User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 18
  1. #1
    Registered User
    Data Registrazione
    13 Mar 2002
    Località
    Verona
    Messaggi
    2,066
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Morti in Iraq: il patriottismo da 8 di settembre

    San Salvador, Rep. di El Salvador

    Ieri il presidente della Repubblica, in quanto capo dell' esercito, ha confermato la prima perdita umana del contingente salvadoregno, battaglione Cuscatlan, in terra irakena.
    Presente tutto lo stato maggiore con tutte le mostrine e medagliette d' occorrenza. C' erano piú patacche su quelle divise che sulle braghe di un senzatetto delle zone marginali della capitale. La solita retorica rindondante e pelosa, paroloni senza senso compiuto e un nazionalismo da preguerra fredda. Su tutti i canali, su tutti i giornali.

    Andiamo a vedere dentro il fatto ovvero tutto quello che i "nazionalisti" non dicono...
    1.Perché El Salvador sta in Irak?
    É un accordo personale tra il Pres. Flores e Bush. Perché gli USA sono un paese fratello...e perché se non obbedisci rimettono i dazi sul mercato. E non prestano piú soldi.
    2. Chi hanno mandato in Irak? I volontari?
    Falso, oggi sappiamo che quasi non c' erano volontari.Molti sono stati costretti. Peró tra questi non figurano i pargoli dell'alta societá, i figli dei poltici corrotti di ieri e degli aguzzini nella guerra civile. Hanno mandato i coatti delle zone marginali, quelli che con il loro stipendio da militi ignoti mantengono mamma, papá, 3 o 4 fratelli, la moglie e un paio di figli. Li hanno convinti con la somma stratosferica(sigh) di 600$ mensili...Oggi sappiamo che l' esercito ne ha versati sì e no 200$. L' esercito incolpa(cioé...tenta di attribuire gentilmente e rispettosamente la colpa) gli USA che avevano promesso di contribuire in larga parte ai salari...morale della favola, soldi non ce ne sono.
    Il morto era letteralmente, con tutto il rispetto umano e religioso, un morto di fame. Le autoritá se lo sono appuntato al petto come una medaglia e solo una medaglia(di latta) daranno alla famiglia. La famiglia poi, povera e ignorante, non sa che fare oltre piangere: non ha il coraggio di "pretendere" dall' esrcito almeno un vitalizio...mentre i mezzi d' informazione governativi tacciono. In passato lo stato, con la sua dignitá nazionale degna di un gaglioffo, sottobanco offriva "conciliazioni" di 500$, facendo capire ai familiari che insistere poteva significare perdere anche quelli.
    Qui nessuno sa cos'é un islamico. Manco ne hanno mai visto uno. Solo in Tv.

    L' itaglia nazione non é a questi livelli solo perché abbiamo piú risorse. E perché quando frigna, frigna piú forte. Ma la decadenza etica e il pagliaccesco naziunalismo é lo stesso. Nello specifico volere le truppe in irak, la Lega, si dimostra un' altra capra(non pecora) del gregge.

    Paolo

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    piemonteis downunder
    Data Registrazione
    20 Mar 2002
    Località
    sydney
    Messaggi
    3,615
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Come non condividere...

    Adesso se qualcuno legge questo post mi dara' del perfido comunista,
    ma vorrei far notare (off-topic) che:

    -- Cuba sara' sicuramente un paese non democratico ed economicamente
    in cattive acque per l'economia di stato ecc ecc ecc ... pero' e' l'unico paese
    che, attraverso la sua lotta contro gli USA, ha saputo creare un'immagine di "dignita'"
    nazionale per il proprio popolo. Cuba sara' magari una fogna in confronto alla Svizzera,
    ma in confronto a tutti gli altri paesi della regione che hanno "scelto" di essere
    "liberi" e democraticamente alleati degli USA, non e' che se la passi
    cosi' male. El Salvador, Haiti, Costa Rica, Panama, Honduras,....beh insomma....

    -- El Salvador fa parte della "grande coalizione" di Bush,
    50 stati al prezzo di 30, inclusa la Micronesia, il Burundi,
    le isole Vergini e quelle un po' puttane, l'itaglia, la Moldavia, ecc.
    Tutti alleati con gli USA come veri fratelli, per "difendere la democrazia in Irak"
    come dice Berlusconi (ma per difendere qualcosa non bisogna che esista gia'?).

    Oppure per stroncare i "terroristi". Dove il termine "terrorista"
    ha subito la stessa sorte di "razzista". Ormai razzista vuol dire tutto e quindi niente,
    qualunque cosa dici non politically-correct sei razzista.
    Idem terrorista. Chi spara sui carabbinieri itagliani che occupano l'iraq
    non e' un terrorista. E' un guerrigliero, o un soldato nemico (dell'itaglia),
    o un partigiano, o magari un bandito che pero' ha piu' diritto di noi
    di stare li' e fottersi i maiali locali se cosi' desidera.

  3. #3
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,080
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Se la Padania fosse uno Stato indipendente io,personalmente,sarei favorevole all'invio di truppe in Irak.
    Farsi i cavoli propri e aspettare che altri risolvano determinati problemi,non mi pare un comportamento corretto.

    Su Cuba non sono d'accordo con le affermazioni di Aussiebloke.

  4. #4
    Registered User
    Data Registrazione
    13 Mar 2002
    Località
    Verona
    Messaggi
    2,066
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da aussiebloke
    Come non condividere...

    Adesso se qualcuno legge questo post mi dara' del perfido comunista,
    ma vorrei far notare (off-topic) che:

    -- Cuba sara' sicuramente un paese non democratico ed economicamente
    in cattive acque per l'economia di stato ecc ecc ecc ... pero' e' l'unico paese
    che, attraverso la sua lotta contro gli USA, ha saputo creare un'immagine di "dignita'"
    nazionale per il proprio popolo. Cuba sara' magari una fogna in confronto alla Svizzera,
    ma in confronto a tutti gli altri paesi della regione che hanno "scelto" di essere
    "liberi" e democraticamente alleati degli USA, non e' che se la passi
    cosi' male. El Salvador, Haiti, Costa Rica, Panama, Honduras,....beh insomma....

    -- El Salvador fa parte della "grande coalizione" di Bush,
    50 stati al prezzo di 30, inclusa la Micronesia, il Burundi,
    le isole Vergini e quelle un po' puttane, l'itaglia, la Moldavia, ecc.
    Tutti alleati con gli USA come veri fratelli, per "difendere la democrazia in Irak"
    come dice Berlusconi (ma per difendere qualcosa non bisogna che esista gia'?).

    Oppure per stroncare i "terroristi". Dove il termine "terrorista"
    ha subito la stessa sorte di "razzista". Ormai razzista vuol dire tutto e quindi niente,
    qualunque cosa dici non politically-correct sei razzista.
    Idem terrorista. Chi spara sui carabbinieri itagliani che occupano l'iraq
    non e' un terrorista. E' un guerrigliero, o un soldato nemico (dell'itaglia),
    o un partigiano, o magari un bandito che pero' ha piu' diritto di noi
    di stare li' e fottersi i maiali locali se cosi' desidera.
    Ogni soldato mandato in terra di guerra dalla stessa parte dell' aggressore non é truppa "di pace"(la itagliana al massimo é "trippa") e gli autoctoni ne traggono le conseguenze. Se la scusa poi é la lotta al terrorismo, sguinzaglino i militi nei quartieri di Torino, Genova, Milano etc..avrebbe piú senso.

    Paolo

  5. #5
    il merovingio
    Data Registrazione
    01 Apr 2009
    Località
    Nel cuore profondo della Padania
    Messaggi
    8,652
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Dragonball
    Farsi i cavoli propri e aspettare che altri risolvano determinati problemi,non mi pare un comportamento corretto.


    "determinati problemi"? e quali problemi, scusa?

    le armi di distruzione di massa? quelle non ci sono mai state, ormai lo ammettono persino gli USA.
    l'estremismo islamico? a me sembra che Saddam Hussein fosse l'unico in grado di tenerlo a bada....infatti s'è visto come è scoppiato il fondamentalismo non appena si è destabilizzato l'Iraq...tra un sanguinario dittatore laico e una finta democrazia controllata da jihadisti io, se permettete, preferisco il primo...

  6. #6
    PADANIA LIBERA!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    4,497
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da aussiebloke
    -- Cuba sara' sicuramente un paese non democratico ed economicamente
    in cattive acque per l'economia di stato ecc ecc ecc ... pero' e' l'unico paese
    che, attraverso la sua lotta contro gli USA, ha saputo creare un'immagine di "dignita'"
    nazionale per il proprio popolo.
    Un'economia basata sulla prostituzione...non credo che si possa definire dignitosa...
    Tutti gli sfigati dei dintorni sono andati a cuba almeno per una settimana della loro vita per vivere liberamente sesso e droga.
    Se cuba deve essere il simbolo dell'antiUsa...allora stiamo pure proUsa.
    Saluti Padani

  7. #7
    Registered User
    Data Registrazione
    13 Mar 2002
    Località
    Verona
    Messaggi
    2,066
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Dragonball
    Se la Padania fosse uno Stato indipendente io,personalmente,sarei favorevole all'invio di truppe in Irak.
    Farsi i cavoli propri e aspettare che altri risolvano determinati problemi,non mi pare un comportamento corretto.

    Su Cuba non sono d'accordo con le affermazioni di Aussiebloke.
    Dragon, che c' era da risolvere in Iraq? La spartizione del petrolio? Che é, una nuova denominazione della democrazia?
    Ah, il terrorismo: ma ce l' abbiamo in casa, a Madrid, magari domani a Milano, non in Iraq. Lì sì servirebbero le truppe...nelle nostre vie, nelle nostre piazze. E poi perché, secondo quale logica, dobbiamo appoggiare ogni cagata di Bush tesa all' unico suo tornaconto? Che ci guadagnamo(a parte maggiore odio islamico nei nostri confronti?) E dove sta la logica di far entrare indiscriminatamente nella penisola ogni sorta di arabo e poi fare guerra ad uno dei paesi che diveranno "martiri"?

    Paolo

  8. #8
    Registered User
    Data Registrazione
    13 Mar 2002
    Località
    Verona
    Messaggi
    2,066
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Wyatt Earp
    Un'economia basata sulla prostituzione...non credo che si possa definire dignitosa...
    Tutti gli sfigati dei dintorni sono andati a cuba almeno per una settimana della loro vita per vivere liberamente sesso e droga.
    Se cuba deve essere il simbolo dell'antiUsa...allora stiamo pure proUsa.
    Saluti Padani
    Cuba, Cuba, Cuba...il vero problema é che i compagni continuano a descriverla come il paradiso, gli yankee e i destrorsi come l' inferno e la maggioranza degli uni e degli altri non l' ha mai vista e basa le proprie considerazioni sulla peggiore propaganda della propria parte politica. Ha un pregio peró Cuba: dimostrare il servilismno e l' ottusitá ideologica di quelli che sono pro e di quelli che paiono vivere solo per essere contro.

    Paolo

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    16 Dec 2010
    Messaggi
    1,744
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da aussiebloke
    Come non condividere...

    Adesso se qualcuno legge questo post mi dara' del perfido comunista,
    ma vorrei far notare (off-topic) che:

    -- Cuba sara' sicuramente un paese non democratico ed economicamente
    in cattive acque per l'economia di stato ecc ecc ecc ... pero' e' l'unico paese
    che, attraverso la sua lotta contro gli USA, ha saputo creare un'immagine di "dignita'"
    nazionale per il proprio popolo. Cuba sara' magari una fogna in confronto alla Svizzera,
    ma in confronto a tutti gli altri paesi della regione che hanno "scelto" di essere
    "liberi" e democraticamente alleati degli USA, non e' che se la passi
    cosi' male. El Salvador, Haiti, Costa Rica, Panama, Honduras,....beh insomma....

    -- El Salvador fa parte della "grande coalizione" di Bush,
    50 stati al prezzo di 30, inclusa la Micronesia, il Burundi,
    le isole Vergini e quelle un po' puttane, l'itaglia, la Moldavia, ecc.
    Tutti alleati con gli USA come veri fratelli, per "difendere la democrazia in Irak"
    come dice Berlusconi (ma per difendere qualcosa non bisogna che esista gia'?).

    Oppure per stroncare i "terroristi". Dove il termine "terrorista"
    ha subito la stessa sorte di "razzista". Ormai razzista vuol dire tutto e quindi niente,
    qualunque cosa dici non politically-correct sei razzista.
    Idem terrorista. Chi spara sui carabbinieri itagliani che occupano l'iraq
    non e' un terrorista. E' un guerrigliero, o un soldato nemico (dell'itaglia),
    o un partigiano, o magari un bandito che pero' ha piu' diritto di noi
    di stare li' e fottersi i maiali locali se cosi' desidera.
    Condivido ogni singola parola.

  10. #10
    Simply...cat!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Brescia,Lombardia,Padania
    Messaggi
    17,080
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da Wotan
    Che ci guadagnamo?
    Paolo
    Voti,o male che vada non ne perdiamo.
    Penso che la Lega sulle questioni internazionali "opinabili" dovrebbe defilarsi e/o al massimo non stare mai su posizioni antiamericane,visto che la base leghista e SOPRATTUTTO i potenziali elettori leghisti NON le capirebbero(vedi Kosovo).

    Il punto è: cosa volete?Dibattere di Irak o l'indipendenza della Padania?
    A me sembra assurdo che la Lega perda voti su una questione internazionale di cui non trarrà alcun vantaggio.

    Detto questo faccio anche notare che una eventuale secessione della Padania propugnata da una Lega Nord decisamente filo americana,dovrebbe lasciare indifferenti gli USA,mentre con una LN antiamericana,le cose si complicherebbero molto di +... .

    Gli Stati Uniti vanno attaccati SOLO quando sbagliano in modo netto e visibile a tutti...quando ad esempio premono per l'ingresso della Turchia in Europa.
    Ripeto che bisogna stare molto attenti ad essere antiamericani,visto che l'antiamericanismo è per decenni stato il cavallo di battaglia dei comunisti.
    Essere antiamericani a sinistra porta voti,essere nella zona leghista e soprattutto cercando di pescare nell'elettorato di FI,li fa perdere.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Strane morti per l'11 settembre
    Di peppopappo nel forum Politica Estera
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 14-11-10, 22:37
  2. Sarà un settembre triste per i morti di fame
    Di malox nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 13-08-07, 22:22
  3. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 26-12-06, 19:17
  4. Iraq: morti morti e ancora morti
    Di Gualerz nel forum Politica Estera
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 25-11-06, 20:51
  5. I morti in Iraq: patriottismo da 8 di settembre
    Di Wotan (POL) nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 08-04-04, 23:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226