User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    Registered User
    Data Registrazione
    07 Apr 2002
    Località
    Radicofani (SI)
    Messaggi
    2,555
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Post Viviamo in una Repubblica democratica? Se lo chiede anche il Giornale dei Carabinieri

    Marzo 2004..... è dura oggi in Italia pensarla diversamente dal cavalier banana....

    soprattutto quando si tocca un tasto dolente.....

    tipo la "partita a risiko" intrapresa con l'amicone vaccaro del Texas....









    fonte: http://www.nsd.it/index.php?option=n...rticle&sid=334

    PUNITO IL MARESCIALLO PALLOTTA PER LE DICHIARAZIONI SULLA GUERRA

    Pubblichiamo le note di agenzie con i comunicati stampa e gli interventi dei partiti a sostegno del diritto di parola dei militari. La vicenda scaturisce dalla punizione inflitta al Mar. Ca. Pallotta per aver esternato un opinione sull'Iraq.
    A prescindere dalla condivisione o meno delle dichiarazioni, il diritto deve essere riconosciuto a tutti.
    Nessuno escluso.
    A meno che non viviamo in una repubblica democratica.



    IRAQ: MARESCIALLO CC PUNITO PER DICHIARAZIONI SU MISSIONE = (AGI) - Roma, 10 mar. - Punito con la consegna di rigore per le sue dichiarazioni sulla guerra in Iraq. E' la sorte toccata al maresciallo capo Ernesto Pallotta secondo "Il Giornale dei carabinieri", periodico non ufficiale dell'Arma, convinto che con questo atto vengano colpiti "l'articolo 19 della Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo, l'articolo 21 della Costituzione italiana, la sentenza numero 126 del 1985 e l'articolo 9 della legge 382/78 che conferiscono anche ai militari la liberta' di espressione di pensiero". La sanzione - rincara la dose il periodico - "arriva un mese dopo la candidatura del maresciallo alla lista Di Pietro-Occhetto alle prossime consultazioni europee, a distanza di pochissimi giorni dalla denuncia dei piloti militari per ammutinamento e il giorno dopo il ferimento di un carabiniere a Nassiriya". La sanzione scaturisce - sempre secondo "Il Giornale dei carabinieri" - "da una richiesta del gabinetto del ministro. Il governo, quindi, vuole comprimere la democrazia nel Paese sia con la recente applicazione del Codice penale militare di guerra, sia con la denuncia alla magistratura dei piloti militari sia con il sollecito ad attivare inchieste disciplinari a carico di chi manifesta il proprio pensiero. E' altrettanto grave che non siano state intraprese analoghe iniziative nei confronti dell'associazione tra militari 'Pastrengo', autorizzata dal ministro, che ha rilasciato analoghe dichiarazioni sulla guerra in Iraq. La risposta a questo inquietante interrogativo e' che la posizione della Pastrengo, in questo caso, era vicina a quella del governo...". (AGI)



    MARESCIALLO CC PUNITO PER DICHIARAZIONI SU GUERRA GIORNALE CARABINIERI, SI VUOLE COMPRIMERE LIBERTA' PENSIERO (ANSA) - ROMA, 10 MAR - Il maresciallo capo dei carabinieri, Ernesto Pallotta, e' stato punito oggi con la consegna di rigore per alcune dichiarazioni sulla guerra in Iraq. La fa sapere 'Il giornale dei carabinieri'. ''Con questo grave atto - spiega il giornale - e' stato colpito l' articolo 19 della Dichiarazione universale dei diritti dell' uomo, l' articolo 21 della Costituzione italiana, la sentenza 126 del 1985, nonche' l' articolo 9 della legge 382/78, che conferiscono anche ai militari la liberta' di espressione e di pensiero''. Il maresciallo Pallotta, prosegue, ''ha fatto solo una constatazione di fatto, gia' nota all' opinione pubblica mondiale: ha detto che in Iraq c' e' la guerra''. La sanzione, osserva l' organo, ''arriva un mese dopo la candidatura del maresciallo alla lista Di Pietro-Occhetto alle prossime elezioni europee, a distanza da pochissimi giorni dalla denuncia dei piloti militari per ammutinamento ed il giorno dopo il ferimento di un carabiniere a Nassiriya''. Il provvedimento, continua, ''scaturisce da una richiesta del gabinetto del ministro, che ha chiesto ed ottenuto la punizione del maresciallo. Il Governo, quindi, vuole comprimere la democrazia nel Paese, sia con la recente applicazione del codice penale militare di guerra, sia con la denuncia alla magistratura dei piloti militari che con il sollecito ad attivare inchieste disciplinari nei confronti di chi manifesta il proprio pensiero''. ''E' altrettanto grave - conclude - che non siano state intraprese analoghe iniziative nei confronti dell' associazione tra militari 'Pastrengo', autorizzata dal ministro della Difesa, che ha rilasciato analoghe dichiarazioni sulla guerra in Iraq''.





    IRAQ: ITALIA VALORI, GRAVE PUNIZIONE CC PER DICHIARAZIONE (ANSA) - ROMA, 10 MAR - E' ''grave e sconcertante'' la vicenda del maresciallo capo dei carabinieri, Ernesto Pallotta, punito con la consegna di rigore per le sue dichiarazioni sulla guerra in Iraq. Lo sostiene Beniamino Donnici, dell' ufficio presidenza dell' Italia dei Valori. ''Siamo davvero preoccupati - spiega Donnici - per il modo con cui comandi e vertici militari reagiscono alle opportune e condivisibili dichiarazioni dell' amico Pallotta, il quale ha semplicemente affermato come i nostri militari in Iraq non si trovino affatto in missione di pace, ma siano parte di una forza multinazionale di occupazione. Non vorremmo - aggiunge - che l' accanimento nei confronti di Pallotta derivi dal fatto che egli abbia deciso di candidarsi alle elezioni europee con la lista Di Pietro-Occhetto''.




    IRAQ: MARTINO, IL DIBATTITO... CHE TRISTEZZA = (AGI) - Roma, 10 mar. - "Che tristezza, che pagina nera per la democrazia italiana". E' amaro lo sfogo del Ministro della Difesa Antonio Martino su dibattito in corso alla Camera per il rifinanziamento delle missioni militari all'estero. "A sinistra - aggiunge - emerge un quadro desolante: ci sono almeno due o tre politiche estere, una dell'Ulivo, una del Correntone e un'altra dei Comunisti Italiani. Che desolazione. Almeno Rifondazione Comunista e i Comunisti Italiani sono meno arroganti e meno beceri di quelli del triciclo". Martino si riferisce in particolare al deputato Ds Minniti che, nel suo intervento, ha tirato in ballo persino la "superstizione". "Un vero esempio di cattivo gusto - dice Martino - chi non ha che dire puo' solo urlare. E anche Violante, apprezzato da molti miei colleghi di partito, ha sciacallescamente usato i morti di Nassiriya per i suoi interessi". Per quel che riguarda invece il problema legato ai quattro elicotteristi italiani rimpatriati dall'Iraq e ora sotto inchiesta per ammutinamento, Martino ricorda che c'e' una inchiesta in corso e quindi preferisce stare zitto lasciando alla magistratura militare il compito di indagare in piena autonomia. Alla domanda poi se e' vero che il maresciallo dei carabinieri Pallotta sia stato punito e perche' ha rilasciato dichiarazioni sulla guerra in Iraq, Martino risponde sorpreso: "Non so' nemmeno chi sia questo Pallotta". (AGI)




    IRAQ: PECORARO, INTOLLERABILE FAR TACERE CARABINIERI (ANSA) - ROMA, 10 MAR - ''La punizione inflitta al maresciallo capo dei Carabinieri Ernesto Pallotta conferma che le denunce che provengono dalle forze dell'ordine, in particolare dai carabinieri impegnati in Iraq, fanno paura al ministero della Difesa'': lo afferma il presidente dei Verdi, Alfonso Pecoraro Scanio, annunciando una interrogazione urgente a Martino per chiedere le ragioni ''del grave e intollerabile atto che ha portato oggi alla consegna di rigore per il maresciallo capo Pallotta per alcune sue dichiarazioni relative alla missione militare in Iraq''. ''Non saranno queste logiche repressive e punitive - conclude - che ci impediranno di portare alla luce la verita' rispetto a cio' che sta avvenendo in Iraq. Questo provvedimento che toglie la liberta' di pensiero e di espressione ai carabinieri e' veramente intollerabile''. (ANSA).




    IRAQ: PAGLIARULO (PDCI), SDEGNO PER PUNIZIONE CARABINIERE (ANSA) - ROMA, 10 MAR - La punizione inflitta al maresciallo capo dei carabinieri, Ernesto Pallotta, per le sue dichiarazioni sulla guerra in Iraq, ''contrasta con la Costituzione e con le leggi vigenti''. Lo sostiene il senatore Gianfranco Pagliarulo (Pdci). ''Esprimo preoccupazione e sdegno - afferma Pagliarulo - per una decisione sbagliata che avviene per di piu' molto tempo dopo le sue dichiarazioni sulla guerra in Iraq. Se un militare si dichiara per la guerra non succede nulla. Se un militare si dichiara contro la guerra viene punito. Tutto cio' - aggiunge - e' intollerabile e rinvia ancora una volta all' involuzione autoritaria di questo governo. Tanto piu' e' isolato nell' opinione pubblica, tanto piu' agisce comminando punizioni, enunciando minacce, declamando rimproveri''. ''Il governo - secondo il senatore - vuole far arretrare la democrazia anche nell' ambito militare. Per questo esprimo piena solidarieta' mia e dei Comunisti italiani al maresciallo capo dei carabinieri Ernesto Pallotta e mi compiaccio della sua coraggiosa battaglia di liberta' ''. (ANSA).





    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Neutrino NO-TUNNEL
    Data Registrazione
    07 Apr 2009
    Messaggi
    35,811
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    5 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Viviamo in una Repubblica democratica? Se lo chiede anche il Giornale dei Carabinieri


    Bellissimo 3ad, sarebbe da mettere in rilievo

    intanto ci provo io

    ciao

    Thematrix
    Nè DAVANTI Nè DI DIETRO, MA DI LATO

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 26-07-12, 11:00
  2. Repubblica Democratica Tedesca
    Di Stalinator nel forum Marxismo Leninismo
    Risposte: 27
    Ultimo Messaggio: 15-07-12, 22:17
  3. L'Italia è una repubblica democratica!?
    Di Nik Machiavelli nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 27
    Ultimo Messaggio: 20-02-08, 16:48
  4. Unione Democratica per la Repubblica - Udr
    Di Colombo da Priverno nel forum Parlamento di Pol
    Risposte: 42
    Ultimo Messaggio: 17-09-07, 22:40
  5. Emergenza democratica - Berlusconi chiede di nuovo di votare
    Di Willy nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 09-06-07, 14:22

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226