Carraro, Matarrese e Petrucci indagati a Roma. L’accusa: ammesse al campionato 2002 squadre con i bilanci in disordine


Sotto inchiesta i vertici del calcio

Berlusconi: il decreto? Non mi piego alla piazza. Aspetto proposte dalle istituzioni sportive


La Procura di Roma ha iscritto nel registro degli indagati il presidente della Federazione italiana gioco calcio (Figc) Franco Carraro, il vicepresidente vicario della Lega Calcio Antonio Matarrese e il presidente del Coni Gianni Petrucci. Estate 2002. I fatti su cui indagano i magistrati risalgono all’estate 2002 e prendono lo spunto dal fallimento della Fiorentina e dal diverso «trattamento» che sarebbe stato riservato alla Lazio.
Le ipotesi di reato sono abuso e omissione in atti d’ufficio. L’inchiesta è una delle tre attualmente condotte dalla Procura di Roma sui bilanci, le attività e gli stipendi dei manager delle società di serie A e B, soprattutto delle squadre più grandi.
Il premier. Sui debiti dei club Silvio Berlusconi ha detto: «Non mi piego alla piazza, aspetto proposte dalle istituzioni sportive».