User Tag List

Risultati da 1 a 2 di 2
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Libertà religiosa, la società si arrende alla massoneria

    Ogni Comune dovrà prevedere lo spazio per una moschea e finanziarla. Il ministro Pisanu era disposto a derogare anche il Codice Civile pur di fare passare questa legge illuminista e giacobina Nel momento in cui il Papa richiama alla tradizione, la sinistra e il Polo votano una legge che consentirà a qualsiasi religione o credenza di celebrare matrimoni e darà maggiore libertà all’Islam, anche a quello più intransigente. Federico Bricolo (Lega): «Siamo i soli ad opporci, ma in Parlamento alzeremo le barricate»

    atrimoni celebrati da imam islamici, da monaci buddisti, sacerdoti new age o satanisti. Chiunque potrà improvvisare una propria religione, autodefinirsi sacerdote e celebrare matrimoni che saranno riconosciuti validi dallo Stato. Perché ogni religione sia uguale all’altra e nessuna abbia più valore. E al posto del campanile una moschea, al posto delle campane la voce di un muezzin.
    «Contro questa assurda legge per la libertà religiosa la Lega si muoverà in ogni modo possibile», spiega Federico Bricolo, parlamentare della Lega Nord in prima linea contro una legge che ha buone possibilità di passare perché votata trasversalmente da Forza Italia, An, Udc e tutta la sinistra compatta al gran completo.
    Onorevole Bricolo cos’è questa legge sulla libertà religiosa e perché siete così contrari?
    «La “cosiddetta” libertà religiosa, perché la libertà religiosa nel nostro Paese c’è già, chiunque può professare la religione che crede. E lo dimostra il proliferare di moschee. Da qualche tempo però ci sono alcune associazioni islamiche che chiedono più diritti e l’ordinamento giuridico nostro prevede che lo Stato stipuli delle intese con le religioni. Però mentre le intese sono state stipulate con altre religioni, con le comunità islamiche diventa, di fatto, impossibile perché la loro organizzazione interna non ha una struttura piramidale che consenta a qualcuno di firmare per gli altri».
    Non c’è un papa o un vescovo.
    «Esattamente. Loro non hanno strutture del genere, nessun imam può garantire per le altre comunità».
    L’unica soluzione sarebbe che ogni imam firmasse un concordato diverso.
    «Cosa di fatto impossibile. Hanno talmente tante anime diverse, che nessuno riconosce l’autorità dell’altro. E allora, in modo assolutamente infelice, il ministro Pisanu si è inventato questa legge sulla libertà religiosa, che è tendenziosa a partire dal nome. Questa legge andrà a dare diritti (attualmente riconosciuti solo a chi ha firmato le intese) a tutte le religioni presenti nel nostro Paese e alle credenze purché rispettino le normative vigenti. Compresi i satanisti i cui sacerdoti saranno riconosciuti dallo Stato e potranno accedere anche al sistema previdenziale. Ma quelli che avranno più da guadagnarci saranno gli islamici».
    In che modo?
    «Con questa legge vengono garantiti i precetti di culto durante l’attività lavorativa, quindi cinque momenti di preghiera al giorno. Le mense di scuole, carceri e ospedali dovranno garantire le prescrizioni religiose dal punto di vista alimentare, quindi niente carne di maiale e carne macellata secondo il loro rito barbaro Alal dello sgozzamento e della morte per dissanguamento dell’animale. Nelle scuole poi l’insegnamento dovrà avvenire senza discriminare gli alunni. E dunque quando gli insegnanti dovranno spiegare la Gerusalemme liberata di Torquato Tasso o il Canto in cui Dante mette Maometto all’inferno o le Crociate o la battaglia di Lepanto, lo dovranno fare in maniera asettica, senza discriminare i vari alunni delle varie religioni. Senza spiegare perché l’Occidente aveva combattuto l’Islam. Anche sull’edilizia di culto i Comuni saranno costretti a inserire nei Piani Regolatori aree apposite per l’edificazione delle moschee. I cittadini non si sveglieranno più al suono delle campane, ma a quello della voce del muezzin che chiama alla preghiera».
    Incredibile, se si pensa a com’era l’Italia fino a pochi anni fa.
    «Certamente. Ancora più incredibile di questi tempi, quando si vede che le comunità islamiche nulla stanno facendo per contrastare gli intolleranti predicatori di odio che purtroppo vediamo essere presenti in tante moschee nel nostro Paese - lo dimostrano gli arresti fatti dalle nostre Procure - e che comprovano che non esiste l’Islam moderato che Pisanu continua a decantare. A fronte di centinaia di arresti, non esiste, allo stato attuale, una sola denuncia fatta da un islamico nei confronti di questi intolleranti che predicano l’odio nelle moschee».
    Ma Islam e credenze varie potranno accedere anche a finanziamenti da parte dello Stato?
    «No, non c’è l’otto per mille. Però i loro sacerdoti potranno sposare chiunque con il loro rito e la cerimonia avrà immediato valore civile. Una specie di matrimonio concordatario, come quello che adesso viene celebrato con la religione cattolica. Solo che in chiesa, dopo il rito religioso, il sacerdote legge e fa firmare i due articoli del Codice Civile in cui c’è scritto che l’uomo e la donna avranno pari dignità all’interno del matrimonio e hanno la gestione in comune dei figli. Pisanu questo obbligo l’aveva tolto perché gli islamici non riconoscono questi articoli, in quanto secondo loro è l’uomo il capo della famiglia ed è l’uomo l’unico detentore del potere sui figli».
    Solo gli islamici avranno certi privilegi?
    «Tutte le religioni e credenze, anche i satanisti potranno celebrare i matrimoni. Si tratta di una legge illuminista, ispirata ai principi massonici, che porta all’indifferentismo religioso perché di fatto tutte le religioni sono uguali, tutte hanno gli stessi diritti ed è la vittoria dei massoni, che diranno che tutte le religioni sono uguali quindi nessuna religione è vera».
    Suona anche come un indebolimento dei valori della società. Anche perché io potrei inventarmi una religione qualsiasi, proclamarmi sacerdote e sposare chi è tanto stupido da credermi?
    «Purché abbia uno statuto che non contrasti con i dettami costituzionali e le leggi vigenti. Diventa una cosa devastante».
    Quando sarà calendarizzata la legge?
    «Verso giugno. Noi l’abbiamo contrastata in modo durissimo, era già arrivata in aula e siamo riusciti a rimandarla in commissione. Però purtroppo su questa legge c’è una trasversalità, perché l’ha voluta tutta la sinistra e poi hanno calato le braghe anche Udc e An, che voteranno insieme a Forza Italia. Gli unici contrari in Parlamento siamo noi della Lega. E questa volta faremo davvero le barricate, ci opporremo in tutti i modi possibili e impossibili per fermarla».
    Ma significa che tutte le norme del Codice islamico avranno diritto di sussistere? Per esempio un uomo può sciogliere il matrimonio ripudiando la moglie per tre volte davanti a testimoni?
    «No, questo no. Però loro erano riusciti a baipassare la lettura del Codice Civile e rimane una legge assolutamente inopportuna dal punto di vista ideologico. E anche pericolosa, perché nasceranno fondazioni islamiche che riceveranno capitali dall’estero e sappiamo da chi, dai soliti finanziatori del terrorismo. I Comuni ora hanno una tassa che cura gli organi di urbanizzazione secondaria e una parte viene data alle parrocchie per interventi di ristrutturazione. Ebbene questa tassa, che adesso viene data solo alle parocchie, dovrà essere data, in egual misura, a tutte le comunità religiose sul territorio. E quindi se si davano, per fare un esempio, 300 milioni alle parrocchie, adesso dovranno essere distribuiti 150 milioni alle parrocchie e 150 alle moschee. Una legge delirante che dimostra come Pisanu è influenzato da ambienti che vogliono portare al dialogo con l’Islam, ma anche ambienti della massoneria, perché non si spiega, in questo momento il motivo per portare avanti una legge del genere».
    Ma soprattutto non si capisce come un partito che si definisce di ispirazione cristiana come l’Udc voti questa legge.
    «Ah certo, ma la chiesa è d’accordo, il dramma è questo. Noi in commissione avevamo portato Baget Bozzo, che era contrarissimo, ma il rappresentante ufficiale della Cei che era venuto in commissione (mi pare fosse monsignor Bertone), ha detto che gli andava bene. Questo dimostra chiaramente come la chiesa abbia deciso di suicidarsi. Noi non lasceremo nulla d’intentato per difendere la nostra identità, ma soprattutto per difenderci dal pericolo di un radicamento di queste comunità islamiche, le quali abbiamo già visto essere presenti nelle nostre città con enclave impenetrabili, omertose, al cui interno si fa di tutto. Abbiamo visto che si fa proselitismo, formazione al terrorismo, vi sono state trovate cassette, manuali su come si costruisce una bomba e si compie un attentato. Islamici “italiani” sono stati arrestati come mujahedin in Afghanistan, ce ne sono tra i detenuti a Guantanamo e, a fronte di questo, Pisanu concede ancora più diritti. È una cosa vergognosa. Prima aspettiamo una reazione, e allora potremo dire che esiste un Islam moderato, ma finché non ci sarà nessuna denuncia... ma scusi, se io domani vado in una parrocchia e dico “ammazziamo tutti gli islamici” vengo immediatamente denunciato dai fedeli di questa parrocchia. Ebbene, perché loro non li denunciano? Dove sono questi finti islamici moderati? Non ci sono. È una farsa. E noi andiamo a rendere ancora più pericoloso questo radicamento oltre a cambiare usi, costumi e consuetudini che regolano la vita della nostra comunità da secoli. Altro che legge per la libertà religiosa, questa legge servirà solo a dare libertà all’Islam, anche quello più intollerante».
    Quante possibilità ci sono per fermare questa legge?
    «Non lo so. La Lega si farà sentire non solo in Parlamento, ma anche fuori. La comunità una legge di questo genere non l’ha chiesta, è una legge giacobina, voluta da Pisanu, ma non certo dal popolo. Casomai bisognerebbe parlare di come arginare il proliferare di queste moschee che sono ricettacoli di intolleranza vicini all’eversione terroristica. Dovremmo fare due cose nei confronti dell’Islam: primo, chiudere tutte le moschee dove ci sono stati arresti o nelle quali si sa che al loro interno c’è qualcuno vicio all’eversione. Deve essere un segnale chiaro all’Islam. Secondo: espulsione immediata, il ministro dell’Interno ha questo potere, di chi è sospettato di essere vicino ad ambienti legati al terrorismo. Pensiamo all’imam di Carmagnola: lui è stato espulso da Pisanu perché si è sollevata l’opinione pubblica. Gli atti terroristici li dobbiamo per forza prevenire. In Spagna hanno arrestato quasi tutti gli organizzatori degli attentati, però piangono 200 morti e mille feriti. Non c’è alternativa alla prevenzione».

    Alessandro Cornali
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    11 Dec 2010
    Messaggi
    5,525
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ma a parte tutta la perversione che traspare dalle menti del 96 per cento del nostro parlamento, si può sapere dove è questo benedetto federalismo? A me sembra che lo Stato continui ad essere onnipotente, e che dai ministeri continuino a deliberare sulla nostra esistenza con la semplicità con cui si beve un bicchier d'acqua. In ogni caso è evidente che la vulgata individualista, che ignora ogni ethos, consuetudine, identità, sta guadagnando metri su metri, sia che governi il centro-destra sia che governi il centro-sinistra. Torna ad essere di grande attualità la dicitura Roma-Polo e Roma-Ulivo, e forse è ora di dare qualche stillettata da far tremare le prime pagine dei giornali, attaccar frontalmente chi si prostra ai principi della massoneria e chiedere ai padani un voto di resistenza etnica. Il problema è che manca drammaticamente chi ha l'autorevolezza per fare tutto questo.

 

 

Discussioni Simili

  1. La libertà religiosa negli USA fa male alla fede cattolica
    Di Augustinus nel forum Tradizionalismo
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 07-03-08, 10:37
  2. Libertà Religiosa Sì, Parità Religiosa No.
    Di Giordi nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 26-07-07, 12:16
  3. Belarus: attacco alla liberta' religiosa
    Di hertford nel forum Cattolici
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 25-08-05, 13:57
  4. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 17-04-03, 14:39

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226