User Tag List

Pagina 13 di 21 PrimaPrima ... 3121314 ... UltimaUltima
Risultati da 121 a 130 di 202
  1. #121
    POPULISTA
    Data Registrazione
    12 Jul 2009
    Località
    ITALIA NAZIONALISTA
    Messaggi
    16,445
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In Italia il comunismo regime, il mostruoso piano studiato dai partigiani, non si è fortunatamente mai affermato, anche se il partito comunista locale è stato per anni uno dei più forti in Occidente e questa è una vergogna per un paese come l'Italia: ancora oggi tra partiti ufficiali, fiancheggiatori e realtà più o meno paracomuniste, l'idea marxista ha in Italia un certo seguito... baste leggere qui i post!

    Ernesto Galli osservò alcuni anni fa che "la conoscenza dei crimini perpetrati in settant' anni dal comunismo internazionale e partigiano è ancora molto carente in Italia, rispetto a quella sui crimini nazisti" . Proviamo infatti ad immaginare cosa accadrebbe se qualcuno per strada distribuisse volantini fronteggiati da una svastica, così come invece tranquillamente accade spesso che attivisti distribuiscano bollettini con falce e martello e si permettono di scrive neri muri "W le Brigate Rosse", "libertà per Cesare Battisti" e "a mali estremi sinistra estrema".
    Non esistono in italiano libri che raccontino nei dettagli le grandi stragi partigiane dopo la guerra e le violenze rosse in Italia prima ancora che il fascismo nascesse, nonostante un' ampia bibliografia straniera sul tema, poco o punto tradotta nel nostro paese. Inoltre le responsabilità morali del PCI sono ormai un fatto, soprattutto degli intellettuali, misteriosamente attratti da un regime che più di ogni altro ne decreta l'inutilità e l'eliminazione fisica.

    In Francia L' Arcipelago Gulag di Solgenitsyn scatenò un grande esame di coscienza, in Italia non è invece quasi stato letto; il cosiddetto " silenzio assordante" degli intellettuali ha più che mai assecondato la volontà di non conoscenza della vastità dei crimini, rendendosi responsabile complice di una aberrante tragedia.

    Nel 1947 Palmiro Togliatti diramava la lettera cosiddetta "segreta" che fu spedita a migliaia di attivisti che avrebbero dovuto usarla per impostare il loro lavoro di propaganda, eccone alcuni passaggi: "Mostrare con scherzi, sarcasmi e con condotta piacevole che tu sei più libero senza le pastoie della religione, anzi senza di essa si vive meglio e si è più liberi. Tuo supremo dovere: distruggere la moralità. Distruggere la famiglia cristiana seminando idee di libertà di matrimonio, eccitare i giovani e le ragazze quanto più si può; creare indifferenza nelle famiglie, nello stabilimento e nello Stato; staccare i giovani dalla famiglia. Portare l'operaio ad amare il disordine, la forza brutale e la vendetta, non aver paura del sangue. Il bene che fanno i cattolici nascondilo e fallo tuo. L'opera nostra continua sempre perchè i cattolici sono ignoranti, paurosi ed inattivi. Battere molto sul concetto che l'operaio è vittima del capitalismo e dei suoi amici: autorità e preti. Calunniare e falsare (la Chiesa); sarà opportuno prendere qualche scandalo antico o recente e buttarlo in faccia ai tuoi compagni": parole del "migliore". Figuriamoci cosa avranno inventato sul fascismo, ad esempio le cazzate postate poco fa da Spartaco.

    Il 22 febbraio 1996 Francesco Montanari, ex deputato comunista ed ex capo partigiano, si dette alle fiamme ponendo atrocemente fine alla sua vita: i media ignorarono quasi il fatto. Il suo estremo gesto derivava dal fatto che protestava in questo modo contro " i responsabili di questo sfascio morale e materiale dell'Italia" , al quale volle urlare il suo "lo non ci sto".
    2010:

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #122
    Democrazia Diretta!
    Data Registrazione
    06 Jun 2004
    Località
    Pianeta Terra ,Italia
    Messaggi
    3,167
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ichthys finiscila di postare l'elenco telefonico e ascolta un attimo
    non è che se qualcuno è anti-nazi fascista (cioè anti male)
    deve essere per forza comunista
    questo rimane nella vostra mente bacata da sempre
    rimane il vostro unico scudo, ma purtroppo (per voi) inutile

    Voi miserabili siete capaci di inventare spudoratamente di tutto. Il fascismo non ha fatto deportare nessuno, nè uccideva gli oppositori politici sull'esempio di tuo zio Stalin... al massimo vi faceva passare le giornate seduti sul cesso o vi pagava la "villeggiatura".
    se a scuola ti fossi studiato i libri di storia noteresti
    che non è un'invenzione comunista ma la pura e semplice realta'

  3. #123
    POPULISTA
    Data Registrazione
    12 Jul 2009
    Località
    ITALIA NAZIONALISTA
    Messaggi
    16,445
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Attento prima di dire che i fascisti sono sempre dalla parte dei padroni e dei potenti, perché l'esistenza dei padroni serve più alla tua parte e alla tua visione classista che alla mia e quanto alla creazione di oligarchie dispotiche il comunismo non è stato secondo a nessuno, così come non è stato secondo a nessuno nell'imperialismo. Ancora oggi, a distanza di anni, mi viene da dire "onore alla resistenza afghana contro l'imperialismo comunista sovietico".
    E poi non dimenticare che gli alleati degli americani eravate voi e il vostro governo post-comunista ha bombardato selvaggiamente la Serbia a braccetto con la Nato.

    Quella di Togliatti, poi, è il classico delle stronzate mitologiche.
    Qui la contraddizione è un po' penosa. Da un lato, bisogna ammettere, c'è la querimonia sui partigiani feroci e intenti a massacrare, anche dopo il 15 aprile: e a questo proposito Togliatti viene tirato in ballo come vero protettore di codesti misfatti (che gusto ci sarebbe, e soprattutto che succo propagandistico, ad inveire contro ignoti partigiani di cui nessuno più ricorda nemmeno il nome? Solo addebitando a Togliatti la regia di quei misfatti, il lucro politico attuale è assicurato). D'altro canto, però, un altro filone antitogliattiano grida allo scandalo per aver Togliatti aperto le porte del Pci agli ex-fascisti "pentiti": è un filone che a suo tempo prosperò tra sinistra socialista, "trotzkisti" nostrani e pezzi di Partito d'azione (ma vigoreggia ancora, specie tra gli ignoranti ultra-sinistri), tutti protesi a indicare nel Togliatti dell'amnistia l'affossatore della Resistenza e il "protettore" dei fascisti. In questo modo Togliatti è alternativamente il protettore dei partigiani che continuavano a massacrare fascisti anche dopo la Liberazione, ma eodem tempore, a piacer vostro, colui che metteva in salvo i fascisti dalle commissioni di epurazione e li restituiva sani e salvi alla vita civile. Ovviamente la verità storica non interessa a questo tipo di critici.
    Ministro della giustizia, Togliatti non poteva non sapere che il numero dei partigiani reclusi era superiore a quello dei fascisti; e non poteva non temere che, per discolparsi in sede di dibattimento, i partigiani medesimi avrebbero chiamato in causa gran parte dei dirigenti del PCI i quali, nel corso della resistenza, avevano praticato e predicato la non distinzione fra i c.d. atti di guerra e la rapina a mano armata.
    Il partigiano Franco F. Napoli (cfr. "Villa Wolkonski", ed. Europa, Como, 1996) sostiene che nel '46 i fascisti in carcere erano quarantamila, dopo l'amnistia ne rimasero seimila, nel '48 erano quattromila e, dopo il '56 nessun fascista era più in carcere. Per contro, i partigiani (per i quali in realtà era stata fatta l'amnistia), dopo il 18 aprile '48 salirono a quarantacinquemila e, nel '56, erano circa ottantamila. Va osservato al riguardo che, dall'aprile '48, si era tornati alla legalità e, quindi, si veniva processati prevalentemente su denuncia di parte.
    Uno degli aspetti che maggiormente dovrebbe far riflettere è che tale legittimo procedimento non riguardò se non in maniera irrilevante i fascisti i quali, nella quasi totalità, non erano stati denunciati prima nè vennero denunziati dopo l'amnistia. Perché tutto ciò? È storicamente accertato, altresì, che un buon numero di partigiani dovette espatriare clandestinamente ed altri si fecero eleggere in parlamento per non essere processati.
    L'amnistia del Guardasigilli Togliatti del 1946 alla fine salvò i responsabili del più vasto eccidio perpetrato durante il prolungato periodo della "resa dei conti" dopo la cessazione della guerra: un fiume complessivo dì sangue di oltre 15 mila vittime della politica della violenza e del rancore di classe.

    2010:

  4. #124
    POPULISTA
    Data Registrazione
    12 Jul 2009
    Località
    ITALIA NAZIONALISTA
    Messaggi
    16,445
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In Origine Postato da jonny
    Ichthys finiscila di postare l'elenco telefonico e ascolta un attimo
    non è che se qualcuno è anti-nazi fascista (cioè anti male)
    deve essere per forza comunista
    questo rimane nella vostra mente bacata da sempre
    rimane il vostro unico scudo, ma purtroppo (per voi) inutile
    Ma infatti io non l'ho detto. Resta sempre un dato oggettivo che la tua italia è la feccia d'Europa... come quelli che l'hanno "fondata".

    se a scuola ti fossi studiato i libri di storia noteresti
    che non è un'invenzione comunista ma la pura e semplice realta'
    A bene, abbiamo uno "storicone" che studia i libri di scuola... magari il famigerato Kamera-Fabietti!
    Mi dispiace per te, ma i libri di storia esteri sul conto dei partigiani dicono ben altro... e ti assicuro, non c'è da andarne fieri. Ma basta citare solo i protagonisti di quella guerra per farsene un'idea, e precisamente:

    EISENHOWER
    nel suo "Diario di Guerra."
    "La resa dell'Italia fu uno SPORCO AFFARE. Tutte le nazioni elencano nella loro storia guerre vinte e guerre perse, ma L'ITALIA E' LA SOLA AD AVER PERDUTO QUESTA GUERRA CON DISONORE, SALVATO SOLO IN PARTE DAL SACRIFICIO DEI COMBATTENTI DELLA R.S.I.

    Il Generale ALEXANDER, ne:
    "Le armate alleate in Italia"
    "...il fatto è che il Governo italiano decise di capitolare non perchè si vide incapace di offrire ulteriore resistenza, ma PERCHE' ERA VENUTO, COME IN PASSATO, IL MOMENTO DI SALTARE DALLA PARTE DEL VINCITORE..."

    "Le memeorie del
    MARESCIALLO MONTGOMERY",
    comandante dell'8a armata britannica:
    "...il VOLTAFACCIA ITALIANO dell'otto Settembre FU IL PIU' GRANDE TRADIMENTO DELLA STORIA..."

    Ed ancora: "Storia della diplomazia di POTEMKIN",
    ambasciatore sovietico a Roma:
    " ...L'Italia fu fedele al suo carattere di SCIACALLO INTERNAZIONALE, sempre in cerca di COMPENSO PER I SUOI TRADIMENTI..."

    Mi stanco ripetere sempre le solite cose agli ignoranti dal cervello marcio!
    2010:

  5. #125
    POPULISTA
    Data Registrazione
    12 Jul 2009
    Località
    ITALIA NAZIONALISTA
    Messaggi
    16,445
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Anche perché un vero non comunista, un "partigiano liberale", per dirla con un ossimoro, non si bea alla vista di un paio di cadaveri appesi per i piedi.
    2010:

  6. #126
    email non funzionante
    Data Registrazione
    15 Apr 2009
    Località
    commemoratemi sto carso
    Messaggi
    18,913
    Mentioned
    1381 Post(s)
    Tagged
    28 Thread(s)

    Predefinito

    In Origine Postato da Ichthys
    Attento prima di dire che i fascisti sono sempre dalla parte dei padroni e dei potenti, perché l'esistenza dei padroni serve più alla tua parte e alla tua visione classista che alla mia e quanto alla creazione di oligarchie dispotiche il comunismo non è stato secondo a nessuno, così come non è stato secondo a nessuno nell'imperialismo. Ancora oggi, a distanza di anni, mi viene da dire "onore alla resistenza afghana contro l'imperialismo comunista sovietico".
    E poi non dimenticare che gli alleati degli americani eravate voi e il vostro governo post-comunista ha bombardato selvaggiamente la Serbia a braccetto con la Nato.
    io faccio parte del movimento anarchico, che le oloigarchie le ha sempre combattute tutte, comprese quelle rosse, per quanto riguarda l'Afganistan, in passato ero dalla parte dei terroristi, che combattevano contro l'intervento sovietico, in seguito studiando meglio i fatti, mi sono reso conto che massud e soci, altro non erano che terroristi prezzolati dalla cia per servire gli interessi imperialisti americani nella zona, mentre l'intervento sovietico, fo richiesto dall'allora legitimo governo afgano, per combattere il terrorismo islamico, espressione solo di una minoranza della poloazione afgana, iniziato almeno un anno prima della guerra, con questo, non voglio giustificare i crimini sovietici in afganistan, ma mi guardo bene dal difendere dei terroristi narcotrafficanti come massud,dell'rgomento già ne ho parlato in passato

  7. #127
    POPULISTA
    Data Registrazione
    12 Jul 2009
    Località
    ITALIA NAZIONALISTA
    Messaggi
    16,445
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ah, bene.
    Quand'è che te ne vai sotto l'ambasciata cubana a chiedere clemenza per gli omosessuali perseguitati dal regime "illuminato"?
    2010:

  8. #128
    Democrazia Diretta!
    Data Registrazione
    06 Jun 2004
    Località
    Pianeta Terra ,Italia
    Messaggi
    3,167
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    A bene, abbiamo uno "storicone" che studia i libri di scuola... magari il famigerato Kamera-Fabietti! Mi dispiace per te, ma i libri di storia esteri sul conto dei partigiani dicono ben altro... e ti assicuro, non c'è da andarne fieri. Ma basta citare solo i protagonisti di quella guerra per farsene un'idea, e precisamente: EISENHOWER nel suo "Diario di Guerra." "La resa dell'Italia fu uno SPORCO AFFARE. Tutte le nazioni elencano nella loro storia guerre vinte e guerre perse, ma L'ITALIA E' LA SOLA AD AVER PERDUTO QUESTA GUERRA CON DISONORE, SALVATO SOLO IN PARTE DAL SACRIFICIO DEI COMBATTENTI DELLA R.S.I. Il Generale ALEXANDER, ne: "Le armate alleate in Italia" "...il fatto è che il Governo italiano decise di capitolare non perchè si vide incapace di offrire ulteriore resistenza, ma PERCHE' ERA VENUTO, COME IN PASSATO, IL MOMENTO DI SALTARE DALLA PARTE DEL VINCITORE..." "Le memeorie del MARESCIALLO MONTGOMERY", comandante dell'8a armata britannica: "...il VOLTAFACCIA ITALIANO dell'otto Settembre FU IL PIU' GRANDE TRADIMENTO DELLA STORIA..." Ed ancora: "Storia della diplomazia di POTEMKIN", ambasciatore sovietico a Roma: " ...L'Italia fu fedele al suo carattere di SCIACALLO INTERNAZIONALE, sempre in cerca di COMPENSO PER I SUOI TRADIMENTI..."
    qui non dice quello che hai detto tu
    cioè
    Il fascismo non ha fatto deportare nessuno, nè uccideva gli oppositori politici
    dovresti condannare invece che negare

  9. #129
    anticomunista
    Data Registrazione
    13 Aug 2002
    Località
    West Side
    Messaggi
    2,540
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In Origine Postato da jonny

    dovresti condannare invece che negare
    ragazzo, sei tu che neghi...

  10. #130
    POPULISTA
    Data Registrazione
    12 Jul 2009
    Località
    ITALIA NAZIONALISTA
    Messaggi
    16,445
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In Origine Postato da jonny
    qui non dice quello che hai detto tu
    cioè

    dovresti condannare invece che negare
    Cosa devo negare? Il regime fascista non ha mai allestito campi dove uccidere gli avversari politici.

    Sei tu che devi chiarirci alcune cose invece di nasconderti dietro la solità omertà partigiana.

    Comincia a parlarci anche della filantropica attività compiuta dalle "Volanti rosse", formazione terrorista antifascista paramilitare costituita a Milano alla fine dell'estate 1945, che rimase attiva fino al 1949, mietendo vittime in Piemonte, Lombardia e Veneto...

    Dicci di tutto quello che accadde, dopo il 25 aprile, nel famigerato "triangolo della morte" Reggio Emilia-Modena-Bologna quando appena 16 giorni dopo la "fine della guerra" nella sola provincia di Reggio erano già state assassinate 800 persone innocenti da parte di quelli che "combattevano per la libertà" (la loro!).

    Narraci poi dell'uccisione a sprangate, avvenuta la sera del 4 novembre 1948, del sindacalista cattolico Giuseppe Fanin (di S. Giovanni Persiceto, provincia di Bologna). Non era certo un cattivone fascista!

    Che mi dici, poi, di quando nel maggio 1945, quindi in "tempo di pace", a Pieve di Cento i comunisti seviziarono orrendamente e strangolarono i sette fratelli Govoni?

    La dovete finire di spacciarvi per guardiani della libertà e della democrazia. Siete solo un branco di sciacalli e basta!
    2010:

 

 
Pagina 13 di 21 PrimaPrima ... 3121314 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Nascerà un movimento liberale internazionale di massa ?
    Di dDuck nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 20-12-12, 02:06
  2. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 12-12-08, 09:25
  3. Statuto del Movimento di Resistenza Islamico
    Di Sùrsum corda! (POL) nel forum Tradizione Cattolica
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 08-10-08, 23:57
  4. Ciampi: La resistenza non fu prerogativa della sinistra
    Di Unastoria1 nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 145
    Ultimo Messaggio: 05-05-07, 09:55

Chi Ha Letto Questa Discussione negli Ultimi 365 Giorni: 0

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226