto suggerire che in futuro questa possibilità si porrà.

  6. #6
    Clandestino
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Europa Nazione
    Messaggi
    5,751
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Ateismo, la più stupida e dannosa delle ideologie.

    Citazione Originariamente Scritto da Platone Visualizza Messaggio
    Quel pezzetto implica che tu sappia che non esistono, e dal momento che sei TU ad aver affermato perentoriamente che non esistono sei TU a doverlo dimostrare.
    sto aspettando ancora che tu mi dimostri che esistano tali strumenti.
    PER L'EUROPA NAZIONALE, CATTOLICA, REPUBBLICANA, POPOLARE
    Unica speranza per noi cittadini e lavoratori poveri è un vero governo di destra, che ripristini il potere di governo, riorganizzi l'economia, diffonda moralità, legge ed ordine. \o

  7. #7
    Simposiante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    5,286
    Mentioned
    31 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Ateismo, la più stupida e dannosa delle ideologie.

    Temo che tu debba aspettare a lungo dal momento che ti rimangi quanto scrivi: hai scritto che tali strumenti scientifici non esistono, dunque a rigor di logica (che mi pare di aver capito sia una disciplina che non ti va troppo a genio) SEI TU a dover giustificare quel che scrivi, mica devo prendermi io le responsabilità di quel che scrive la gente altrui..sarebbe davvero il colmo se dovessi darne conto io..
    Possiamo perdonare un bambino quando ha paura del buio. La vera tragedia della vita è quando un uomo ha paura della luce.

  8. #8
    Clandestino
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    1,430
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Ateismo, la più stupida e dannosa delle ideologie.

    Citazione Originariamente Scritto da Platone Visualizza Messaggio
    Temo che tu debba aspettare a lungo dal momento che ti rimangi quanto scrivi: hai scritto che tali strumenti scientifici non esistono, dunque a rigor di logica (che mi pare di aver capito sia una disciplina che non ti va troppo a genio) SEI TU a dover giustificare quel che scrivi, mica devo prendermi io le responsabilità di quel che scrive la gente altrui..sarebbe davvero il colmo se dovessi darne conto io..


    Se io dico che l'omino di neve non esiste e tu affermi il contrario, sei tu a dovermi dimostrare ciò che affermi.

  9. #9
    .
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    9,351
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Ateismo, la più stupida e dannosa delle ideologie.

    Citazione Originariamente Scritto da Rollingstone Visualizza Messaggio
    Se io dico che l'omino di neve non esiste e tu affermi il contrario, sei tu a dovermi dimostrare ciò che affermi.

  10. #10
    Simposiante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    5,286
    Mentioned
    31 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Ateismo, la più stupida e dannosa delle ideologie.

    Citazione Originariamente Scritto da Rollingstone Visualizza Messaggio
    Se io dico che l'omino di neve non esiste e tu affermi il contrario, sei tu a dovermi dimostrare ciò che affermi.
    Mi chiedo quale discussione tu stia seguendo francamente..a parte il fatto che anche in questo caso che hai riportato (che non è il nostro, per tua informazione), dal momento che c'è comunque un primo soggetto a sostenere qualcosa di preciso, questo soggetto dovrà anche giustificarla (altrimenti la validità della proposizione è pari a zero, parimenti alla seconda), ma il caso in questione è diverso: io non ho assunto la proposizione OPPOSTA, ho semplicemente chiesto le motivazioni che spingono il soggetto ad affermare ciò che afferma..affermazioni che prive di giustificazioni valgono meno di zero.
    Possiamo perdonare un bambino quando ha paura del buio. La vera tragedia della vita è quando un uomo ha paura della luce.

 

 
Pagina 1 di 5 12 ... UltimaUltima
Correlati:

Discussioni Simili

  1. La guerra delle non-ideologie
    Di Agiulfo nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 28-02-13, 21:46
  2. Il fascino delle ideologie
    Di subiectus nel forum Il Seggio Elettorale
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 27-01-11, 13:16
  3. E' finita l'era delle ideologie.
    Di marcocontifir nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 16-04-08, 00:49
  4. Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 19-10-06, 11:31
  5. Il naufragio delle ideologie!
    Di Banditore (POL) nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 14-09-04, 23:17

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Single Sign On provided by vBSSO

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225