User Tag List

Visualizza Risultati Sondaggio: che fate?

Partecipanti
15. Non puoi votare in questo sondaggio
  • incacchiato: ci resto malissimo e nn scrivo più

    1 6.67%
  • fedele: mi piaceva leggerlo, quindi lo contatto su msn o da altre parti

    10 66.67%
  • amen: mi passa subito e dopo un po' nn ci penso più

    3 20.00%
  • quello che guarda avanti: era solo na roba virtuale, nn era importante. mi farò altri amici

    2 13.33%
Sondaggio a Scelta Multipla.
Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 34
  1. #1
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    07 May 2009
    Località
    INSUBRIA, next to the Ticino river
    Messaggi
    6,738
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Question Sondaggio: religione cattolica e Padania

    Togliamoci sto sasso dalla scarpa una volta per tutte.


    Alla luce delle varie millenarie malefatte del Vaticano, romano anch'esso, e delle recenti posizioni della chiesa antilega,vedi card. Ruini, il cattolicesimo è secondo voi una componente d'aiuto o di freno all'indipendentismo padano?


    Prego Totila e der werwholf di intervenire, come prego d'intervenire anche sursum corda e i moderatori del forum dei pagani, oltre ai vari padani pagani e perchè no, protestanti.

    Apriamo un confronto civile e togliamoci stò sasso dalla scarpa.


    Io rimango cattolico e secessionista.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Araldo
    Data Registrazione
    09 Mar 2004
    Località
    circondato da itagliani
    Messaggi
    678
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Se si parla di Padania: che sia libera!

    Se si parla di religione: che ognuno professi quella che vuole, senza rompere le scatole agli altri.

    Se si parla di potere temporale: che arrivino i musulmani!
    (ho la sensazione che nella fila dei sodomizzati io sia davanti, e Ruini sia sempre l'ultimo!)

    E pensa che anche io, come tutti in questo paese, esco dall'oratorio...

    Tristezza sempre più infinita!

  3. #3
    allevatore
    Data Registrazione
    09 Mar 2002
    Località
    campagna lombardo-veneta
    Messaggi
    4,930
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Ovviamente un freno visto che la chiesa cattolica è uno dei principali sostenitori dell'unità d'italia. Cmq utilizzare la religione per fare politica è sbagliato, per chi crede almeno.

  4. #4
    PADANIA LIBERA!
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    4,497
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    In origine postato da asburgico
    Ovviamente un freno visto che la chiesa cattolica è uno dei principali sostenitori dell'unità d'italia. Cmq utilizzare la religione per fare politica è sbagliato, per chi crede almeno.
    Concordo in pieno.La Padania ai Padani...poi se sono atei,buddisti,cattolici o protestanti....non cambia un kaiser.
    Saluti Padani

  5. #5
    Mjollnir
    Ospite

    Predefinito Re: Sondaggio: religione cattolica e Padania

    In Origine Postato da Jenainsubrica
    Togliamoci sto sasso dalla scarpa una volta per tutte.
    Alla luce delle varie millenarie malefatte del Vaticano, romano anch'esso, e delle recenti posizioni della chiesa antilega,vedi card. Ruini, il cattolicesimo è secondo voi una componente d'aiuto o di freno all'indipendentismo padano?
    Prego Totila e der werwholf di intervenire, come prego d'intervenire anche sursum corda e i moderatori del forum dei pagani, oltre ai vari padani pagani e perchè no, protestanti.
    Apriamo un confronto civile e togliamoci stò sasso dalla scarpa.
    Io rimango cattolico e secessionista.
    Rispondo alla tua chiamata, caro Jena.
    Come prima cosa, ti dirò che non è certo possibile, per noi che stiamo qua a scrivere, togliersi il sassolino definitivamente.
    Si tratta di cose molto + grandi di noi
    Quindi faccio solo 3 riflessioni senza pretese.

    Sul piano strettamente politico, penso che ciò sia un motivo di divisione: lo dice la realtà stessa, nella quale quasi nessun movimento politico è interamente confessionale. Le scelte religiose sono trasversali ai partiti e ai movimenti politici. Questo lo si vede anche in padania, dove la maggioranza di chi si definisce credente aderisce al cattolicesimo. Una maggioranza che poi diventa minoranza rispetto a indifferenti o totalmente atei.
    Quindi concludo che in questa fase storica siamo condannati per forza di cose allo stato laico.

    Sul piano culturale e identitario, più ampio, le cose sono più complicate. Da parte mia è indubbio che le radici dell'Europa non sono cristiane, come anche è indubbio che la chiesa ha potuto edificarsi solo su una base più nobile delle sue specifiche aggiunte.

    In ogni caso, l'alluvione di razze e rispettive tradizioni che stiamo subendo provoca in noi un profondo malessere: non possiamo non percepire che le nostre strutture mentali e sociali stanno cambiando quando non scomparendo. Da questo sia pagani che cristiani che laici potrebbero trarre l'indicazione pratica di non portare l'alienazione spirituale oltre il punto già raggiunto, cercando di porre un argine alle componenti estranee più virulente (una su tutte, l'islam).

    Per finire, penso che ritenere il cattolicesimo attento e solidale con le identità locali sia un equivoco storico-geografico, dovuto al fatto che in passato la chiesa è stata anche una potenza politica collocata al centro della penisola. Quindi per lo stato pontificio scongiurare l'unificazione italiana era vitale.
    Adesso, l'opportunismo della linea cattolica è evidente dal fatto che lo stato pontificio non c'è più e i vescovi si riempiono la bocca con l'italianità.

    Saluti a tutti.

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    11 Dec 2010
    Messaggi
    5,525
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    La critica alle attuali gerarchie vaticane è fuori discussione e apparenta tutti, anche se per diverse ragioni. Questo può essere un buon punto d'unità: la denuncia dell'ecumenismo e di ogni germe progressista che spoglia le nostre terre di tradizione esponendole a forti rischi sociali ed etnici. Non dimentichiamo inoltre che l'attuale patriottismo delle curie è contro-natura e presuppone l'esistenza di interessi e collisioni che col cattolicesimo non hanno nulla da spartire. Comunque credo in linea generale che non sia da promuovere l'esigenza di uno Stato padano senza interrogarsi sul perchè deve nascere l'esigenza di Padania,oggi, nel ventunesimo secolo, e quindi su quali vie, quali strade, possono davvero condurre alla vittoria. Non si può trattare di una semplice questione fiscale, perchè allora saremmo votati tranquillamente alla sconfitta stante la povertà disarmante dei nostri valori e delle nostre ambizioni. La questione economica può essere conseguente, coadiuvante, eristica ma non fondante, anche perchè i nostri standard di vita sono comunque alti e quindi non possono dare adito a proteste davvero significative: le rivoluzioni si fanno a pancia vuota. Si tratta piuttosto della presa di coscienza che qualcosa ci è stato e ci viene quotidianamente sottratto: non solo denaro ma il "senso" stesso dell' abitare le terre padane, minacciato sia dallo Stato che dal mercato e dai circoli viziosi che innesta (si pensi alla società dei consumi). Non si tratta quindi di fare emergere semplicemente uno Stato padano, ma di fare emergere le comunità padane e quindi la loro weltanschaung, la loro specificità culturale che deve essere tradotta nelle fondamenta politiche della nostra autonomia o indipendenza, all'interno di un nuovo progetto d'Europa. In questo contesto negare le radici cristiane non avrebbe senso e avvantaggerebbe i profeti dell'indifferenzialismo e del relativismo culturale, i fautori di un'emancipazione individualista che, in quanto tale, rifiuta il ruolo delle appartenenze e delle identità promuovendo un tipo d'uomo senza radici, senza "padri" e quindi senza terra. E allora, senza un orizzonte culturale capace di scegliersi e quindi di discriminare, donde verrebbe l'input alla Padania? Perchè padani quando fra padani, arabi, cinesi non passa alcuna differenza sostanziale, se non semplicemente fenotipica? Perchè far la Padania se l'uomo di domani che già si annuncia da destra e da sinistra, l'uomo libero da qualsiasi appartenenza, atomo individuato e camaleontico, potrà avere come patria il globo, come concittadini gli esseri umani tout court, come fede l'ecumenismo, come lingua l'inglese? In questo contesto abitare la Padania, lottare per la sua dignità, cercarne la Kultur, sentirsi "custodi" di un orizzonte da trasmettere sarà completamente privo di senso. E questa Padania è stata ed è cristiana, oggi non in maniera fervente, ma la cui coscienza è costruita fortemente sull'idea di un Dio che si fa uomo, un Dio che, sottolineo, NON HA MAOMETTO PER SUO PROFETA.

    Saluti

  7. #7
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Località
    La Lupa romana è una cagna bastarda che muore allattando 2 figli di puttana
    Messaggi
    8,867
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    La chiesa cattolica sia pre che post concilio vatikane 2° ha da sempre ostacolato e frenato l'indipendentismo padano-alpino, poi ognuno è libero di credere quello che vuole, in fondo son scelte personali.
    Tu che odi dio e la vita cristiana
    Senti la sua presenza come un doloroso cancro
    Vengano profanate e profanate aspramente
    Le praterie del cielo bagnate di sangue

    Odiatore di dio
    E della peste della luce

    Guarda negli occhi paralizzati di dio
    E sputa al suo cospetto
    Colpisci a morte il suo miserevole agnello
    Con la clava

    Dio, con ciò che ti appartiene ed i tuoi seguaci
    Hai mandato il mio regno di Norvegia in rovine
    I tempi antichi, le solide usanze e tradizioni
    Hai distrutto con la tua orrida parola
    Ora vai via dalla nostra terra!

  8. #8
    PADANIA NEL CUORE
    Data Registrazione
    07 Apr 2003
    Località
    dall'amata Padania
    Messaggi
    1,731
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    la vergognosa struttura ecclesiastica attuale è sicuramente di freno alla liberta' della Padania come lo è nei confronti di ogni liberta' che non sia funzionale al suo sporco interesse temporale.
    Concordo sul fatto che la religione non debba essere fattore di divisione fra padani.
    Il cardinale Ruini? Per cortesia non citatelo dopo i pasti.
    Questi personaggi porteranno al disastro 2000 anni di cattolicesimo.
    TIOCH FAID AR LA'

  9. #9
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    07 May 2009
    Località
    INSUBRIA, next to the Ticino river
    Messaggi
    6,738
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Thumbs up OTTIMO

    i]In origine postato da Mjollnir [/i]
    [B]In ogni caso, l'alluvione di razze e rispettive tradizioni che stiamo subendo provoca in noi un profondo malessere: non possiamo non percepire che le nostre strutture mentali e sociali stanno cambiando quando non scomparendo. Da questo sia pagani che cristiani che laici potrebbero trarre l'indicazione pratica di non portare l'alienazione spirituale oltre il punto già raggiunto, cercando di porre un argine alle componenti estranee più virulente (una su tutte, l'islam).

    Per finire, penso che ritenere il cattolicesimo attento e solidale con le identità locali sia un equivoco storico-geografico, dovuto al fatto che in passato la chiesa è stata anche una potenza politica collocata al centro della penisola. Quindi per lo stato pontificio scongiurare l'unificazione italiana era vitale.
    Adesso, l'opportunismo della linea cattolica è evidente dal fatto che lo stato pontificio non c'è più e i vescovi si riempiono la bocca con l'italianità.

    Saluti a tutti.


    OTTIMI SPUNTI DI RIFLESSIONE








    Aggiungo che un elemento di differenziazione dal cattolicesimo romano è costituito dalla chiesa Ambrosiana e inoltre in PDN è presente il patriarcato di Venezia.

  10. #10
    Globalization Is Freedom
    Data Registrazione
    05 Mar 2002
    Messaggi
    2,486
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Secondo me è "neutrale". Conosco fior di padanisti che sono cattolici e altrettanti anti-cattolici, e conosco fior di cattolici che sono padanisti e altri anti-padanisti. Poi ci sono i fessi, ma quelli sono equamente ripartiti
    "Non spargerai false dicerie; non presterai mano al colpevole per essere testimone in favore di un'ingiustizia. Non seguirai la maggioranza per agire male e non deporrai in processo per deviate la maggioranza, per falsare la giustizia. Non favorirai nemmeno il debole nel suo processo" (Esodo 23: 1-3)

 

 
Pagina 1 di 4 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Risposte: 149
    Ultimo Messaggio: 25-10-14, 11:17
  2. Prof. di religione cattolica
    Di alphabetagamma nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 31-05-10, 16:55
  3. gli ufo e religione cattolica
    Di Cuordy nel forum Cattolici
    Risposte: 74
    Ultimo Messaggio: 14-06-09, 17:47
  4. DIBATTITO- L'ora di religione Cattolica a scuola
    Di Tipo Destro nel forum Conservatorismo
    Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 30-12-08, 18:44
  5. Ora di religione cattolica ... tornerà obbligatoria?
    Di padre Nicola nel forum Chiesa Ortodossa Tradizionale
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 05-01-07, 21:01

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226