Notizia vecchia..... ma sempre attuale !

Panetun doc

Il panettone milanese ha ottenuto finalmente il marchio doc.
L'iniziativa č stata promossa dalla Camera di Commercio e dal
Comitato dei Maestri pasticceri milanesi.
Il Regolamento tecnico prevede un logo che ne garantisca gli
ingredienti, la produzione e le tecniche di lavorazione artigianale.
I pasticceri che aderiscono all'iniziativa esibiranno nelle loro
vetrine il logo che č costituito dall'uomo di Leonardo e i colori
delle vetrate del Duomo, mentre il panettone sarā correlato da una brochure che spiega come č diventato artigianale.
I requisiti devono essere: scadenza non superiore a 30 gg. - non
contenere prodotti OGM - avere farina di produzione selezionata, non contenere meno del 20% di uvetta, scorze d'arancia e cedro candito, e non meno del 10% di burro.
La leggenda pių accreditata per la nascita di questo dolce č quella
del cuoco di Ludovico il Moro, che incaricato di preparare un
sontuoso pranzo natalizio dimenticō il dolce nel forno, che cosė si
bruciō.
In suo aiuto venne Toni, un garzone che gli propose di servire il
pane che lui stesso aveva preparato con gli avanzi della dispensa.
Il dolce ebbe gran successo tra gli invitati e alla domanda di cosa
si trattasse il cuoco rispose: "E' il pane di Toni".
Da qui deriva il nome panettone.