User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    MILANESE DI UNA VOLTA
    Data Registrazione
    25 Mar 2002
    Località
    FUORI DA PORTA CICCA, LUNGO CORSO SAN GOTTARDO...
    Messaggi
    33,215
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Exclamation Need for Speed: Underground

    Visto che Gt4 uscirà non prima di settembre e visto che non mi compravo più un gioco dai tempi di Pes3 (6 mesi fa) ho deciso di far una scelta decisamente tamarra: Need for Speed Underground.
    Non ero troppo convinto ma non c'era null'altro che mi interessasse. E meno male che l'ho preso... E' bellissimo.
    Vi propongo un paio di recensioni:
    Entra nel mondo delle corse automobilistiche cittadine a bordo di bolidi superpotenti nell'ultimo titolo della popolarissima serie Need for Speed: Need for Speed™ Underground.

    Sfrutta i modelli più diffusi di Mitsubishi Motors, Subaru®, Toyota™ e molti altri costruttori per creare la vettura perfetta per affrontare le corse cittadine, vincendo il contante necessario per personalizzare la carrozzeria e truccare il motore. Da solo o con un amico, dimostra di essere degno di far parte dell'elite delle corse a partire dalle sfide underground cittadine.

    Personalizzazione senza limiti: Potrai utilizzare i kit dei produttori più famosi per modificare l'aspetto e le prestazioni della vettura in base alla tua personalità e al tuo stile di guida. Sensazione di velocità pura: Una grafica incredibile e una riproduzione delle leggi fisiche pepatissima rendono questo gioco l'esperienza di corsa più veloce in assoluto.

    Modalità fatte apposta per affinare la guida: Perfeziona le tue doti di pilota nelle modalità Drift, Drag e Circuit per vincere potenziamenti di vario tipo, compresi kit per ridurre il peso, turbo, vernici metalliche, kit di sospensioni e nitro. Quando sei pronto, affronta la modalità Story per diventare il migliore pilota underground.

    -_-_-_-_-_-_-_-_--_-_-_-_-_-_-_-_--_-_-_-_-_-_-_-_--_-_-_-_-_-_-_

    Tempo di cambiamenti per uno dei franchise storici di EA: dalle gare tra super cars su strade di periferia, tallonati spesso e volentieri dalla polizia, a competizioni cittadine tra auto normali ma modificate, sempre illegali e rigorosamente in notturna, seguendo la moda lanciata dal successo di film come “The fast and the furious”.

    Il regno del tuning
    Le corse clandestine sono competizioni che si svolgono a tarda notte, su strade urbane poco affollate, e come pubblico hanno solo poche decine di appassionati estimatori e belle figliole: in questo tipo di competizioni la reputazione è quello che più conta e per guadagnarla non basta vincere, ma occorre farlo con stile!
    Ad inizio gioco sarete solo un pilota alle prime armi, introdotto alle corse clandestine da un’amica esperta del settore: la vostra semplice auto iniziale (potete sceglierla tra Volkswagen Golf, Peugeot 206, Honda Civic, Mazda Mx-5 e Dodge Neon) vi permetterà di affrontare le prime gare e di cominciare a guadagnare qualche spicciolo essenziale per modificarla ed imboccare la strada per diventare un vero street racer.
    Questo Need for Speed Underground è il regno del tuning, l’arte di modificare la propria vettura per ottenerne non solo un aumento delle prestazioni ma, soprattutto, per trasformarle in stupendi modelli inediti che riscuotano consenso ed ammirazione.
    Esistono quindi due tipi di modifiche, prestazionali ed estetiche: le prime non offrono nulla di inedito (motore, turbo, riduzione di peso, chip, freni, gomme… tutto con licenza ufficiale dei più famosi produttori del settore), a parte il celeberrimo Nos, un gas in grado di fornire per breve tempo all’automobile un’incredibile accelerazione, una delle chiavi di volta per la vittoria nelle competizioni più avanzate.
    La messa a punto è tuttavia sacrificata rispetto al tuning vero e proprio e le opzioni a disposizione non si avvicinano nemmeno all’abbondanza delle componenti puramente estetiche: si parla della possibilità di scegliere tra decine e decine di cofani, cerchioni, paraurti, tubi di scarico, alettoni, "minigonne", luci anteriori e posteriori, per non parlare di gadget irrinunciabili come il neon sotto la macchina o i vetri colorati…
    Per personalizzare al massimo la vettura sarà inoltre possibile applicare aerografie (fino a 4 strati di colore!) e decorazioni (praticamente adesivi pubblicitari delle principali case produttrici) sulla carrozzeria.
    Per sbloccare tutte queste migliorie, oltre che le nuove auto (ce ne sono una ventina in totale), è necessario primeggiare nelle competizioni ed accumulare punti stile: con l’iniziale auto di serie avremo un basso punteggio, per incrementarlo sarà necessario vincere le varie sfide ed apportare i primi cambiamenti al proprio mezzo. Indipendentemente dal piazzamento, al termine di ogni competizione verremo giudicati per il nostro stile di guida con un punteggio che incrementa se ci dilettiamo in sbandate controllate o tagli attraverso scorciatoie e diminuiscono se causiamo incidenti: inoltre più il look della nostra auto è accattivante, maggiore sarà l’incremento di questi punti stile.
    Per accumulare denaro per l’acquisto di nuove parti, oltre che per proseguire nel gioco, sarà invece necessario arrivare primi: non c’è gloria per i secondi!

    Guida spericolata
    Se auto e modifiche sono reali, lo stile di guida adottato dal gioco appare totalmente orientato verso l’arcade più puro, come tradizione della serie: il giocatore dovrà affrontare a velocità folli le varie sfide cittadine, destreggiandosi in mezzo al traffico ma senza quasi mai dover toccare il freno, se non quello a mano per compiere spettacolari (e remunerative in termini di punti stile) sbandate controllate.
    Le gare sono sempre molto accese ed incerte fino all’ultimo: all’essenzialità dei controlli fa da contraltare la necessità di una condotta di gara rasente la perfezione perché ogni minima incertezza può mettere in forse la vittoria finale mentre un frontale la comprometterà di certo, senza possibilità di recupero. La sfida è resa più complessa sia dalla difficoltà di dover correre in notturna, con conseguente calo della visibilità (problema che si ovvia memorizzando il percorso), sia, soprattutto, dal traffico cittadino, presente in maniera più o meno massiccia, ma sempre disposto sulla pista in modo da rappresentare un vero e proprio ostacolo: in questo modo le auto civili diventano delle vere e proprie mine vaganti e ci si trova spesso a pregare che non sbuchi nulla da quella curva cieca o dal viottolo laterale. Capiterà più volte di perdere una gara per un incidente assolutamente inevitabile, causato da un’auto sbucata all’improvviso, e questo rende le sfide piuttosto frustranti, specie nei livelli avanzati.
    La principale modalità di gioco è l’Underground che, come detto, simula il vostro ingresso nel mondo delle corse clandestine e la vostra scalata al successo: la trama, in realtà piuttosto superficiale, è tenuta insieme solo da brevi spezzoni animati che collegano i vari livelli. Le competizioni da affrontare sono le più disparate, Circuito e Sprint sono le classiche gare, spalmate in uno o più giri, Eliminazione è una variante che, al termine di ogni giro elimina il concorrente in ultima posizione e continua così fino a che non ne rimanga soltanto uno, Accelerazione mette a confronto l’accelerazione delle varie macchine su un percorso rettilineo, anche se disseminato di ostacoli, Sbandata, infine, richiede di prodursi in ardite evoluzioni per accumulare più punti stile di tutti; le gare a volte vanno affrontate singolarmente, altre sono raggruppate in un vero e proprio Torneo in cui vince chi ha accumulato più punti al termine di tutte le sfide.
    In alternativa potete dilettarvi nella classica Gara veloce, correndo magari per studiare la prossima pista oppure sfidando un amico in split-screen.

    Frecce verdi e muri di luce
    Graficamente il primo impatto col gioco è più che positivo, le auto, fedele riproduzione delle controparti reali, sfrecciano a notevole velocità in mezzo alle strade illuminate da mille luci, neon, insegne, riflessi di ogni tipo: la metropoli di “Need for Speed Underground” è tirata a lucido e l’effetto risulta davvero spettacolare!
    Ben presto però appare chiaro che qualcosa non torna: i modelli delle auto sono buoni ma non impeccabili e non si danneggiano agli urti, quelli dei mezzi civili, invece, sono orribili, dei veri e propri cubetti ambulanti. La fluidità del gioco, solitamente attestata sui 30fps, scende con sconcertante frequenza ancora più in basso mentre la ricchezza stessa di luci, riflessi ed effetti di blur rende spesso e volentieri difficile riuscire a distinguere lo snodarsi del percorso, nonostante la vistosa cartellonistica stradale “alla Burnout” (ma questo è un difetto che si risolve sempre una volta memorizzata la pista).
    Il titolo EA riprende da “Ridge Racer” l’idea di ambientare tutte le gare in un’unica cittadina, all’interno della quale si diramano, incrociano, sovrappongono i vari circuiti: questo comporta che, nonostante i tracciati siano abbastanza differenti e diversificati, con diverse scorciatoie da scoprire e sfruttare, alla fine la varietà ne risenta ugualmente, visto che si è costretti ad affrontare più di un centinaio di competizioni in un ambiente sempre molto uniforme.
    Ottimo invece l’accompagnamento musicale con pezzi dei Crystal Method, Mystikal, Rob Zombie, Rancid, Static-H e Petey Pablo, in puro stile “Fast & Furious”: molto validi anche gli effetti sonori, con un rombo differenziato per ogni vettura.
    Altra freccia non indifferente nell’arco del titolo EA è la sua compatibilità con il gioco in rete grazie al quale da 2 a 4 giocatori da tutto il mondo potranno sfidarsi nella competizione preferita, sfoggiando i loro bolidi elaborati: vi consiglio di non lanciarvi troppo presto nella sfida, chi gioca on-line solitamente ha il mezzo potenziato al massimo. Volendo, se in modalità on-line selezionate la Gara veloce scoprirete che sono disponibili tre inedite auto “sponsorizzate” già abbastanza performanti: sappiate inoltre che anche in caso di sconfitta i punti stile conquistati vengono comunque sommati a quelli già racimolati off-line, un buon incentivo a gareggiare anche in condizioni d’inferiorità.



    Commento finale
    Come da tradizione della serie automobilistica EA, anche l’ultimo capitolo, questo Need for Speed Underground, si presenta come un buon titolo arcade, divertente e financo esaltante: la scelta di rimpiazzare le super car con normali auto da modificare per partecipare alle corse clandestine ridà un po' di ossigeno ad un franchise fin troppo cristallizzato.
    I difetti ci sono, un’esperienza di gioco non troppo profonda, molte imperfezioni tecniche, una certa ripetitività di fondo, ma nessuno di essi inficia un prodotto comunque ben confezionato e che darà molte soddisfazioni al giocatore: passerete molto tempo a personalizzare la vostra vettura con i numerosi gadget disponibili, tutti con licenza ufficiale e tutti sbloccabili unicamente vincendo le varie sfide e guidando in maniera spettacolare. L’implementazione del gioco on-line, poi, è un benefico toccasana che permette di sfidarsi in gare non solo di velocità, ma anche di pura estetica.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La Lupa romana è una cagna bastarda che muore allattando 2 figli di puttana
    Messaggi
    8,867
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Anche a me è piaciuto, purtroppo a lungo andare i circuiti son sempre gli stessi idem i paesaggi, insomma è ripetitivo.
    Tu che odi dio e la vita cristiana
    Senti la sua presenza come un doloroso cancro
    Vengano profanate e profanate aspramente
    Le praterie del cielo bagnate di sangue

    Odiatore di dio
    E della peste della luce

    Guarda negli occhi paralizzati di dio
    E sputa al suo cospetto
    Colpisci a morte il suo miserevole agnello
    Con la clava

    Dio, con ciò che ti appartiene ed i tuoi seguaci
    Hai mandato il mio regno di Norvegia in rovine
    I tempi antichi, le solide usanze e tradizioni
    Hai distrutto con la tua orrida parola
    Ora vai via dalla nostra terra!

  3. #3
    MILANESE DI UNA VOLTA
    Data Registrazione
    25 Mar 2002
    Località
    FUORI DA PORTA CICCA, LUNGO CORSO SAN GOTTARDO...
    Messaggi
    33,215
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In Origine Postato da Shaytan
    Anche a me è piaciuto, purtroppo a lungo andare i circuiti son sempre gli stessi idem i paesaggi, insomma è ripetitivo.
    Per ora a me non risulta ancora monotono, è un pochino frustante perchè alle volte perdi delle gare non per colpa tua. Pero' io in realtà mi strippo di più a modificare le macchine che poi a correre...
    Bellissime le gare di sbandata e accelerazione!

 

 

Discussioni Simili

  1. underground
    Di iproscritti nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 44
    Ultimo Messaggio: 12-11-13, 22:24
  2. Napoli Underground su RADIO RAI
    Di Scarpon nel forum Regno delle Due Sicilie
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 27-07-12, 18:45
  3. Underground - Ivan Pozzoni
    Di Kiricrate nel forum Hdemia
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 08-06-07, 23:45
  4. Underground 2006 - Ivan Pozzoni
    Di Kiricrate nel forum Arte
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 08-06-07, 21:16
  5. che fine ha fatto l'underground
    Di brodo_di_carne nel forum Musica
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 22-12-05, 22:55

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226