(ANSA)-CATANIA, 7 FEB- Hanno truffato diversi milioni a societa' di servizi telefonici italiane attivando illegalmente migliaia di linee gestite da extracomunitari. E' l' accusa contestata a 28 persone dalla polizia che ha arrestato sette degli indagati per truffa aggravata, insolvenza fraudolenta e falso. L'organizzazione aveva la sua base operativa a Catania dove vi erano diversi esercizi di telefonia a pagamento illegali, i cosiddetti phone-center, due dei quali sono stati posti sotto sequestro.
2004-02-07 - 08:12:00