User Tag List

Risultati da 1 a 9 di 9
  1. #1
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,036
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Medvedev a Belgrado: l'amicizia della Russia rilancia la Serbia

    L'amicizia della Russia rilancia la Serbia



    Rinascita Balcanica

    Con la visita a Belgrado del Presidente Dmitri Medvedev è stato confermato il progetto di inserire Belgrado all'interno di una lobby che contribuisca al nuovo progetto di sicurezza europea, non più basato sul braccio armato della NATO o su un organismo impotente come le Nazioni Unite. Dalla grande amicizia serbo-russa, nasce così una Serbia più forte, che rivestirà un nuovo ruolo all'interno della regione sia dal punto di vista energetico che politico.

    La preparazione della visita del Presidente Dmitri Medvedev a Belgrado ha dimostrato che la perfetta cooperazione tra le forze russe e serbe ha fatto in modo che tutta la cerimonia si svolgesse senza alcun incidente. Durante il faccia-a-faccia a porte chiuse con il Presidente Tadic, i colloqui bilaterali hanno spaziato dal credito russo di un miliardo di dollari all'accordo del gas, sino alla nuova architettura della sicurezza europea, in cui la Serbia avrà un ruolo importante. Dai circoli diplomatici è stato confermato che l'idea del Presidente Medvedev è di inserire Belgrado all'interno di una lobby che scriva un nuovo concetto di sicurezza, non più basato sul braccio armato della NATO o su un organismo impotente come le Nazioni Unite. Su questa idea la Serbia è pronta a discuterne, ma bisogna fare accordi un po' con tutti. Un altro punto nevralgico è stato il credito di un miliardo di dollari che la Russia dovrà dare alla Serbia, a condizioni più agevolate rispetto a quelle pattuite con il FMI. In questa prima fase delle trattative è stato stabilito che 200 milioni di dollari andranno al budget di Stato, e altri 800 milioni di euro saranno spesi in investimenti per le infrastrutture stradali, energetiche e ferroviarie della Serbia.

    Come annunciato, i Presidenti Tadic e Medvedev hanno raggiunto un accordo anche per la fornitura di gas con un miglior regime, dando un ruolo strategico all'interno della regione alle aziende produttrici della Serbia. A tal fine, il direttore di Gazprom, Aleksei Miller, è rimasto a Belgrado dove, insieme con il direttore di Srbijagas, Dusan Bajatovic, hanno stilato una lista delle aziende di importanza strategica con cui pattuire prezzi migliori per le forniture per il prossimo periodo invernale.

    La sottoscrizione degli accordi bilaterali, non è stato il solo momento di incontro, in quanto la giornata è stata ricca di eventi, come gli omaggi al monumento alla liberazione della Serbia dal regime fascista, sino alla visita alle alte cariche della Chiesa serbo-ortodossa. Durante il pranzo, erano presenti anche vari imprenditori e i proprietari delle più grandi compagnie serbe, come Miroslav Miskovic della Delta, Zoran Drakulic di Ist point, del direttore di Hemofarm, Miodrag Babic, e del direttore di Sintelon Nikola Pavicic. L'atmosfera in cui si è discusso è stata positiva e rilassata, con sorrisi a parole di stima, in un ambiente molto informale. "Tra di noi ci capiamo molto bene, anche senza il traduttore" , ha dichiarato il Presidente Medvedev, accennando alla forte e storica vicinanza tra i due popoli. Anche per il vino serbo sembra sia piaciuto al Presidente Medvedev (Chardonet-Radovanovic e Aurelius –Kovacevic) dimostrando che la produzione dei vini serbi potrà avere ampio mercato in Russia.

    Nel pomeriggio Medvedev è stato accolto all'interno del Parlamento serbo, come primo capo di Stato estero ad entrare ed intervenire nell'Assemblea nazionale della Serbia. Cosciente dell'onore che Belgrado ha voluto riconoscergli, Medvedev ha ricambiato con un discorso dalle parole incisive e significative. Egli ha infatti sottolineato che il ruolo della Serbia è molto importante, non ritenendo importante che "tutti i Paesi europei entrino nella NATO”, quanto più “progettare un nuovo quadro della sicurezza europea”. "Voi coraggiosamente avete combattuto contro il fascismo. Gli altri paesi hanno deciso di collaborare con il regime tedesco, e per questo hanno avuto una responsabilità. Questo deve essere conservato nella memoria, a monito di coloro che hanno intenzione di cambiare la storia per i propri vantaggi - afferma il Presidente russo, aggiungendo - gli insegnamenti della storia ci servono per imparare e non fare gli stessi errori, a non distruggere nulla ma a combattere contro i pericoli che sorgono dinanzi a tutto il continente europeo. Così - prosegue - è nostro dovere creare un nuovo sistema di sicurezza europeo, che deve essere indipendente dall'economia. Noi offriamo nuovi obblighi sulla base di principi internazionali, che dobbiamo decidere noi. Il nostro compito è ci occuparci delle questioni di sicurezza, e non dei danni che possiamo infliggere ad altri. Questa è la lezione della Seconda Guerra Mondiale, ma anche di tutti i brutti eventi degli anni novanta, come la crisi balcanica e l'aggressione del Caucaso”.

    Il Presidente russo Medvedev si è però categoricamente rifiutato di tracciare un parallelo tra le vicende dei Balcani e quelle del Caucaso, ma da esse trae uno spunto per ribadire che tali tragici eventi hanno evidenziato l'inefficacia del sistema attuale della sicurezza europea e la necessità di una sua modernizzazione. "La preparazione e la firma del trattato di sicurezza europea avrebbe segnato l'inizio della formazione di un unico sicurezza nell'area euro-atlantica, fornendo garanzie di affidabilità, in maniera uguale e paritetica per tutti gli Stati, a prescindere dall'appartenenza ad un determinato schieramento politico ", precisa dinanzi al Parlamento serbo. Le autorità serbe - continua - sanno quanto sia importante creare nel futuro un trattato "con norme precise per la prevenzione e soluzione pacifica dei conflitti". Nel suo discorso accenna anche alla possibilità che russi e serbi costruiscano una base vicino Nis per far fronte a situazioni straordinarie, dalla quale i servizi serbi e russi aiuteranno tutti i Paesi della regione sottoposti al rischio di incendi e catastrofi naturali. Un progetto questo che risuona come una risposta alla base americana Camp-Bondsteel in Kosovo. Occorre inoltre ricordare che quell'accordo di cui parla il Presidente, include una collaborazione tra serbi e russi ratificata dal Ministro degli interni Ivica Dacic e dal Ministro per le situazioni straordinarie russo, includendo assistenza umanitaria, alle avarie tecnologiche e le loro cause.

    Dal punto di vista politico, tuttavia, l'accordo che sembra essere più importante attualmente, è quello energetico, visto l'interesse russo di ottenere una corsia preferenziale nel controllo dei gasdotti della regione dei Balcani attraverso la Serbia. A quel punto lo stato serbo diventerà un centro energetico regionale a cui la Russia si appoggerà in futuro. Con l'accordo per l'acquisto di NIS e la costruzione del South Stream e del deposito di Banatski Dvor, la Serbia ottiene tutte le condizioni per diventare un punto d'incontro dei vari gasdotti che passano negli altri paesi, un crocevia energetico e parte fondamentale della zona d'influenza russa. Un ruolo importante non soltanto energetico, ma nello stesso momento anche politico, soprattutto in riferimento al piano di Medvedev di riscrivere la sicurezza europea. La Serbia potrà anche diventare un ponte tra l'UE e la Russia con il suo ingresso in Europa. D'altronde, come affermato dallo stesso Tadic, la Serbia nell'UE potrà portare solo vantaggi alla Russia. "Nella UE, la Serbia sarà il miglior amico di Mosca".

    Biljana Vukicevic
    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,036
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Medvedev a Belgrado: l'amicizia della Russia rilancia la Serbia

    Finalizzato accordo strategico Srbijagas-Gazprom

    Rinascita Balcanica

    I rappresentanti di Srbijagas e Gazprom hanno firmato l'allegato del protocollo di costruzione del gasdotto South Stream e l'accordo per la costituzione della joint-venture partecipata dai russi sino ad un massimo del 51% e dai serbi per il 49%, con il diritto per Srbijagas ad acquistare le azioni di Gazprom e non viceversa, la quale realizzerà il deposito di stoccaggio sotterraneo di Banatski Dvor. Il Banatski dvor conterrà minimo 800 milioni di metri cubi di gas, con un contratto di fornitura di 25 anni. Gazprom investirà in tale progetto 25 milioni di euro, come dichiarato da Aleksei Miller, mentre non sono note le cifre che riguardano invece il gasdotto.

    Lo studio di fattibilità del tratto serbo del gasdotto South Stream sarà completato entro la fine del 2010, e l'importo degli investimenti sarà determinata una volta terminato lo studio. Il CEO di Gazprom ha inoltre aggiunto che lo studio della sezione che passa sui fondali del Mar Nero e attraversa i territori dei Paesi di transito, è in corso di valutazione. Miller ha detto inoltre che Gazprom e la società pubblica serba Srbijagas hanno firmato martedì un protocollo che istituisce una joint venture responsabile della supervisione della parte serba del progetto South Stream. La joint venture sarà registrata entro 30 giorni, ha detto Miller, sottolineando che "il South Stream è un progetto di grande importanza strategica per la sicurezza energetica dell'Europa" e che "sarà attuato prima della fine 2015".
    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

  3. #3
    Cancellato
    Data Registrazione
    14 Jun 2009
    Messaggi
    34,331
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Medvedev a Belgrado: l'amicizia della Russia rilancia la Serbia

    Complimenti alla Russia,ma non basta..
    devono ridare il Kosovo alla Serbia,la
    Russia deve fare di più.

  4. #4
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,036
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Medvedev a Belgrado: l'amicizia della Russia rilancia la Serbia

    Kosovo: Medvedev, ultima parola spetta alla Serbia

    Speciale Balcani

    (ANSA) - BELGRADO, 19 OTT - Il presidente russo, Dmitri Medvedev, ritiene che il problema del Kosovo non sia stato ancora risolto e che l'ultima parola al riguardo spetti alla Serbia.

    ''Nessuno puo' dire che la questione del Kosovo sia stata risolta fino a quando la Serbia non avra' detto l'ultima parola'', ha affermato Medvedev
    in una intervista apparsa oggi sul quotidiano Vecernje Novosti, alla vigilia della sua visita ufficiale in programma domani a Belgrado.

    ''Nonostante i loro tentativi, coloro che sostengono l'indipendenza del Kosovo non riusciranno a presentarla come un processo irreversibile, chiudendo in tal modo la questione'', ha aggiunto il leader del Cremlino. ''Riteniamo - ha sottolineato Medvedev - che si debba dimostrare passo dopo passo che esiste una alternativa a una decisione arbitraria e contraria al diritto internazionale''.

    La Russia, al pari della Serbia, si oppone all'indipendenza proclamata unilateralmente dal Kosovo il 17 febbraio 2008, indipendenza che e' stata invece riconosciuta dagli Stati Uniti e da 22 dei 27 paesi della Ue, Italia compresa. Criticando la pratica di adottare soluzioni unilaterali nel diritto e nelle relazioni internazionali, Medvedev ha quindi detto che Mosca, sulla questione del Kosovo, intende concordare costantemente la sua posizione con quella della Serbia. (ANSA)
    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

  5. #5
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,036
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Medvedev a Belgrado: l'amicizia della Russia rilancia la Serbia

    Medvedev, pieno appoggio Russia a integrità Serbia



    Speciale Balcani

    BELGRADO - Il presidente russo, Dmitri Medvedev, ha ribadito il ''pieno appoggio'' di Mosca a Belgrado contro la proclamazione unilaterale di indipendenza del Kosovo e a sostegno dell'integrita' territoriale della Serbia.

    ''La Russia appoggia pienamente la Serbia sul problema del Kosovo, e sostiene la sua sovranita' e integrita' territoriale'', ha detto Medvedev oggi a Belgrado in una conferenza stampa congiunta con il presidente serbo, Boris Tadic.

    Il leader del Cremlino e' oggi in visita ufficiale a Belgrado, la prima di un presidente russo nella Serbia indipendente.

    Tadic da parte sua, ringraziando Medvedev per il sostegno, ha sottolineato che Belgrado ''non riconoscera' mai l'indipendenza del Kosovo'', e che attende con fiducia il verdetto della Corte internazionale di giustizia sulle legittimita' dell'atto di indipendenza, atteso per il prossimo anno.

    ''Noi intendiamo continuare la nostra lotta pacifica e sul piano diplomatico per vedere riconosciuti i nostri diritti di paese sovrano'', ha detto Tadic.

    20/10/2009
    Dato che questa è una Magnum 44, cioè la pistola più precisa del mondo, che con un colpo ti spappolerebbe il cranio, devi decidere se è il caso. Dì, ne vale la pena? ("Dirty" Harry Callahan)

  6. #6
    Cancellato
    Data Registrazione
    14 Jun 2009
    Messaggi
    34,331
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Medvedev a Belgrado: l'amicizia della Russia rilancia la Serbia

    So che la Russia appoggia la Serbia..ma intendevo appoggio
    militare
    Non vedo altro sistema per recuperare il Kosovo.

  7. #7
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    22,336
    Mentioned
    109 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Medvedev a Belgrado: l'amicizia della Russia rilancia la Serbia

    Citazione Originariamente Scritto da Nazionalistaeuropeo Visualizza Messaggio
    So che la Russia appoggia la Serbia..ma intendevo appoggio
    militare
    Non vedo altro sistema per recuperare il Kosovo.
    Lì bisogna andare cauti, ora hefico: , certo l'europa fosse meno frolla si potrebbe andare più spediti .

  8. #8
    Cancellato
    Data Registrazione
    14 Jun 2009
    Messaggi
    34,331
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Medvedev a Belgrado: l'amicizia della Russia rilancia la Serbia

    Citazione Originariamente Scritto da Freezer Visualizza Messaggio
    Lì bisogna andare cauti, ora hefico: , certo l'europa fosse meno frolla si potrebbe andare più spediti .
    L'Europa è legata agli USA,ergo è pro entità kosovara,del resto mi pare che solo alcuni stati dell'est(oltre alla Russia,all'Iran,etc)
    non riconoscano ne abbiano intenzione di farlo l'entità illegale.
    La posizione di Italia(governo lecca-pdl),Francia,UK,USA...la sappiamo.

  9. #9
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    22,336
    Mentioned
    109 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Rif: Medvedev a Belgrado: l'amicizia della Russia rilancia la Serbia

    Citazione Originariamente Scritto da Nazionalistaeuropeo Visualizza Messaggio
    L'Europa è legata agli USA,ergo è pro entità kosovara,del resto mi pare che solo alcuni stati dell'est(oltre alla Russia,all'Iran,etc)
    non riconoscano ne abbiano intenzione di farlo l'entità illegale.
    La posizione di Italia(governo lecca-pdl),Francia,UK,USA...la sappiamo.
    Quando si parla di radici giudaico - cristiane dell'europa, forse si intende il calare le braghe difronte a certe forze , sul grado di degrado che certe correnti religiose hanno portato sul continente ce ne sarebbe da parlare,qui il Cristianesimo come stare della parte del Bene lo si è dimenticato da tempo :mmm:

 

 

Discussioni Simili

  1. Serbia, la polizia perquisisce la casa di Mladic a Belgrado
    Di Sandinista nel forum Politica Estera
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 23-02-10, 13:16
  2. Medvedev: il discorso sulla modernizzazione della Russia
    Di Unghern Kahn nel forum Eurasiatisti
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 14-11-09, 18:06
  3. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 17-09-08, 17:15
  4. Putin lascia il Cremlino, Medvedev presidente della Russia
    Di carlomartello (POL) nel forum Destra Radicale
    Risposte: 22
    Ultimo Messaggio: 10-05-08, 12:15
  5. Serbia-ue, Rinviata Firma Accordo Con Belgrado
    Di Sabotaggio nel forum Destra Radicale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 06-02-08, 14:21

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226