User Tag List

Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 32
  1. #1
    Liberale Dubbioso
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    6,765
     Likes dati
    0
     Like avuti
    34
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Un repubblicano al mese...

    Con l'avvio del nuovo forum, inauguro questa rubrica culturale, una sorta di rassegna, di almanacco, per ricordare le figure più significative del repubblicanesimo italiano ed internazionale.

    Ernesto Nathan (Londra, 5 ottobre 1845 – 9 aprile 1921) è stato un politico italiano, ebreo di origine inglese, sindaco di Roma dal novembre 1907 al dicembre 1913.

    Inglese di nascita, cosmopolita, mazziniano, massone dal 1887 e profondamente laico e anticlericale, Ernesto Nathan fu il primo sindaco di Roma estraneo alla classe di proprietari terrieri (nobili e non) che aveva governato la città fino al 1907, anche dopo l'unità d'Italia.

    Nathan nacque a Londra il 5 ottobre 1845 da Sara Levi e Mayer Moses Nathan, agente di cambio, che morì quando il ragazzo aveva quattordici anni. Visse l'adolescenza e la prima giovinezza tra Firenze, Lugano, Milano e la Sardegna, dove fu inviato ad amministrare un cotonificio che però fallì. L'influenza di Mazzini, amico di famiglia dai tempi londinesi, incise fortemente nella sua formazione e sul suo orientamento culturale e politico.

    Giunse a Roma a 25 anni, nel 1870, per lavorare come amministratore al mazziniano “La Roma del Popolo”, ma presto si dedicò alla politica, con impronta fortemente laica e anticlericale. Dal 1879 aderì alla sinistra storica, nello schieramento di Francesco Crispi e nel 1888 ottenne la cittadinanza italiana onoraria dalla città natale della madre, Pesaro, dove ricoprì la carica di consigliere provinciale dal 1889 al 1895.

    Nel 1887 entrò nella Massoneria, diventando nel 1895 Gran Maestro del Grande Oriente d'Italia.

    Sindaco di Roma [modifica]

    Nell'aprile 1898 Nathan fu eletto consigliere al comune di Roma e più tardi nominato assessore all'Economato e ai Beni Culturali, un incarico amministrativo di grande rilievo mentre la capitale subiva una tumultuosa crescita edilizia e demografica. All'arrivo dei Savoia, nel 1871, Roma contava appena 226 mila abitanti che, trent'anni dopo, nel 1900, saranno raddoppiati. Le frenetiche attività edificatorie, sia per la realizzazione di grandi edifici pubblici e l'apertura di nuova viabilità, sia per la creazione di nuovi quartieri residenziali tenevano troppo spesso in scarso se non alcun conto l'affiorare, ad ogni scavo di fondazioni nei nuovi edifici e delle nuove strade, dei resti dell'immenso patrimonio archeologico cittadino. Fu in questo clima, acutamente descritto dall'ingegnere e archeologo Rodolfo Lanciani, che Nathan venne eletto sindaco nel 1907.

    La sua amministrazione, durata fino al 1913, fu improntata ad un forte senso d'etica pubblica di dichiarata ispirazione mazziniana, ed ebbe come baricentro principalmente due questioni: lo sforzo di governare la gigantesca speculazione edilizia che si era aperta con il trasferimento della capitale a Roma, e un vasto piano vasto d'istruzione per l'infanzia e il sostegno alla formazione professionale pensati e realizzati in chiave assolutamente laica.

    Si approvò, quindi, nel 1909 il primo piano regolatore della città, che definì le aree da urbanizzare fuori le mura, tenendo conto del fatto che il 55% delle aree edificabili era in mano a soli otto proprietari.

    Si avviò anche una politica di opere pubbliche. Come si legge nel sito del comune di Roma [1], “Il cinquantenario dell'Unità d'Italia, nel 1911, fu l'occasione per Roma di avviare un programma urbanistico rinnovatore. Ernesto Nathan, sindaco in quegli anni, sfrutta tutti i finanziamenti possibili per realizzare edifici e opere che diventano i simboli di Roma capitale del regno. Sono inaugurati in quell'anno il Vittoriano, il Palazzo di Giustizia - che i romani battezzano subito il "palazzaccio" -, la passeggiata archeologica (un grande comprensorio di verde pubblico, oltre 40.000 metri quadrati tra l'Aventino e il Celio) e lo stadio Nazionale, l'attuale Flaminio, il primo impianto moderno per manifestazioni sportive.”

    Durante l'amministrazione Nathan furono inoltre aperti circa 150 asili comunali per l'infanzia, che fornivano anche la refezione. Un numero più che rispettabile, se si pensa che Roma ha, oggi, non più di 288 scuole materne comunali.

    Un aneddoto ormai famoso narra che, neoeletto sindaco, a Nathan venne sottoposto il bilancio del comune per la firma. Nathan lo esaminò attentamente e, quando lesse la voce "frattaglie per gatti", chiese spiegazioni al funzionario che gli aveva portato il documento. Egli rispose che si trattava di fondi per il mantenimento di una nutrita colonia felina che serviva a difendere dai topi i documenti custoditi negli uffici e negli archivi capitolini. Nathan prese la penna e cancellò la voce dal bilancio, spiegando al suo esterrefatto interlocutore che d'ora in avanti i gatti del Campidoglio avrebbero dovuto sfamarsi con i roditori che avevano lo scopo di catturare e, che nel caso di topi non dovessero trovarne, sarebbe venuto a cessare anche lo scopo della loro presenza. Da questo episodio deriverebbe il detto romanesco Nun c'è trippa pe' gatti.

    Ernesto Nathan morì nel 1921, a 76 anni.

    Bibliografia [modifica]

    * Maria Immacolata Macioti. Ernesto Nathan il sindaco che cambiò il volto di Roma : attualità di un'esperienza. Roma, Newton, 1995
    * Maria Immacolata Macioti. Ernesto Nathan: un sindaco che non ha fatto scuola. Roma, Ianua, 1983. ISBN 88-7074-023-4
    * Ernesto Nathan. Scritti politici di Ernesto Nathan (a cura di Anna Maria Isastia). Foggia, Bastogi, 1998. ISBN 88-8185-158-X
    * Romano Ugolini. Ernesto Nathan tra idealità e pragmatismo. Roma, Edizioni dell'Ateneo, 2003. ISBN 88-8476-013-5
    * Alessandro Levi. Ricordi della vita e dei tempi di Ernesto Nathan. Lucca, Maria Pacini Fazzi, 2006. ISBN 88-7246-746-2


    tratto da http://it.wikipedia.org/wiki/Ernesto_Nathan
    "REPUBLICAN IN NAME ONLY"

  2. #2
    Liberale Dubbioso
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    6,765
     Likes dati
    0
     Like avuti
    34
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Un repubblicano al mese...

    Susanna Agnelli

    Susanna era figlia di Edoardo Agnelli (1892-1935) e di Virginia Bourbon Del Monte (1899-1945), terza di sette fratelli fra i quali Gianni (1921-2003) e Umberto (1934-2004). È stata un'esponente di spicco della storica famiglia torinese proprietaria della FIAT, la principale azienda automobilistica italiana. Durante la seconda guerra mondiale entra nella Croce Rossa per portare il suo aiuto sulle navi che trasportano soldati feriti.

    Alla fine della guerra Suni, come la chiamavano in famiglia, sposa il conte Urbano Rattazzi (1918) da cui ha sei figli (Ilaria, Samaritana, Cristiano, Delfina, Lupo e Priscilla) e dal quale divorzierà nel 1975.

    Dal 1974 al 1984 è sindaco del comune di Monte Argentario (Grosseto). Nel 1976 viene eletta deputato e nel 1983 senatore nelle liste del Partito Repubblicano Italiano.

    È stata sottosegretario agli Esteri dal 1983 al 1991 sotto varie presidenze del Consiglio. Tra il 1995 e il 1996, ha ricoperto il ruolo di Ministro degli Esteri, divenendo quindi la prima ed unica donna nella storia italiana ad accedere al dicastero che ha sede alla Farnesina. In quel ruolo ha iniziato la battaglia, in seno alle Nazioni Unite, contro la diplomazia degli Stati Uniti d'America per impedire la riforma del Consiglio di Sicurezza[1] che avrebbe portato di fatto all'esclusione dell'Italia dal consesso dei grandi del mondo. Sarà poi il suo successore Lamberto Dini a completare vittoriosamente quella battaglia.

    Eletta alle elezioni europee del 1979 per le liste del PRI, è stata membro della Commissione per le relazioni economiche esterne. Ha aderito al gruppo parlamentare liberaldemocratico. È rimasta in carica fino all'ottobre 1981.

    Negli anni ottanta è stata l'unico membro italiano della Commissione mondiale per l'ambiente e lo sviluppo, il cui rapporto è noto, dal nome della sua presidentessa, come "Rapporto Brundtland".

    L'attività di scrittrice

    Scrittrice e memorialista, viene ricordata soprattutto per la sua autobiografia intitolata Vestivamo alla marinara (Premio Bancarella 1975), che è stata un best seller in Italia e all'estero. Tra gli altri titoli si ricordano: Gente alla deriva (1980), Ricordati Gualeguaychu (1982), Addio, addio mio ultimo amore (1985).

    Per molti anni ha curato una rubrica di posta intitolata Risposte private sul settimanale Oggi.

    La presidenza di Telethon

    Susanna Agnelli è stata presidente del Comitato Telethon onlus dal 1990, anno in cui la nota maratona benefica è arrivata in Italia sino alla morte a succederle sarà Luca Cordero di Montezemolo, disignato dalla "Signora" quando ancora era in vita.

    La morte

    Muore a Roma il 15 maggio 2009 al Policlinico Agostino Gemelli dove era ricoverata da oltre un mese per un grave trauma femorale dovuto ad una caduta accidentale in casa.

    Il rito funebre si svolge in forma privata nella chiesa del Convento della Presentazione al Tempio, più semplicemente detto Convento dei Passionisti di Monte Argentario.

    Per sua espressa volontà, è stata cremata e le sue ceneri saranno sparse in mare in un giorno di tempesta[2].

    Susanna Agnelli - Wikipedia
    "REPUBLICAN IN NAME ONLY"

  3. #3
    brescianofobo
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Bergamo, Italy
    Messaggi
    124,080
     Likes dati
    2,499
     Like avuti
    10,446
    Mentioned
    816 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Riferimento: Un repubblicano al mese...

    Uhè, di mesi ne sono passati già tre ma il repubblicano del mese è sempre quello. Abbiamo già finito le cartucce?
    lo rimpiangerete, Renzi, KOGLIONI

  4. #4
    Liberale Dubbioso
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    6,765
     Likes dati
    0
     Like avuti
    34
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Un repubblicano al mese...

    Citazione Originariamente Scritto da brunik Visualizza Messaggio
    Uhè, di mesi ne sono passati già tre ma il repubblicano del mese è sempre quello. Abbiamo già finito le cartucce?
    Non ci dormi la notte per l'attesa?
    "REPUBLICAN IN NAME ONLY"

  5. #5
    brescianofobo
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Bergamo, Italy
    Messaggi
    124,080
     Likes dati
    2,499
     Like avuti
    10,446
    Mentioned
    816 Post(s)
    Tagged
    7 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Riferimento: Un repubblicano al mese...

    eh beh, mi hai già saltato aprile e giugno, non potremo fare il calendario repubblicano
    lo rimpiangerete, Renzi, KOGLIONI

  6. #6
    Liberale Dubbioso
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    6,765
     Likes dati
    0
     Like avuti
    34
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Un repubblicano al mese...

    Citazione Originariamente Scritto da brunik Visualizza Messaggio
    eh beh, mi hai già saltato aprile e giugno, non potremo fare il calendario repubblicano
    Vuole dire che ad agosto ne posto più di uno. Comunque non sono un tiranno berlusconiano, potete proporre pure voi astanti del forum repubblicano, qualche nome.
    "REPUBLICAN IN NAME ONLY"

  7. #7
    repubblicano perciò di Sx
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Località
    dove il dubbio è impossibile la certezza è sempre eguale
    Messaggi
    12,169
     Likes dati
    17
     Like avuti
    73
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Un repubblicano al mese...

    Citazione Originariamente Scritto da Teddy Visualizza Messaggio
    Vuole dire che ad agosto ne posto più di uno. Comunque non sono un tiranno berlusconiano, potete proporre pure voi astanti del forum repubblicano, qualche nome.
    scusa Teddy, come posso passare qui oltre una decina di pagine che scrissi su Cattaneo. Ho visto che a fare copia incolla non funziona ( immagino perchè troppo lungo il testo) , come ridurlo in un link? Grazie per l'eventuale consiglio. Se non lo capisco chiedo a Antenoride che ne capisce appena un po' più di me, ma lui ha un figlio che è ben più capace di lui e di me messi assieme.
    "E' decretato che ogni uomo il quale s'accosta alla setta dei moderati debba smarrire a un tratto senso morale e dignità di coscienza?" G. Mazzini

    http://www.novefebbraio.it/

  8. #8
    Liberale Dubbioso
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Messaggi
    6,765
     Likes dati
    0
     Like avuti
    34
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Un repubblicano al mese...

    Citazione Originariamente Scritto da edera rossa Visualizza Messaggio
    scusa Teddy, come posso passare qui oltre una decina di pagine che scrissi su Cattaneo. Ho visto che a fare copia incolla non funziona ( immagino perchè troppo lungo il testo) , come ridurlo in un link? Grazie per l'eventuale consiglio. Se non lo capisco chiedo a Antenoride che ne capisce appena un po' più di me, ma lui ha un figlio che è ben più capace di lui e di me messi assieme.
    Ti consiglio di chiedere all'amministrazione.Ho avuto lo stesso problema sul forum della lista repubblicana e non l'ho saputo risolvere.
    "REPUBLICAN IN NAME ONLY"

  9. #9
    repubblicano perciò di Sx
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Località
    dove il dubbio è impossibile la certezza è sempre eguale
    Messaggi
    12,169
     Likes dati
    17
     Like avuti
    73
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Un repubblicano al mese...

    Citazione Originariamente Scritto da Teddy Visualizza Messaggio
    Ti consiglio di chiedere all'amministrazione.Ho avuto lo stesso problema sul forum della lista repubblicana e non l'ho saputo risolvere.
    Ti rengrazio Teddy, il fatto è che se mi spiegano difficile non capisco un berlusco. Ma il clan di Antenoride magari mi risolve il problema; è così che i clan si rafforzano.
    "E' decretato che ogni uomo il quale s'accosta alla setta dei moderati debba smarrire a un tratto senso morale e dignità di coscienza?" G. Mazzini

    http://www.novefebbraio.it/

  10. #10
    repubblicano di sinistra
    Data Registrazione
    07 Apr 2009
    Località
    Padova
    Messaggi
    134
     Likes dati
    0
     Like avuti
    3
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Riferimento: Un repubblicano al mese...

    Accogliendo l'invito di Edera Rossa vi allego questo suo scritto su CARLO CATTANEO
    “…che differenza c’è tra honecker e la siemens se le persone continuano a essere oggetti…”

 

 
Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 205
    Ultimo Messaggio: 06-01-09, 21:31
  2. Produzione industriale -0.2% a Marzo 2008 in EU-15 (mese/mese)
    Di Dragonball (POL) nel forum Politica Estera
    Risposte: 27
    Ultimo Messaggio: 16-05-08, 11:56
  3. Orgoglio Repubblicano, di Ugo
    Di nuvolarossa nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 06-02-06, 04:27
  4. Mese di Maggio, Mese Mariano.
    Di Thomas Aquinas nel forum Cattolici
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 03-05-05, 15:15
  5. Furlanate. Mese per mese
    Di friuli nel forum Padania!
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 16-03-03, 14:53

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •