Invito i moderatori del forum a mettere questo post attualissimo in rilievo, grazie.



Nel febbraio 2002 a margine di una manifestazione del movimento giovanile della Lega Nord-Padania, Umberto Bossi, rivolgendosi ai giovani padani dice:

"SONO STATO CHIAMATO IN QUESTO TEMPO AD UNA MEDIAZIONE CHE NON E' ESATTAMENTE LA LIBERTA' TOTALE A CUI GIUSTAMENTE IL MOVIMENTO GIOVANILE DI UNA FORZA POLITICA COME LA NOSTRA ASPIRA. OGGI NOI SIAMO OBBLIGATI A MEDIARE.
LA LEGA,CHE E' UN GRANDE MOVIMENTO DI POPOLO,MIEA AD UN MONDO DOVE SIA GARANTITA LA LIBERTA' DEI POPOLI,DOVE RESTINO LE LORO RADICI,DOVE LA DEMOCRAZIA SIA SALVAGUARDATA,INSIEME ALLA SOVRANITA' POPOLARE.
NOI OGGI STIAMO LAVORANDO AL GOVERNO,QUESTO SIGNIFICA ESSERE IMPEGNATI IN AZIONI DI MEDIAZIONE PORTANDO A CASA TANTI OBIETTIVI. GRAZIE A NOI LA COSTITUZIONE SARA' RADICALMENTE MODIFICATA.
IO HO OBBLIGATO LA LEGA AD ACCETTARE CHE I GIOVANI PARLASSERO, SAPPIAMO CHE IL MOVIMENTO HA BISOGNO DI LORO PERCHE' CONTINUERANNO LA LOTTA PER LA LIBERTA' ANCHE NEGLI ANNI A VENIRE.
.................................................. ...................
TRA UN DELINQUENTE E UN RIVOLUZIONARIO C'E' UNA DIFFERENZA. IL RIVOLUZIONARIO SA QUANDO SI PUO' ACCELERARE E QUANDO CI SI DEVE FERMARE.
IL RIVOLUZIONARIO DEVE ESSERE SEMPRE COSCIENTE CHE PUO' FAR FINIRE NEL FOSSO LA GENTE CHE LO SEGUE."

Padus 996 - Brescia