User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    Le fondamenta di POL
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    NAPOLI
    Messaggi
    5,374
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito élites n. 1 – 2004 – Le idee e il metodo di Karl Ludwig von Mises

    Vi segnalo una rivista che può suscitare l'interesse di alcuni di voi.
    Saluti a tutti
    Paolo


    Mandato da Il Legno Storto Lunedì, 05 aprile 2004, 03:52 uur.
    Nel primo numero del 2004 di élites, il focus è interamente dedicato ad uno straordinario scienziato delle scienze sociali: Karl Ludwig von Mises. Un numero da non perdere, prenotabile via internet o acquistabile nelle migliori librerie.

    FOCUS – Le idee e il metodo di Karl Ludwig von Mises
    Il lascito intellettuale di Mises di Carlo Lattieri
    Mises e il mestiere dello scienziato sociale di Dario Antiseri
    L’uomo agisce perché insoddisfatto. Azione significa consapevole impiego di mezzi per il raggiungimento di fini scelti. Difatti, “un uomo perfettamente soddisfatto del suo stato di cose non avrebbe incentivo a cambiarle. Egli non avrebbe né voglie né desideri; sarebbe semplicemente felice. Non agirebbe, vivrebbe libero da ogni cura” (Mises)
    L’azione è sempre prodotta da individui e l’idea di una società che possa operare e manifestarsi separatamente dall’azione degli individui è assurda. Gli eventi sociali sono esiti di comportamenti di individui e quel che pone in moto l’azione non sono affatto forze misteriose e destini ineluttabili, sono idee: idee prodotte dalla mente di alcuni individui e trasmesse ad altri individui.

    Mises e le scienze sociali del XX secolo di Lorenzo Infantino
    Quando le decisioni su cosa e come produrre non sono più guidate dalla ricerca del profitto da parte di proprietari e imprenditori ma dalla ragione di Stato, siamo in pieno socialismo anche se nominalmente la proprietà privata resta in vigore. Anche Keynes riteneva la proprietà formale dei mezzi di produzione per uno stato che regola l’economia con altri mezzi. Molti i contributi di Mises nelle scienze sociali, ottenuti con una straordinaria forza morale che gli ha consentito di vivere contro il proprio tempo, quando venivano ridotti a vittime designate tutti coloro che vedevano nella libertà l’habitat di ogni possibile avanzamento umano.
    Ecco il profilo di uno scienziato autentico e indipendente che ha tenuto fede alla propria missione e che ha trasformato la sua preoccupazione per il futuro in energia chiarificatrice.

    Mises in America di Luigi Marco Bassani e Joerg Guido Hulsmann
    “Mi pento della mia volontà di compromesso, non della mia intransigenza” (von Mises)
    L’incontro tra Mises e l’America è quello fra uno dei maggiori economisti del XX secolo e la più grande società capitalista della storia umana. Tra il massimo esponente intellettuale di una scuola che non considera affatto gli individui interscambiabili e il Paese che ha creduto maggiormente nella libertà delle persone.
    Mises è stato il più formidabile propellente del mondo intellettuale libertario e non può essere considerato l’economista dei conservatori, anche se fu sempre il più intransigente nemico dei progressisti e dell’intellighenzia socialisteggiante. A onore della sua memoria si riafferma il suo scandaloso radicalismo liberale nel sostenere la libertà economica, di fronte a ogni interferenza e limitazione dei privati e della politica.

    Lo Stato onnipresente di Nicola Iannello
    Stato e guerra si legano in una spirale che impedisce di comprendere quale sia la causa e quale l’effetto; per Charles Tilly: “la guerra fece lo Stato e lo Stato la guerra”. Dopo il conflitto mondiale lo Stato realizza un irregimentazione e una forte gerarchizzazione dell’intera società umana prima inimmaginabili. Se la II Guerra Mondiale è figlia del totalitarismo, il totalitarismo è figlio della I, a sua volta derivata da quello statalismo e da quell’uniformismo centralista e anticlericale che nel corso dell’800 ha sostituito il liberalismo.
    Leggiamo oggi nella lezione di liberalismo di Mises un nucleo forte di concetti che permette un’analisi prassiologica delle istituzioni tale da aprire scenari inediti e fecondi.

    ITINERARI DELL’ANIMA
    Immagini senza funzioni individuanti di Andrea Sparaco



    INTERVENTI
    Sulla intolleranza di Mauro Maldonado
    Tolleranza è un termine chiave sospeso tra relazioni umane pacifiche e un senso di indulgenza e moderazione che proviene dalla fraternità evangelica (agape) e verrà travolto dall’intolleranza giacobina, dalla contrapposizione amico/nemico, degli universi.
    Totalitari L’odierno multiculturalismo di Stato in voga presso una certa intellighenzia progressista (e cattocomunista) si rivela in tutta la sua distanza dalla tolleranza e dal pluralismo. Assolutizzando il relativismo culturale scardina gerarchie di valori e, attraverso la sua retorica della diversità culturale e identitaria, diventa omologazione egualitaria. I sentieri del pluralismo e dell’autentica libertà prendono altre strade: il pensiero di Levinas sul “faccia a faccia” tra gli uomini oltrepassa le totalità e la comunione del noi, inaugura una etica della relazione fra l’io e l’altro.

    LETTURE
    Di Edward Feser di Carlo Lattieri
    Bruno Leoni di Antonio Masala
    Anthony De Jasay di Alberto Mingardi
    Julian Simon di Carlo Stagnaro



    PAGINE CHIAVE
    Max Nordau e la scoperta dello Stato di Alessandro Vitale
    Dal parassitismo politico allo Stato di Max Nordau
    La civiltà si fonda su un certo numero di principi ultimi: il rispetto per la vita umana, la punizione dei crimini contro le persone e la proprietà, l’uguaglianza di tutti i cittadini di fronte alla legge, o, in una sola parola, sulla giustizia”. Max Nordau (1849-1923)



    Élites è sul Legno Storto
    IL DIRITTO NATURALE NEL PENSIERO CONTRORIVOLUZIONARIO DI VON HALLER
    di Guglielmo Piombini - http://www.legnostorto.com/node.php?id=13558
    L’ORIGINE NATURALE DELLA PROPRIETÀ di Karl Ludwig von Haller - http://www.legnostorto.com/node.php?id=13557



    élites Anno II, n. 1 - L'ordine della diversità e del molteplice
    Nelle migliori librerie o per posta, il nuovo numero del trimestrale élites.
    Se vuoi abbonarti ad élites, rivista trimestrale della casa editrice Rubbettino, è sufficiente effettuare un versamento di 30 euro attraverso le seguenti modalità:
    1) versamento su c/c postale n. 15062888 intestato a Rubettino editore - Soveria Mannelli
    2) bonifico bancario intestato a Banca Popolare Crotone filiale Serrastretta c/c postale 120418/57 CAB 42750 ABI 5256
    3) Carta di credito CartaSì, VISA, Mastercard
    Rubbettino editore CAP 88049 Soveria Mannelli tel. 0968662034 - fax 0968662065 www.rubettino.it

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Ospite

    Predefinito

    sito ufficiale
    dell'istituto von mises

 

 

Discussioni Simili

  1. Il crociato dell’economia. Tributo a Ludwig von Mises
    Di Morfeo nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 24-10-13, 14:59
  2. La concentrazione della ricchezza, Ludwig von Mises
    Di -edo- nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 18-01-08, 17:37
  3. La concentrazione della ricchezza, Ludwig von Mises
    Di -edo- nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 18-01-08, 17:07
  4. Ludwig Von Mises...
    Di LiberaleMisesiano nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 03-03-06, 12:32
  5. CONVEGNO: l'eredità intellettuale di LUDWIG VON MISES
    Di ARI6 nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 09-10-03, 13:38

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226