User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 12
  1. #1
    Nuovo Iscritto
    Data Registrazione
    27 May 2004
    Messaggi
    22
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito I limiti della Chiesa Cattolica

    In questo periodo, in cui sono sotto gli occhi di tutti i limiti della religione islamica, almeno come viene insegnata in certi paesi, sharia, donna privata dei diritti più elementari ecc., mi sembra giusto denunciare anche i limiti della Chiesa Cattolica. La cosa che più disapprovo della Chiesa, è la sua posizione sull'uso del preservativo e degli anticoncezionali in genere, perchè mi sembra assai improbabile che possa aver parlato di invenzioni future, rischiando solo di confondere i suoi discepoli. Ma questa del resto è l'unica cosa che oggi disapprovo fortemente degli attuali precetti della Chiesa, perchè se la Chiesa vuole essere una vera guida credo che anche i suoi precetti debbano essere realisti e perciò adattarsi al tempo che si sta vivendo. Quindi mi sembra sbagliato dare precetti teorici, impossibili da rispettare nella realtà quotidiana e che possono creare e stanno creando in altre parti del mondo gravi problemi (sovrappopolazione) a tutta l'umanità. Per esempio credo che se i maschi e specialmente quelli più giovani che vivono nei paesi mediterranei, cioè in paesi molto caldi, lavorassero di più di mano, prima di uscire con le ragazze e non dopo, non vedrebbero nelle femmine solo il buco e forse i rapporti tra i due sessi sarebbero più sinceri e meno matrimoni andrebbero a rotoli. Per dirla proprio tutta, c'è anche un'altra cosa che disapprovo fortemente, cioè il dogma del celibato/nubilato per i preti e le suore. Anche questo dogma non credo che sia stato enunciato da Gesù e se a quei tempi i discepoli non avevano famiglia, credo che sia perchè ciò li avrebbe resi estremamente vulnerabili e quindi inadatti al loro compito. Naturalmente preti e suore dovendo essere degli esempi per la società, credo che non dovrebbero mai contrarre matrimoni o comunque avere rapporti di natura omosessuale, pena l'espulsione dalla Chiesa. Questa regola mi sembra veramente assurda, anche alla luce del fatto che solo le "gioie" e i "dolori" del matrimonio possono rendere l'essere umano veramente completo e quindi adatto ad un compito così importante, come l'insegnamento della parola di Gesù. Poi sono anche praticamente a favore dell'aborto, perchè credo che questa scelta sia un diritto della donna, ma vi sono teoricamente assolutamente contrario, perchè mi rendo conto che si tratta in ogni caso di un omicidio. Cioè mi spiego meglio: spero proprio che in un futuro il più vicino possibile, nessuna donna si senta più costretta a scegliere di abortire e quindi su questo concordo con il ruolo e la posizione odierna della Chiesa. Ah, un'ultima cosa riguardante l'aborto: permetterei l'uso dei feti abortiti per le ricerche genetiche sulle malattie così come è permesso l'espianto degli organi, perchè visto che questi bambini non nasceranno mai, almeno il loro sacrificio non sarà stato inutile e permetteranno di salvare altre vite o in ogni caso di migliorare la qualità della vita di altri uomini. Poi vista l'importanza e quindi il relativo business, credo che queste ricerche saranno condotte in ogni caso, probabilmente in altri paesi con legislazioni meno "severe", quindi mi sembra meglio che vengano effettuate direttamente nei paesi occidentali sotto stretto controllo etico/legislativo. Comunque a me la religione cristiana piace molto, delle religioni e filosofie di cui ho letto qualcosa trovo che sia ancora la migliore, anche per la ricchezza di esempi e di parabole con cui è spiegata nella Bibbia. Certo la sua idea principale degli uomini tutti fratelli era utopistica 2000 anni fa, con le conoscenze mediche, tecnologiche e scientifiche di allora, ma credo che sia sempre la meta a cui dobbiamo tendere ed è l'idea principale da cui discende tutta la cultura occidentale: democrazia, diritti umani e quant'altro. La Chiesa mi piace un po' meno, sia per quello che è diventata nel corso dei secoli, sia per come sono state stravolte le idee di Gesù, sia per gli orrori che ha compiuto in passato. Credo che lo stesso Gesù, se vedesse come sono state stravolte e manipolate le sue idee e le atrocità, che sono state compiute in suo nome, inorridirebbe. Mi è piaciuta molto anche la ricostruzione storica fatta da Mel Gibson nel film "La passione" della morte di Gesù, molto verosimile, perchè ha dipinto i romani come credo che fossero in quel periodo, in cui erano all'apice della loro potenza, cioè con dei governanti saggi, poi si sa il popolo e i soldati lo sono di meno e il clero di qualunque religione cerca sempre di conservare i suoi privilegi e di eliminare o zittire coloro che potrebbero mettere in pericolo questi stessi privilegi. Anche se il film non mi è piaciuto, perchè 2 ore di sangue non sono mai un bello spettacolo e credo che dovrebbe essere almeno vietato ai 14 anni. Sono inorridito all'idea che volevo portare mio figlio che ha quasi 4 anni a vederlo insieme a me, per fortuna che non l'ho fatto. Tornando alla Chiesa, nel momento che ha avuto il coraggio di ammettere gli errori del passato, prima fra tutte le grandi religioni monoteistiche umane e questo trovo che sia un grande merito di cui è giusto dare atto, la Chiesa ha ammesso che è solo un'istituzione umana e non di origine divina. Quindi come tutte le cose umane è fallibile e ciò implica che potrebbe fare errori anche oggi o domani. Ma si sa l'uomo non è perfetto, è fatto di carne e gli orrori del passato pesano ancora sulle spalle degli uomini di oggi e in molte parti del mondo purtroppo avvengono ancora oggi. Capisco che la Chiesa Cattolica essendo l'istituzione umana più antica, ha 2000 anni, certamente non si può muovere alla velocità di internet, perchè rischierebbe di confondere i fedeli, molti dei quali come mia nonna e mia madre già avanti negli anni. I mutamenti è sempre meglio che avvengano gradualmente e non certo con le rivoluzioni, anche se con i problemi di questo periodo storico vedo la necessità di accelerare un po' il passo. Ma solo un po', neh. :-)

    Luca, my homepage http://www.onlywords.it

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Ospite

    Predefinito

    Caro Luca, vedo una bella dose di disinformazione.

    1) anticoncezionali. I paesi che più sono colpiti dal boom demografico che tanto deplori sono, gruardacaso, tutti a maggioranza non cristiana: India, Cina, paesi arabi e paesi africanim, rispettivamente a maggioranza induista, buddista/atea, islamica/animista.
    Dubito fortemente che questi popoli non usino gli anticoncezionali perchè il Papa è contrario.

    2) il celibato sacerdotale non è un dogma, tanto è vero che nelle Chiese orientali unite a Roma esiste il sacerdozio uxorato. La cosa riguarda solo la Chiesa latina ed è un principio affermatosi dai primi secoli, e codificato come vincolante dal Concilio di Elvira del IV secolo. Ora, siccome per laChiesa laTradizione è vincolante come la Parola di Dio, è ovvio che un cambiamento nel senso da te auspicato non verrà MAI adottato, grazie a Dio.

    3) I monaci e le suore non si sono mai potuti sposare fin dalla loro fondazione; scopo degli ordini e delle congregazioni religiose è proprio quello della coabitazione fra persone dello stesso sesso per votarsi esclusivamente a Dio.
    Riguardo a questi temi puoi consultare, per dire le più recenti- le encilciche di Paolo VI "Sacerdotalis coelibatus","Ecclesiam suam" e "Humanae vitae", disponibili sul sito del Vaticano (www.vatican.va)

    Riguardo al resto, riprenderò l'argomento con più calma quando potrò, semrpe se qualcuno non mi aiuta rispondendo.

  3. #3
    Nuovo Iscritto
    Data Registrazione
    27 May 2004
    Messaggi
    22
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Mi sembra che tu stia attribuendo alla Chiesa Cattolica dei meriti che non ha e che invece credo siano da attribuire al progresso scientifico e tecnologico dell'occidente. Progresso che la Chiesa ha sempre cercato di frenare in tutti i secoli dopo la venuta di Gesù appena è arrivata al potere, perchè come tutte le caste che prendono il potere è diventata un'istituzione conservatrice che ha orrore delle nuove idee e ha perso la carica innovativa che era contenuta nel messaggio di Gesù. Il problema è che oggi il suo potere decresce ogni giorno che passa e se vuole evitare che il messaggio di Gesù si disperda in mille rivoli, ognuno con diversa interpretazione, l'unica strada che le rimane IMHO è il cambiamento. Io non sono un profondo conoscitore delle cose di Chiesa, ma in effetti mi sarebbe sembrato strano che una persona illuminata come Gesù, che io considero il più grande filosofo in assoluto di tutti i tempi, avesse enunciato una simile condanna, quale è il celibato sacerdotale, per le persone che predicano le sue idee. Comunque questa che tu forse vedi come una critica se rifletti bene ti accorgi che è a favore della Chiesa, perchè altrimenti credo che si avrà un calo sempre maggiore delle vocazioni, a meno di non andarle a pescare per fame nei paesi in via di sviluppo.

  4. #4
    Nuovo Iscritto
    Data Registrazione
    27 May 2004
    Messaggi
    22
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Perchè oggi la gente che non soffre più la fame, non si accontenta della promessa di felicità nel regno dei cieli, ma vuole giustamente essere felice anche nella vita terrena.

  5. #5
    Nuovo Iscritto
    Data Registrazione
    27 May 2004
    Messaggi
    22
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Non mi sembra che il regno dei cieli sia precluso a chi è stato felice anche in terra, se ha vissuto secondo l'insegnamento di Gesù.

  6. #6
    Nuovo Iscritto
    Data Registrazione
    27 May 2004
    Messaggi
    22
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Sulla terra avere una vita completa, cioè godere anche delle gioie del matrimonio, ma specialmente delle gioie che danno i figli. I bambini. Le uniche creature veramente pure in questo nostro mondo e da cui dovremmo sempre prendere esempio.

  7. #7
    **********
    Data Registrazione
    04 Jun 2003
    Messaggi
    23,775
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by lucaluca
    Non mi sembra che il regno dei cieli sia precluso a chi è stato felice anche in terra, se ha vissuto secondo l'insegnamento di Gesù.
    Poche parole. Diceva S. Filippo Neri, la cui festa liturgica ricorreva qualche giorno fa, che "chi non va all'inferno da vivo, ci va da morto".
    La Chiesa non ha bandito la felicità, solo che questa, per essere davvero tale, non può essere trovata al di fuori del Creatore. Diceva ancora S. Filippo Neri: "Chi cerca la ricreazione fuori dal Creatore, non la troverà giammai".
    Insomma, se per felicità intendi l'appagamento dei sensi, è evidente che esso preclude la via del Cielo, dal momento che svia dal fine proprio dell'uomo (che è quello di ricercare il Vero Bene, cioè Dio). Se, invece, la intendi nel senso di ricercare Dio, Unico Sommo Bene, allora si può essere pienamente felici anche qui.
    Insomma, se le felicità umane, che l'uomo trova sviando dal suo fine, non sono veramente tali; sono effimere. Se invece ricerchi la felicità in Dio, trovando in Lui tutto il senso della tua vita, allora sì che sei l'uomo più felice di questo mondo, perchè chi ha Dio, ha tutto; chi non ha Dio, non ha niente.
    Cordialmente

    Augustinus

  8. #8
    **********
    Data Registrazione
    04 Jun 2003
    Messaggi
    23,775
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by lucaluca
    Sulla terra avere una vita completa, cioè godere anche delle gioie del matrimonio, ma specialmente delle gioie che danno i figli. I bambini. Le uniche creature veramente pure in questo nostro mondo e da cui dovremmo sempre prendere esempio.
    Anche qui. I figli non sono un fine, sono solo un mezzo attraverso i quali giungere a Dio. Analogamente per il matrimonio. Esso non è fatto per rinchiudersi egoisticamente in se stessi, ma per aprirsi è donarsi all'altro e, in ultima analisi, a Dio. Se tutto è a Lui finalizzato, ecco che puoi godere della vera gioia; altrimenti proverai solo piaceri passeggeri, che, trascorsi, ti lasceranno il ventre più vuoto di quanto l'avevi.
    Le creature, insomma, non possono mai essere il fine tuo, mio, di chiunque, ma solo lo strumento che avvicina a Dio.
    Spero che sia chiaro.

    Augustinus

    P.S.: Una piccola annotazione per il primo tuo post in questo thread. La fede cattolica o religione cattolica non è una filosofia o un insieme di dottrine filosofiche. E' prima di tutto una Persona, cioè N.S. Gesù Cristo, che si è rivelato agli uomini assumendo la forma umana, patendo e morendo per noi, risorgendo al terzo giorno. Dunque, non confondiamo la fede cattolica con le filosofie umane. Grazie. Ed ancora. Per incidens: il celibato per i sacerdoti non è dogma di fede, ma mera legge ecclesiastica.

  9. #9
    Ospite

    Predefinito

    La cosa strana è che quando certa gente parla di libertà subito aggiunge che vuole l'abolizione del celibato: ma allora, uno sarà libero di non sposarsi e di diventare sacerdote?
    oppure la libertà dev'essere imposta in un unico senso a tutti? perchè se uno non è libero di decidere il proprio futuro, allora è inutile parlarne.
    Chi diventa sacerdote rinuncia liberamentre e scientemente al matrimonio e alle sue conseguenze, quindi non c'è da discutere.

    Questo è lo stesso ragionamento che facevano i giacobini quando invadevano i monasteri di clausura per "liberare" le giovani dalle grate etc.

  10. #10
    Nuovo Iscritto
    Data Registrazione
    27 May 2004
    Messaggi
    22
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Originally posted by Falansterio
    Quella di "vita completa" mi pare una definizione molto fumosa.
    Per le persone che non l'hanno mai provata, può essere fumosa, ma forse parlare con loro è come parlare con i sordi, se non fanno neanche lo sforzo di ascoltare le ragioni dell'altro.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. più dannosi della chiesa cattolica
    Di MaIn nel forum Laici e Laicità
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 08-10-12, 09:05
  2. Contro l'infallibilità della Chiesa cattolica: le prove della fallibilità dei papi
    Di Ichthys nel forum La Filosofia e il Pensiero Occidentale
    Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 28-11-08, 22:41
  3. L'arroganza della chiesa non ha limiti!
    Di Eyes Only (POL) nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 53
    Ultimo Messaggio: 31-01-07, 18:07
  4. L'ingordigia senza limiti della chiesa cattolica
    Di Morghen nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 11-11-06, 00:16
  5. I limiti della Chiesa Cattolica
    Di lucaluca nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 28-05-04, 12:28

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226