User Tag List

Risultati da 1 a 3 di 3
  1. #1
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Torture, Rumsfeld: mi assumo le responsabilità

    Il segretario alla difesa Usa contestato durante la sua deposizione
    Scuse alle vittime e all'America, risarcimenti ai seviziati. L'Economist e il Times: «Si deve dimettere»

    L'ulltimo Economist: Rumsfeld, dimettiti, dice in copertina
    WASHINGTON - Torture: si moltiplicano accuse, fotografie, testimonianze, rapporti. Anche la Croce Rossa fa sapere di aver avvertito le autorità statunitensi, un anno fa, delle torture ai detenuti iracheni.

    LE SCUESE DI RUMSFELD - E la Casa Bianca corre ai ripari come può. «Mi assumo la responsabilità di quanto accaduto e mi sento malissimo perche è accaduto», ha detto il segretario alla difesa americano Donald Rumsfeld, durante la sua deposizione alla commissione difesa del Senato. A un certo punto la deposizione si è interrotta perché Rumsfeld è stato apertamente e rumorosamente contestato da alcuni giovani: si sono levati in piedi e hanno scandito, per circa un minuto, slogan contro il segretario alla difesa e contro la guerra («La guerra è criminale»). Sulla maglietta di una ragazza si leggeva: «Licenziate Rumsfeld». I giovani sono poi stati allontanati dall'aula. Il segretario alla difesa è rimasto in silenzio durante la protesta. Poi si è «profondamente scusato», con il Congresso, con il presidente, con gli americani, con le vittime e i loro familiari, per le sevizie inflitte da militari americani a detenuti iracheni. Inoltre, ha assicurato che i detenuti iracheni vittime di sevizie riceveranno «compensi» adeguati agli abusi che sono stati costretti a subire. Ha poi preannunciato inoltre l'apertura di un'inchiesta complessiva sull'accaduto, sottolineando che una valutazione delle responsabilitá degli abusi sará completata entro 45 giorni.

    POLEMICHE - Ora bisognerà vedere se le parole di Rumsfeld riusciranno a smorzaer le polemiche sul modo in cuiha gestito l’intera vicenda. Ieri, pur continuando ufficialmente a difendere il suo operato, il presidente Bush ha anche preso con una certa chiarezza le distanze sottolineando che il segretario alla Difesa avrebbe dovuto avvertirlo prima del caso. Dopo aver incontrato il re di Giordania Abdallah nel Giardino delle rose alla Casa Bianca, Bush ha chiesto pubblicamente «scusa» a nome degli Stati Uniti per gli abusi e sottolineato: «Ho detto a Rumsfeld che avrebbe dovuto avvertirmi di quelle immagini e di quel rapporto». la presa di distanze non equivale tuttavia ancora ad una sconfessione dell’operato del ministro e Bush ha anche ricordato che Rumsfeld ha «servito molto bene il suo paese. Lui è una parte importante del mio governo e resterà tale».

    AVVERSARIO - Ieri è stato lo stesso candidato democratico alle elezioni presidenziali Usa John Kerry a chiedere la «testa» di Rumsfeld. «Penso che dovrebbe dimettersi - dice Kerry - e penso che dovrebbe farlo adesso».


    Una delle foto, ormai tristemente celebri, sulle torture dei soldati Usa ai prigionieri iracheni (Ansa)
    LA STAMPA - «Donald Rumsfeld should go». Rumsfeld deve andarsene. Dopo l'«Economist», in edicola oggi, con in copertina l’ormai famigerata immagine del prigioniero iracheno incappucciato e attaccato a una serie di fili elettrici con un titolo secco e inequivoco: «Resign, Rumsfeld», anche il «New York Times» dedica il suo editoriale al caso delle torture nel carcere di Abu Ghraib e attacca frontalmente il ministro della Difesa Rumsfeld: deve dimettersi. Se «circa un anno fa», scrive il NYT, Rumsfeld sembrava «un tattico brillante» quei tempi ormai sono passati. Adesso «è ora che Mr. Rumsfeld lasci il suo incarico, e non solo perché è lui ad avere la responsabilità personale dello scandalo di Abu Ghraib anche se già questo sarebbe di per sé sufficiente». Gli abusi commessi ad Abu Ghraib, argomenta il «New York Times», «non sono un fatto isolato, come veniamo adesso a sapere e come Rumsfeld dovrebbe aver saputo considerato l’autentico diluvio di lagnanze, denunce e rapporti inviati al suo ufficio dall’anno scorso». Le dimissioni di Rumsfeld, a questo punto, sono improrogabili, prosegue il giornale. «Il mondo sta aspettando dal presidente Bush un segnale che dimostri che lui ha capito quanto è grave e serio quanto è accaduto».

    SEGNALE - E ovviamente il segnale dato dalle dimissioni, o dalla cacciata, di Rumsfeld, sarebbe chiarissimo. Ma il «New York Times» aggiunge anche che, destituito Rumsfeld, non tutte le sostituzioni sarebbero all’altezza della situazione. «Certamente non sarebbe accettabile mettere al posto di Rumsfeld il suo vice Paul Wolfowitz, perché lui è stato uno dei principali ideatori e architetti della strategia dell’invasione» e dei suoi fallimenti. Non c’è solo lo scandalo delle torture, per il NYT il problema è più vasto: «E' da molto tempo - conclude l’editoriale - che c’è bisogno di una nuova squadra e di un nuovo modo di pensare al dipartimento della Difesa».

    SOLDATI INGLESI - Intanto, dopo aver messo in subbuglio l'establishment con la pubblicazione di foto che testimonierebbero i maltrattamenti inflitti dai soldati britannici ai detenuti iracheni, oggi il «Sunday Mirror» ha riportato la testimonianza di un riservista che sembra suffragare le precedenti rivelazioni, considerate inattendibili dall'esercito. Secondo il popolare quotidiano britannico, l'anonimo militare ha raccontato di aver visto di persona in quattro occasioni i soldati del Queen's Lancashire Regiment mentre prendevano a calci e a pugni dei detenuti iracheni e ha precisato che ha denunciato gli episodi alla polizia militare. Un portavoce della difesa ha puntualizzato che la testimonianza «non ha nulla a che vedere con la storia delle foto della scorsa settimana».

    SERVIZI DI INFORMAZIONE - Un altro giornale, il «Guardian», ha riportato le dichiarazioni di un ex componente dei servizi di informazione militari statunitensi, Torin Nelson, che ha prestato servizio nella famigerata prigione di Abu Ghraib. Secondo lui, gran parte delle migliaia di persone rinchiuse nel grande centro di detenzione che sorge fuori Bagdad sono state arrestate ingiustamente. In alcuni casi, ha affermato, i militari americani hanno fermato i vicini. L'innocenza si ritorcerebbe contro coloro che sono stati arrestati senza motivo perché alimenterebbe l'aggressività dei carcerieri che vorrebbero delle ammissioni di colpa.
    7 maggio 2004 - Corriere.it anche sul tuo cellulare Tim, Vodafone o Wind <<Vai a tutte le altre notizie sull'Iraq
    IN RETE

    L'editoriale contro Rumsfeld sul «New York Times» (in inglese)
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

  3. #3
    email non funzionante
    Data Registrazione
    13 May 2009
    Messaggi
    30,192
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    "Sarà qualcun'altro a ballare, ma sono io che ho scritto la musica. Io avrò influenzato la storia del XXI secolo più di qualunque altro europeo".

    Der Wehrwolf

 

 

Discussioni Simili

  1. Risposte: 129
    Ultimo Messaggio: 17-04-10, 11:55
  2. "Mi assumo la responsabilità politica di Cuffaro"
    Di Ochtopus nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 28-01-10, 20:48
  3. Non sono d'accordo e me ne assumo tutte le responsabilità
    Di Danny nel forum Parlamento di Pol
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 16-10-07, 17:08
  4. Mi assumo ogni tipo di responsabilità
    Di alemaggia nel forum Parlamento di Pol
    Risposte: 50
    Ultimo Messaggio: 03-02-06, 21:04
  5. Bill Gates: o cambiano le cose o assumo tecnici cinesi.
    Di Totila nel forum Politica Estera
    Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 08-08-05, 20:02

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226